Philips annuncia il nuovo Android TV OLED Ultra HD POS9002 con Ambilight (video)

13 Marzo 2017 34

Philips ha svelato la gamma TV in arrivo nel 2017 (in realtà è solo una parte: il resto generalmente viene presentato a IFA). Al vertice dell'offerta si posiziona la nuova serie OLED POS9002, composta dal 55" 55POS9002, il secondo prodotto con il marchio Philips dopo il 55POS901F. Il nuovo TV sarà ancora basato su Android TV, ormai da qualche anno presente su tutti i modelli "smart" di Philips. La versione preinstallata è la 6.0 (Marshmallow) e viene gestita tramite un processore quad-core. Per il pannello non ci sono sorprese: si tratta di un'unità prodotta da LG Display (non viene dichiarato se 2016 o 2017: alcune caratteristiche ci farebbero propendere per la seconda ipotesi).


Sarà inoltre presente la nuova elaborazione video denominata P5 Processing Engine, dotata di una capacità superiore del 25% rispetto al modello precedente e provvista di nuove funzionalità. Rispetto ai TV dotati di Pixel Precise Ultra HD Engine, POS9002 è accreditato di un miglioramento pari al 50% per quanto riguarda la qualità delle immagini. In particolare si citano una migliore gestione delle sorgenti, della nitidezza, del rapporto di contrasto e dei colori. P5 è anche responsabile per la compensazione del moto.


Altre novità apportate sono un sistema rinnovato per la riduzione del rumore video, in particolare il Mosquito NR (Noise Reduction). La funzione Smart Bit Enhancement si occupa invece di riprodurre i video a 8-bit con una precisione simile a quella ottenibile a 14-bit. Le sfumature dei colori vengono rese più graduali per contenere fenomeni come il "banding" (strisce ben visibili causate da transazioni troppo nette tra una sfumatura di colore e quella contigua). Per quanto riguarda i già citati colore e nitidezza, P5 mette a disposizione Detail Meter, Detail Enhancer, Sharpness Meter (sono elaborazioni che incrementano il livello di dettaglio) e il Gamut Mapping System

La serie POS9002 potrà gestire i video in HDR (High Dynamic Range) nei formati HDR10 (quello base) e HLG (Hybrid Log-Gamma, ideato per le trasmissioni televisive poiché retro-compatibile: i vecchi TV lo visualizzano come un segnale in Standard Dynamic Range). Il picco di luminosità in HDR raggiunge le 750 cd/m2 - nits. Ovviamente HDR implica anche la compatibilità con gli spazi colore ampliati: il nuovo OLED è capace di coprire il 99% del DCI-P3.

Per quanto riguarda l'audio, il TV Philips propone un sistema con "triple ring technology" e il supporto al DTS HD Premium Sound. A completare la dotazione è l'Ambilight su tre lati: destro, sinistro e superiore. Al momento non sono stati annunciati prezzo e data di uscita.

Stile classico, prestazioni ottime e prezzo contenuto? Huawei P8 Lite 2017, compralo al miglior prezzo da ePrice a 184 euro.

34

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Lucas Rey

Il mio televisore non è neanche collegato all'antenna condominiale. Con Kodi ci guardo tutto... Dall'IPTV ai film 1080P e 4K, e volendo c'è anche il plugin per netflix. Senza contare che essendo il BeeBox un vero e proprio computer, non c'è limite a quello che ci vuo vedere.
Per me quindi questo dreamscreen è perfetto in quanto ho una sola uscita HDMI... Poi se proprio voglio collegarlo all'xbox sposto la presa HDMI, ma a me interessa soprattutto per i film.
Devo dire che vedere i film (soprattutto quelli in 3D) con questo dreamscreen è proprio tutta un'altra cosa!!!

MagoDiHoz

Davvero peccato che non esiste un modo per processare direttamente l'immagine su schermo senza passare dalla fonte. Dal video sembra funzionare davvero bene un pensierino ce lo farò. Che cosa guardi da Kodi?

Giacomo

anche :D

Lucas Rey

Se la fonte è la TV ovviamente non fiunziona. Il segnale deve passare ed essere processato dal dreamscreen stesso (HDMI).
Nel mio caso ho una sola fonte, Kodi su Asrock BeeBox quindi è perfetto. Con più fonti è necessario uno splitter HDMI.
Un'ultima cosa. Il dreamscreen supporta massimo il 1080P, quindi per visione 4K effettua un downscale. Io ho risolto semplicemente collegando la prima uscita HDMI del BeeBox direttamente alla televisione in modo che il segnale video non venga processato, e la seconda uscita HDMI al DreeamScreen.

MagoDiHoz

Ma se la fonte é la tv stessa, ad esempio se uso l'app di netflix direttamente dalla tv, come fa a funzionare?

Fede

Vedo che sono soluzioni già pronte, bene non avrei saputo come fare altrimenti. L'altra soluzione è prendere un Philips, ma leggevo un po' di commenti e mi sembrano più per il no che per il sì.

cipo

Design "leggermente" copiato...

Paulo

La serie e' pfl , non alludo a niente. Si vede una fetecchia, senza se e senza ma.

Carlo Galvanin

Infatti é un acquisto che vorrei fare tra qualche mese, quindi punto diretto a qualcosa di ultima generazione. Nel frattempo mi sono preso un bel bose così quando prenderò il tv, sarò già pronto! ;)

PatrickBateman47

Di nulla! Però tieni a mente che le serie uscite gli ultimi 9 anni hanno dato tutti problemi software, solo le serie del 2017 sembrano aver risolto il grosso dei problemi, se devi fare un acquisto guarda che sia di ultima generazione.

Carlo Galvanin

Ecco, era proprio quello il dubbio. Perché l'ambilight é per me irrinunciabile, solo però non vorrei una tv smart che smart non é. Ma se il problema é generalizzato, sotto questo profilo, tanto vale che scelga quella che preferisco. Grazie per la risposta!

PatrickBateman47

Con Raspberry Pi, ma il processo oltre a non costare poco è macchino da morire.

PatrickBateman47

E' Android TV che sclera, anche con il Sony non faceva rilevare le periferiche con alcuni modelli, si può stare più tranquilli ora che sono tv con Android (6.0 o 7.0) e non Android TV, inoltre il processore Quad-Core dovrebbe essere più che sufficiente a gestire il sodtware del pannello, magari lo provi in negozio però per dirti il 901f ha vinto su tutti fronti nelle recensioni, potevano giusto migliorare l'imput lag per le console, ma tutto non si può avere.

thelion

Esatto ma non solo, serve uno splitter HDMI, alimentatore e una striscia di LED indipendenti. Improponibile farselo in casa.
Dai un'occhiata a lightberry e dreamscreen

Walter

Scusi.. a che modello allude precisamente?!E in paragone a quale marchio lo ritiene una "fetecchia" sig. Paulo?

Fede

quindi tipo col raspberry?

Carlo Galvanin

Io ho un Philips Ambilight di 10 anni fa e questa tecnologia la trovo davvero stupenda. Vorrei cambiarlo e prenderne uno nuovo (a me i pannelli piacciono, poi magari c'è anche di meglio ma per me la qualità è ottima) ma mi rende perplesso la parte smart in quanto leggo che dà una marea di problemi. Domanda: è così anche per altre marche o è Philips che non sa settare bene Android TV? Grazie a chi risponderà...

Aster

A OK ;)dipende anche la Volvo ma solo i fondi sono cinesi

Ermy_sti

anni fa era olandese adesso è cinese

Leon94

Bho...allora non so che problemi hanno!

Aster

L'importante e che funzioni senza bug e abbia le patch di sicurezza

Aster

Io con uno di fascia bassa 32 pollici di anni fa mi trovo molto bene per l'uso in camera e vacanza

Nicola Capece

è uscito da un bel po, nvidia shield è già aggiornato alla 7.0

thelion

Sarà che devono affinare la tecnologia, qualcuno lamentava un fastidioso delay fra sorgente e picoproiettori

thelion

Costano 150€ e funzionano solo su quello che passa da ub HDMI.

Paulo

Ho un tv Philips full led e una cosa e 'certa :mai piu tv di questa marca, perche si vede una vera fetecchia....

Leon94

Penso perché Android TV con Android 7.0 non sia ancora uscita perché l'anno scorso tutti gli Android TV avevevano Lollipop e quest'anno tutti Marshmallow.

Giacomo

esistono moltissimi kit che lo fanno però devi usare un decoder esterno o comunque una fonte che non vada direttamente alla tv e passi prima per hw dedicato che calcoli come e dove mettere i colori

Fede

A me questa idea dei led Ambilight piace, più dello schermo curvo... Però al MW mi dicevano che si possono cmq prendere dei led esterni che fanno la stessa cosa, ma è vero?

Kozmo

scusate l'ignoranza ma il dts significa che dal tv esce l'audio in dts direttamente (ove supportato)? mi spiegate meglio per favore?

delpinsky

Boh a livello visivo, non avendolo mai provato, Ambilight mi sempre la strada migliore rispetto ad Ambilux. l'effetto che percepisco nei video mi pare migliore.

Nicola Buriani

AmbiLux costa, è quello il problema.
Abbinato a un OLED porterebbe il prezzo a livelli molto alti.
Non mi stupirebbe se annunciassero un modello di quel tipo a IFA (generalmente è lì che arriva l'ammiraglia Philips), però avrebbe un prezzo come minimo pari a quello di un LG W7, secondo me.

Nicola Capece

è una cosa stupida, ma 3000 euro di televisore e ancora android tv 6.0. lo capisco sugli smartphone da 100 euro ma su questi no. non capisco la grande difficoltà nel fornire l'ultima versione degli OS

GianlucaA

Ma ambilux? Lanciato in pompa magna, si è visto solo su un televistore :(

Blade Runner: noi umani ne abbiam viste cose high-tech in 35 anni #report

GoPro annuncia HERO6 BLACK, FUSION 360 e drone KARMA | Anteprima

Recensione Android TV Ultra HD TCL U55C7006: dotazione completa a meno di 1000€

RECENSIONE DJI SPARK: tutto quello che dovete sapere | Limiti volo e Regole