Recensione DJI Osmo Mobile: è il miglior Gimbal per smartphone

12 Novembre 2016 254

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Quando la stabilizzazione nativa non basta entrano in gioco i Gimbal, utilissimi anche per facilitare la presa e permettere di sfruttare al meglio uno smartphone per realizzare video in movimento. DJI è leader nel mercato dei droni consumer e questo know-how l'ha automaticamente proiettata verso la realizzazione di Osmo Mobile, sugli UAV la stabilizzazione ottica della fotocamera è infatti una necessità primaria. Tanto che GoPro ha addirittura realizzato un gimbal estraibile sul suo sfortunato (al momento) Karma.

Le soluzioni presenti sul mercato abbondano, se ne trovano di tutti i prezzi e dimensioni, ma ci sono differenze sostanziali sia sotto il profilo hardware sia sotto quello software. Vediamo di che pasta è fatto questo Osmo Mobile.

MATERIALI OTTIMI E FACILITA' D'USO

Pesa solo 201g, fattore di primaria importanza che si associa ad un'ampia impugnatura ergonomica e la possibilità di utilizzo immediato, alla portata di tutti. Grazie al meccanismo di aggancio a rotella si può sfruttare qualsiasi smartphone Android o iOS, tutte le dimensioni sono benvenute e la calibrazione è automatica, non dobbiamo preoccuparci di alcuna regolazione, contrappesi e simili. Dalle impostazioni dell'applicazione si accede alla calibrazione (opzionale) dell'orizzonte e si può anche avviare l'auto calibrazione. Nelle prime battute, al primo avvio, potremo invece imparare le mosse principali con un rapido tutorial passo passo.

Dall'impugnatura ai controlli a portata di pollice, ci vuole infatti poco a raggiungere il piccolo e piatto joystick, permette di effettuare movimenti e rivoluzioni a velocità variabile. Libero sfogo quindi alle panoramiche senza tremolii anche da smartphone e senza l'uso di alcun treppiede o testa fluida, e non importa neanche che lo smartphone in uso abbia la stabilizzazione ottica/digitale. Chiaro, è anche meglio e il risultato sarà certamente migliore, ma ho sfruttato Osmo Mobile anche con dispositivi di fascia più bassa come Honor 8 e il risultato finale è comunque ottimo.

Punto a sfavore per il caricabatterie proprietario, sul sito ufficiale l'ingresso jack passa per un vanto ma non lo è affatto. Si tratta di un accessorio per smartphone, sarebbe stato bello poter ricaricare Osmo Mobile con il medesimo cavo microUSB o Type-C (con adattatore per iPhone).

L'APPLICAZIONE DJI GO PER UNA MARCIA IN PIU'

Possiamo usare Osmo Mobile come semplice gimbal da associare allo smartphone Android/iOS, quindi sfruttarlo per movimenti fluidi e riprese estremamente stabilizzate, oppure passare al livello successivo tramite DJI Go. L'applicazione proprietaria è ben realizzata e completa, nonostante nel video mi sia lamentato erroneamente della mancata scelta della risoluzione video. Con l'ultimo aggiornamento (firmware 1.2.0.40) posso scegliere a quale risoluzione poter registrare video, ma sono piuttosto certo che questa opzione mancava in fase di realizzazione della recensione di Google Pixel, girata proprio con Osmo e la cam anteriore del googlefonino. Potrebbero anche esserci state delle limitazioni relative a quel terminale.

L'applicazione è quindi un vero e proprio software dedicato alla gestione della fotocamera dello smartphone, connesso tramite bluetooth ad Osmo. Tra le funzioni più interessanti il tracking, derivato dal 'follow me' dei droni, una modalità che ha tuttavia delle limitazioni quando si vuol seguire un oggetto troppo rapido o non illuminato a dovere. La tecnologia si sta tuttavia evolvendo rapidamente e nell'anteprima del Mavic Pro ho mostrato in breve proprio il tracking e il momento in cui mi perdeva mentre correvo, ma il livello si è indubbiamente alzato rispetto ai Phantom 4. Si può tra l'altro scegliere tra il livello di tracking basso, medio ed elevato

Con il pollice possiamo raggiungere in breve il pulsante per effettuare uno scatto o avviare/interrompere la registrazione, con l'ultimo aggiornamento dell'App possiamo anche decidere se salvare i contenuti all'interno della memoria interna o su microSD. Non mancano le griglie, il bilanciamento del bianco per migliorare la tonalità a seconda della luce ambientale e le diverse modalità: single, pano ed esposizione prolungata. Fantastiche le panoramiche, basta un click e Osmo fa tutto da solo, gira rapidamente e cattura le migliori panoramiche possibili tramite smartphone, meno entusiasmanti gli scatti in notturna (ad esposizione prolungata), se non ci si appoggia si finisce per farle spesso mosse.

CONCLUSIONI

Osmo Mobile è quindi uno dei migliori gimbal in circolazione, capace di evolvere di più fattori le capacità di registrazione dei video tramite smartphone e consigliabile a diverse categorie. C'è chi come noi si trova spesso a realizzare video in mobilità, ad esempio all'interno di fiere e situazione congestionate, c'è poi chi vuol realizzare corti e filmati di un certo livello sfruttando le ottime fotocamere degli smartphone odierni.

Carrellate, riprese dal basso, panoramiche controllate, insomma tutta una gamma di possibilità che si aprono grazie a questo accessorio, quasi impossibili con i soli smartphone se si pretende un livello professionale delle riprese. La qualità ovviamente costa, Osmo è disponibile in Italia a circa 340-350€, e li vale dal primo all'ultimo.

Pro e Contro
STABILIZZAZIONE PESO CONTENUTOFACILITA' D'USOAGGANCIO UNIVERSALE A ROTELLAAPP COMPLETA E FUNZIONALE
CARICABATTERIE PROPRIETARIO
Il best seller rinnovato in chiave 2016? Motorola Moto G4, compralo al miglior prezzo da Amazon a 166 euro.

254

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Austin Powers

Ho guardato il braccio da bici al quale ti riferisci e ho visto che ha un ammortizzatore supplementare.

Massimo Mollica

Infatti con il braccio e l'Osmo sulla bici la stabilizzazione non viene persa! Ma se al braccio attacco un prolungamento (sempre della dji) allora non tiene la stabilizzazione.

Austin Powers

Non credo che sia un problema di braccio ma semplicemente di intensità delle vibrazioni.
Ti consiglio di provare a montare il braccio + l'Osmo sulla bici e percorrere una strada asfaltata... vedrai che il gimbal non perderà la stabilizzazione.

Massimo Mollica

Ciao e grazie per la risposta! Avevi ragione tu! Il problema è legato al fatto che ho aggiunto un braccio ulteriore e questo lo manda in tilt. Con il suo supporto originale questo non succede! Grazie ancora per tutto!

Massimo Mollica

Nessuna scusa, semmai scusa me per il disturbo, e grazie mille per la risposta. Ho il sospetto che sia come dici tu...E sì, utilizzando quello di default funziona lo stesso ma perdo i tasti. Grazie ancora!

Austin Powers

Ciao e scusa se rispondo solo adesso.
Per il primo problema ho fatto un test simulando le vibrazioni che si hanno quando si va in bici... succede la stessa cosa che accade a te.
Penso si tratti di un problema legato al fatto che tali vibrazioni mandano in tilt il sistema a 3 assi.
Per quanto riguarda il fuoco, potrebbe essere un problema del software... hai provato utilizzando quello di default dello smartphone?
L'Osmo funziona ugualmente in stabilizzazione.

Austin Powers

Ciao e scusa se rispondo solo adesso.
Per il primo problema ho fatto un test simulando le vibrazioni che si hanno quando si va in bici... succede la stessa cosa che accade a te.
Penso si tratti di un problema legato al fatto che tali vibrazioni mandano in tilt il sistema a 3 assi.

Per quanto riguarda il fuoco, potrebbe essere un problema del software... hai provato utilizzando quello di default dello smartphone?
L'Osmo funziona ugualmente in stabilizzazione.

Austin Powers

Il gimbal si può mettere sotto carica anche se lo si stà utilizzando (scomodo ma si può fare), in merito allo smartphone (qualsiasi esso sia, purché supportato) si può utilizzare un cavetto con connettore MicroUSB o lightning a 90° (si trovano su Amazon o te lo fai in casa).

Nel mio caso, mentre l'Osmo con un S7edge collegato riprendeva l'ambiente circostante, due cavetti (quello dell'Osmo originale e uno adattato MicroUSB) tenevano gli apparecchi sotto carica tramite una batteria portatile.

Austin Powers

Puoi ricaricare lo Smartphone (qualsiasi supportato) se utilizzi un cavetto con connettore MicroUSB o lightning a 90°.

Alessandro Bartolomei Caffe Ve

Vorrei sapere anche io se ricarica iphone durante la registrazione sennò sinceramente serve a poco dato che le batterie degli smartphone fanno cagare

D3stroyah

ammazza, che raffica di nozioni

LaVeraVerità

Veramente parlavo dell' OSMO, ovvero il gimbal compreso di sua telecamera 4K, non del modello pensato per stabilizzare un telefono.

Manuel7

è possibile ricaricare l'iphone durante la registrazione?!? dalle immagini sembra di no ma in realtà?!

Manuel7

che delusione, ho letto in un sito che durerebbe dalle 3 alle 4 ore

LaVeraVerità

Con l'ultimo firmware che ho caricato è aumentata discretamente la durata, ora siamo intorno ai 50 minuti. In ogni caso una seconda batteria è praticamente d'obbligo e l'ho presa dalla amazzone con incluso un caricatore a due slot.

Manuel7

quanto dura la batteria?

Tiwi

beh si dai..300 euro..direi che mi compro s7 e le riprese le faccio a mano

simone

servirebbe al 90% degli utenti che amano fare foto col cellulare.... ma costa troppo, con quei soldi trovi una canon o nikon che fa molto più di un cellulare....

LaVeraVerità

Grazie ancora per gli utili suggerimenti.

MisterWU

Mangevolzza e compatezza vanno a scapito della funzionalità e/o della versatilità.
Nel caso del nebula per essere precisi dovrei chiedere ma da ciò che ricordo per il setup nella loro situazione
avevano un sistema agganciato alle maniglie (spesso montate up side down) per microfono, Battery pack e atomos, in questo modo, logicamente, il.peso non lavora sul meccanismo del gimbal, difetto non puoi far farr dei 360° al.gimbal a causa dei cavi. Per il sistema d'aggancio credo abbiano adattato un sistema della wooden camera (frame ed acessori in alluminio perforato) per il monitor a seconda delle situazioni usavano o quello dell'atomos ma se necesario montavano uno zacuto evf snap. La camera era una As7.
Naturalmente su un ronin il tutto è molto più facile da settare ma una soluzione la si trova sempre con qualsiasi apparecchiatura a volte dovendo fare dei compromessi per la qualità (no raw external recording) o mangevolezza ( avere un boomer tra i piedi a volte è insopportabile ) oppure bisogna spezzarsi un po' le braccia ed evitate di fare dei 720°.
L'importante è capire che non si può fare il 100% delle riprese con 1 apparecchio, rispetto al proprio stile o al progetto bisogna fare delle scelte (inclusa la scelta di acquistare o noleggiare)

Zoendav

Mi meraviglio di te che continui a parlarci! A che scopo? Non li puoi aiutare...

Zoendav

Ahahahahah sei un grande! Senza sarcasmo, dico davvero!

Zoendav

Condivido in pieno!

Zoendav

Comunque non è pronto all'uso e bisogna bilanciarlo con l'apposita rotella che fa la funzione dei contrappesi in altri gimbal...

ilTuoPappone

ovviamente

LaVeraVerità

Anzitutto ringrazio per la risposta. E' difficile trovare qualcuno che sappia di cio che parla per esperienza e non per aver letto qualcosa o visto qualche video in rete.
In ogni caso mi riferivo al Ronin M (il cuginetto leggero e per camere meno pesanti) non MX che è effettivamente troppo per me.
Mi conforta la sua opinione sul nebula che in effetti è quello che mi interessava maggiormente, resta solo il dubbio di dove fissare gli apparati di contorno (monitor, trasmettitori, microfoni ecc...
Nel Ronin si ha la barra orizzontale mentre nel nebula, per via del sistema a molle per il quinto asse, questa manca e non capisco bene come si potrebbe fissare il tutto. Il suo amico le ha accennato a problemi del genere? Forse qualcosa mi sfugge.

MisterWU

Effettivamente il Ronin mx è molto/troppo vistoso e ingombrante in situazioni che richiedono discrezione e/o mobilità. Inoltre è relativamente lungo da settare e bisogna avere un assistente nelle pause per riposare le braccia perché nonnlo si può appoggiare.
In ogni modo per la GH4 il ronin mx è sovra dimensionato a meno che si ha montato un obbiettivo cinema prime con remote follows focus che ne aumentano il peso.
Il vantaggio del ronin è che pienamente compatibile con il dji matrice 600 e velocizza la produzione passando da una modalità all'altra. Inoltre il set up del panning speed sul ronin è al momento imbattibile da ciò che dice il nostro gimbal operator e in ogni modo da questo punto di vista abbiamo sempre avuto il take che volevamo molto velocemente.
Dei modelli da lei citati non abbiamo usato nessuno in produzione.
Ho potuto personalmenet testare il came optimus al NAB e devo dire che mi ha impressionato positivamente sia in prestazioni sia in ergonomia di setup oltre a essere molto maneggevole, leggero e ben costruito.
Il nebula 5 axis ho visto i rush di una produzione di un amico in una situazione che richedeva leggerezza e impossibilità di accuratezza nel controllo: scalata e discesa in sci di una vetta andina in condizioni proibitive( vento violento, freddo, velocità di spostemento, movimenti su giù violenti). Lee immagini risultanti erano veramente convincenti.
Direi che per un uso standard/urbano e avendo un operatore competente opterei per il came optimus, per uso estremo/sportivo/action dove l'operatore non è forzatamente un esperto o ha importanti impedimenti del controllo a causa delle condiziini ambientali sceglierei il nebula.

Bat13

tipo uno degli ultimi video di alfa romeo....?

LaVeraVerità

Avevo considerato (per la GH4) il Ronin M. La mia unica perplessità è l'ingombro che lo fa diventare troppo appariscente in situazioni pubbliche non facenti parte di un set controllato. Visto che sei un utilizzatore di questi sistemi ti chiederei un parere su queste alternative:

1) Nebula 4200 5 assi (ingombrante come il Ronin e poco di meno costoso ma con il vantaggio del quinto asse)
2) Came Optimus
3) Glidegear Geranos
4) Pilotfly H2

MisterWU

concordo sul'analisi, ma non ostante le sue incapacita si vedono alcuni difetti del sistema. Comunque come ho detto sopra l'osmo con la x3/x5r fa molto bene rispetto alla.soluzione con telefono. E la problematca da ma citata non è più condizionate se viene usato come stabilizzatore generico con inquadratura fissa (ad esempio ottimo per scene di auto in movimento anche montandolo su un asta) evitando di fare movimenti camera ( eccessivi ) col joystick.
Se invece lo si vuole usare per scene in stile steady cam con cambio di inquadrtaura in movimento meglio puntare sul ronin mx. Poi dipende dall'uso: per documentari o lo shot and go (o dove deve essereci discrezione e leggerezza)l'osmo con x3/x5r è uno strumento incredibilmente buono che da risultati pazzeschi se l'operatore non è un cretino assoluto.
Noi avendo il ronin mx copriamo il 95% delle nostre necessità di un gimbal terrestre ma per il restante 5% noleggiamo l'osmo con l'x5R anche perché, obbiettivamente, non esiste un prodotto alternativo con queste capacità.

DevHunter

Ti svelo un segreto... il mondo è fatto di persone più o meno inteligenti. Dunque, a rischio di passare per antipatico o arrogante... sono assolutamente certo di essere più intelligente di chi scrive determinati commenti.
Se vuoi ti copio alcuni commenti apparsi anche solo nelle ultimme ore, poi mi dici se tu non ti ritieni piu intelligente delle persone che li hanno scritti. In caso negativo, avresti bisogno di corso intensivo di autostima

Luzz

io inizierei a bannare chi si crede di essere piu intelligente degli altri, a prescindere dal prodotto

DevHunter

Iva inclusa?

Tony Mac

Vabbe che to dico a fa!

LaVeraVerità

Le uniche cose veramente notevoli di questo filmato sono l'incapacità dell'operatore di fungere da ammortizzatore per i movimenti verticali determinati dalla camminata e la straordinaria incompetenza nella taratura dell'orizzonte. Dire che non ne ha beccato uno fa capire quanto sia poco rappresentativo l'esempio.

LaVeraVerità

Più di 52 e meno di 54

LaVeraVerità

Per proseguire nel discorso devi capire un fatto fondamentale, che si stanno confrontando cavoli con patate. Il fatto che entrambi i dispositivi siano in grado di effettuare delle riprese video non ne fa dispositivi confrontabili e comunque si, DAL SOLO PUNTO DI VISTA DELLA QUALITA' VIDEO IN PUNTA E SCATTA, tre anni fa non lo avrei detto ma si, la qualità video di certi cellulari ormai è arrivata a livello di handycam (ovvero videocamere amatoriali) di fascia media (i famosi 700 euro) e te lo dico perchè ne possiedo una (Panasonic TM900 pagata nel lontano 2010 circa 1100 euro).

LaVeraVerità

Forse è per le persone introverse o sociopatiche.

LaVeraVerità

Il cellulare continua a ricevere notifiche se non lo sai usare e la GoPro beh... ah scusate devo aver sbagliato blog, probabilmente ho cliccato per sbaglio su "Amanti di immagini distorte da correggere in post perdendo un mare di tempo".

Chiedo scusa, esco subito.

LaVeraVerità

Eppure è così semplice capirlo. Purtroppo noi parliamo di tecnologia applicata ad obiettivi reali e altri parlano di una fantomatica "Ragioneria della componentistica" che mi risulta non sia ancora materia universitaria ne disciplina olimpica.

DevHunter

Drone? Che c'entra il drone? LG cam?
Che farmaci usi?

LaVeraVerità

Tanti anni fa (purtroppo) mi hanno educato a ragionare con la mia testa, a non seguire il branco e ciò che fanno gli altri. Questo non mi ha reso certo più simpatico ma mi ha fornito i mezzi per sopravvivere in questo mondo difficile fino ad oggi (e ti assicuro che sopravvivo benissimo). Chiuso il preambolo, non mi importa un accidente del rapporto tra prezzo dell' "apparato principale" e quello dell'accessorio, ciò che mi interessa è lo scopo che voglio raggiungere.
Se voglio effettuare dei video in time lapse della città avrò bisogno di uno slider motorizzato e poco (mi) importa se su quello slider da 1600 euro ci monto una reflex (quanto vi piace riempirvi la bocca con questa parola, come se la reflex garantisse di per se foto degne del National Geographics) che ne costa la metà.
Se invece devo fare foto sportive in un ambiente affollato magari acquisterò un monopiede Manfrotto in carbonio, anch'esso secondo il tuo ragionamento dal costo sproporzionato rispetto al corpo macchina, perchè è l'unico che mi garantisce l'affidabilità, leggerezza e velocità di rilocazione che mi servono in quel determinato ambiente.

E se voglio fare riprese stabili mentre sono in movimento, anche veloce, anche su un terreno sconnesso, anche dall'auto o dalla moto comprerò un gimbal e lascerò agli altri la ragioneristica dell'equilibrio inutile tra i prezzi dei componenti del sistema.

LaVeraVerità

C'è gente che con un dispositivo minuscolo dispensa maggiore soddisfazione di quanto siano in grado di fare altri con dispositivi più grossi. Ricorda che le dimensioni non sono nulla senza il controllo.

Tony Mac

Confermo quanto detto! Se vuoi fare video di qualità non devi usare lo smartphone che ha un sensore minuscolo.

comatrix

No no calma, gli smartwatch dopo il primo aumento di vendite per ovvia ragioni (nuovo prodotto e curiosità), le vendite sono in calo netto, non si guarda ad un prodotto solo quando è stato rilasciato, poichè se l'anno prima ne ho venduti due, e l'anno dopo 4, sono in aumento del 200%.

Fatti un giro in rete, e non guardare solo l'Italia in cui è il paese al massimo esponenziale circa il settore fonia in cui la gente si prende per Rockfeller se ha in mano un Samsung o un iPhone (se intendi cosa voglio dire, che non significa un caxxo, sempre la persona di prima rimani), e denota te stesso il calo delle vendite degli smaertwatch una volta che la gente ha capito di che prodotto si tratti, cioè un'estensione dello smartphone, in cui sei obbligato ad estrarre lo stesso smartphone 2 volte su 3, di cui è un accessorio ma costa oltremodo più caro dello stesso prodotto principale (stesso discorso del gimbal).
E ripeto, forse non hai ancora capito:

- non parlo del prodotto per cui no sia ottimo per quel che fa, tu continui sul fatto che non esisteva un prodotto tale prima, che si mette in tasca, che permette di fare ottime riprese e via dicendo, bene ben venga, ma non a quel prezzo, assolutamente no

Qui non si parla del prodotto ma del suo prezzo, ma come te lo devo scrivere per fartelo capire, in aramaico antico o mandarino cinese? (stesso discorso dello smartwatch, è un accessorio, utile ma pur sempre un accessorio ma costa come il prodotto principale quasi)

Bestme1

La ringrazio. Prenderò una decisione più in là.

DevHunter

Scusa mancava l https://uploads.disquscdn.com/... a foto...

DevHunter

Neanch'io giudico le caratteristiche del prodotto, ma arrivo a conclusione opposte altre tue.
Hai citato gli smartwatch.... ottimo esempio. Se paragoni il prezzo a quello di un qualsiasi smartphone non se ne dovrebbe vendere uno. L'utilità ed il tempo di utilizzo rispetto a uno smartphone è assolutamente perdente. Invece (in italia che non è un paese dove hanno avuto maggior successo), quello dei wearable è un mercato da 120 milioni/anno in continua crescita (la telefonia pesa 4 miliardi). Come mai? Semplice, ci sono utenti che (diversamente da te) apprezzano l'idea di poter fare delle cose che già fanno con il cellulare, in maniera diversa. Non sono necessariamente cretini, solo riconoscono a quel prodotto un valore che tu non gli dai.
Tornando al DJI Osmo... per gli utilizzi che ti dicevo sopra, questo dispositivo è una risposta perfetta.
Per creare contenuti digitali interessanti, non serve avere una qualità video incredibile, perche questo genere di contenuti viene fruito in mobilità o comunque tramite piattaforme non di qualità broadcasting. Quello che fa la differenza è appunto il contenuto. E questo prodotto, permette di girare riprese impossibili senza il suo utilizzo, generando un impatto altamente professionale delle riprese (in quanto non ottenibili senza), pur non avendo la qualità di una apparecchiatura professionale montata su una standycam.
Ti allego la foto di una standycam professionale (tra le piu compatte), tu ti immagini una bloggher andare in giro così ad una sfilata?
Prima dell'arrivo di questi dispositivi, non avevi alternative (dunque si usavano solo per riprese professionali), oggi puoi avere la stessa tipologia di riprese portandoti dietro questo prodotto nella tasca del giubbotto....

ninho

Quotissimo su tutto...Non vedo l'ora che arrivi su Amazon per prenderlo!

comatrix

Ma su questo no c'è alcun dubbio, io non sto giudicando il prodotto che di per se sembra buono (ho detto sembra poiché prima lo dovrei provare), sto giudicando il contesto del prezzo,in cui per una compatta, come hai ben detto tu, cui lo smartphone ne è lo stretto parente se parliamo di fotocamere, non mi sognerei mai si spendere mai quasi quanto lo stesso prezzo dell'apparato principale per esempio.
Nello studio in cui ho lavorato, anche se per poco, i colleghi, per esempio, non si sarebbero ma sognati, che ne so, di acquistare un manfrotto allo stesso prezzo di che ne so, anche il solo corpo macchina, o una ottica, soprattutto se alla fin fine l'apparato principale è qualcosa che fa video e foto come una compatta, cioè di medio basso livello.
Il concetto è che va di pari passo, come ho fatto lo stesso discorso sugli smartwatch, perché acquistarne uno a 400/500€ per una cosa limitata e limitante che è solamente un accessorio, come lo è questo gimbal.
Questo discorso esula dal concetto di ottimo prodotto o no, dove e come lo si può utilizzare o no, se è utile o no, non c'entrano nulla questi discorsi, l'unica cosa cui ho espresso è il prezzo per come è venduto rapportato al tipo di accessorio per cui è ed a cosa serve punto.
Rileggi bene il mio commento...

TV LG OLED 55E6V con webOS 3.0: la nostra recensione

TV OLED Sony KD-65A1: la nostra Recensione

DJI Phantom 4 Advanced: la nostra Recensione

ACTION CAM DA 19€: Vale la pena? | Recensione