Pulse permette di controllare qualsiasi reflex o mirrorless dallo smartphone

23 Novembre 2015 27

Quasi tutte le mirrorless odierne possiedono il Wi-Fi e l'applicazione dedicata per l'utilizzo in remoto tramite dispositivi mobili, ma per le reflex non è lo stesso, oltretutto il ciclo di vita per questo tipo di prodotti è piuttosto lungo e sono milioni i possessori di 'vecchi modelli'. Per effettuare un semplice ma utile aggiornamento si può così pensare a Pulse, un elegante accessorio realizzato dai ragazzi di Alpine Labs (hanno già realizzato due progetti simili su Kickstarter, entrambi con successo) che fornisce i controlli a distanza per qualsiasi fotocamera DSLR e mirrorless.

Pulse vanta più di 24 ore di autonomia, è estremamente piccolo e si aggancia nella slitta superiore, compatibile con tutti i device Android e iOS ed oltre 60 fotocamere. Il collegamento in wireless avviene tramite Bluetooth LE, l'applicazione fa tutto il resto grazie ad una grafica particolarmente intuitiva e impostazioni tutte a disposizione: potremo infatti cambiare dallo smartphone i valori ISO, l'apertura, la velocità di scatto e perfino gestire i timelapse. Per quest'ultimo caso si possono infatti settare i tempi e le variabili (ISO), in modo di avere scatti perfetti anche nelle fasi di transizione come alba e tramonto.

Ma è anche possibile avere un'anteprima live dell'inquadratura e far partire o fermare i video, tutto comodamente dal display dello smartphone o tablet.

Pulse è in fase di raccolta fondi su Kickstarter, Alpine Labs sostiene di essere già a buon punto nella realizzazione e spera di consegnarlo a primi backers già ad aprile 2016. Per averlo bisogna investire almeno $74 nell'idea, l'obiettivo dei 50 mila dollari fissato è stato ampiamente superato e adesso si viaggia verso i 350 mila dollari grazie ad oltre 4 mila backers.

L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Tiger Shop a 705 euro oppure da Unieuro a 759 euro.

27

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Stavus

Se il leone gli tira un morso non è troppo minimo penso, no? XD

bernardobaluganti.it

le applicazioni professionali si sprecano, dall'esempio portato da simomura allo sport (piazzi una fotocamera sopra canestro oppure dietro porta, rally, etcetc), a qualsiasi altro scatto che non faresti se non in remoto

a'ndre 'ci

mah.. se il cavalletto è ben fisso il rischio è minimo :)

gitantil

Lo so stavo rispondendo ad un altro utente che ha risposto che l'utilizzo serviva a questo e al quale ho risposto come semplicemente che il microcosmo si elimina senza acquistare questo accessorio che tra le altre cose poi non risolve proprio quello per cui si credeva fosse utile

ascis

dslr controller e passa la paura

Michele M.

o come le nikon che ce l'hanno ma è totalmente inutile.

Stavus

Piccolo rischio per la fotocamera, ma direi che ne è valsa la pena! Se c'era una persona in effetti dubito che si sarebbe vista questa foto XD

Stavus

Capito, però mi immagino che per gli animali dovrai essere fortunato che siano inquadrati bene, no?
Per tutti gli altri casi non ci avevo pensato in effetti, grazie per la delucidazione :)

DarkHorse

I casi d'uso sono innumerevoli. Scattare da vicino animali anche pericolosi, senza infastidirli, settando TUTTO, compresa la messa a fuoco millimetrica standotene al sicuro, ad esempio.

Modificare i parametri di scatto durante il timelapse, dove le condizioni di luce sono in continua variazione... alba, tramonto...ecc...

Fare focus stacking millimetrico. Vedere in grande il liveview sul tablet, soprattutto per macro, vuol dire che puoi davvero essere preciso sulla messa a fuoco multipla che poi unisci in uno scatto solo in focus stacking...

Gestire la fotocamera quando il punto di ripresa è scomodo o inaccessibile... quando ad esempio si fanno riprese da terra con la gestione remota si evita di stare sdraiati...

Possibilità di vedere il focus peaking su fotocamere che non ce l'hanno...

Insomma la gestione remota a volte è la manna dal cielo.

Io comunque utilizzo questo sistema da tempo usando un app ottima che si chiama qdslrdashboard (googlate questo termine), che è freeware e che con il cavo dati in dotazione alla macchina funziona perfettamente. Volendo con un minirouter tipo il tp-link mr3040 modificato, funziona anche via wifi.

Le principali reflex sono supportate.

DarkHorse

ma sinceramente non è questo il motivo che ti spinge ad usare da remoto la fotocamera.

kharonte

si influiscono moltissimo sul risultato...anche il semplice sollevamento dello specchio della reflex durante lo scatto può portare del mosso nella foto

DarkHorse

I casi d'uso sono innumerevoli. Scattare da vicino animali anche pericolosi, senza infastidirli, settando TUTTO, compresa la messa a fuoco millimetrica standotene al sicuro, ad esempio.

Modificare i parametri di scatto durante il timelapse, dove le condizioni di luce sono in continua variazione... alba, tramonto...ecc...

Fare focus stacking millimetrico. Vedere in grande il liveview sul tablet, soprattutto per macro, vuol dire che puoi davvero essere preciso sulla messa a fuoco multipla che poi unisci in uno scatto solo in focus stacking...

Gestire la fotocamera quando il punto di ripresa è scomodo o inaccessibile... quando ad esempio si fanno riprese da terra con la gestione remota si evita di stare sdraiati...

Possibilità di vedere il focus peaking su fotocamere che non ce l'hanno...

Insomma la gestione remota a volte è la manna dal cielo.

Io comunque utilizzo questo sistema da tempo usando un app ottima che si chiama qdslrdashboard (googlate questo termine), che è freeware e che con il cavo dati in dotazione alla macchina funziona perfettamente. Volendo con un minirouter tipo il tp-link mr3040 modificato, funziona anche via wifi.

Le principali reflex sono supportate.

Stavus

Si, quello lo avevo intuito, la domanda mi è sorta perchè non pensavo che i micromovimenti di quando tocchi la fotocamera sul 3 piede influissero sul risultato, però anche se l'errore fosse dello 0,5% (numeri a caso ovviamente), capisco che se c'è la possibilità di ridurlo uno cerchi di farlo.

kharonte

personalmente un prezzo sui 50 euro sarebbe stato molto più aggressivo

Grilloz

O con reflex datate come nel mio caso ;)
E anche molte reflex professionali non hanno il wi-fi

kharonte

è vero che i controlli remoti originali o comunque di qualità costano parecchio però io non so se spenderei una cifra simili per questo oggetto...soprattutto considerando che le nuove reflex hanno quasi tutte il wifi quindi la maggior parte dei possibile acquirenti sono persone con reflex entry-level

simomura

una delle possibili applicazione è la fotografia di fauna difficilmente avvicinabile
poi ognuno può avere altre idee e applicazioni pratiche. (f5)

kharonte

si...è un accessorio che fa da telecomando remoto

Stavus

quindi "a distanza" si riferisce più al "senza toccarla" per evitare errori di tremori dati dalla persona?

Grilloz

Costoso non direi, costa più o meno come un controllo remoto un po' professionale.

kharonte

non è detto che basti comunque con questi accessori hai altri vantaggi come l'intervallometro ecc..

Stavus

Infatti, altrimenti non facevo la domanda (immagino) .-.

gitantil

tutte le fotocamere hanno la possibilità di sollevare preventivamente lo specchio per poi ritardare lo scatto di 5 o 9 sec dalla pressione del tasto in modo da evitare il microcosmo.
se non sollevi lo specchio e non credo che questo accessorio ti dia questa possibilità non ottieni nulla

DarkHorse

evidentemente non sei un fotoamatore

kharonte

ci sono tanti motivi tra cui il principale è evitare micro-mosso in lunghe esposizioni

Stavus

Per quale motivo dovresti controllare a distanza una fotocamera professionale?

kharonte

interessante ma forse un pelino troppo costoso

Blade Runner: noi umani ne abbiam viste cose high-tech in 35 anni #report

GoPro annuncia HERO6 BLACK, FUSION 360 e drone KARMA | Anteprima

Recensione Android TV Ultra HD TCL U55C7006: dotazione completa a meno di 1000€

RECENSIONE DJI SPARK: tutto quello che dovete sapere | Limiti volo e Regole