Traduttore lingua dei segni, e i gesti diventano parole (video)

28 Maggio 2012


Alcuni studenti d'ingegneria della Cornell University stanno lavorando su un progetto davvero utile ed interessante: un dispositivo indossabile come un guanto in grado di rilevare qualsiasi movimento delle mani associandolo ad una specifica parola. La lingua dei segni utilizzata dagli audiolesi potrebbe dunque evolversi grazie ad una simile invenzione, rendendola di facile comprensione per tutti con vantaggi evidenti per la comunità.

Ranjay Krishna, Seonwoo Lee e Si Ping Wang hanno lavorato l'intero semestre passato per sviluppare il "guanto", utilizzando un buon numero di accelerometri, sensori di contatto e altri atti a riconoscere le flessioni delle dita per la produzione di parole più complesse. I gesti acquisiti dal computer vengono immediatamente trasformati in lettere, parole e frasi ma, ovviamente, il progetto è ancora in piena fase evolutiva e un'accuratezza ancora maggiore può essere facilmente pronosticata.

Per un'applicazione realistica del dispositivo i ricercatori della Cornell hanno previsto un piccolo ricevitore da indossare a corredo del guanto alimentato da una comune batteria 9 volt. Rimaniamo dunque in attesa di ulteriori miglioramenti, ben felici che la tecnologia sia sempre più sensibile nel mettersi a disposizione per cause non esclusivamente dedicate al "mercato consumer".

Cornell

Condividi


Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

Un ingegnere norvegese ha creato un robot a forma di sfera, capace di rotolare a comando e trasformarsi (video)

La stampa in 3D riprodurrà cellule tumorali per aiutare la ricerca

SRI ha realizzato micro-robot magnetici, molto veloci e capaci di operare in gruppo (video)

Scoperto un pianeta "cugino" della Terra, che potrebbe ospitare forme di vita (video)