Nuovi dettagli sulla tecnologia Nano Cell dei TV LG

14 Gennaio 2017 20

LG ha mostrato al CES 2017 la nuova gamma di Super UHD TV. Si tratta di LCD Ultra HD che presentano una novità chiamata Nano Cell. Lo scopo di questa tecnologia è garantire una maggiore fedeltà cromatica, sia a livello di saturazione dei colori, sia nella percezione durante la visione in posizioni decentrate. LG aveva descritto la sua tecnologia proprietaria in alcuni comunicati stampa. Nano Cell è stata progettata per modulare con precisione la lunghezza d'onda della luce.

La luce proveniente dai LED viene filtrata in modo da ottenere colori molto più puri e quindi più fedeli e con una maggiore saturazione, una caratteristica essenziale per riprodurre gli spazi colore ampliati (DCI-P3 e Rec.2020). LG sostiene che i TV Nano Cell possono assorbire molto più efficacemente le lunghezze d'onda "indesiderate", evitando che nelle componenti cromatiche primarie (rosso, verde e blu) si mischino anche le lunghezze d'onda di altri colori (ed è proprio quello che succede con i sistemi di tipo "tradizionale").


La tecnologia Nano Cell è inoltre in grado di contrastare più efficacemente gli effetti causati da un'intensa illuminazione ambientale. La riproduzione dei colori viene migliorata anche in relazione all'angolo di visione: LG dichiara che i colori non subiscono variazioni anche per chi guarda i TV con un angolo di 60 gradi.

Sull'implementazione delle nano-particelle (misurano circa 1 nm) sono emersi maggiori dettagli. Nello schema riportato qui sopra viene mostrata l'implementazione dei Quantum Dot e dei materiali Nano Cell. Lo schema dei Quantum Dot è quello che viene definito "Photo-Enhanced". Si parte da LED blu per illuminare quello che viene denominato QDEF, acronimo di Quantum Dot Enhancement Film. Questa sorta di filtro utilizza Quantum dot verdi e rossi per ottenere una sorgente luminosa più pura (quindi con colori più saturi) e di colore bianco, poiché rosso e verde si combinano alla luce blu emessa dai LED. La luce attraversa quindi lo strato LCD e viene poi nuovamente filtrata al livello dei singoli sub-pixel per ottenere il colore desiderato. In parole più semplici si utilizzano i LED e il QDEF per ottenere una sorgente RGB e poi si eliminano le componenti primarie indesiderate per ottenere un subpixel per ciascuno dei tre colori.

Lo schema utilizzato da LG per i Nano Cell indica qualcosa di diverso. Nano Cell sembrerebbe operare un'ottimizzazione dei colori direttamente sul pannello (quindi con meno passaggi e, presumibilmente, con una maggior efficienza), come del resto viene espressamente dichiarato anche nel video (ufficiale) che alleghiamo in fondo all'articolo. Ovviamente sarà necessario ottenere informazioni ancora più dettagliate, onde valutare al meglio le differenze tra la soluzione di LG e i TV con Quantum Dot. Ne avremo sicuramente occasione nel corso dell'anno, con la presentazione della gamma europea e l'arrivo degli esemplari per i test.

Lo Smartphone Samsung più desiderato? Samsung Galaxy S7 Edge, in offerta oggi da Tiger Shop a 435 euro oppure da Amazon a 479 euro.

20

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
DerFlacco

Se tu percepisci il grigio scuro come nero, io non posso farci niente. Gli Ips hanno il loro più grande limite proprio nel contrasto, in quanto c è una griglia di led che si occupa di retro illuminare il pannello. Fin quanto non ci saranno pixel che emettono luce propria e si possano spegnere totalmente e indipendentemente lu no dall'altro, il nero sarà sempre un grigione scuro con alone bianco (con local dimming), o un grigio smorto senza. E' il limite della tecnologia IPS, e le grandi aziende stanno premendo sul Quantum Dot per eliminare questo limite. Senza contare il problema del backlight bleeding, che si presenta sopratutto con una camera a luci spente. Ora vallo a dire a samsung o Lg, che il tuo lcd di notte ha un nero perfetto, e che potevano fare a meno di investire miliardi di dollari per l eliminazione di questo limite.

Paulo

Ma allora sono io daltonico? Non riesco più a distinguere il nero dal grigio? Ahh Ahh Ahh questa è veramente bella. Mi piacerebbe farti vedere qualche video di qualche film e per di più di sera. Io di certo non sto paragonando un oled con un LCD, lo so che non c'è paragone,ma sentire il nero che in realtà è grigio non si può proprio sentire....

DerFlacco

Non lo dico io, lo dice la tecnologia Ips. Se vuoi l contrasto perfertto acquista Oled. Altrimenti avrai ottimi colori, nero inesistente e grigi superlativi.

Paulo

Io ho un 850v e non è come dici tu.

DerFlacco

Quanto hanno di contrasto reale, 1000:1 se va bene? Sono IPS, a più non arrivano. OK per i colori brillanti, ma migliorassero il problema più grave di questa tecnologia, i neri fanno pena. Ho un LG 55 670v con local dimming, ottima in tutto, ma i neri fanno pietà, soprattuto quando vedo i film al buio.

Paulo

Ma zero contrasto che cosa? La gente parla sempre per sentito dire. Allora uno vi dice buttatevi nel pozzo e tutti a buttarsi nel pozzo. Ma basta sentire(leggere) stro...te!!!

il Gorilla con gli Occhiali

Consiglio a tutti LG perchè oltre ad essere secondo me la miglior azienda per quanto riguarda le TV soprattutto OLED, ha anche i telecomandi con puntatore!

lorenzo brambilla

Che il mio plasma Pioneer non mi abbandoni ..... :-)

Marco

Dire che gli IPS hanno zero contrasto è come dire che gli OLED si degradano dopo un giorno.

Raziel0

Della tecnologia di cui parli inizieremo a vedere qualcosa tra almeno 5 anni, ora come ora fai in tempo a prendere un ottimo oled e vedere come si evolve nel mentre la tecnologia

Franco

non sapevo che la dia77ea fosse grigia :D

Porco Zio

OLED

Luigi

puoi comprare tutto tranne IPS,

hai una vastissima scelta , oled, LCD VA ed lcd full led

ci sono tutti i prodotti più validi

oled lg
samsung serie ks

etc

camillo777

Quindi non si compra un bel nulla?

Luigi

ahahahah, ma cosa dici?

i qd led ad auto emissione sono pannelli LCD, non ho detto lcd morto, bensì IPS morti per la loro caratteristica di zero contrasto.

i qd led non avranno niente a che vedere con gli ips

Marco

Quando usciranno i QD LED addio oled, altro che IPS morto.

Luigi

ips = contrasto inesistente con neri grigi un pugno nell' occhio

cosa ci faccio degli 8mila nits se poi i neri diventano delle lampadine, cosaci faccio di tutto lo spazio colore esistente se il nero è osceno,

la base di tutto è il nero
Lcd si salva a malapena con i VA full led

Oled risolve i problemi con gravanti quali ad esempio elettronica lg scarsa

panasonic e sony forse creeranno ad oggi il tv perfetto oled

per il resto, l' lcd IPS è morto puoi metterci tutto ció che vuoi, ma hai idea di cosa ti aspetta la sera quando vuoi vedere il film?

vande nere del 21:9 che ti fanno la lampada al viso e il resto peggio ancora

Simone

Io non capisco queste mentalità, se da un giorno all'altro Panasonic(per esempio) mi caccia un televisore CRT, ma me lo fanno sottilissimo, con un contrasto 1:1000000 e il doppio dei colori di Adobe sRGB, con 8000 Nits, non me ne importa nulla che sia un CRT, ma se ha una resa superiore ad un OLED, che senso ha scartarlo a prescindere?

DerFlacco

E i neri? Sempre grigio di**rea?

Luigi

SI ok, sono IPS, CIAO

Recensione Android TV Ultra HD TCL U55C7006: dotazione completa a meno di 1000€

RECENSIONE DJI SPARK: tutto quello che dovete sapere | Limiti volo e Regole

TV LG OLED 55E6V con webOS 3.0: la nostra recensione

TV OLED Sony KD-65A1: la nostra Recensione