Logitech Revue: il cuore di un netbook nel nuovo box con la GoogleTV

25 Ottobre 2010 4


I ragazzi di iFixit ne hanno fatta un'altra delle loro. Dopo essersi procurati la nuova Logitech Revue, hanno deciso di analizzarla come solo loro sanno fare: smontandola!

Logitech non ha mai diramato le specifiche più intime di questo prodotto ma grazie a questa analisi approfondita possiamo capire meglio cosa c'è alla base di quello che per molti è un successo annunciato. Ad una prima occhiata quello che colpisce maggiormente è il tanto spazio a disposizione all'interno dello chassis, elemento che aiuta molto in termini di dispersione del calore.


Dopo aver rimosso il complesso ventola-dissipatore, ecco apparire il cuore della GoogleTV di Logitech; si tratta di un Intel Atom da soli 1.2GHz, poco più potente del processore A4 di Apple da 1GHz (presente sulla Apple TV oltre che su iPad, iPhone 4 e iPod Touch), ma in grado di gestire più thread contemporaneamente; la memoria RAM disponibile è di 1GB DDR3 alla quale però vanno aggiunti 5GB di NAND Flash.

Si tratta di una configurazione piuttosto essenziale che poco giustifica il prezzo di 300 dollari al dettaglio; come iFixit ci tiene a sottolineare, parliamo di una dotazione hardware equiparabile a quella offerta dai netbook presentati nel periodo autunno 2008 - inverno 2009!

Allo stesso prezzo - o quasi - non è forse meglio prendere un HTPC dalle specifiche sicuramente superiori?

via

Condividi


4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Cerbero

Effettivamente a livello di specifiche è praticamente uguale al mio EeePC 1101HA.

mmorselli

Un Intel Atom dovrebbe essere molto più potente di un A4, la frequenza conta poco in questi casi, è il numero di transistor e il livello di parallelismo che conta. Un Atom consuma anche molto di più, non potrebbe essere montato in un telefonino, a differenza di A4. Il consumo, spesso, va pari passo con la potenza. Oltretutto in oggetti del genere non è la CPU a fare il grosso del lavoro, ma la scheda video.
Dal momento che ci gira una versione personalizzata di Android dubito avrà problemi di prestazioni, con quell'hardware.

Speriamo che qualcuno estragga presto la ROM ... Un Android 2.X per Intel mi piacerebbe parecchio...

Gabriel

Beh, se il software viene ottimizzato per questo tipo di hardware allora non credo che ci saranno problemi di rallentamenti o poca potenza a disposizione. Ricordiamo che le specifiche dei nostri pc sono molto elevate solo perchè è più semplice (e più conveniente per gli sviluppatori) aumentare la potenza di calcolo che ottimizzare il software per le svariate configurazioni hardware

David Morpurgo

aspettiamo con ansia porting del "google tv os" su altri supporti...

Netflix: tempi non maturi per l'Italia, tra banda larga e timori per le emittenti

Cuffie Philips a IFA: ecco NC1,Fidelio M2 e Fidelio X2

Philips A1-PRO: le nuove cuffie da DJ | foto da HDblog

Philips B5: la soundbar con surround on demand si aggiorna