Canon annuncia le reflex EOS 750D e EOS 760D

06 Febbraio 2015 6

Come annunciato nei giorni scorsi, Canon ha svelato due nuove reflex, entrambe proposte come evoluzioni della EOS 700D. I modelli mostrati sono quelli statunitensi, chiamati Rebel T6i e Rebel T6s. In Italia i nomi seguiranno la tradizionale numerazione, divenendo EOS 750D ed EOS 760D. Il sensore è il medesimo per entrambe: un CMOS APS-C da 24,2 megapixel, abbinato a un processore DIGIC 6. Troviamo le raffiche di scatti a 5 fotogrammi al secondo e una velocità dell'otturatore compresa tra 30 secondi e 1/4.000 di secondo. Il sistema di messa a fuoco automatico è il Hybrid CMOS III, descritto come simile, a livello di prestazioni, al Dual Pixel CMOS AF di EOS 70D. Da quest'ultima viene ripreso il numero di punti di rilevazione: sono 19 (a rilevamento di fase), tutti a croce.

Il range ISO si estende da 100 a 12.800, espandibile a 25.600. Il display montato sulle due reflex è un LCD completamente snodabile, con una diagonale di 3" e una risoluzione di 1.040.000 pixel. Il mirino è un pentaspecchio, con copertura pari al 95% dello spazio visivo, dotato di un fattore di ingrandimento 0,82x. La ripresa dei video segna la prima importante differenza tra i due modelli: entrambi possono registrare al risoluzione Full HD, fino a 30 fotogrammi al secondo. La EOS 760D è però dotata del supporto a HDR, e può quindi realizzare filmato con gamma dinamica più elevata.

Un'altra differenza, sempre a favore del prodotto di fascia superiore, è il Servo AF in Live View, che consente di mantenere il fuoco continuo su un soggetto in movimento, durante le raffiche di scatti. A caratterizzare realmente la EOS 760D, però, sono la presenza di una seconda ghiera sul retro, utilizzabile per selezionare velocemente alcune impostazioni, e soprattutto il pannello LCD posto sul lato superiore. Questo elemento, generalmente riservato a prodotti di fascia superiore, risulta molto comodo durante l'utilizzo, poiché riporta molti valori utili, come il valore impostato per gli ISO, oppure l'esposizione utilizzata al momento. In questo modo è possibile controllare tutti i settaggi con un semplice colpo d'occhio, senza dover ogni volta ricorrere al display sul retro.

EOS 750D ed EOS 760D offrono ampia connettività, con Wi-Fi, NFC, uscita mini-HDMI e USB 2.0. Tramite l'applicazione Canon Camera Connect si potranno trasferire foto e video con semplicità.

L'uscita è prevista per Aprile: EOS 750D verrà proposto al prezzo di 750 dollari per il solo corpo macchina, a 900 dollari per il kit con l'obiettivo 18 -55mm, e a 1.100 dollari per il kit con l'obiettivo 18-135mm. EOS 760 avrà un listino di 850 dollari per il corpo macchina e 1.200 dollari per il kit con il 18-135m.

Il piccolo della gamma Xperia con un grande cuore? Sony Xperia Z5 Compact, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 597 euro oppure da Amazon a 707 euro.

6

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Dave

La ''superiorità'' in termini tecnici c'è. Un consumatore fotografo amatoriale ha difficoltà a vederle. Nell'articolo c'è per esempio riportata la possibilità di girare video in HDR e sul sito Canon ho letto pure della possibilità di abilitare lo SlowMo. E' la stessa differenza, in altri termini, che c'era tra la 600D e la 650D. La seconda era votata anche al film making con autofocus continuo e la possibilità di sfruttare meglio gli obiettivi STM. Adesso non so dirti con preciso altro, perchè non seguo molto da vicino la Canon, ma tecnicamente la differenza c'è. Che poi le case produttrici apportano minime innovazioni da un modello all'altro, questo è incontestabile ed è una dinamica feroce, probabilmente colpa della era consumistica che viviamo.

stuck_788

io questa superiorita non la vedo... e sul serio, non capisco il senso di fare questo modello quando hai la 70D, sono praticamente due macchine identiche, la 70d ha anche un corpo migliore e il display superiore non castrato come quello della 760d...

Dave

In teoria la 760D dovrebbe essere migliore perchè ha il comparto video più completo, mantenendo inalterato quello fotografico. Per me resteranno entrambe delle macchine come altre, al confine tra consumer e prosumer.

Breso

Indipendentemente dalle ML anche io non capisco questa 760D...

stuck_788

qualcuno deve spiegarmi il senso della 760D... cioe, è una via di mezzo tra la 750D e la 70D ??? questa mossa proprio non l'ho capita... soprattutto ad oggi dove le reflex perdono terreno nei confronti di mirrorless, in particolare le aps-c... mah...

iGmb

Sarebbe stata molto interessante la stessa soluzione anche per la D5300 della nikon.

Confronto Fotografico tra 7 smartphone "non noti": votate e decidete il migliore!

Hasselblad X1D e la sfida con la fotografia di strada | il nostro Test

Recensione Zhiyun Crane, stabilizzatore elettronico per reflex e mirrorless

FUJIFILM GFX 50S, X-T20 e X100F: prime impressioni | Foto da HDblog