XTZ lancia i diffusori acustici attivi Tune 4 con connettività Bluetooth

06 Febbraio 2016 28

XTZ ha ampliato la propria gamma con i diffusori attivi Tune 4. Il nuovo prodotto si presenta come una coppia di diffusori da scaffale con amplificazione integrata. All'interno del diffusore sinistro è infatti contenuto un amplificatore in Classe D capace di erogare 2 x 50W. I Tune 4 sono modelli a due vie dotati di un tweeter a cupola morbida da 2,54cm, abbinato ad un woofer da 11,43cm C-CONE. La risposta in frequenza è compresa tra 52Hz e 32kHz.

I Tune 4 integrano un DAC a 24-bit (l'unico dato ufficialmente dichiarato dal produttore) e un DSP (Digital Signal Processing) per la gestione della tecnologia Dirac, utilizzata per la correzione acustica dell'ambiente di ascolto. In sostanza si tratta di una calibrazione eseguita in sinergia con un apposito software (disponibile per iOS, Android, PC e Mac), capace di ottimizzare le prestazioni in relazione alle caratteristiche della stanza.


La connettività comprende un ingresso analogico su jack da 3,5mm, un ingresso ottico, l'uscita per un subwoofer, una porta USB e il Bluetooth 4.0 con aptX. I diffusori Tune 4 misurano 252 x 140 x 180mm, con un peso di 6,6 chilogrammi. Le finiture disponibili sono due: bianco o nero matte. Il prezzo di listino è fissato a 480 Euro con disponibilità immediata sul sito del produttore.

Una buona scelta per spendere poco? Huawei Honor 3C è in offerta oggi su a 191 euro.

28

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Guido Carenza

Ah Luca stavo a coglionà chi acquista ste cagatone a 480€.... anche perè già chi us aun Cinema Display su una macchina come un MacPro.. dice tutto.. :)

Lucaa

Tanti auguri all'azienda allora!
Rimangono problematiche non solo progettuali e "sulla carta" ( non ho problemi a confrontarmi con chiunque visto che ci capisco di queste cose) ma proprio di alcuni aspetti ben precisi.
E poi... a) nessuno dice e può dire che sono destinati al fallimento b) il prezzo... una coppia di "ADAM" marchio PRO (serio eccetera e che non progetta in questo modo) e non iper conosciuto con 400 euri le porti a casa.
Poi...lasciamo perdere..

boosook

Io penso che vadano ascoltate prima di giudicare, perché se un'azienda che non è un marchio blasonato mette in commercio un paio di casse amplificate a quel prezzo o vuole fallire o magari suonano davvero bene, al di là delle caratteristiche progettuali sulla carta. Il tipo che ha fondato l'azienda dice di aver progettato speaker per trent'anni, quindi forse tanto scarse non sono...

Doc

Con quei soldi infatti ci prendi 2 Yamaha HS8, che sono di un altro livello.

Doc

c'è poco da ascoltare, con un cono woofer da 4 pollici ma che vuoi ascoltà? Raul Casadei e Gino Paoli?

Doc

le studio monitor sono già amplificate...

Lucaa

Bhè...permettimi..no, non è proprio vero quello che dici.
Ci sono dei parametri (sono nel settore audio da 40 anni circa...) che non si possono non considerare e che determinano già da soli una "classe" di prodotto.
Poi, sì, tutto è relativo, cosa ascolti, come, cultura musicale, specifiche ambientali, uso del sistema, bla bla bla...
Miracoli mai li ho ascoltati però, credimi ;-)

Luca

Imho, non si possono esprimere giudizi senza mai averle ascoltate o quantomeno aver letto qualche recensione.

Lucaa

assolutamente no. Ho commentato non in base alla marca, ma anche se sommariamente descrivendo (e non solo io) alcune caratteristiche progettuali, per la verità abbastanza scadenti, se la vogliamo dire tutta. Bose? Una spanna meglio di queste ma nulla di che a parte il fatto che l'azienda americana ha fatto ben fruttare ciò che l'Ing. Amar Bose fece nei 60 e 70, tutta roba che il ggrande tecnico mai avrebbe pensato di produrre, tra l'altro, ma...
lascia stare.

Lucaa

...bhè, lavoro con "questi oggetti" audio, per dire.
Non voglio dar giudizi, poi qui, in un forum che è una bella vetrina... diciamo no, ma... se leggi bene qualche commento sotto, (non solo mio,ci mancherebbe) già ci si puo' fare un idea dell'oggetto segnalato. Ho scritto anche che potrebbero essere "interessanti", ma non certo per chi ha preso un Mac pro con Cinema display, poi...ripeto: fate Vobis.

boosook

Presonus Ceres a meno della metà del prezzo, certo non sono così fighe a vedersi.

boosook

Lascia perdere, il discorso che ha fatto fa capire che lui l'abbinamento lo farebbe in base alla marca e non alla qualità audio. D'altra parte, chi viene a casa tua e vede il tuo mac poi deve vedere almeno un Bose, così capisce che hai speso pure per le casse... ;)

Luca

Tu le hai già ascoltate, vero?

Luca

Tu le hai già ascoltate, vero?
XTZ anche se è poco conosciuta (è un'azienda molto giovane) fa diffusori di alto livello con prezzi molto competitivi. Trovi ottime recensioni dei loro prodotti.

joethefox

Io intendo una coppia di studio monitor che già sono amplificate, anzi normalmente bi-amplificate. Ad esempio una coppia di m-audio bx5

Lucaa

Temo non siano all'altezza di chi ha speso "una barca di soldi" per PC e monitor citati. Come a dire (considerati i box, questi box... leggi sotto i commenti) ad una Porsche mettere 4 pneumatici "ricostruiti" o sottomarche dell'est.
Poi... "fate Vobis"

Ikaro

C'è un modulo per rasp con amplificatore e dac.

Guido Carenza

"Sarebbero perfette per un Mac Pro ed un Cinema Display" - cit

italba

Mancherebbero ancora gli amplificatori...

joethefox

480 euro cosa?!? Con la metà si comprano una coppia di studio monitor e con qualche decina di euro una raspberry per fare da ricevitore audio bluetooth. Si spende la metà per una qualità nettamente superiore.

Doc

ma a chi sarebbe indirizzato questo prodotto?

Lucaa

...in effetti hai ragione: NON sono passive in nessuna maniera e quei connettori sono per collegare l'una (amplificata) all'altra.
Quindi progetto davvero "mal studiato" a parte il foro sullo chassis di una in quanto potevano anche farsi bastare 1 connettore (1 cavo) stereo, ma in vece ne servono 2 (2 cavi).
Boh! (al quadrato)

DevHunter

Mi sono sforzato anch'io di capire l'utilità di questo prodotto, ma... Non la trovo!
Sono casse wireless, ma devono essere cinese con un cavo l'una all'altra.
La scelta del reflex posteriore ne limita il posizionamento a scaffale. Troppo costose per essere utilizzate come case per pc, troppo limitate per chiunque sia appassionato d'audio

G.Rossi

Se guardi la foto grande anche se non si vede benissimo leggi che i connettori sono quelli che collegano destro e sinistro. Per lo stesso motivo direi che non puoi posizionarli diversamente perché in foto quello di sinistra mi sembra avere la porta per ricevere i comandi dal telecomando.

Squak9000

Allora ne compra 4...

StriderWhite

beh, per forze ne compri 2, non li vendono separati! :P

Lucaa

...ovviamente ne servono 2 perché non è un prodotto PRO considerato che solo un diffusore alloggia l'amplificazione che poi trasmetterà con il cavetto al secondo box praticamente "vuoto". Sebbene vengono citati studi e nomi ed aggettivi (nel sito) anche interessanti (Seas...ecc.) non ci sono serie specifiche e tutto fà pensare ad un altro prodotto cinese in stock e rimarchiato alla buona.

In particolare non capisco i connettori tradizionali, sembra come possano anche esser amplificate e quindi esser all'occorrenza passive.

Sono reflex posteriore e questo potevano evitalo per dei bookshelf visto che comunque hanno "bucato" alla grande la parte anteriore di uno... peccato, non mi pare un "grande studio", ma... probabilmente per un PC in cameretta, senza pretese magari per un teenager... forse... boh.

darthrevanri

ne compro 2 prima che finiscono...

Twin registra video a 360° in 3K a 249€: anteprima Computex | Video

L'Europa pronta ad imporre una quota di produzioni europee ai servizi in streaming

Meizu HD50 cuffie Hi-Fi: la nostra recensione

L'Italia chiede un rinvio di 2 anni per liberare le frequenze dei 700MHz e pensa al DVB-T2 con HEVC