Dolby Vision via software apre la via al supporto su più TV, console e set-top box

27 Febbraio 2017 8

Dolby Vision, il formato HDR sviluppato da Dolby, potrebbe presto arrivare su un numero molto più elevato di prodotti. Ad oggi Dolby Vision rappresenta la soluzione più evoluta per gestire i video in High Dynamic Range. A differenza di HDR10, il formato privo di royalties che viene gestito da tutti i dispositivi compatibili con HDR, Dolby Vision offre un livello di ottimizzazione superiore. I metadati, cioè quelle informazioni che servono per implementare i picchi di luminosità, vengono utilizzati dal formato Dolby in modo dinamico.

Questo vuol dire che si può intervenire anche fotogramma per fotogramma, andando quindi a bilanciare tutti i valori per ottenere il miglior risultato possibile. HDR10 è invece ancora legato ai metadati statici, quindi uguali dall'inizio alla fine del video. Non è quindi possibile, ad esempio, operare un'ottimizzazione in una particolare scena per migliorare il rapporto tra basse e alte luci, quindi tra porzioni scure e porzioni luminose.

La serie Sony ZD9 verrà aggiornata a Dolby Vision

Dolby Vision è però attualmente limitato dalla disponibilità di dispositivi compatibili. Abbiamo parlato in questo articolo dei prodotti attualmente capaci di supportarlo. Perché solo alcuni TV e lettori Ultra HD Blu-ray possono gestirlo? Il motivo è presto detto: Dolby Vision richiede l'uso di un hardware dedicato per poter funzionare. Questo implica, ovviamente, un incremento dei costi (da aggiungere alla licenza che Dolby richiede) ed è quindi piuttosto naturale che solo un numero limitato di prodotti ne faccia uso. La situazione è però destinata a cambiare. Dolby ha infatti dichiarato che il supporto non sarà più gestito unicamente a livello hardware.


Saranno infatti introdotte varie tipologie di implementazione: totalmente hardware (quindi come è stato fino ad oggi), ibrida software e hardware, totalmente software. Secondo Dolby c'è la possibilità di utilizzare la gestione software (ibrida o totale) su dispositivi come le console, alcuni TV e set-top box (in funzione dei SoC disponibili sui vari modelli). E' ovviamente facile pensare che il supporto via software non sarà possibile per qualsiasi prodotto. Per Dolby non devono sussistere differenze tra la gestione con hardware specifico o senza di esso.

E' quindi praticamente scontato che sarà richiesta una certa capacità di calcolo per assicurare prestazioni di ottimo livello, motivo per cui il supporto potrebbe arrivare inizialmente solo sui prodotti di fascia alta (con il passare del tempo la potenza media dei SoC potrebbe garantirne il funzionamento anche su prodotti più economici), ma del resto Dolby Vision nasce proprio come un livello più elevato rispetto alla visione base in HDR.

Ricordiamo che per alcuni prodotti di parla già di un aggiornamento a Dolby Vision: il lettore Ultra HD Blu-ray Oppo UBD-203EU e i TV Sony della serie ZD9.

Top gamma Sony al gusto prezzo? Sony Xperia Z5, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 267 euro oppure da Amazon a 408 euro.

8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
limada

Era ora, HDR10 faceva pena, ecco allora HDR10+ per rincorrere Dolby, e Dolby, che non sono dei fessi lo fanno fruire nei prodotti di fascia alta, così sono e saranno sempre un passo avanti, bravi.

Riccardo

Non esagero non mi riferisco ai contenuti ma ai 1000 prodotti che saranno certificati via software con dolby vision, come lo sono già adesso pc portatili, cuffiette da 100€... Vai a controllare cosa han presentato al ces2017

arcobal78

HDR10+ è come DolbyVision, ossia consente la gestione dinamica dell'illuminazione, mentre in HDR10 base è statica.

angelo

Ciao scusa cosa cambia tra HDR10 E HDR10+?

arcobal78

Si sono svegliati tardi, oramai son morti, e ancora di più dopo che Samsung (leader commerciale incontrastato del settore) ha deciso di offrire il supporto ad HDR10+...

Riccardo

ecco che dopo dolby atmos anche dolby vision si appresta a diventare fuffa

Egidio CONTE

Diciamolo chiaramente, l'introduzione di hdr con dati statistici, ciòe valori uguali per tutti i fotogrammi è stato un errore madornale, al limite della truffa, dei produttori tv, desideriosi solo di introddure nuove tecnologie volte a invogliarci a cambiare tv, senza nessun reale vantaggio per i consumatori.

d4N

Be alla fine se non si parla di SoC creati appositamente per un loro codec in particolare, penso che qualsiasi processore attuale possa effettuare anche questi calcoli, dato che gestiscono già 4k con l'HDR ... forse si sono accorti che cercare il guadagno anche tramite l'hardware era troppo complesso e fermava l'espandersi del Dolby Vision.

Recensione Zhiyun Crane, stabilizzatore elettronico per reflex e mirrorless

FUJIFILM GFX 50S, X-T20 e X100F: prime impressioni | Foto da HDblog

Droni: regolamentazione, guida al volo, patentino, posizione Enac #report #regole

Recensione GARMIN VIRB ULTRA: parola d'ordine Telemetria | Video