Moduli abitativi EXO per le emergenze: facilità di trasporto, costo accessibile e maggiore confort

11 Giugno 2012 5


I disastri naturali fanno ormai parte della nostra quotidianità, eventi inattesi e potenzialmente distruttivi si ripetono di continuo nelle zone più disparate del pianeta. Senza dover andare troppo lontano è doveroso riportare come esempio l'emergenza che la popolazione dell'Emilia Romagna sta affrontando in queste ultime settimane, una situazione estremamente delicata dal quale è importante acquisire esperienza per una migliore gestione della prevenzione.

I meccanismi che si attivano in tali situazioni sono spesso efficaci sull'immediato, senza riuscire a dare però soluzioni più confortevoli alle popolazioni colpite qualora gli eventi siano duraturi o abbiano recato danni significativi. Pensiamo ad esempio all'Uragano Katrina, che lasciò senza casa 92.ooo abitanti di New Orleans e dopo 6 mesi solo il 15% aveva trovato posto in soluzioni temporanee diverse da tendopoli o similari. Dati allarmanti che riguardano lo stato economicamente più avvantaggiato al mondo.

A questo preciso scopo la Reaction Housing System ha sviluppato e prodotto la EXO, un piccolo modulo abitativo facilmente trasportabile grazie alla forma, dotato di uno spazio interno di 7.2 metri quadrati e 4 posti letto adatti ad una famiglia media. L'idea è quella di fornire un luogo sicuro, economicamente sostenibile, tecnologicamente avanzato e in grado di interconnettersi con gli altri moduli abitativi per creare strutture più complesse e confortevoli. Il trasporto è un'aspetto molto importante, ed una nave cargo di grandi dimensioni sarebbe in grado di caricare fino a 300.000 Exo se fosse necessario.


Il modulo è composto fondamentalmente da 2 componenti, ovvero la campana e la base. La messa in funzione di un singolo EXO richiede solo 2 minuti di tempo, motivo per cui un gruppo ristretto di sole 20 persone sarebbe in grado di rendere utilizzabili centinaia, se non migliaia di unità, in una sola giornata di lavoro. Il design essenziale e tutte le soluzioni adottate internamente sono predisposte a dotare il modulo abitativo di confort basilari come aria pulita/condizionata, luci a LED, acqua ed energia elettrica. I quattro posti letto si trasformano (quelli inferiori) in sedie e la possibilità di connettere diverse unità può creare spazi più ampi e confort sempre più apprezzabili data la situazione d'emergenza.

Il costo di ogni singola unità è previsto in circa 5 mila dollari, una cifra assolutamente accessibile dato il tipo di utilizzo per il quale è destinato, che potrebbe rendere sensibilmente più dignitosa la permanenza di sfortunate popolazioni uscite a forza dalle proprie abitazioni.

Gizmag

Condividi


5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
FULspeed

Trovo anch'io che siano un po' troppo cari, anche perché sono veramente piccoli, e mi chiedo dove mettono l'aria condizionata quando sono impilati... Poi mi chiedo perché si debba andare a comprare un prodotto made in USA, quando dovremmo essere perfettamente in grado di realizzarlo in Italia, probabilmente a costi inferiori, e magari anche piú confortevole!

Fabio Flabbertech

Beh vuoi paragonalo ad una tenda che tiene caldo in estate e freddo in inverno? che non ha ne acqua ne gas ne luce all'interno? dai, bisogna anche capire la situazione, e per tutte quelle predisposizioni è davvero una cifra irrisoria

noez88

per un modulo abitativo riutilizzabile facilmente trasferibile e con quei confort non è tanto ti assicuro ;)

Nicola Drusian

...se i 5000 dollari...(al cambio..in italia..5000 euro..;) )..sono comprensivi di sistema di aria condizionata...attacchi luce acqua e gas....non sono tantissimi..,anche se..visto che..almeno da noi...il clero ha migliaia e migliaia di appartamenti...avuti in donazione...si potrebbe usare prima quelli.

LucaS888

sembra una campana di plastica come quelle per la raccolta dei vestiti.
Alla fine nulla più di una "tenda rigida", 5000 dollari mi sembrano un po tanti.

Lanciata una petizione contro le funzioni "100Hz" dei TV

GoPro HERO, "il cambio di marcia": la Recensione di HDblog.it

GoPro HERO 4 BLACK: la Recensione di HDblog.it

Nilox F-60 Evo Action Cam: la Recensione di HDblog.it | Video