Primi dettagli su trama e gameplay di Tomb Raider

08 Dicembre 2010


Dopo l'annuncio ufficiale da parte del publisher Square Enix, è già in rete l'articolo che la famosa rivista americana Game Informer tratterà nel numero di gennaio sull'atteso reboot di Tomb Raider, sviluppato da Crystal Dynamics, anticipandone i primi dettagli.

Durante l'avventura Lara Croft avrà 21 anni, ed appena finita l'accademia si troverà a voler girare il mondo alla ricerca di tesori e manufatti introvabili. Per questo deciderà di prendere parte ad una spedizione per la ricerca di una particolare reliquia al largo delle coste giapponesi; a quanto pare tuttavia le cose non andranno come sperato, a causa di una tempesta che distruggerà e farà naufragare la nave da trasporto su di una misteriosa isola.

Fortunatamente Crystal Dynamics ha fatto sapere che nel corso dell'avventura non saremo totalmente soli, ma saranno presenti indigeni e altri superstiti al naufragio.

Una delle caratteristiche più importanti che differenzieranno il gioco dai suoi precedessori sarà il livello di violenza utilizzato.

Il gioco sarà alquanto violento e non risparmierà, nel caso, neanche la protagonista: infatti ogni volta che falliremo, vedremo morire Lara in maniera atroce. Il magazine ci riporta un paio di esempi: potrà capitare che Lara venga pugnalata mortalmente al petto e il suo assalitore, poi, le chiuda gli occhi dopo averla uccisa; oppure, se non dovessimo riuscire ad evitare una frana, mentre le gambe della protagonista saranno bloccate da alcuni massi, altri la colpiranno in testa uccidendola.

La sopravvivenza sarà uno dei fattori base del gioco, perché per proseguire l'avventura sarà necessario rifocillarsi di cibo e acqua potabile. Oltre che dai nemici, sembra che dovremo difenderci anche dall'isola e dal suo ecosistema, fatto di animali, di condizioni climatiche variabili e di eventi naturali e atmosferici.

Ad oggi lo sviluppatore non ha rivelato che armi utilizzeremo nel corso dell'avventura, tuttavia in alcune immagini si intravedono un fucile, un arco e una pistola. Non mancheranno diversi campi base dove poter raccogliere specifici oggetti utili per la costruzione di nuove armi o strumenti particolari. I campi base serviranno anche per spostarci velocemente all'interno dell'isola, quindi si presume siano una sorta di punti di "teletrasporto" alla pari dei tunnel di Assassin's Creed: Brotherhood.

Un altro grosso cambiamento alla saga è la scomparsa della mira automatica. In questo gioco sarà presente una modalità di mira manuale che secondo gli sviluppatori è ai vertici del genere degli shooter e può competere con qualsiasi rivale.

Ma la più grande differenza tra questo nuovo gioco e i capitoli precedenti rientra nella libertà del giocatore. Il capo studio di Crystal Dynamics, Darrell Gallagher, ha dichiarato alla rivista che  mentre in passato esisteva una sorta di metodo chiamato "fumo e specchi", in grado di dare al giocatore una sensazione di libertà anche se Lara era obbligata a seguire un percorso prestabilito, questa volta, invece, il giocatore avrà totale libertà di dirigersi dove vuole. Ci troveremo infatti all'interno di un'isola vastissima nella quale potremo decidere la strada da intraprendere per raggiungere l'obiettivo prestabilito.

Per finire, un fattore importante nel corso del gioco sarà la crescita del personaggio. Con il passare del tempo infatti assisteremo ad una crescita emotiva della protagonista, con la presenza tra l'altro di nuove armi ed acrobazie che ne aumenteranno le abilità rendendo esplorabili alcune zone dell'isola precedentemente inaccessibili.

Insomma, con una protagonista che da sola vale l'acquisto del titolo e tutte queste novità di gameplay, il nuovo Tomb Raider si prospetta essere decisamente un must have del 2011. Ancora incerte le piattaforme (di sicuro Xbox 360 e PlayStation 3) e il periodo di rilascio.

Seguono gli scan della rivista Game Informer che illustrano le prime caratteristiche del prossimo Tomb Raider.











Condividi


Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

Un ingegnere norvegese ha creato un robot a forma di sfera, capace di rotolare a comando e trasformarsi (video)

La stampa in 3D riprodurrà cellule tumorali per aiutare la ricerca

SRI ha realizzato micro-robot magnetici, molto veloci e capaci di operare in gruppo (video)

Scoperto un pianeta "cugino" della Terra, che potrebbe ospitare forme di vita (video)