Panasonic mostra in video i TV LCD Ultra HD EX780 ed EX703

23 Febbraio 2017 4

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Panasonic ha realizzato due video per mostrare i nuovi TV LCD Ultra HD serie EX780 ed EX703 (le sigle possono variare leggermente nei vari Paesi: si tratta comunque della EX700). EX780 si pone al vertice della gamma LCD e propone modelli da 50", 58", 65" e 75". Il processore è lo stesso Studio Colour HCX2 che ritroviamo anche sui TV OLED.

I pannelli vengono definiti "Cinema Display" ad alta luminosità e sono abbinati alla tecnologia Super Bright (per la gestione dei picchi di luminosità in HDR) e al 2400Hz BMR (Backlight Motion Rate). Tutti i TV sono anche dotati del Digitally Ehanced Local Dimming, un sistema per il controllo a zone della retroilluminazione.

Il tratto distintivo è però costituito dallo Switch Design. In cosa consiste? I modelli da 50" e 58" sono dotati di un piedistallo regolabile in altezza su quattro posizioni, in modo da adattarsi sia ad un tradizionale mobile per TV sia ad una collocazione a pavimento. Il 50", 58" e 65" reintroducono anche una caratteristica che farà piacere a molti utenti. Il supporto permette di ruotare il TV per orientarlo verso lo spettatore. Sul retro è inoltre presente un sistema per occultare tutti i cavi dalla vista (passano nel sostegno centrale del piedistallo).


Completa la dotazione l’interfaccia My Home Screen 2.0, realizzata sulla base di Firefox OS. La piattaforma "smart" è facilmente personalizzabile e permette di accedere in modo veloce e intuitivo a sorgenti variegate quali canali tv, pagine web, app e dispositivi esterni. Le nuove funzioni includono cartelle dei Preferiti per più utenti, pulsante My App sul telecomando personalizzabile per un accesso più rapido ai contenuti preferiti e una rinnovata applicazione Media Player, che ora supporta i contenuti 4K HDR10 e HLG.

Sulla fascia alta troviamo la serie EX703, composta da un 40", un 50", un 58" e un 65". La dotazione comprende il Bright Panel, il Brilliant Contrast e l'Advanced Colour Processing. Su tutti i modelli sono presenti il 1600Hz BMR, il local dimming e anche la piattaforma My Home Screen 2.0. La serie EX703 presenta una finitura in metallo, realizzata secondo i principi di design Art & Interior. Il piedistallo curvilineo permette di regolare l'ampiezza su tutta la larghezza dello schermo per adattarsi a piani di appoggio più ridotti. I supporti possono anche essere orientati in quattro modi diversi.

Entrambe le serie offrono la compatibilità con HDR10, praticamente il livello "base" presente su tutti i TV e i lettori e HLG (Hybrid Log-Gamma) il formato sviluppato da BBC e NHK per le trasmissioni televisive. Sempre legata a HDR è la modalità gioco presente su tutti i TV, una funzione che nasce con lo scopo di garantire un'esperienza video-ludica non affetta da input-lag (il ritardo nella risposta ai comandi) elevato. La gamma LCD 2017 assicura inoltre il supporto a Netflix e YouTube a risoluzione 4K. I nuovi modelli saranno disponibili a partire da Marzo.

Spendere poco per avere tanto? Huawei P9 Lite, compralo al miglior prezzo da Amazon a 189 euro.

4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
densou

fai te, a me interessa quell'oggetto d'arte sopra la tv.... :°D

erdarkos

é un oggetto d'arte, non serve a guardare la tv ... per quello ci sono gli LG od i samsung attaccati al muro

Roberto Robotti

Esatto! ci prendono sempre per imbecilli....La tv viene venduta con una massa di cavi visibleless....

stei21

Ma la signorina guarda la TV spenta o è tutto wireless ?

Recensione Android TV Ultra HD TCL U55C7006: dotazione completa a meno di 1000€

RECENSIONE DJI SPARK: tutto quello che dovete sapere | Limiti volo e Regole

TV LG OLED 55E6V con webOS 3.0: la nostra recensione

TV OLED Sony KD-65A1: la nostra Recensione