Amazon prepara le contromisure per hacker e ladri dei suo droni: ecco il brevetto

29 Dicembre 2016 129

I droni sono il futuro, non per tutto ovviamente, ma potrebbero diventare una realtà talmente comune nelle nostre città che, regolamentazioni a parte, li potremmo vedere atterrare quotidianamente nei nostri giardini per ritirare pacchi, consegnare posta, portaci la cena e magari sostituiranno il pulmino per la scuola dei nostri figli (no ok stiamo esagerando forse).

Battute a parte, i droni potrebbero risolvere alcune problematiche importanti e rendere la nostra vita più semplice, immediata e anche più sedentaria. Un sistema di trasporto che si scontra però con un problema decisamente importante: il furto dei beni.

Amazon sta cercando di sviluppare delle contromisure apposite da diversi anni e già nel 2014 ha iniziato a pensare a soluzioni per evitare che i droni per le consegne possano essere deviati dalla propria rotta o addirittura abbattuti.


Un recente brevetto ha svelato alcune idee realizzate dagli ingegneri Amazon. La prima riguarda un sistema per evitare attacchi da parte di hacker, ovvero il cambiamento di direzione del drone, la presa di controllo del drone stesso o altre eventuali modifiche tramite un sistema elettronico che vadano ad interferire con le normali operazioni del drone.

Si parla di un'interfaccia di comunicazione secondaria nel caso in cui la prima dovesse essere compromessa. In questo modo il sistema può bypassare il modulo primario hackerato e arrivare al punto prestabilito o tornare ad una zona sicura tramite il sistema di backup. A questo si aggiungerebbe un sistema di avviso nel caso in cui qualcuno riuscisse comunque a prendere possesso del Drone. In questo caso un secondo Drone di recupero verrebbe inviato nella zona, probabilmente filmando la scena, tentando anche di ripristinare la comunicazione del drone perso accedendo ad un sistema sicuro che permetterebbe il ritorno a casa del drone perso in "qualsiasi caso".

Infine, Amazon ha anche preso in considerazione l'abbattimento fisico dei droni mediante razzi, fucili e addirittura arco e frecce. Sebbene l'ultima ipotesi sia un po' troppo Sherwood style, le possibilità che un drone per le consegne venga fisicamente abbattuto sono tutt'altro che remote. Amazon ha pensato ad un sistema di airbag per non danneggiare gli oggetti trasportati e il drone stesso, oltre a rotori di riserva in grado di ripristinare l'assetto di volo nel caso in cui uno o più pale dovessero essere danneggiate.

Brevetti al momento, ma è chiaro che sistemi di controllo, salvataggio e recupero saranno necessari oltre a tutte le normative che regoleranno le consegne da parte dei droni nel prossimo futuro.

Modularità è la vostra meta? LG G5 è in offerta oggi su a 284 euro oppure da Redcoon a 499 euro.

129

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Gark121

disse colui che ha esordito dicendo vacc@te su un post vecchio di giorni solo per far polemica senza manco sapere di che c@zzo si sta parlando

Fabrizio Catena

Non hai di megli da fare che fare commenti stupidi?

Gark121

Vero, una persona intelligente non avrebbe scritto "credo", ma "so"

Fabrizio Catena

Allora non sei neanche intelligente?

Gark121

Credo che tu sia stupid0

Fabrizio Catena

Credi di essere spiritosoo ?

Fabrizio Catena

Credi di essere spiritoso?

TheAlabek

Quando atterrano sono sul punto di dropship...che fai prendi a pughi la persona?

Alecresh

Io non vedo tutti questi problemi, potrebbe essere fatte dei luoghi appositi dove i droni possano atterrare, ad esempio in un quartiere,e dove poter lasciare il/i pacchi, che saranno poi svistati ai rispettivi destinatari.Esistono dorni molto grandi, ultimamente ne ho addirittura visto uno che trasportava un uomo, capaci di trasportare un grande numero di mini pacchi; poi i pacchi più grandi sono affidati ai corrieri.

Gark121

Gli attentati, con i droni di Amazon, sono una ipotesi che non esiste. Finché esisterà la remota possibilità di farli (per altro sarei curioso di capire come, che fanno, ordinano una bomba innescata su Amazon e poi la fanno consegnare in piazza del popolo? Lol), non esisteranno consegne coi droni.
Quello che è stato segnalato è un attentato con droni privati, il che è un'altra cosa. Ma poi sono io quello incoerente.
"gli incidenti ci saranno di sicuro", ti invito a rileggere quello che ho scritto, perché di ripetere 10 volte le cose perché te non vuoi far la fatica di leggerle non mi sembra sensato.
Di aerei ne volano milioni al giorno, sono oggetti che se ne cade uno fa strage (se cade un drone da 10 kg è leggermente diverso dalla caduta di un 747 da diverse centinaia di tonnellate, eppure si è fatto in modo che la cosa sia sufficientemente sicura.
Sugli esempi diversi dalla consegna pacchi, di nuovo, o non hai letto o non hai capito, ma dato che più chiaro di così non posso scriverlo, ti invito di nuovo a rileggere il post precedente, perché c'è già la risposta.
Il nuovo non è per forza migliore del vecchio (già scritto pure questo), ma finché non provi a costruirlo e testarlo, il fatto che sia migliore o peggiore è una supposizione basata su altre supposizioni.

G.Rossi

Stai minimizzando tutto e stai sempre e solo considerando la migliore delle ipotesi. Il rischio attentati con i droni è già segnalato adesso se non lo sapevi. Adesso però è appena un pochino più facile notarne uno in volo di quando ce ne saranno qualche migliaio. La cosa bella è che lo hai scritto tu che un drone non lo vedi neanche arrivare e non è un pericolo per il terrorismo, ragionamento perfettamente coerente. Quanto al resto si applica lo stesso discorso. Stai veramente dicendo che in italia nelle città non ci sono spazi stretti? I centri storici sono notoriamente larghissimi infatti e ci dovrai atterrare per consegnare il pacco o prevedi di sganciarlo mentre voli sopra i palazzi?
Stesso discorso per guasti e meteo: se mi dici che si prevede tutto non ha nemmeno senso parlarne perché è un'affermazione assurda. Gli incidenti ci saranno di sicuro perché niente di quello che esiste è esente da incidenti e tu stai dicendo che vuoi fare migliaia di voli al giorno. Se anche parlassimo di percentuali molto ridotte sarebbero comunque un numero rilevante perché parliamo di centri abitati.
Di aerei non ne volano migliaia sopra la tua testa ogni giorno in pieno centro abitato, capita la differenza? E per favore lascia perdere esempi che non c'entrano niente con la consegna dei pacchi. Il nuovo non è per forza buono perché viene dopo il vecchio.

Ale Rox

Credo che il vero casino sia fargli suonare il campanello... :]

Ale Rox

Prima o poi devono atterrare per consegnare e a quel punto è guerra! :)

TheAlabek

Arriva a 100 metri?

TheAlabek

Volano a 100 metri di altezza a 70km\h, se ne prendi uno sei incredibile

Gark121

peso: un concetto relativo. dipende dal drone. nessuno impone di averne un modello solo ad esempio. già portasse pacchi da 500g ce ne sarebbe per metà degli oggetti in vendita su amazon in pratica. a maggior ragione col prime, dove uno compra senza attendere necessariamente di mettere assieme 2-3 oggetti.

"pieno di roba volante"... forse abbiamo un concetto di "pieno" leggermente diverso. i droni a 200m di altezza che scendono solo per consegnare, nemmeno ti accorgeresti di averne 50 nel tuo raggio visivo.

"spazi stretti" solo se devi per forza usare un giocattolo, altrimenti volare sopra i palazzi (e quindi con l'intero cielo libero per il 99,9999% del tempo di volo) non è che sia chissà che sfida tecnica eh.

non è questione di "se ci sarà un incidente", ma di se questo avrà conseguenze. se il drone va in avaria, apre un paracadute (cerca cirrus sr22 su google) e controlla la "caduta" (hanno almeno 4 eliche con 4 motori indipendenti, devono rompersi tutti assieme?) fino ad atterrare su un tetto o altro luogo non pericoloso (che poi seriamente, pure fosse in mezzo alla gente, non ti accordi di un coso che scende a 2m/s e ci finisci sotto?), per poi venir recuperato da un servizio apposito, che problema è per la sicurezza? gli incidenti non si evitano (si minimizzano, che è una cosa diversa), si fa in modo che il loro accadere non abbia conseguenze.

poi parlare di rischio terrorismo per qualcosa che vola controllato da un pc (tu hai mai visto un pc organizzare un attentato? io no) e usare in alternativa dei furgoni che spesso durante le consegne stanno in mezzo alla strada aperti a pochi giorni dall'attentato di berlino non mi fa sorridere solo perchè ci sono dei m0rti in mezzo.

quanto al meteo, ancora, si controlla, si dà margine di sicurezza, e in caso di emergenza maltempo si trova un sistema di atterraggio sicuro.

gli aerei hanno certi standard di sicurezza non per le rotte fisse (anzi, semmai quelle sono un problema), ma perchè seguono una normativa estremamente stringente sulla manutenzione, l'affidabilità etc. volare solo in corridoi fissi crea solo affollamento e problemi, ed è un retaggio di un'epoca in cui era necessario seguire i radiofari.

il guadagno e il rischio sono da valutare, e non ho mica detto che sia per forza salvifica come cosa, anzi, nessuno garantisce che sia fattibile. quello che vorrei far capire è che il limite non è la fattibilità, né la sicurezza, quanto se effettivamente si potesse avere un miglioramento dal punto di vista ambientale, di sicurezza, di tempi e/o di costi. e per capire questo, bisogna provare e fare ricerca.
magari non sarà mai efficiente consegnare i pacchi così, e diventerà efficiente consegnare gli organi per i trapianti con un drone capace di arrivare, prelevare e portare a destinazione l'organo pure in un posto sperduto senza un eliporto attrezzato. ma se si ragionasse solamente con "è strano-> difficile -> pericoloso -> no", staremmo ancora interrogandoci sul controllare o meno il fuoco.

Gark121

reali e funzionali argomentazioni "hyperloop sarà di gran lunga migliore dell'aviazione". reale e funzionale. non sono solo le conoscenze tscniche a mancarti, ma probabilmente anche la conoscenza della lingua che usi.

sgru

Reali e funzionali argomentazioni per metterti a tappeto e farti rispondere nuovamente random ;-)

G.Rossi

Se per pesante intendi tutto quello che un drone non può portare, allora forse è più la roba pesante di quella non pesante. Basta ordinare un po' di cose insieme per rendere il pacco troppo pesante per un drone. Si fanno fare svariati viaggi per una sola consegna? Teoricamente possibile ma vorrebbe dire che le città sarebbero piene di roba volante in mezzo a spazi stretti e persone. A me sembra una totale pazzia, non è questione di se ci sarà un incidente ma solo di quando. Basta un guasto, un errore o anche solo condizioni meteorologiche peggiori del previsto, cose che abbiamo visto capitare sempre più spesso negli ultimi anni. Se poi ci aggiungi il rischio terrorismo hai fatto tombola. Gli aerei non hanno proprio niente a che fare con uno scenario del genere: hanno tratte ben definite e non volano in posti pieni di ostacoli, correnti poco prevedibili ecc. Non vedo proprio come si possano risolvere tutti questi problemi se non in un vaghissimo e lontanissimo futuro e non vedo nemmeno cosa avrebbe da guadagnarci la gente comune a fronte di rischi ben più concreti.

Gark121

Parole e fuffa, per nascondere la paura.

sgru

Ed adesso mischiamo l'uso dei droni come sorveglianza, che esistono già da tanti anni con quelli mini da trasporto? Ennesimo esempio random che non c'entra nulla con il discorso :|

Paura di volare? Se ti dicessi quanti aerei ho preso negli ultimi 5 anni non ci crederesti. Credo che basti qui ;-)

Gark121

Infatti, raccontalo alle persone che vengono salvate ogni giorno in mezzo al mare grazie alla sorveglianza fatta dai droni quanto siano inutili.

Poi sul fatto che hyperloop sia "di gran lunga migliore dell'aviazione", trovo che sia una frase che la dice lunga sulla tua preparazione tecnica e sulla paura di volare, del volo, e di qualunque cosa non sia saldamente ancorata a terra.

sgru

Difatti idee come Hyperloop, a parte i viaggi oltremare, saranno di gran lunga migliori dell'aviazione ;-) Mi dispiace ma non ho nessun terrore verso i cambiamenti, a patto che questi siano utili e non inutili e soprattutto fattibili (in Italia che mingh1a di drone vuoi far volare con la gente che gira). Paragonare il drone con cambi epocali è fuori luogo e totalmente sballato.

Gark121

Più che il mio shock per i correri o dei film di fantascienza, mi preoccuperei per l'atavico terrore verso il cambiamento che sembra affliggerti.

Detto questo, l'unico motivo per cui c'è la mia macchina nel traffico è che non posso permettermi di volarci sopra. Ma giustamente, è meglio temere un drone e andare avanti allo stesso modo per sempre, esattamente come la pensavano coloro che avversavano l'aviazione civile, le macchine a vapore, l'idea di superare le colonne d'ercole etc. Si è notato essere un approccio vincente in passato, perché cambiare.

Gark121

Esattamente come nel 1920 era terrificante l'idea di volare al buio o sull'oceano. Oggi prendiamo i voli notturni o transoceanici con la stessa tranquillità con cui prendiamo quelli diurni.

È solo una questione di maturità tecnologica. Fermo restando che magari a Trieste nelle giornate di bora potrebbe comunque non essere conveniente nemmeno tra 100 anni eh

sgru

ahha ma che brutto shock avrai avuto avuto da sti furgoncini dei corrieri, 1 di loro su strada vale tanto quanto te e la tua auto su strada, e vale quanto tanti colombi meccanici che ti volano in testa... Che le strade siano piene di auto + qualche furgoncino ed i cieli liberi di sicuro è meglio che strade ugualmente piene di auto + colombi meccanici in cielo. Almeno questi non cag4no m3rda, sempre se non inizino a cag4re ciò che trasportano. Meno Blade Runner ;-)

Zoover

Ok tutta la sicurezza che vuoi,ma per esempio in una giornata a rischio "raffiche di vento" io avrei timore a passeggiare con questi oggetti che mi volano sopra.

Gark121

Non questa tipologia di drone. Servirebbe qualcosa ad ala fissa (almeno in crociera) per poter pensare di usarli in grandi spazi. Qualcosa tipo un mini-osprey per pensare ad uso del genere https://uploads.disquscdn.com/...
Secondo me la vedete troppo tragica. Pensa ad un drone di quelli giocattolo, grosso come uno zainetto, che viene a consegnare quei piccoli oggetti (esempio: una cover per cellulari) per cui fermare un furgone in mezza alla strada non è conveniente. Qualcosa di capace di atterrare sul balcone di casa.

Non per forza un colosso da 3 tonnellate.

delpinsky

Un bel Predator armato fino all'osso, ecco il drone di recupero! Di sicuro non gli mancherebbero le contromisure anti-sabotatori... https://uploads.disquscdn.com/...

Gark121

Non vedi tanti furgoni ma vedi tanti droni da oscurare il cielo (e già la frase fa ridere letta nel 2016, considerando che già la usava mussolini).
Coerente.
Considera che un drone sarà 50×50×50cm (ordine di grandezza), mentre un furgone è 2×2×6metri (sempre ordine di grandezza). Ne esce che a livello visivo, ci vanno oltre 100 (sempre ordine di grandezza) droni per occupare lo spazio di un furgone. E hai l'intero cielo invece della sola strada dove metterli. Sisi, proprio oscurare il cielo.

Gark121

Si fa in modo che siano loro ad evitare noi. Ovviamente, finché ciò non sarà possibile garantirlo con meno pericoli di quanti se corrano oggi, si parla di pura sperimentazione.
I primissimi droni cadevano ogni mediamente 30 ore di volo. Quando si arriverà a qualche milione come gli aerei di linea, e si riuscirà magari pure a controllare la caduta perché avvenga sul tetto dei palazzi e non in testa alla gente, si potrà passare dai test alla normalità. Così come si è fatto per tante altre cose, automatizzate quando è diventato sicuro farlo.

Non capisco cosa vi provochi tanto terrore dei droni...

Zoover

Certo,e mio nonno diceva la stessa cosa sugli elicotteri.

Zoover

Io parlavo di incolumità nei centri abitati.Quando camminiamo per strada,da bambini ci hanno insegnato a guardare a destra e sinistra quando attraversiamo la strada,non di certo a testa in su.I furgoni scassati si evitano in questo modo,i droni non lo so...a meno che non camminiamo a passo/ballo di Rovazzi!

Rik Bon

Al momento i test li stanno facendo in Uk e partiranno anche in USA... In Italia credo che sarà più dura, a meno che non trovino u accordo per le zone rurali e disagiate

Rik Bon

Non é vero, basta sapere dove e come usarli....

Rik Bon

Il problema é che la gente parla tanto e a c@##o di questioni che non conosce minimamente...

Rik Bon

Onestamente no... puoi cercare video dello Yuneec Q5, che monta motori del genere...

Palux

Guarda, per come vanno le cose io lo assumerei pure in "difesa".

Gianandrea

In realtà è molto sensato se si pensa a USA, Canada e soprattutto Australia, dove magari il cliente Amazon Prime vive in mezzo al nulla in una fattoria e devono garantire la consegna 1giorno.

sgru

mah, non vedo così tanti furgoni tanto da creare un problema. Preferisco i furgoni in strada che i droni ad oscurare il cielo.

Gark121

i furgoni circolerebbero per i pacchi pesanti, il resto non ha senso. per portare la cover dello smartphone o le cuffiette bluetooth non serve un daily. e dovendo caricare meno pacchi, servirebbero meno furgoni. non credo che ci vada una laurea in ingegneria per capire che ovviamente servirebbero più droni per rimpiazzare un singolo furgone, ma il senso è proprio in città, con problemi di inquinamento e traffico. una "base" dove arrivano i pacchi e ciò che è piccolo e leggero va sui droni, il resto sui furgoni come al solito.
per consegne in aree aperte sono assolutamente inadatti. poi ovviamente si faranno lontano dalla gente le sperimentazioni, ma usare i droni fuori città è come usare i 50ini in autostrada...

ovviamente si parla di futuro, non di domani mattina, e non si parla nemmeno di italia, visto che con le nostre leggi anche un drone spaventapasseri nella propria coltivazione è un problema, ma se la questione sicurezza fosse risolta (condicio sine qua non perchè qualcosa sia autorizzato a volare in luogo pubblico, le leggi sul traffico aereo son ben più serie di quanto siamo abituati a vedere altrove) non vedo perchè no. facciamo volare milioni di persone al giorno con un tasso di incidenti 2 ordini di grandezza più basso rispetto alle auto, non capisco perchè risulti tanto assurdo puntare a ottenere la stessa cosa anche coi droni.

G.Rossi

I furgoni circolerebbero più o meno come adesso o la prevedi la scomparsa di tutta la roba che un drone non può trasportare? E ti hanno già fatto notare che un drone può portare solo un pacco alla volta. Ma poi c'è davvero qualcuno convinto che si useranno i droni per le consegne in città? Ci sarebbero problemi di sicurezza enormi.

Gark121

1) i furgoni elettrici continuerebbero a ingombrare nel traffico, rispettare i semafori, stare in doppia/tripla fila perchè tanto "stiamo lavorando" e quindi il resto del mondo deve fermarsi e aspettare etc
2)se levi ai droni la possibilità di ottimizzare il percorso, perchè non forzarli anche a volare con una bella zavorra? magari in volo reverse, solo per estetica...

k87

attento però,che se passa Tom Cruise te lo abbatte in coppia con IceMan :D

sgru

Purtroppo questo discorso cadrebbe se usassero furgoni elettrici. In ogni caso non credo possano esserci droni volanti in modo random ma di sicuro dovrebbero creare strade aeree virtuali in modo che la concentrazione di oggetti volanti sia in un solo punto oppure sarebbe un caos nei cieli, anche inguardabile dal punto di vista estetico.

Marqus

Io aspetto i cartoni/manga sui droni XD

sgru

Finalmente il mio MigDrone sarà felice di intercettarli ed abbatterli.

Ratchet

La soluzione è semplice: i droni di Amazon devono essere armati.

Gark121

il concetto di efficienza ti è abbastanza lontano a quanto vedo....
i furgoni circolerebbero... meno di prima. e per ogni furgone tolto avresti un certo numero di sti cosi che fanno pochissimo rumore, sono molto più efficienti del furgone, sono sempre rispettosi dell'ultima normativa antinquinamento (come pure le centrali elettriche dove di produce l'energia necessaria ad alimentarli) invece di essere ancora euro 2, possono sorvolare i palazzi invece di farci il giro attorno (meno strada = meno consumi), non possono essere rubati e usati come arieti contro un mercatino di natale. unico problema: bisogna lavorare per fare in modo che diventi meno probabile vederne uno cadere o nuocere in altro modo che vedere un incidente causato da uno dei furgoni che si sono sostituiti.

G.Rossi

Infatti i furgoni continuerebbero a circolare e in più avresti il cielo pieno di cose che possono cascarti in testa. Grandissimo passo in avanti. Vorrei anche poi capire come si riduce l'inquinamento usando i droni. L'energia elettrica per ricaricarli con cosa la produci?

TV OLED Sony KD-65A1: la nostra Recensione

DJI Phantom 4 Advanced: la nostra Recensione

ACTION CAM DA 19€: Vale la pena? | Recensione

Hasselblad X1D e la sfida con la fotografia di strada | il nostro Test