I nostri blog

LiquidGlide: un super rivestimento scivoloso per liberare il ketchup (e non solo) all’istante! (video)

Di il 27 maggio 2012

Stanchi di aspettare che il ketchup esca fuori dalla bottiglia o di acciuffare l’ultimo goccio di maionese? Ancora una volta, grazie alle menti brillanti del MIT, è arrivata la soluzione: LiquiGlide, un rivestimento che rende l’interno dei contenitori super-scivoloso.

Si tratta di contenitori al cui interno vi è la presenza di sostanze che riducono notevolmente l’attrito, in realtà già utilizzate negli alimenti, sono completamente atossiche e possono essere applicate a vetro, metallo, ceramica o plastica. Peccato che gli inventori non abbiamo ancora specificato quali siano queste sostanze e in che dose e combinazione vengano applicate.

Ci sono anche progetti per l’utilizzo in oleodotti e altri condotti in cui vi sono ostruzioni che si formano troppo facilmente. Lo stesso principio, ad esempio, potrebbe essere applicato per evitare che il ghiaccio si attacchi al parabrezza.

E’ difficile credere quanto funzioni bene fino a quando non lo si vede in azione. Ecco un video:

Storie:
Scopri i prezzi più convenienti
Al momento non sono disponibili offerte

Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

Regolamento
  • Fabio La Torre
  • Tony_the_only

    Porca miseria se funziona bene!!! O_O
    Quando smadonno ogni volta che rimane un goccio di ketchup nella bottiglia e se non ti ricordi di girarla in precedenza ci puoi stare pure una giornata ad aspettare che l’ultimo ketchup fuoriesca dalla bottiglia.

  • http://twitter.com/Rashy221 Rashy221

    ecco,mettiamolo negli scarichi e addio idraulici :D

  • Andrea Stefano Corti

    lo volevo sullo scivolo quando ero piccolo!!!

  • alspecial

    sara sicuramente qualcosa di dannoso per la salute gia ci riemipono di conservanti figuriamoci ora con sta scemita dello scivolo rivoglio le campagnie di una volta

    • LeChuck

      “Si tratta di contenitori al cui interno vi è la presenza di sostanze che riducono notevolmente l’attrito, in realtà già utilizzate negli alimenti, sono completamente atossiche e possono essere applicate a vetro, metallo, ceramica o plastica.”

^ Torna in cima