Bose QuietComfort 35: la nostra recensione

29 Agosto 2016 72

Per gli amanti di cuffie di elevata qualità con sistemi di riduzione del rumore, le QuietComfort di Bose da anni rappresentano una delle migliori scelte possibili sul mercato. Nei mesi scorsi, Bose ha lanciato sul mercato le nuove QuietComfort 35, le sue prime cuffie che, oltre ad un sistema proprietario attivo di riduzione del rumore, integrano connettività Bluetooth ed NFC per liberarsi anche dei cavi.

La confezione di vendita comprende una custodia per il trasporto, un cavo audio per connessione cablata, un cavo USB/microUSB per la ricarica ed un adattatore per aereo.

Le QC35 sono realizzate in due colori, nero e silver, e riprendono il design delle QC25 con un telaio in nylon rinforzato con fibra di vetro, rivestito in Alcantara, con inserti in metallo. I perni e le molle dell'archetto sono in acciaio mentre i cuscinetti, realizzati in pelle sintetica, sono imbottiti con dei granuli di silicone che assicurano una riduzione passiva del rumore. Il peso, senza cavo, è di circa 310 grammi. I padiglioni si ripiegano all’interno per ridurne l’ingombro e per poterle riporre facilmente nella custodia.


Tutti i controlli sono posizionati sul lato destro. Tramite un interruttore è possibile accendere le cuffie ed avviare la fase di accoppiamento tramite Bluetooth. Utilizzando l’NFC è possibile far accoppiare due device semplicemente mettendoli a contatto l’uno con l’altro. Il punto di contatto NFC è sempre sul lato destro. Qui troviamo anche il connettore microUSB per la ricarica.

E’ possibile collegare le cuffie contemporaneamente a due device che possiamo scegliere tra un massimo di 8 agendo sull’interruttore ed ascoltandone il nome tramite un sistema vocale che ci informerà anche dello stato della batteria ad ogni accensione. La riproduzione audio, tuttavia, è disponibile da un solo dispositivo per volta.

Sulla parte posteriore della cuffia destra ci sono i tasti per la regolazione del volume ed un tasto multifunzione che permette di controllare la riproduzione musicale oppure di rispondere, chiudere o rifiutare una chiamata. Quando connesso ad un iPhone, la pressione prolungata di questo tasto permette di attivare l’assistente vocale SIRI. Connesso ad un Android permette di attivare la ricerca di Google.


Un piccolo LED blu/bianco segnala la connessione Bluetooth mentre un LED rosso/giallo/verde permette di controllare lo stato di ricarica della batteria, integrata. Bose dichiara un utilizzo di circa 20 ore in modalità wireless e 40 ore se connesso tramite cavo (connettore sul padiglione sinistro), tempi in linea con quanto riscontrato “sul campo”. La ricarica completa avviene in poco più di due ore ma 15 minuti ci permettono di avere due ore di ascolto. Il sistema di riduzione del rumore in modalità wireless non può essere disattivato. Per non utilizzarlo in modalità cablata, invece, basterà tenere le cuffie spente.

Grazie ai microfoni installati sia all’interno che all’esterno del padiglione, le cuffie QC35 riescono a rilevare i suoni ambientali. Due processori chip elettronici digitali esclusivi, uno per orecchio, analizzano i rumori generando istantaneamente frequenze uguali ed opposte, riuscendoli a “contrastare” ed annullandoli. Un sistema di equalizzazione, inoltre, ottimizza l’audio in base al volume di ascolto.


Diverse funzioni delle QC35 possono essere gestite tramite l’applicazione gratuita Bose Connect, disponibile sia per iOS che per Android. Utilizzando l’app è possibile accoppiare e connettersi ad un dispositivo tramite Bluetooth, aggiornare il software delle cuffie e personalizzare la lingua dei messaggi vocali.


Ma dopo aver visto quali sono le caratteristiche di queste cuffie andiamo al sodo: come si sentono?

Iniziamo a parlare del sistema di riduzione del rumore, la prima cosa che notiamo appena indossiamo le cuffie. La prima riduzione è quella passiva, grazie agli avvolgenti cuscinetti imbottiti. Non appena attiviamo l’interruttore si percepisce immediatamente una sensazione di leggera pressione sulle orecchie ed un notevole calo dei rumori presenti nell’ambiente in cui ci troviamo. La prima volta potrebbe dare un po’ fastidio ma poi ci si abitua.

Le QC35 trovano il loro massimo vantaggio quando siamo in viaggio. In auto, in treno, in aereo, la soppressione dei rumori riesce a garantire un notevole comfort acustico migliorando, di conseguenza, la qualità di ascolto. Purtroppo, come detto, non è possibile escludere il sistema di riduzione quando utilizziamo le QC35 in modalità wireless e questo potrebbe essere un limite quando ci troviamo già in ambienti silenziosi ma vogliamo comunque evitare di essere troppo “isolati”.

Considerando che lo streaming avviene tramite Bluetooth, la qualità sonora è comunque elevata. La riproduzione musicale è piacevole e corposa anche a volume non particolarmente alto. In base al volume viene ottimizzata l’equalizzazione del suono, mai particolarmente aggressiva. Ampio ma non troppo il raggio di azione della trasmissione Bluetooth che ci consentirà una certa libertà di movimento. Peccato che le QC35 non siano compatibili con aptX, un codec che permette lo streaming di qualità superiore.

La riduzione del rumore offre un notevole vantaggio anche quando effettuiamo delle chiamate vocali riuscendoci a far ascoltate sempre perfettamente il nostro interlocutore che, a sua volta, riuscirà a percepire senza problemi la nostra voce catturata al meglio dai microfoni e che “sentiremo” in cuffia per evitare di tenere il tono troppo alto.

Oltre ad offrire un’elevata qualità sonora, una cuffia deve essere anche comoda da indossare. Anche dopo diverse ore di utilizzo, le QC35 non fanno mai percepire il minimo fastidio, anche nelle giornate più calde.


In conclusione, queste QuietComfort 35 di Bose si sono rivelate decisamente ottime, nonostante un paio di punti negativi: l’assenza dell’aptX e l’impossibilità di escludere la riduzione del rumore in modalità wireless. Il prezzo di queste cuffie è decisamente importante, 379 euro. Le QC35 difficilmente potranno soddisfare gli audiofili più esigenti ma non deluderanno chi, anche in viaggio, non vuole rinunciare ad un’elevata qualità di ascolto garantita da un efficace sistema di riduzione dei rumori.

Qualità costruttiva e materialiComoda da indossareDurate della batteriaRiduzione dei rumori efficaceQualità chiamate vocaliElevata resa sonora
Assenza aptXRiduzione dei rumori non disattivabile in modalità wirelessPrezzo elevato
Il piccolo della gamma Xperia con un grande cuore? Sony Xperia Z5 Compact, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 597 euro oppure da Amazon a 707 euro.

72

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Gabriele Nicosia

Secondo me meglio le Bose. Ho avuto modo di provare sia le Bose che le Beats e le Bose sono molto più comode delle Beats, per non parlare della riduzione del rumore. Poi non credo che un prodotto Bose così costoso abbia dei bassi scadenti. Calcola che le mie Soundsport(modello cablato) hanno dei bassi piuttosto soddisfacenti. Spero di esserti stato d'aiuto

Alessio Furlan

Senza considerare che sennheiser ha il suo bel sito in tutte le lingue tranne l'italiano.... un po' come dire che siamo in Europa ma loro si sentono fighi di snobbare di brutto l'Italia.

Alessio Furlan

Sotto tutti i punti di vista? Parli anche dei padiglioni che non hanno un sistema di blocco sugli archetti ma si affidano solo alla "resistenza meccanica" tra plastica e metallo? Con la speranza (o fiducia divina) che dopo qualche mese di utilizzo intenso la plastica non si consumi e venga meno questa resistenza meccanica trovandoti con le cuffie che non stanno in posizione quando cammini?

Per me sono esteticamente splendide le Momentum e si sente benissimo, ma come spesso accade sono più un esercizio di stile che prodotti fatti per un uso medio-intenso. Arrivate da Amazon già con questo difetto e restituite per poi scoprire che molti recensori hanno manifestato lo stesso dubbio sulla durata della resistenza meccanica di cui parlo.

xSIMOz

Oddio, dopo diverse ore di utilizzo (tra cavo e non), devo dire che ora il suono mi piace. È molto bilanciato, ad esempio ascoltando "stressed out" dei Twenty One Pilots, dove ci sono una marea di bassi, la canzone suona sempre benissimo, i bassi si sentono bene ma non sono pompati. Gli alti invece, sempre abbastanza/molto alti (tipo Klipsch). Non mi aspettavo questa qualità onestamente... È vero che costano 379,95 e si paga pure la riduzione dei rumori esterni, ma non mi aspettavo questo suono SENZA attivare nemmeno l'equalizzatore del player del Mac (uso VOX e file Flac 16bit di solito). Considerando anche che ancora non hanno nemmeno finito il rodaggio...

sgru

Eh beh, te l'avevo detto, a parte i bassi sono all'altezza delle Klipsch ;-)

xSIMOz

Le sto provando proprio ora le QC35... Direi che sono buone/buonissime. Però hanno veramente tanti alti e pochi bassi... Piacevoli sicuramente, ma un po' di bassi in più non mi avrebbero deluso. (questo con l'EQ disabilitato ovviamente). Con l'EQ attivato e settato in modo tale da aumentare i 30/40 hz, va meglio... Le sto provando con bluetooth e riduzione dei rumori attiva, visto che le ho comprate per usare principalmente senza fili (se non sempre senza fili).

sgru

già, purtroppo wireless non ne esistono molte e quelle che hai nominato sono le giuste alternative...ciò che paghi maggiormente nelle Bose QC35 è l'isolamento attivo che non trovi nelle P7 ma che trovi nelle 1000x. Le P7 di sicuro suonano meglio delle QC35, stanne certo, e, a differenza delle QC35, supportano anche l'Aptx (per caso hai un iphone? L'iphone non supporta l'aptx ma supporta l'AAC delle QC35). Sinceramente se non hai estremo bisogno dell'isolamento acustico delle QC35 andrei assolutamente di P7 oppure di Sony che sono un mix tra P7 e QC35.

Non ultime le VModa Wireless..bassi strepitosi ma medi ed alti discreti, credo tu debba prendere in considerazione anche queste. Uso le M100 quotidianamente e le adoro ma ovviamente la qualità non è all'altezza delle Klipsch o Shure.

CAIO MARI

Prese a 279€ fantastiche

xSIMOz

Altre cuffie buone che si avvicinano come qualità del suono, alle Klipsch? Anche loro fanno cuffie, ma ho visto che sono rarissime (ancora di più quelle bluetooth). Le Reference ancora non si vedono in Italia... Ho visto che esistono le B&W P7 wireless, forse la miglior scelta? O al limite Sony? Mah. Non voglio acquistare altri marchi al di fuori di questi.

sgru

Credo che a volume alto i bassi ti deluderanno dato che distorcono..fino al 70% mantengono e sono in linea con gli ottimi medi ed alti senza prendersi la scena.. Forse sì, farai un po' fatica :/

xSIMOz

Ho delle casse da pavimento delle Klipsch e ho acquistato le QC35. Secondo te potrebbero piacermi (mi arriveranno domani), oppure essendo abituato al suono Klipsch, farò fatica ad adattarmici? Visto che le Klipsch hanno dei bei bassi e alti molto ben definiti... Grazie.

xSIMOz

Roba tedesca, meglio evitare se ci sono gli americani che fanno prodotti migliori.

mario

ragazzi scusate ma mi serve un mano veloce.. ho comprato queste qc35 a 280 euro in offerta e nello stesso momento le sony mdr 100 abr a 200 euro. le sony è una settimana che le provo e mi ci trovo bene anche se sono un po pesantine e nn si connettono a piu di un dispositivo contemporaneamente. però hanno il pregio di un codec bluetooth migliore, un bell'audio anche con il filo senza accenderle e si può disattivare il noisecanc. le bose non le ho ancora potute provare se non 5 minuti in negozio. voi cosa mi consigliate con questi prezzi e con i pro e contro di queste due cuffie?

axoduss

Certo, ognuno ha le sue esigenze . La maggior parte delle persone comunque ascolta musica dal cellulare con gli auricolari stock (e quando si rompono compra quelli cinesi da 3€). Stavamo parlando però della scarsa maturità del link wireless e normali cuffiette BT non costano poi molto e hanno una qualità paragonabile agli auricolari standard

Miliuz

hai ragione ma i DAC all'interno delle cuffie non è che siano fenomenali (identicamente a quelli interni ai cellulari). io preferirei comprare cuffie con cavo da poter utilizzare con qualsiasi fonte per godermi la musica sia in mobilità che quando ho davanti un bell'amplificatore e se proprio voglio una cuffia wireless aspettare che quelle con codec AAC diventino economiche. appunto perché di economiche adesso non ce ne sono (ma ce ne saranno presto, sappiamo come funziona la tecnologia) non è un buon momento per "investire" sull'audio senza fili. poi certo è una considerazione personale e ognuno trae le proprie conclusioni in base alle proprie esigenze, ma il mio pensiero è questo ;)

axoduss

Se la cuffia e il device supportano il codec AAC over BT il file viene mandato al DAC direttamente . Non c'è molto da migliorare per quanto riguarda la trasmissione wireless. E di cuffie over ear con NC , wireless e con il codec suddetto non ce ne sono tantissime e sopratutto non costano 100€

axoduss

le V moda wireless sono costruite allo stesso modo delle M100 ? Non credo che abbiano il NC però

erdarkos

379 euro e non c'é (non parlo di aptx hd) l'aptx normale a 16bit ... bene, anzi male!

dimebag darrell

l effetto della riduzione del rumore esterno e propio quello,non sei costretto a maciullarti i timpani a volume alto!! e come stare in silenzio dentro casa!!!

camillo777

Ma con la riduzione dei rumori si può ascoltare a volume più basso? Cioè serve anche come protezione per i timpani o l'effetto finale é lo stesso? E il controllare crea qualche fastidio al timpano? Grazie

felissina

In fase di decollo e atterraggio non puoi usare nulla, anche se è via cavo.

"Alcuni dispositivi possono essere utilizzati durante l’imbarco e il volo (a condizione che siano in “Modalità aereo”) ma non durante le fasi di rullaggio, decollo e atterraggio, durante le quali devono venire riposti con cura:

portatili

ultrabook

notebook

lettori DVD

giochi elettronici portatili di grandi dimensioni

lettori musicali portatili di grandi dimensioni

tutti gli accessori Bluetooth (tastiere wireless, cuffie, ecc.)"

fonte EasyJet

sgru

mah, dicono che qualque trasmissione deve essere disattiva ma sinceramente il bluetooth è molto debole rispetto a wifi e rete mobile quindi non credo debba esser spento anche se su un pdf della British Airways c'è una voce relativa agli accessori Bluetooth e dice:"All Bluetooth accessories (for example wireless keyboard, headphones, etc) may only be used
during the flight but must remain switched off for taxi, take-off and landing".

Giacomo

L'aptx è uno standard che nasceva in un momento in cui si usava il BT 2.1 che non permetteva una trasferimento ottimale delle informazioni audio. Adesso le cose sono un po diverse!
Le m50X sono delle cuffie (e solo cuffie) da 160 euro minimo su amazon, e sono considerate un ottimo reference per la fascia fino ai 200 euro.
Considera che le bose hanno in piu:
- Maggior Comfort
- Riduzione del rumore
- Possibilità di essere usate wireless (20 ore di autonomia)
- Microfono delle chiamate

Ovvero hanno almeno 3 funzioni in più delle m50x e sono comodissime in molti ambiti. Per la qualità audio, puntare solo sulle cuffie è da principianti. I convertitori DAC dell'iPhone sono appena sufficienti, e la fonte MP3 è sicuramente poco affidabile.

Quindi: Bose QC35 se fai un uso misto.

Momentum con cavo o anche altre cuffie di fascia ancora superiore (e con cavo) se hai la strumentazione adeguata a sfruttarle.

gxaybzo

aptx non è solo una sigla, è un formato per trasferire l'audio che è un po' meglio di quello standard bluetooth. Quello standard bluetooth è decisamente peggio ad esempio dell'mp3/aac e simili.

Che suonino simili alle m50x non è un gran pregio, le m50x sono ok come cuffie sulle 100-120 euro ma sono largamente superate da cuffie che costano uguale o poco più. Qua parliamo di oltre 300 euro e mi aspetterei un altro tipo di qualità audio.

camillo777

Beh ma quando dicono di mettere gli apparecchi elettronici in modalità aereo vuol dire spegnere tutte le antenne bluetooth compreso... o no?

sgru

ha l'equilibrio su tutto ma non sul prezzo...ovviamente non credo esiste un modello di qualunque marca che e` in assoluto il migliore. Semplicemente quando acquisti Bose paghi molto anche solo il nome. Di ottime marche molto meno blasonate ci sono la Audio Technica, Beyerdynamic, Shure, Grado, AKG.

sgru

Qualita` audio direi 8 su 10 ed isolamento 9 su 10.

sgru

certo che si`, in qualunque fase.

camillo777

Ma in aereo le cuffie bluetooth si possono utilizzare? Non sicuramente in fase di decollo e atterraggio credo, ma in volo?

Giacomo

L'aptx è solo una sigla, io ho comprato queste bose ma faccio musica da circa 20 anni e ti assicuro che sono buone anche come reference, nonostante la riduzione del rumore.
Molto dettagliate, suonano simili alle ATH m50x, cuffie con cavo dedicate all'ascolto da studio.
Le momentum nn hanno una riduzione del rumore così trasparente e suonano un po' diverse (non necessariamente "meglio")

Giacomo

E ora che sei esperto?

fucilator_3000

Come qualità audio e isolamento?

fucilator_3000

E qual'è la migliore? Bose ha Secondo me, quell'equilibrio su Tutto

sgru

C'è da dire che la pelle dei padiglioni è la medesima che usano da anni e che fa totalmente pena. Dopo nemmeno 1 anno inizia a sbriciolarsi ed a scollarsi internamento facendo fuoriuscire la spugna interna. Ad un paio di cuffie Bose che ho è successo 2 volte ed il costo del pezzo di ricambio era di circa 40 euro, un furto. Dato che ho altri paia di cuffie, posso tranquillamente paragonare ed avendo usato, ad es. le VModa M100, per più tempo rispetto alle Bose, la pelle di queste non si è ancora nemmeno sbriciolata.

sgru

la Bose, mia marca favorita quando ero ancora inesperto, costa troppo ed offre meno di tante altre marche.

camillo777

ma le h2 sono on-ear o over-ear?

SSAndroid

Nell'elenco per Marchi non c'erano, controlli?

CAIO MARI

Doh XD

Black_prime

no, sulle bose i prezzi sono sempre gli stessi.

modhdblog

... https://www.aptx.com/products/...

SSAndroid

Le Beats non mi pare proprio, infatti non ci sono...

stuck_788

meglio le Sennheiser Momentum wireless 2.0, sotto tutti i punti di vista o quasi

CAIO MARI

Amazon si

keyvan

Sono bellissime ma trovarle per sentire l'audio è un problema,

Quando ho preso la h2 in negozio ho provato sia momentum che le h6, non ci crederai per sentirle con un telefono come note4 h2 si sentiva meglio persino da h6 che ha bisogno di essere spinto.

Miliuz

a sto punto si va di meze 99 classic e #ciaone

fucilator_3000

Ho comprato qualche giorno fa il Bose Cinemate 15 ed è fantastico... La BOSE costa abbastanza, ma è qualità... Sulla soppressione del rumore non so discute, leader

keyvan

io con le sony ci andrei molto cauto, le prolunghe normali non fungono e ti tocca a comprare un cavo sony che costa un rene.

keyvan

Condivido pienamente, un mese fa ho provato in negozio le momentum 2 e b&o h2, ha vinto la h2 a mani basse, costa qualcosino in più ma è decisamente superiore.

Antony Coc

Hai ragione ma siamo arrivati ad un punto dove ascoltando MP3 non si nota la differenza tra cavo e wireless ... il tuo consiglio si addice piu ad un audiofilo ascoltando in flac con un ottimo riproduttore allora li si che senti la differenza.

Antony Coc

Bellissime queste cuffie solo che il prezzo e troppo elevato ... ho sempre acquistato Bose e mi sono sempre trovato bene ottimi prodotti.

Hasselblad X1D e la sfida con la fotografia di strada | il nostro Test

Recensione Zhiyun Crane, stabilizzatore elettronico per reflex e mirrorless

FUJIFILM GFX 50S, X-T20 e X100F: prime impressioni | Foto da HDblog

Droni: regolamentazione, guida al volo, patentino, posizione Enac #report #regole