Ecco le novità introdotte sui pannelli TV OLED LG della gamma 2017

19 Gennaio 2017 71

A qualche settimana dalla fine del CES emergono nuovi dettagli sulle migliorie che LG ha apportato sui pannelli TV OLED della gamma 2017 (li ritroveremo quindi anche sui prodotti realizzati da terzi, come ad esempio Sony e Panasonic). A fornire le informazioni è Neil Robinson di LG Electronics. Partiamo dai picchi di luminosità. Si conferma un valore massimo di circa 1.000 cd/m2 - nits, ottenuto tramite ottimizzazioni ai pannelli OLED e all'elettronica di controllo. Si è inoltre lavorato per mantenere più costante la luminosità, agendo in particolare sull'ABL (Average Brightness Limiter). Questo sistema (presente anche sui Plasma) limita la massima quantità di luce emessa quando si visualizzano immagini molto luminose (specialmente se completamente bianche).


Il suo intervento è legato al cosiddetto "APL" (Average Picture Level). Di cosa si tratta? Con questo termine si indica il rapporto tra basse luci ed alte luci all'interno della stessa immagine. In parole più semplici si può descrivere l'APL come la percentuale di schermo illuminata rispetto ad una schermata completamente bianca. Mediamente troviamo un alto APL (cioè una maggior percentuale di schermo illuminata) con le applicazioni per ufficio su PC e con lo sport. Le trasmissioni TV e i film sono invece caratterizzati da un APL più basso (buona parte dell'immagine tende ad essere più scura).

ABL interviene maggiormente quando l'APL si alza. Le ottimizzazioni integrate sui nuovi OLED hanno permesso di raggiungere picchi di 1.000 cd/m2 - nits su APL al 5%. A seconda delle situazioni si può raggiungere una luminosità superiore fino al 40%, rispetto ai modelli del 2016. In media LG dichiara che i nuovi OLED sono più luminosi del 25%. La modalità Cinema è stata calibrata con un incremento del 10% rispetto all'anno precedente. La gestione dell'ABL è migliorata anche in SDR (Standard Dynamic Range). I prodotti del 2017 non dovrebbero mai scendere sotto le 150 cd/m2 - nits, anche su schermata completamente bianca (quindi con APL al 100%).


Un altro aspetto migliorato dal produttore coreano è la gestione del tone mapping. Questa tecnica permette di compensare la gamma dinamica di un display per approssimare quella presente nei contenuti. I video in HDR vengono attualmente realizzati con una luminosità di 1.000 cd/m2 - nits per HDR10 e di 4.000 cd/m2 - nits per Dolby Vision. Cosa succede quando un TV non può raggiungere questi picchi? Ovviamente la dinamica su schermo sarà inferiore e si avrà anche una compressione del volume del colore, ovvero la rappresentazione di tutte le componenti cromatiche a tutti i livelli di luminosità. LG ha rivisto gli algoritmi che regolano il tone mapping nella gamma 2017. Le prestazioni dovrebbero migliorare soprattutto per quanto riguarda il numero di dettagli visibili sulle alte luci. Si potranno quindi apprezzare maggiori dettagli nelle porzioni più luminose delle immagini (sui picchi di luminosità dunque).

I contenuti in HDR potranno essere ottimizzati tramite l'Active HDR, un sistema che simula l'utilizzo dei metadati dinamici. Le sorgenti vengono analizzate fotogramma per fotogramma, esattamente come avviene quando si ricorre al Dolby Vision, sul quale Active HDR non opera poiché i metadati sono già dinamici all'origine. Anche la gestione dei primissimi livelli della scala dei grigi, quelli prossimi al nero assoluto, dovrebbe presentare alcune migliorie (sui TV OLED attualmente in commercio questo aspetto è ancora perfettibile: ne abbiamo parlato nella recensione del B6V). A concludere l'elenco delle migliorie è una maggior copertura dello spazio colore DCI-P3, ora giunta al 99%.

Modularità è la vostra meta? LG G5 è in offerta oggi su a 284 euro.

71

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Luigi

Il mio utilizzo è 45% streaming, 45% gaming xbox e circa 10% canali in digitale terrestre.
Sto cercando un TV da 55", e vorrei capire se è meglio un lcd (purtroppo non full led, visto che non esistono in quel taglio) o un Oled.

Leonardo Marconi

Neanche un paio di righe sulla gestione del movimento. D'accordo che vanno testati in laboratorio, ma nelle scene veloci come si comportano questi LG ?

Teo

Mah. A parte che la qualità di un televisore si valuta a luci basse/assenti, io ho un gt 50 è in pieno giorno si vede benissimo con luminosità automatica. Non lo vorrei più luminoso, la verità è che con i lei non si sa più cosa inventare è così pompano inutilmente le luminosità massime per far credere che siamo un plus rilevante

Nicola Buriani

Non saprei: il frame nero abbatte considerevolmente la luminosità, ha senso su LCD dove è sovrabbondante, su OLED potrebbe creare più problemi.

Samu

Chissa che cosa ha scelto sony per il motionflow del suo oled, magari in modalità sport userà un mix di bfi e interpolazione sono molto curioso... Ma riguardo al pilotaggio degli oled in generale è proprio la tecnologia che non permette il pilotaggio come nei plasma? Grazie

Stefano Falvo

Hanno però una luminosità molto bassa.

Ale Rox

Il burn-in si manifesta negli oled in quanto col tempo si degrada la componente organica del pannello, nel tuo caso è un lcd retroilluminato quindi la causa è di altra natura, anche perchè si manifesta in modo variabile (quando si riscalda).
Purtroppo, oltre a vedere su google che è abbastanza comune sui g4, non saprei aiutarti.

giacomo

Sul plasma potevi attivare pixel orbiter che limitava tantissimo il problema ma purtroppo non lo eliminava, naturalmente le ultime serie avevano fatto passi avanti enormi rispetto alle precedenti.

deepdark

In teoria il plasma non soffre più di questo problema, tant'è che c'è pure una opzione apposita per attivare qualche tecnologia in tal senso, come dicevo, magari era la demo fatta male.

giacomo

Lo spero per loro, ma ti assicuro che lo stampaggio ( stile plasma per capirci ) non esiste proprio sugli oled. Quello che vedi secondo me è ritenzione dovuta al filmato che gira fisso per ore e ore, se lo vedessi appena acceso la mattina non ci sarebbe nulla. Io giocando molto lascio fissi i loghi di fifa o dello sparatutto di turno, tanto è vero che sono riuscito a stampare il plasma pur stando molto attento, adesso con l'oled il problema non esiste per fortuna.

deepdark

Beh...penso che la notte lo tengano spento.

giacomo

quindi in 1 anno e rotti hai avuto65 j9500, 65ks7000 e b6?

Luigi

tolto il ks7000 aggiornati

giacomo

Ma come l'altra volta mi avevi detto che avevi comprato un Samsung 65 ks 7000 che non è full led ma edge led, credo che tu abbia le idee un filo confuse.

giacomo

Non esiste alcun tipo di stampaggio sugli oled, solo ritenzione che va via con il normale lavaggio che il televisore fa appena spento. Lo posso confermare non solo da lettore informato ma anche da possessore che utilizza il TV per videogiocate pesantemente.

DjMarvel

Io ho un oled da quasi 2 anni e sta acceso come qualsiasi altro tv posseduto. È sempre perfetto. Mai più LCD.

deepdark

Ok grazie, tanto il plasma mi durerà ancora a lungo.

Nicola Buriani

Non pensare che basti qualche ora a fare dei danni.
E' come per i Plasma: devi lasciare elementi fissi su schermo, molto luminosi, per ore e ore e ore.
In pratica settimane consecutive, altrimenti puoi avere al massimo ritenzione, ma quella sparisce da sola.
Il problema della demo è che la fanno girare a getto continuo per un 10-12 ore al giorno con la modalità peggiore che ci sia.
Così il danno lo rischierai sempre ma sono condizioni limite.

deepdark

Si ok, ma allora ci sono ancora problemi evidenti (basti pensare al logo della tv di canale che rimane per ore fisso o alle bande nere di un film). Tra l'altro la scritta era della stessa demo. Oh, può essere che fosse un problema della demo fatta con i piedi eh!

deepdark

Sugli lcd non credo sia normale, anzi, ne sono quasi sicuro.

Diego Lauretti

da quello che ho capito, qui le immagini rimangono stampate anche dopo aver visto una partita per 90 minuti, di conseguenza, figuriamoci giocare su console a fifa 17 per 4 ore......ma io resto dell'opinione che questi Oled oltre ad avere tanti vantaggi anno anche molti difetti! per ora resto di LED e fra 3 anni passerò a quantum self emission di SAMSUNG, che dovrebbe essere la soluzione definitiva in ambito TV.

messaggero57

Sì. Non si conosce ancora la data esatta.

Nicola Buriani

Il punto è proprio che non devi stare particolarmente attento.
Io i TV li taro tutti: per farlo passo ore con schermate di test non a tutto schermo, alcune con luminosità al 100% (quindi il massimo in relazione alle impostazioni che ho selezionato).
Non ho mai visto nemmeno ritenzione che non fosse di brevissima durata.
Non riesco a definire "stare molto attento" il non piazzare su schermo sempre la stessa immagine o lo stesso logo per settimane/mesi con luminosità a fondo scala (tra l'altro è assolutamente controproducente per la qualità di visione).
PS: non me ne vogliate, ma sono gli stessi discorsi che si facevano con i Plasma. Ho un Pioneer Kuro da 8 anni, mai avuto mezzo problema :).

IlRompiscatole

Devi stare proprio molto attento, lasciare il televisore acceso 24/7 per mesi con lo stesso logo potrebbe succedere a chiunque per sbaglio :-O
Tutto degrada, succedeva ai crt, agli schermi a retro proiezione (che non costavano sicuramente meno di questo oled) e succede anche agli LCD.

Diego Lauretti

quindi io spendo 4000 euro per un TV......e devo stare molto attento a come la uso? altrimenti mi restano le immagini stampate? ma stiamo scherzando?

Angelo Cottone

io ho un lg g4 che non é oled (ha un display ips lcd quandum dot) ho il burn in.... sai se é normale? ho cominciato a notarlo dal 9° mese del telefono, ma a distanza di 4 mesi, e proprio proprio marcato, appare quando il pannello riscalda.

Nicola Buriani

Nei centri commerciali sono capaci di lasciare immagini o video con loghi fissi per settimane, ovviamente in modalità da negozio (quindi luminosità sparata al massimo) giusto per non farsi mancare niente :D.
Per ridurre così un TV bisogna volerlo fare di proposito il danno, fermo restando che quella che hai visto potrebbe anche essere ritenzione (se l'hanno bistrattato molto ci possono volere settimane per toglierla).

Angelo Cottone

io ho lg g4 (che non é oled) e ho un effetto burn in fastisiosissimo ed perfettamente visibile. non ne capisco di queste cose... sai se capita anche negli ldc, é normale???

Nicola Buriani

Figurati, hai posto una questione che è assolutamente interessante :).
Tra l'altro ti parla un altro possessore di Plasma (Pioneer Kuro), quindi ti capisco perfettamente.
Sicuramente l'elettronica aiuta e Sony, Samsung e Panasonic sono le tre marche migliori da questo punto di vista, a mio avviso.
Si spera però che nel giro di qualche anno anche il digitale terrestre possa passare in massa all'alta definizione, approfittando del DVB-T2 (che pare inevitabile per la questione del 5G e delle frequenze che andranno perse).

Giuseppe boccolari

Concordo sul plasma

Giuseppe boccolari

Concordo.

damiano

Grazie della risposta, obiettiva e gentile.
In effetti, per chi ha iniziato a vedere la tv fin dal bianco e nero, come me, non interessato alle sorgenti 4K, alle tv sopra i 50/55" e sottili millimetri, il rischio è di rimanere un po legato a quanto mi ha soddisfatto in passato...
Per quest'anno spero di poter vedere i Sony OLED nei centri commerciali (Panasonic sembra meno convinta)

deepdark

Mah, da euronics ho visto un oled da 4000 euro con burn-in al centro dello schermo, pur facendo girare una demo che teoricamente nn dovrebbe dare questo problema.

AiKA

Ciao. Qualcuno sa se l'aggiornamento per il B6V arriverà anche in Europa? Ho letto che con la versione americana l'ultimo firmware ha migliorato il lag in HDR. Sono tanto curioso di provarlo anche se sono convinto che io non sarò in grado di notare la differenza.

Teo

Secondo m i TV migliori a 360 gradi ad oggi sono i Panasonic plasma

Nicola Buriani

Il punto è che ci puoi fare molto poco.
Su un vecchio Plasma mascheri un po' meglio i difetti per due motivi: 1) le dimensioni sono mediamente inferiori, 2) la risoluzione è quattro volte inferiore.
A livello di elettronica c'è sicuramente chi fa meglio, ma anche nel migliore dei casi quei canali non si vedono di certo bene e non così tanto meglio.
Del resto parliamo di sorgenti che non solo sono in bassa definizione, ma sono anche a basso bitrate, una combinazione micidiale in pratica.
Un esempio su tutti sono proprio alcuni canali in HD: Rai e Mediaset a volte trasmettono con qualità bassa anche in quei casi.
Ho visto gli Europei su vari TV, compresi i Sony 2016 (e quelli come elettronica sono ottimi) e purtroppo i difetti si vedevano tutti, compreso il macro-blocking e anche i bordi impastati persino sul logo in alcuni momenti.
Chi spende almeno 2.000 Euro per un TV (il prezzo di listino del 55" B6V LG) deve necessariamente attrezzarsi con sorgenti di qualità migliore, le alternative non mancano tra streaming, Sky, tivùsat, Blu-ray e Ultra HD Blu-ray.
Non si può andare avanti con il digitale terrestre in SD se si vuole parlare di qualità: dovrebbe essere l'ultima opzione da prendere in considerazione quando non resta niente altro.
In Full HD comunque i problemi sono zero spaccato, anzi, in certi casi si guadagna qualcosa.

Albert

Quando arriveranno a tutti le fonti giuste gli oled non avranno paragoni. Oggi solo in pochi hanno la possibilità di sfruttarlo e al massimo arrivano a un 50% del loro potenziale. Per ora, da possessore di oled, su programmi tv e sport é preferibile un Samsung. Mentre per gaming e film in 4k il B6 calibrate bene fa impallidire sia la serie 9000 che la 9500 di Samsung.

gabrimazzo

Su quali fonti? Persino RAI Play in streaming si vede bene, dal Full HD in avanti è una vera goduria.

gabrimazzo

No

gabrimazzo

A me non risulta..dal full HD in avanti non c'è paragone con il Plasma che avevo prima..anche in SD siamo li..

Cosmin Poteaca

Salve! Una Tv full HD, 32 o 40 pollici sotto i 300-350 euro? Qualche consiglio?

Ale Rox

Preferirei un led a prescindere, almeno sto tranquillo, degli oled in generale mi spaventa non poco il burn-in. :/

il Gorilla con gli Occhiali

Da 1 a 10 quanto la preferisci o definisci migliore di LG OLED? Ultima domanda

Luigi

Si, 65js9500 full led

il Gorilla con gli Occhiali

Hai Samsung?

Luigi

Ovviamente parliamo solo di visione di contenuto full hd veri ( blu-ray ) o 4k hdr

niente cavolate come streaming o peggio ancora tv e sky

la tv la sfrutto al 101%, comunque no mai avuto un plasma, possiedo un lcd full led 65 pollici e un oled lg 55 b6

Luigi

55 oled b6 in cameretta , deluso dalle troppe aspettative https://uploads.disquscdn.com/...

Luigi

Per tua informazione ho due 65 pollici curvo e flat, testati entrambi a una distanza di 1,8 metri, uso tv per una sola persona a centro visione

il curvo offre un immersione totale e non ha niente a che vedere con la versione flat che porta solo fastidi su ampi schermi visto che le zone visive laterali sono piu distanti

sudo apt-get install humor ®

Toglimi una curiosità... hai mai avuto un plasma?
Vedere un film su una TV al plasma è una goduria, te l'assicuro.
Certo, se la usi per vedere solo la TV e magari solo tramite il DTT (con il SAT già è meglio) allora va bene anche quella in offerta al supermercato ;)

il Gorilla con gli Occhiali

Almeno è la verità e più nero di un pannello spento non esiste fino ad oggi mentre preferire un TV solo per la curvatura è da folli! Forse non hai mai provato un OLED LG o non lo hai configurato a dovere, io personalmente ho un 55" OLED e non lo cambierei con nessun altro TV e ne ho visti tanti prima di sceglierlo.

TV LG OLED 55E6V con webOS 3.0: la nostra recensione

TV OLED Sony KD-65A1: la nostra Recensione

DJI Phantom 4 Advanced: la nostra Recensione

ACTION CAM DA 19€: Vale la pena? | Recensione