Uno scambio di azioni potrebbe concretizzare l'alleanza tra Mediaset e Vivendi

24 Marzo 2016 7

I rapporti tra Vivendi e Mediaset sono nuovamente al centro di indiscrezioni. Recentemente si è parlato molto di queste due compagnie, per via delle voci (molto insistenti) che indicavano un'imminente acquisizione di Mediaset (o della sola Premium) da parte del colosso francese. A smentire questa ipotesi era stato Silvio Berlusconi, che aveva invece parlato di collaborazioni.

L'opzione caldeggiata da Berlusconi sembra quella che varie fonti descrivono come la più probabile. La sinergia tra le due compagnie dovrebbe concretizzarsi tramite un reciproco scambio di azioni (si parla di una quota prossima al 3%) e l'ingresso incrociato di un consigliere nei rispettivi consigli di amministrazione (un consigliere di Vivendi in Medieset e viceversa). L'accordo sarebbe ancora alle fasi preliminari: andrà ad esempio definita la questione relativa alla differente capitalizzazione (Mediaset è a 4,5 miliardi di Euro mentre Vivendi a 26 miliardi), che si dovrebbe tradurre in un qualche tipo di conguaglio (probabilmente tramite azioni Mediaset Premium).


All'accordo starebbe lavorando anche Tarak Ben Ammar, in buoni rapporti sia con la famiglia Berlusconi sia con Vincent Bollorè. Il piano in via di definizione si articolerebbe su tre punti. Il primo consisterebbe nella creazione di una piattaforma "Over the top" per la distribuzione di contenuti a livello europeo, quella sorta di soluzione anti-Netflix che rientra già da tempo nei piani di Vivendi. I Paesi interessati sarebbero Italia, Francia, Spagna e probabilmente Germania.

Il secondo punto riguarderebbe i contenuti, ovvero quello che citava Silvio Berlusconi. Vivendi dispone dei capitali necessari (sono 8 i miliardi di Euro in cassa) per la creazione di serie TV o di qualsiasi altro genere, ma necessita di partner per realizzarli concretamente. L'ultimo punto coinvolgerebbe le rispettive pay TV: potrebbe concretizzarsi una sodalizio tra Mediaset Premium e Canal+, finalizzato alla creazione di una nuova realtà paneuropea che potrebbe contrastare più efficacemente altri colossi come Sky.

Lo stile per tutte le tasche? Samsung Galaxy A3, compralo al miglior prezzo da ePRICE a 169 euro.

7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
stuck_788

sara' pure un buco di m...a ma sono curioso di sapere che lavoro fai tu... sempre che tu abbia un lavoro

MarcoTroia

Cribio mi consenta

Astroturfer_pro

Nonostante tutte queste belle notizie di fusione,il titolo mediaset sta sprofondando in borsa
La verità è che un buco di m..a del genere non vuole comprarselo nessuno
oppure se volete credere alle piste false e rumor puntualmente snocciolate dalla stampa finta come il wrestling fate pure :)

stuck_788

strano, dove stanno tutti i grandi economisti e Managgeerrrr che popolano hdblog? tutti scomparsi?

Svasatore

Ecco le notizie che smentiscono i soliti noti che volevano una vendita di Mediaset.
Tranquilli boccaloni, Mediaset si espanderà e per farlo dovrà collaborare con altri operatori.

CAIO MARI

Per ora non sono interessati a vendere, cercano solo collaborazioni

iclaudio

maddechè .... rendiamo appetibile mediaset così arriva murdock e ce se compra

DJI Phantom 4: la nostra recensione

Twin registra video a 360° in 3K a 249€: anteprima Computex | Video

L'Europa pronta ad imporre una quota di produzioni europee ai servizi in streaming

Meizu HD50 cuffie Hi-Fi: la nostra recensione