Technics annuncia il giradischi SL-1200G a 3.499 Euro

29 Agosto 2016 109

Technics ha annunciato l'uscita del giradischi SL-1200G, edizione non limitata del precedente modello Grand Class SL-1200GAE, il modello realizzato per il cinquantenario della compagnia e andato ormai esaurito da tempo. SL-1200G ripropone il motore a trazione diretta ed è in grado, secondo Technics, di eliminare le piccole vibrazioni causate dal motore e le fluttuazioni della velocità di rotazione.

Per raggiungere questo obiettivo è stata utilizzata una costruzione "coreless" (priva di nucleo) e sensori di posizione ad elevata precisione, guidati da un sistema controllato da un microprocessore. In questo modo il giradischi è in grado di garantire una rotazione regolare. La struttura a doppio rotore riduce il carico sui cuscinetti, mantiene una coppia elevata e limita anche le minime vibrazioni che si verificano durante la rotazione.

SL-1200G dispone di un piatto pressofuso in ottone e alluminio (garantisce alta rigidità) e utilizza gomma ammortizzante che ricopre l'intera superficie inferiore. Il braccio del giradischi è costruito in magnesio trafilato a freddo, una soluzione che ha permesso di esaltare l’effetto smorzante. La dotazione comprende inoltre due pesi secondari che permettono di supportare una vasta gamma di testine. Frank Balzuweit, European Product Manager di Panasonic per il marchio Technics, ha dichiarato:

Le numerose recensioni positive che la stampa internazionale specializzata ha dedicato al modello SL-1200GAE hanno confermato ancora una volta l'eccezionale prestazione sonora, la precisione e la qualità di fabbricazione di questo prodotto unico. Vista l'enorme richiesta dell'SL-1200GAE, lanciato in versione limitata, ci sentiamo in dovere, verso i clienti che non sono riusciti ad acquistare uno dei modelli GAE limited edition, di offrire l’SL-1200G e permettere a tutti di vivere un’esperienza sonora di qualità superiore.

SL-1200G sarà disponibile a partire da Ottobre con un listino di 3.499 Euro.

Una scelta che vi fa onore? Honor 5c, compralo al miglior prezzo da ePRICE a 191 euro.

109

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nicohw

Lusingato dalla Sua considerazione.

Francesco

Miiiiiinchia, tu si che sei un Realh Clebber!

L'acchiappafantasmi

Con 3500 euro dunque: mi faccio un pc fanless con un DAC di tutto rispetto, compro un ampli decente a transistor degli ultimi classe D/T, e mi compro anche due buone casse. E ci metto anche l'abbonamento a spotify premium e la connessione adsl per qualche anno.
Il risultato è non solo la qualità, più o meno discutibile. Ma è la praticità: accesso a milioni di brani audio, e ora non parliamo di qualità (con i limiti del vinile che i romantici fanno finta di non capire) ma parliamo di praticità e poi di esperienza d'uso, quanta musica si ascolta così?

Questo giradischi è per i soliti romantici spendaccioni.

Io col giradischi, ho dato.

L'acchiappafantasmi

Ehlamahdhonna!

3500 euro

Miliuz

scusami ma smetterò di risponderti sull'argomento perché a differenza di quello che dici non ne sai veramente niente, quindi meriti di essere ignorato. propini una valanga di concetti tentando di farli passare per assoluti ma derivano semplicemente da tue convinzioni sviluppate dietro una tastiera. c'è gente a cui piace invece parlare del reale e del vissuto. buona serata

Lucaa

Mamma mia quanti "luoghi comuni".
Non ora e non me ne...qua, ma ti potrei citare decine di studi che usano Studer &Co.
La RIAA (Google docet) è una curva per standardizzare (lo è stata) ma non è l'unica ma poi, sulla qualità finale non c'entra nulla ma nulla....
Ripeto; bene così per le tue convinzioni, ma sono "tue".
Poi, non esiste una "gara" nella riproduzione, ci son troppi parametri in ballo: anche una K7 potrebbe essere "meglio" di un CD, dipende dalla registrazione... Oggi i file digitali sono ottimi ma non per qusto stravincono su nulla, è...come dire che l'APP del cellulare dolby 7.1 certificata Dolby...sia migliore di... Capisci?
Ho lavorato con i "Berliner"... ho seguito session di livello (Pastorius, Miles Davis...) e me ne intendo, credimi di PRO e di HIend. Non è una gara.
Se hai una tua idea di sound bene, ma non hai nessun diritto e autorità per fare certi "decreti", non ti offendere, rimango in attesa di sapere che impianto hai od hai avuto...
Ed a che registrazioni hai partecipato...
Ciao.

gatano

Organo e vinile nella stessa frase dimostarno la tua ignoranza tecnologica, mi riferisco alla tecnologia del vinile , il vinile NON può riprodurre correttamente, intendo senza distorsioni ed artefatti soprattutto le basse frequenze, che possono anche "suonare" bene, ma se ascolti direttamente lo strumento (pianoforte, organo, basso acustico etc.. dal vivo) noterai la differenza enorme, le canne d'organo scendono nell'infrasuono, figurati neanche le corde più lunghe di un pianoforte suonano correttamente con un vinile, figurati un organo, semmai sei "viziato" dalla distorsione del vinile e del valvolare, ma a livello di correttezza della riproduzione siamo messi male, proprio sulle basse frequenze entrambe le tecnologie sono al di sotto del minimo sindacale, talmente tanto che il valvolare viene usato negli amplificatori per chitarra proprio per la sua distorsione naturale (che quando è voluta va benissimo)

Se la imperfetta riproduzione del vinile e de v alvolare ti piace (e piace a tanti) va benissimo, ma propugnnrla come la qualità assouta del suono c'è ne passa tantissimo.

ti dirò non ho solo esperienza col vinile (che ho dismesso da tempo) ma il valvolare lo ascoltavo volentieri per il "calore" aggiunto al suono, ma con la consapevolezza di ascoltare un suono distorto ... che poi ascoltando gli stessi strumenti dal vivo è evidente quanto suono aggiunto(e scorretto) ci sia...

Lucaa

...se guardi bene in Germania ma su siti "indigeni" ;-)
Si trovano, ad esempio.. kleinanzeigen.... oppure.... audiomarket de.... occhio che ci son decine di modelli.... ciau

gatano

Dagli anni 90 nessuno studio di registrazione degno di questo nome usa i nastri, che sono stati facilmente superati dalla registrazione digitale, in ogni caso in nastro multitraccia ad alta velocità è stato l'unico supporto analogico di valore che sta eoni sopra il vinile, eppure anche questo formato analogico di qualità non si usa da oltre 20anni, perchè il digitale lo surclassa di gran lunga.

Per tua informazione la curca RIAA non è emendabile, a meno di non voler riprodurre un suono ancora peggiore di quello che la curva impone, sono limiti fisici del vinile, una curva bisognava sceglierla e quella RIAA è lo standard, se compri un vinile oggi o lo hai comprato qualche decennio fa, la curva RIAA era ed è l'unica con cui viene stampato.

Se tu conoscessi un pochino della storia della riproduzione musicale sapresti che Il vinile è stato usato non per le sue qulità audio,anzi, ma perchè era facile da stampare a costi ridottissimi ... i veri audiofili del passato hanno usato se possibile, nasti ad alta velocità , finche non è arrivato il digitale...

Gi ignoranti che credono che alcuni arcaici supporti analogici,come il vinile, siano superori al digitale sono sempre esistiti e sempre essteranno, tu ti mostri come uno uno di questi naysayers e ci sono tantissimi pronti a vendervi prodotti strapagati che a livello audio non valgono quello che paghi, la lista dei marchi da te citati puo valere da esempio, se ti affidi a loro con fiducia, senza un processo analitico ti rifilano delle porcherie pazzesche.

Con un podi esperienza, se si conoscono i principi fisici di funzionamento di una valvola o del vinile si sa che per definizione la qualità che possono riprodurre è limitata dalla loro natura, e ogni valvola ha un certo rumore/distorsione tipico(ed ogni valvola è un po diversa dalle altre) ed ogni vinile ha i suoi limiti di dinamica, rumore e distorsioe tipica, su qualunque piatto e con qualunque puntina o braccio che tu voglia mettergli, non puoi estrarre sangue da una rapa.

Lucaa

Contento tu... Tutti contenti.
Solo devi pensare che non vivi da solo nel pianeta Terra e i dati (fiere di settore..riviste specializzate, siti online....) sono prove di fatto.
Ho citato alcuni marchi senza andare nel pro. Da come avevi banalizzato prima sei almeno ridimensionato dai...poco credibile via. Nessuno vuole toglierti le convinzioni ma il mondo è differente, credi.
Il sistema analogico che hai confrontato? Tuo dico...
Ciao

capitanharlock

Lo trovi al doppio del prezzo.

capitanharlock

Decisamente.
Col senno del poi me ne compravo 100...

Miliuz

ultima cosa, curiosità, perché le cuffie migliori del mondo, da un'azienda che in quanto a tecnologia non è proprio nel paleolitico, sono amplificate in valvolare?

gatano

I naysayers come te sono sempre esistiti, ma pretendere che L'audio analogico e valvolare sia migliore di impianti a stato solido "cazzuti" e codifiche digitali moderene ed accurate non è credibile soprattuto a chi come me ascolta audio di fedeltà da una vita ed a visto morire il valvolare ed il vinile decenni orsono, con confronti d'ascolto reali, che confermano per altro i limiti fisici dei mezzi usati.

Miliuz

sai sono sicuro che ci siano metodi per riprodurre musica più fedelmente e accuratamente, non ne dubito, la tecnologia è avanzata troppo per poter anche solo supporre il contrario per sbaglio. Non ho esperienza diretta di sistemi cotanto raffinati dunque non posso dire la mia, ma non è un'affermazione assolutistica: non voglio dire che vinile+valvole ecc siano ancora oggi il sistema migliore (come già smentito) ma che comunque regalano un'esperienza d'ascolto straordinaria e relativamente "accessibile". Poi chissà, magari è vero che introducono degli armonici, delle frequenze che alla fonte non c'erano, arricchendo magari il suono, questo non lo so, si dovrebbe dimostrare scientificamente. Resta il fatto che nonostante la sua imprecisione regala un'esperienza d'ascolto straordinaria. Molti vinili poi sono incisi a partire da tracce registrate in digitale quindi non è tanto una guerra tra bit e continuità, è proprio il sistema vinile che impreziosisce in qualche modo l'ascolto. Ovviamente con alcuni generi il vantaggio è notevole (penso all'organo dei deep purple, che goduria!) con altri può essere fastidioso.

Lucaa

6completakmente fuoristrada, anzi sei quello che sei ma dici cose inesatte per chi non è informato. Tra i migliori ampli OGGi anno 2016 sono valvolari (vai di annuario e, non è moda) oppure ibridi.
H.Theatre e audiophile sono due mondi separati, dove in stretto audio confronto l'HT cade stecchito!
Marchi: (alcuni)
AESTHETIX AUDIO...ANTIQUE SOUND LAB...ATMA SPHERE...AUDIO NOTE...AUDIO RESEARCH....AUDIO TEKNE....AUDION....AYON AUDIO...BALANCED AUDIO...CARY AUDIO...CONRAD JOHNSON...CONVERGENT AUDIO....EAR...ESTRO ARMONICO...IKARUS...KLIMO....KONDO...LABTECH...LECTOR....LAMM INDUSTRIES...MANLEY...MASTERSOUND...MCINTOSH...MING DA...MYSTERE...NAGRA...NIGHTINGALE...OPERA AUDIO...PASS LAB....QUICKSILVER...ROGUE AUDIO...SUN AUDIO....SOUND OF THE VALVE...TRIODE CORP...UNISON RES....VAC...VERDIER....VIVA...VTL....

;-))

Finder

Liebing secondo me è un bravo artista ed ha portato belle mine. Forse tra quelli che ho sentito quest'estate è secondo solo a Clock e Dettman in b2b

Lucaa

No comment. Dati: alla hiend Messe di Monaco (la seconda fiera hiend al mondo) se puoi, fatti un giro.
In Italia ci sono ancora 3/4 riviste di hifi/hiend e decine di siti...online.
La "guerra" digitale vs analogico è finita... 10 anni fà. (Tutti contenti).
Ci sono oltre 250 modelli di gira in produzione e vendita in Italia oggi e, non da "ieri", ma da... sempre praticamente.
Non so' che sistema hai, ma se leggo bene da quanto dici, non sei messo bene, anzi: non è questione di RIAA che non c'entra una mazza, quella è una delle equalizzazioni scelte, per tua info, nell'hiend e nei migliori prefono puoi anche cambiarla, a patto di...bla bla bla...
Anche un "iPhone" puo' avere dati "di targa" esagerati, ma poi...la Musica non è (solo) dati e specifiche, perché se no un lettore CD (a seguirti) da "50 euri", sulla carta è superiore a qualsiasi cosa analogica, figuriamoci ad ampli a valvole...
I Master OGGi (a parte robba ultra commerciale ecc.) si fanno acora con Ampex, Telefunken, Nagra, Studer... a bobine (RtR)
:-O
Praticamente inarrivabili a tutto, a parte qualche digitale alla "Prism Sound"... ecc.
Ma... va bene così... siamo su un blog simpatico e generalista....ciau.

gatano

Pink Floid 5.1 su Google e hai tutte le opzioni di acquisto del lor orepertorio.

The Dark Side of the Moon, 30th Anniversary Edition rimasterizzata in 5.1 è considerata ottima.

Loris Piasit Sambinelli

lascialo perdere, deve essere una giornataccia per lui. Si sarà visto per l'ennesima volta che aviccii con la pupù che pubblica vende il 1000000000000000000% in più rispetto a lui. Itagliani iGNoranti

Loris Piasit Sambinelli

mi puoi dire dove hai trovato questi album dei Pink Floyd da master 5.1 24bit 96kh???
seriamente, li comprerei al volo

Loris Piasit Sambinelli

e con un giradischi il formato FLAC cosa ci azzecca?

Loris Piasit Sambinelli

cosa dovrei ignorare? te l'ho appena scritto di non tirar fuori la storia che dentro non si può fotografare! come se nessuno li dentro si sia fatto una foto....ma per carità. Comunque dal tono che rispondi un po a tutti è una giornata storta? ti ha mollato il fidanzato? hai fatto la caCchetta dura?

cattolicboy

Il tuo insistere con questa risatina isterica, non fa altro che confermare la tua fragilità emotiva, tipica delle persone con grossi problemi d'identità. Sono sinceramente dispiaciuto per te, poverino. ps. Torino o qualsisi altra città non fa differenza, sarai sempre "dj nessuno"

Rigghiero Stoppano

Vai su amazon.

Marco Montana

Che bello che su HDBlog se non ascolti musica su FLAC non sei un vero appassionato di musica

gatano

Non metto in dubbio che ti sia piaciuto ascoltarlo un simile impianto, negli anni 70 la musica si ascoltava così e buoni impianti riuscivano a realizzarsi anche in quell'epoca, figurati oggi ...

Valvole e vinile in una stessa frase e la cosa mi "suona male" sia concettualmente che musicalmente, sono risaputi i limiti fisici del vinile e anche delle valvole, ritenerli audiofili nel 2016 è anacronistico.

Ascolto spesso i Pink Floyd da master 5.1 24bit 96khz su Home Theatre e sin dagli anni 70, ovunque li abbia ascoltati vinile, nastro, CD, con impianti più o meno esoterici, mai si sono ascoltati cosi bene (dettaglio, tessitura, spazialità, estensione, dinamica, purezza, distorsione nulla, etc...) come in un "teatro di casa"

Certo bisogna spendere 5, 10 volte di più di un impianto stereo tradizionale (e per tradizionale intendo anche "vecchio concettualmente") ma i risultati sono strepitosi e non solo con Pink Floid ... specialmente con il jazz e la musica classica che viene prodotta da anni multicanale.

I blueray di concerti di classica e lirica sono molto apprezzati dagli audiofili di classica e non tanto per i contenuti video, ma proprio per la traccia multicanale, sentirsi tra il publico di un teatro seduti sul divano di casa e impagabile, specialmente se riproduce la stessa esperienza che si è vissuta in un teatro vero dal vivo, la prova del nove è rendersi conto quanto sia realistico un impianto home theatre ricreando l'ambiente naturale in cui il brano è stato creato ... solo un buon home teathre ci riescie, soprattutto se in studio di registrazioe hanno fatto un buon lavoro, ma la stereofonia ormai è buona solo per le cuffie, ove possibile il nuovo "nirvana" è il multicanale, in digitale non compresso ovviamente, per i nostalgici c'è sempre la quadrifonia anni 70, ma sfido chiunque a trovare qualcosa di migliore del multicanale moderno, ma è grazie a questa moda (di poco succeso all'epoca) che esistono dei master/tracce originali (su nastri ad alta velocità) dei Pink Floyd multicanale, grazie a lcielo son oesistit iquest ipionieri, ma usare la stessa tecnologia anni 70 (valvole e vinile) per riprodirre musica oggi è nostalgico, ma è profondamente distante dal meglio che la tecnologia odierna ci offre.

Nicohw

Paradossalmente sono i più ricercati, poichè provengono da master analogici.

Lucaa

Scusa, ma...nulla, o poco più. Modelli ancora (da sistemare ovvio) validi e molto di più sono i "Garrard" (301, 401) e un modello di Lenco. Gli EMT poi sono "il top" e valgono oggi (restaurati) anche 5 e 7mila euri e suonano meglio di un CDp da 10mila euri....
Una valvola non è sinonimo di nulla; prima dei transistor era la normalità.

Lucaa

..ma anche no. Lo trovi il gira in Germania senza problemi o nei siti audio. Nulla di chè, a parte le versioni "speciali" ma solo per collezione, non per chissà che eccelsa qualità...

Lucaa

(i tre vù)dday(punto)it(slash)redazione(slash)18800/numeri-dati-e-segreti-della-musica-in-vinile-

Lucaa

Qualche dato, seppur incompleto.

Sono milioni e milioni le copie "nuove"; poi, esiste un florido mercato in vinile nell'usato (non contando le "bancarelle dei mercati di seconda mano") specie nelle grandi città. E' un fatto culturale in primis, a partire dalle copertine oramai spesso piccole "opere d'arte". Nel mondo "audiophile" poi, ci sono decine di etichette che stampano praticamente "solo" vinile. Dai 5 euri degli usati ai 50 per copia delle copie nuove audiophile su vinile vergine 200gr.
Una pillola di cultura generale audio, se permesso:
è un LUOGO COMUNE (per i giovani quasi al 99%) credere che la Musica riprodotta su vinile debba "scricchiolare"... "far rumore"... Questo accade con dschi usatissimi e rovinati e/o con testine "finite". Bisogna dire che un certo "sound" del tipo (scratch) è stato ed è in voga grazie a DJ eccetera che hanno fatto storia e tendenza, specie nel m ondo hiphop, rap eccetera.
Un disco nuovo o tenuto bene (andrebbe sempre la prima volta lavato con una lavadischi e liquido anche una comune "Knosti" da 39 euro!) ed un gira e tstina a posto suona "come un CD", nel senso senza rumori eggiunti, solo la "magia" dell'analogico che "strapazza" il digitale, almeno a che di non avere un sistema DAC eccetera di classe, ma deve essere tanta la classe, almeno 1000/5000 euri...Il resto son...OOOOOOOO e qualche 1
;-))

Peccato che Hdìbloog (ottimo e forse il N.1 degli agreggatori di news in IT) non voglia tenere uno spazietto per "la cultura"... tutto "farina sua"... Educare (i giovani) all'inizio è poco eccitante e renumerativo, ma poi... paga, credetemi!

Federico Battistini

Praticamente chi ha acquistato a 5/600€ gli ultimi 1200 prodotti nel 2010 ha fatto l'affare :)

Puliziah kontatttih kaffeeee

ahahahhaah non sono nememmeno di torino pensa un po' vai a suonare nei bar in giro per il mondo campione ahhaahahahah

Puliziah kontatttih kaffeeee

non si possono fare foto all'interno ritardato...

LaVeraVerità

Il segnale analogico è costituito da diverse frequenze sinusoidali (ma non solo) corrispondenti alle note emesse, più tutte le loro armoniche (frequenze multiple delle fondamentali anzidette), più le spurie. Questo segnale captato dai microfoni e sommato a tutti i segnali variato di fase ed ampiezza generati dalle riflessioni dovute all'ambiente viene campionato, ovvero misurato, un certo numero di volte al secondo e il valore istantaneo analogico è rappresentato da un valore binario compreso tra un minimo e un massimo finiti. Maggiore è l'ampiezza dei valori binari a disposizione per la rappresentazione (la risoluzione in bit) e maggiore è il numero di misurazioni (frequenza di campionamento) al secondo e maggiore è la precisione con cui l'operazione inversa restituirà un segnale analogico uguale a quello in ingresso.
Resta il fatto che essendo i valori campionati valori discreti non sarà mai possibile, per definizione, riottenere lo stesso segnale.
Inoltre, e questo è il punto fondamentale, la percezione del suono da parte dell'orecchio umano non è come quella di un microfono. Entrano in gioco questioni di psicoacustica che determinano una esaltazione percettiva di determinate componenti del suono rispetto ad altre, componenti che possono andare perdute nel processo di codifica/decodifica digitale

Nax

Va bene, il vinile non è soggetto a degradazione e distorsione e il digitale invece è meno accurato di un ubriaco che cerca di disegnare note su uno spartito...

LaVeraVerità

Ti sei perso qualche lezione (o forse l'intero corso) di psicoacustica

Seba

Io parlo di vinili attuali, usciti negli ultimi anni, non dei vinili che girano per casa dagli anni '70 (che tra l'altro non ho, visto che neanche c'ero).

Luca

Ma i dischi in vinile vengono ancora prodotti?

Finder

DVS1 sì lo conosco ;)

mariano giusti

A livello matematico hai ragione, ma stiamo parlando di arte e cervello umano.

Una foto in bianco e nero può risultare più piacevole dell'originale ipersaturata dall'algoritmo hdr e iperdefinita dai 16 megapixel dello smartphone, anche se quest'ultima "contiene" sicuramente più informazioni.

L'esempio è solo una metafora, il vinile non degrada la musica come un filtro B/N , ovviamente.

Era solo per dimostrare che non sempre per il nostro cervello più informazioni = migliore.

Loris Piasit Sambinelli

Non sei Don Chisciotte, ma Don ArroGanzA! ma al di fuori di prendere per il fondoschiena la gente per quello che ascolta e fare il FigO di sapere chi è il miglior dj attuale e di entrare ogni 2 x tre al Berghain (approposito posta una foto in cui sei entrato e non dirmi che non si può fotografare dentro) non hai altro da fare nella vita? saputello del MenGa

Loris Piasit Sambinelli

Non sei Don Chisciotte, ma Don Arroganza! ma al di fuori di prendere per il culo la gente di quello che ascolta e fare il figo di sapere chi è il miglior dj attuale e di entrare ogni 2 x tre al Berghain (approposito posta una foto in cui sei entrato e non dirmi che non si può fotografare dentro) non hai altro da fare nella vita? saputello del xxxx

Vincenzo Coviello

sai esiste anche una cosa che si chiama time code ma ormai mi sono talmente sotto le scatole di usare il vinile che mi diverto 10 volte di più ad usare 4 deck di traktor ma tu sei arretrato e non puoi capire, prova a chiedere ad uno come Liebing che di tornare ai tanto canali 2 o 3 piatti...

Vincenzo Coviello

LoL Villalobos che ad ogni set sta più brutto di quelli che vanno a ballare e i passaggi non li pensa proprio, poi Sven? altrettanto.. ormai è fatto vecchio e non si distrugge più come prima... wow quanti usano i vinili li conti sulle dita... quei 4 o 5 dischi rari in croce che dici un DJ li può anche mettere con il piatto sai? non è che non ci sono più...

Lucaa

..da "vecchietto" appassionato Vi voglio solo dire onestamente che (a parte tutto il discorso DJ che è un "mondo a parte") NON è il giradischi DA SOLO a far sentire la Musica in maniera sublime (se si riuscirà poi così a definire l'ascolto) ma è L'IMPIANTO TUTTO.
Anche un ottimo giradischi, da solo, non basta e non basterà mai. E' il sistema.
Infatti, al giradischi (anche a questo come tutti) bisogna abbinare una testina (vanno da 30 euro a 3mila!) e poi un pre-fono (da 50 euro a 50 mila) e poi cavi per arrivare ad un ampli (da 20 euro a 200mila) e le casse o.. le cuffie....
Questo Technics, come tutti i Technics sono stati un "culto" (soprattutto per i DJ) ma in impianti hifi ed hiend, quasi "zero" il loro "valore" musicale.
Un buon Rega o Project da... 6/700 euri lo "straccia" questo Technics, si deve sapere.
In catalogo in Italia oggi ci sono centinaia di giradischi anche a trazione diretta, non è che Technics ha "svegliato" nulla... è il loro compleanno, nulla più, anche "Bulova" ha festeggiato rifecendo pochi esemplari di "accutron" negli orologi, per dire...(non quello misto-quarzo di oggi... ;-)

Nicohw

18? Direi il doppio...
Se quello con i gusti strani sono io perchè ero pressato da migliaia di persone che pagavano 60€ di biglietto?

nando

Non mi piace il colore altrimenti lo avrei preso

Puliziah kontatttih kaffeeee

Un must hear sicuramente in questo momento è Amorf 3 di Amphia.

TV OLED Sony KD-65A1: la nostra Recensione

DJI Phantom 4 Advanced: la nostra Recensione

ACTION CAM DA 19€: Vale la pena? | Recensione

Hasselblad X1D e la sfida con la fotografia di strada | il nostro Test