FUJIFILM GFX 50S, la mirrorless medio formato in Italia da fine febbraio

19 Gennaio 2017 45

FUJIFILM annuncia oggi importanti dettagli relativi alla commercializzazione della GFX 50S, la fotocamera mirrorless medio formato che ha fatto il suo esordio ad IFA 2016. La fotocamera sarà disponibile nel mercato italiano al prezzo di 7.115 euro a partire dalla fine di febbraio, insieme alle prime tre ottiche dedicate: FUJINON GF63MM a 1.625 euro, FUJINON GF32-64 a 2545 euro e FUJINON GF120MM a 2.955 euro. Tutti i prezzi si intendono iva inclusa.

Si ricorda che la GFX 50S è equipaggiata con un sensore medio formato di dimensioni pari a 43,8x32,9mm (FUJIFILM G Format) con risoluzione di 51,4 Megapixel. Le dimensioni, per essere più espliciti, posizionano il sensore della GFX 50S ad un gradino più in alto rispetto a quello delle fotocamere Full-Frame: è di circa 1,7x volte più ampio.

Una fotocamera che nasce con un target di utenti ben preciso, ovvero la fotografia commerciale e quella di ritratto in studio:

Grazie all’eccellente capacità di catturare luce, data dalla grande dimensione di ogni pixel, si ottengono immagini di qualità superiore rispetto a quelle delle fotocamere dotate di sensori full frame, con equivalente numero di pixel. Le immagini possono quindi essere riprodotte con precisione nei minimi particolari, restituendo la naturalezza del soggetto, la sensazione di tridimensionalità e l'atmosfera della scena.

La GFX 50S è equipaggiata con il processore di immagine X Processor Pro, lo stesso integrato nelle fotocamera X-Pro2 e X-T2 ed ben noto per la capacità di produrre - in maniera credibile - la simulazioni delle pellicole Fujifilm, con effetti apprezzabili sotto il profilo della riproduzione della gamma cromatica.

Dal punto di vista costruttivo, la GFX 50S si presenta con un corpo in lega di magnesio con un peso particolarmente contenuto per la categoria: con l'obiettivo GF63mm F2.8 WR, la fotocamera pesa, infatti, 1230 grammi - circa il 60% in meno di una DSLR medio formato - mentre il solo corpo con batteria e scheda di memoria fa fermare l'ago della bilancia a 825 grammi. Un peso, al tempo stesso, simile a quello delle fotocamere reflex Full Frame, rispetto alle quali, come detto, la GFX 50S può vantare un sensore di dimensioni più ampio. Il corpo è inoltre resistente a polvere, umidità e garantisce operatività in ambienti freddi fino a -10 °C.

GFX 50S integra un mirino elettronico "organic EL" da 3,69 milioni di pixel e un display LCD posteriore touchscreen da 3,2" e 2,36 milioni di pixel che consente, tra l'altro, di variare il punto di messa a fuoco, e può essere inclinato in tre direzioni. Il mirino è rimovibile, lasciando libera scelta al fotografo se utilizzarlo o meno. L'angolo di visione del mirino può essere inoltre modificato utilizzando l'adattatore inclinabile EVF-TL1 - venduto come accessorio - sino ad un massimo di 90° in orizzontale e di ±45° in verticale.

Le ottiche si agganciano al corpo macchina tramite l'attacco G Mount, che ha un diametro da 65mm e una distanza di flangia posteriore pari a 26,7 mm, caratteristiche che consentono di raggiungere una notevole flessibilità nella progettazione delle ottiche dell'obiettivo e, conseguentemente, di incrementare la qualità di immagine. FUJIFILM dichiara che gli obiettivi della serie GF possiedono una risoluzione in grado di supportare sensori sino a 100 megapixel.

L'otturatore sul piano focale può raggiungere una velocità di scatto massimo pari a 1/4000 di secondo (valore che cresce a 1/16000 di secondo se si usa l'otturatore elettronico) con velocità di sincronizzazione del flash pari a 1/125 di secondo.

GFX 50S è la prima fotocamera digitale mirrorless di medio formato al mondo con un otturatore sul piano focale, che garantisce la stessa mobilità delle fotocamere full-frame con un’incredibile qualità d’immagine

FUJIFILM dichiara una durata della meccanica integrata superiore ai 150.000 scatti.

Il sistema di messa a fuoco è basato su un sistema a contrasto con 117 punti AF - 9 x 13 estendibili sino a un massimo di 425. Trattandosi di una fotocamera mirrorless, la GFX 50S può migliorare la precisione della messa a fuoco nel medio formato:

L'AF ad alta precisione può essere ottenuto proprio perché si tratta di una fotocamera mirrorless, che utilizza direttamente la superficie del sensore d’immagine per la messa a fuoco. Grazie a questo si migliora significativamente l’accuratezza della messa a fuoco nel medio formato, specialmente nelle situazioni con una ridotta profondità di campo. La selezione del punto di messa a fuoco può essere modificata utilizzando il joystick posteriore, adottato per la prima volta nella X-Pro2. In alternativa, gli utenti possono selezionare il punto di messa a fuoco operando sul “touchscreen” del display LCD.

Avendo ben chiare le esigenze dei professionisti, FUJIFILM ha previsto la possibilità di acquisire i file nei formati JPEG (SUPER FINE, FINE e NORMAL), RAW (Compresso e non compresso). Sviluppando il RAW direttamente in camera è inoltre possibile ottenere un file TIFF - di fatto, si può ottenere un file già pronto senza necessità di ritoccarlo con programmi di fotoritocco esterni. I file vengono memorizzate su schede di formato SD che possono essere alloggiate nel doppio slot presente nella fotocamera.

Chiude il quadro la possibilità di registrare video con risoluzione FullHD (1920x1080 29,97p/25p/24p/23,98p 36Mbps) e la nuova batteria NP-T125 che garantisce circa 400 scatti con una singola carica, utilizzando l'opzione Auto Power Save.


Meglio Moto G4 ma Plus nel 2016? Motorola Moto G4 Plus, compralo al miglior prezzo da Amazon a 199 euro.

45

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Fabrizio Silveri

So che poi costa ancora di più, ma se puoi prendila con il 12-40 f/2.8 come obiettivo, è leggermente più corto del 12-50 ma produce immagini di molto migliori, soprattutto alla focale più bassa... Il problema è che costa altri 300€ in più...

stiga holmen

Grazie! Ho letto più recensioni e sembra la macchina perfetta...tranne nel prezzo, siamo sui 1200€ in media con obbiettivo....mi sa che la seguirò e appena cala di qualche centone, oppure un usato garantito la prendo

italba

E quindi le macchine a pellicola 220 formato 6x4.5 cosa sono? E la Hasselblad che vende ancora "dorsi" digitali per lo stesso formato della Fuji cosa sarebbe? Lasciamo perdere queste categorie merceologiche da burocrate in pensione, quello che caratterizza una macchina fotografica è la classe d'uso per cui è stata progettata

Fabrizio Silveri

No, full frame ha un significato ben preciso, ovvero che il sensore ha le stesse dimensioni dell'area colpita dalla luce nelle vecchie fotocamere a pellicola.
Un sensore 6x6 è un sensore medio formato a prescindere da quale sia la sua destinazione d'uso.

Fabrizio Silveri

La Olympus OM-D E-M5 MarkII?
Costa probabilmente qualcosa di più (non so di preciso, io ho un budget molto più basso) ma è una macchina per cui ho letto solo recensioni estremamente positive

Giovanni Lorusso

Esatto! è esattamente quello che ha fatto Hasselblad con la sua X1D o Leica con la sua S2

IL_Luca

Certo, ho letto tutto il thread, ma continuo a non essere d'accordo. Medio formato ha un significato preciso (ok, è una definizione del c@zzo ma c'è: 24mm<x<100mm (4")="" e="" 36mm<y<130mm="" (5"),="" dove="" x="" e="" y="" sono="" le="" lunghezze="" dei="" lati="" del="" sensore).="" quindi="" full="" frame="" rimarrà="" full="" frame="" e="" medio="" formato="" sarà="" sempre="" questo.="" che="" poi="" si="" farà="" un="" macello="" incredibile="" perché="" il="" range="" è="" talmente="" ampio="" è="" un="" altro="" discorso,="" ma="" continuo="" a="" non="" capire="" cosa="" c'entra="" il:una="" volta="" si="" chiamava="" così,="" ora="" si="" chiama="" cosà="" (oltre="" al="" fatto="" che="" non="" È="" vero)="">

italba

Forse non hai capito di cosa si tratti

italba

La mia era una risposta, quindi dovresti seguire tutto il thread... Un server vero ha alcuni "accessori" (porte ethernet multiple, memorie a correzione di errore, dischi in configurazione raid, ecc) che non sono disponibili su un pc personale, quindi, come sostenevo io, la potenza bruta non basta. Il temine "vga" è una definizione esatta che corrisponde ad una ben specifica modalità grafica, "medio formato" invece vuol dire tutto e niente

IL_Luca

Boh, mi sembra un mix tra consumer e pro davvero eccessivo: cioè pensi di salvare raw da 51MPixel su sd? Perché non hanno messo 1 slot cfast (o xqd) e uno sd?
Che senso ha fare una mirrorless del genere (cioè che senso ha risparmiare qualche hg e qualche mm su un corpo che poi richiederà per forza di cose obiettivi grossi e pesanti)? Non ha più senso fare una reflex col medio formato, in modo da avere tutti i vantaggi del caso? Boh

IL_Luca

scusa ma un server non è semplicemente un computer potente, ma deve anche dare un servizio agli altri collegati (client), quindi è ovvio che una workstation moderna non possa essere definita server, anche se più potente di un server di 10 anni fa. Altro esempio: una volta c'erano gli schermi vga ora 4k. ma il vga è rimasto vga anche adesso (cioè 640x480), mentre il 4k rimarrà 4k anche tra 10 anni, perchè ha una definizione ben precisa.
Se non sbaglio, la definizione di medio formato è sì un po' fumosa (più grande del full frame (24x36mm) ma più piccola del grande formato (4''x5'').
Quindi scusa, ma non capisco il senso del tuo commento

Stavus

Infatti specificano il fattore di crop (che è sempre riferito alle ff) proprio per far capire il rapporto

italba

Il sensore della Hasselblad è da 44x33, adesso c'è il nuovo 53x40, ma quelle col sensore vecchio non so proprio come le vorresti definire, e neanche quello nuovo è all'altezza delle vecchie pellicole 6x4.5, almeno come dimensioni. Ripeto, queste classificazioni sono questioni di lana caprina che non significano niente, un PC portatile di oggi è molto più veloce ed ha una capacità di memorizzazione molto superiore a quella di un server di dieci anni fa, eppure non avrebbe senso definirlo un server

stiga holmen

Ricontrollato adesso, hai ragione. Chiedo scusa.

Gx8 ha stabilizzazione video solo da obiettivo no corpo da quello che ho letto.

LaVeraVerità

Basterebbe, per evitare confusione, che (visto che una volta esistevano un numero ridotto di formati di pellicola ben definiti) si facesse riferimento unicamente alla dimensione del sensore piuttosto che ad una classificazione arbitraria e soggettiva. D'altra parte quando si valutano le caratteristiche di un computer non è che si siano definiti dei nomi per quelli che hanno 8 Gb rispetto a quelli che ne hanno 16 o per quelli che hanno un processore di 2 Ghz piuttosto che da 2,3 Ghz.
Si dichiarano le caratteristiche e basta. L'uso a sproposito di classificazioni come questa serve solo a scopi di marketing. Una Hasselblad con dorso digitale in 6x6 è altra cosa rispetto a questa "medio formato" che ha un sensore di poco più grande di una "full frame".

bliss

G80 ha il display full tilt, fidati! La Gx8 ha sì la stabilizzazione sul sensore, ma non funziona in modalità video 4K (non so se lo è ora con un aggiornamento firmware), il primo modello ad averlo è stata la Gx80 (uscita dopo la Gx8), poi la G80 ed ora la Gh5

LaVeraVerità

Sono differenze minime e comunque la comodità di impugnare una macchina è soggettiva e dipende anche dalle mani di chi la impugna.

limada

Prezzi lunari. forse tornando a muoversi sulla terra qualcosa di meglio si trova.

stiga holmen

G80 non ha il display full, solo tilt

italba

Il confine semplicemente non c'è. Ai tempi delle lastre e dei dagherrotipi una 6x6 sarebbe stata una microcamera, altro che medio formato, mi sembri quelli che protestano perché i telefoni da più di 5" dovrebbero essere definiti "phablet" perché una volta era così. Una macchina del genere viene usata esattamente come si usava (o si usa ancora) una macchina con pellicola 220, quindi la definizione di "medio formato" è più che adeguata.

stiga holmen

Ho visto da foto e video le dimensioni

stiga holmen

Gx8 stabilizzata, chi dice a 4 chi a 5 assi corpo macchina.

Sony a6300 scartata sia per il display sia per il surriscaldamento...mi ricorda i cellulari sony..
Fuji pure per lo schermo :/

Vedrò la g80 e la gh4 , grazie

fabrynet

lascia stare dai.

LaVeraVerità

Ah beh, certo. E chi è il genio che ha scritto l'articolo di Wikipedia? Un socialcàzzone come ce ne sono tanti?

fabrynet

Wikipedia: "La fotocamera medio formato è una fotocamera digitale o a pellicola che registra le immagini su supporti di dimensioni superiori a 24 per 36 mm (full-frame) (utilizzati in 35 millimetri fotografia), comunque più piccolo del 4 a 5 pollici (che è considerato essere il grande formato fotografico)."
Ti consiglio di evitare ulteriori figuracce.

LaVeraVerità

Non te ne pentirai. Io la attacco ad un gancio da cintura con il 12-35 f/2.8 e mi dimentico persino di averla addosso

bliss

Decisamente! Il miglior obiettivo in kit che ci sia.

Vincenzo

Sono d'accordo con te. Ho avuto modo di provare sia la Fuji X-Pro2 che la Sony A6300. Le foto scattate con la Fuji sono davvero naturali e morbide, personalmente mi sono piaciute di più rispetto la Sony.
Il touchscreen credo che sia utile per la messa a fuoco ( con le Olympus è immediato scegliere il punto di messa a fuoco ) che risulterebbe più rapida del joystick introdotto sulla T2 2 Pro2.
Sul fronte prezzi si parlava di circa €1019 con il kit XC 16-50mm e €1119 con XF 18-55mm, se così fosse a fronte di 100 euro in più sarebbe certamente preferibile prendere il secondo.

stiga holmen

Vedo la gh4 allora. Non mi serve urgentemente, posso aspettare qualche mese ma prima dell'estate per poter fare pratica in vista del viaggio della vita a dicembre dall'altra parte del mondo

bliss

Eh purtroppo il prezzo sarà sopra i 1000 col kit, e ci sta. Guarda ad esempio Sony, la A6000 non è ancora scesa sotto i 600€, e probabilmente lo stesso sarà per la XT10, vendono ancora moltissimo.
Sta di fatto che la XT20 è un vero e proprio gioiellino, la sceglierei tutta la vita sulla A6300. Stesso sensore e autofocus (ottimo, superiore al Sony da quello che dicono) della XT2 ed in più il touchscreen, aspetto spesso sottovalutato da molti.

Vincenzo

Sono uscite anche le nuove X-T20 e X-100F, montano lo stesso sensore e processore di immagine introdotto con la X-Pro2 (e montato anche dalla X-T2)...
Essendo interessato alla X-T20 ho cercato in rete informazioni, sembrerebbe tutto perfetto, meno che il prezzo! Si parla di €919 per il solo corpo macchina contro gli €839 all'uscita della X-T10 con kit XC 15-50mm...
Aspetto un vostro articolo !

bliss

Il 4K non è stabilizzato sulla Gx8 mi sembra. Prenditi una G80 (praticamente una GH4 con IS) o una GH4 usata. Con Panasonic comunque si cade in piedi.

LaVeraVerità

Scusa ma per quel prezzo prendi una GH4 che è una pitera miliare e che, se non devi fare l'acquisto urgentemente, a febbraio/marzo troverai ad un prezzo ancora migliore visto che cherso fine marzo/aprile è prevista la disponibilità della GH5.
Io la possiedo da qualche mese è ti assicuro che è una bomba. Mi calza in mano come un guanto ed ha una versatilità assoluta.

stiga holmen

900/1000€ aggiornato

LaVeraVerità

Che sarebbe (il prezzo)?

stiga holmen

Aiuto: che ne pensate della panasonic lumix dmc-gx8 h/k ? Sto cercando una mirrorless medio/alta con 4K, buona qualità sia foto che video e display girevole full, non solo tilt.

Altri modelli nella stessa fascia di prezzo?

LaVeraVerità

Collegare il cervello prima di parlare e capire il senso di ciò che si legge invece no vero?
Te lo spiego con parole diverse.

Secondo queste definizioni arbitrarie qual'è il limite oltre il quale un sensore non viene più definito "full frame" e diventa "medio formato"?
La domanda serve a farti capire che le definizioni dei formati hanno senso se sono riferite a misure standardizzate e precise, esattamente come lo erano ai tempi della pellicola. In caso contrario sono arbitrarie e chiunque potrebbe definire ancora full frame un sensore più grande di un solo millimetro rispetto al 24x36, o di due, o di tre, o di quattro, o di cinque, o di sei, o di sette, o di otto, o di nove, o di dieci (completa tu la serie mettendoci il numero che vuoi).

Sono stato più chiaro o hai bisogno di un disegnino?

fabrynet

36x24mm del formato full frame contro 43,8x32,9mm di questo formato Fujifilm (1,7x). Non è proprio un millimetro.
Informarsi prima di parlare?

Pure new wool

Che dire, spettacolo! Camera stupenda.

LaVeraVerità

Quindi un sensore più grande di un millimetro di un "full frame" diventa "medio formato"?

bliss

Che spettacolo. Inoltre pensavo costasse molto di più. Quello che non viene menzionato nell'articolo è che il grosso vantaggio di questa macchina sta nella possibilità di utilizzare vecchie ottiche medio formato con dei semplici adattatori.
Ottima mossa quella di Fuji che in questo modo non cannibalizza le sue ormai fantastiche apsc.

fabrynet

Il sensore comunque sia è più grande di una full frame.

LaVeraVerità

Quindi dove sta il confine? Se qualcuno mettesse in commercio un sensore più grande di due millimetri, ad esempio, sarebbe ancora "medio formato"? E di 4 millimetri? E di 6? Fino a quanto?
Non sarebbe stato più semplice mantenere la correlazione esistente tra termine e dimensioni?

italba

La classe di appartenenza di questo genere di macchine è quella che una volta avevano le medio formato, del resto anche nelle automobili adoperarlo oggi delle classificazioni (berlina, coupè) nate al tempo delle carrozze a cavalli. Inoltre questo sensore sta ad una 6x4.5 come un aps_c sta ad una 24x36, quindi ci sta. Magari tra qualche tempo tirerà no fuori dei sensori "full frame" da 6x6, ma per ora avrebbero un costo proibitivo

LaVeraVerità

Non capirò mai perchè si riutilizzino parole dal significato consolidato per nuovi concetti, creare confusione sembra essere diventata la moda dei tempi in cui viviamo.
Medio formato: questo termine ha sempre avuto un significato preciso e si riferisce alle macchine a pellicola che usano il rullo 120 nei formati 6x6, 4,5x6 e 6x9. Questi formati sono di molto più ampi del 35mm e in questo il termine acquista senso. Inoltre altre caratteristiche identificano/identificavano le macchine medio formato come ad esempio l'otturatore centrale, presente in ogni obiettivo e in grado di sincronizzare il lampo su qualsiasi tempo.

Questo oggetto, pur come degna evoluzione del 35mm (o full frame come viene chiamato oggi, altra distorsione linguistica) ne è solo un, a mio parere trascurabile, upgrade che non ha niente a che vedere con il concetto di medio formato.

Hasselblad X1D e la sfida con la fotografia di strada | il nostro Test

Recensione Zhiyun Crane, stabilizzatore elettronico per reflex e mirrorless

FUJIFILM GFX 50S, X-T20 e X100F: prime impressioni | Foto da HDblog

Droni: regolamentazione, guida al volo, patentino, posizione Enac #report #regole