Omron presenta la fotocamera per smartphone con sensore termico! (video)

19 Luglio 2012


Omron ha sviluppato un piccolo sensore a infrarossi senza contatto fisico e ad alta sensibilità utilizzando la tecnologia MEMS. In sostanza, potrete vedere sul vostro smartphone o tablet il calore di ciò che inquadrate con la fotocamera.
Destinato all'impiego come sensore di presenza umana in dispositivi a basso consumo di potenza, può essere utilizzato anche per altre applicazioni come ad esempio la fotocamera di uno smartphone. Le parole dei responsabili chiariscono ogni dubbio:

Ecco un'applicazione chiamata il "Too hot to eat sensor". Il sensore è posizionato sotto la camera dello smartphone e rileva la temperatura effettiva degli oggetti. Così, per esempio, quando viene visualizzata l'immagine di una tazza e premo il pulsante dedicato, possiamo scoprire la temperatura del liquido all'interno della tazza. E questo è solo un modo in cui questa tecnologia può essere utilizzata.

I classici sensori piroelettrici si basano sulla rilevazione del movimento, non sono cioè in grado di rilevare la presenza di oggetti che non sono in movimento, ma, in questo caso, utilizzando un sensore termico per la presenza umana, gli oggetti non in movimento possono essere rilevati facilmente.

Questo sistema ci può dire se c'è qualcuno e quindi può essere utilizzato in sistemi di sicurezza. D'altro canto, può anche rilevare se non vi è nessuno e quindi potrebbe essere utilizzato anche per risparmiare energia, spegnendo le luci, o abbassando i condizionatori d'aria.


Se il sensore è collegato ad un PC, si può accendere il monitor o disattivarlo a

Condividi


Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

Un ingegnere norvegese ha creato un robot a forma di sfera, capace di rotolare a comando e trasformarsi (video)

La stampa in 3D riprodurrà cellule tumorali per aiutare la ricerca

SRI ha realizzato micro-robot magnetici, molto veloci e capaci di operare in gruppo (video)

Scoperto un pianeta "cugino" della Terra, che potrebbe ospitare forme di vita (video)