Light L16: la fotocamera con 16 sensori e 52MP si mostra in nuove immagini

15 Aprile 2017 82

La fotocamera Light L16 è ormai quasi pronta a giungere (finalmente) sul mercato. I primi esemplari verranno spediti a partire dal 14 luglio (si parla dei pre-ordini: per i nuovi ordini bisognerà attendere la fine dell'anno). Abbiamo già parlato di questo prodotto in varie occasioni. La peculiarità della L16 è la presenza, all'interno del corpo macchina, di 16 "camera modules", ovvero sensori con relativo obiettivo. Le specifiche tecniche sono state migliorate rispetto a quelle annunciate inizialmente. I 16 moduli utilizzano sensori da 13 megapixel con tre differenti tipologie di obiettivi. Troviamo sei moduli da 150mm con f/2.4, cinque moduli da 70mm con f/2.0 e altri cinque da 35mm con f/2.0.

Le informazioni catturate da tutti i moduli vengono poi ricomposte per creare immagini da 52 megapixel. La fotocamera consente di modificare il fuoco dopo aver scattato una foto, esattamente come avviene sulla Lytro Illum e su alcune fotocamere Panasonic. Sul retro è presente un display touch screen da 5". Troviamo poi un flash LED dual-tone, la possibilità di scattare in HDR, il supporto ai file JPEG, TIFF e RAW DNG e la capacità di riprendere filmati a risoluzione Ultra HD.

Il modello definitivo presenta un design leggermente differente. Spicca ad esempio la posizione del flash, precedentemente collocato sopra la scritta "light" e ora posto tra i camera modules, una modifica che ha comportato anche lo spostamento del modulo laser focus assist. Sono invece più vecchie le foto del retro: al momento non è quindi possibile sapere se i cambiamenti abbiano riguardato solo il frontale.

Una scelta che vi fa onore? Honor 5c, compralo al miglior prezzo da Media World a 179 euro.

82

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
_GV_

dite quello che volete ma secondo me questo è il futuro della fotografia...

Paolo

Ecco, brava, sorridi, guarda l'obiettivo.... Ops!

LaBattutaMortale

Vero

ThemeSong

Sono curioso di vedere foto reali con poca luce (reali, fatte dagli utenti che la compreranno, non quelle distribuite dalla casa produttrice.)

Polezzz

Se esistesse chissà, ma siccome non esiste, ci si accontenta di una Fullframe.

frollo

Ora ho letto una vecchia intervista dove dicevano che è un aggiuntivo per migliorare l'ergonomia, questa potrebbe essere una soluzione per entrambi i casi. C'è anche un attacco per treppiedi.

Djanno

Non so quanto sia grande di preciso, ma credo si tenga come uno smartphone

angelsanges

Mi preoccupa il futuro delle reflex.....seguendo le orme di questa compatta, non vorrei vedere sul mercato una reflex da 16 obiettivi!?!,

IlFamosoAnonimo

Dopo il posizionamento dei sensori tutto può succedere...

frollo

Dalle foto non posso certo dire che sia comoda o scomoda, basandomi sulle immagini diffuse alla prima presentazione penso che si tratti di un passo indietro. L'ingombro ridotto la rende sicuramente più tascabile ma non per forza equilibrata quando la tieni in mano.

pietro

kenshiro approved

eric

...io in questi casi, soprattutto in montagna, mi porto dietro una indistruttibile vecchia Nikon FM a pellicola che non necessita di batterie ;))

Federico

Ho semplicemente condensato un po' il pensiero di Ansel Adams.
Come ci arrivi... beh se la tua foto deve essere descrittiva allora è importante cercare di farla essere il più possibile vicina alla realtà e di conseguenza meno ti vedi costretto ad intervenire e meglio è.
Però occorre considerare che a meno di non abilitare filtri particolari il software di controllo dello scatto ha proprio il compito di rendere una immagine più possibile vicina al vero.
Se invece lo scopo è la foto artistica la realtà diventa solo il punto di partenza su cui costruire l'immagine finale.
Ovviamente non è che puoi fare un quadro e spacciarlo per fotografia, però i limiti divengono molto più ampi.
Io direi così: è lecito fare all'immagine on digitale tutto quello che sarebbe stato possibile con un negativo.
E le cose sono tante... alcuni degli scatti di Adams ritraggono cose semplicemente inesistenti.

ice.man

lo scaldamani come fonte di calore "secco" ci avevo pensato, ma ormai i negozi erano già chiusi
.
Detto questo credo che il punto vincente di fotocamere come questa sono vari
innanzi tutto puoi fare un HDR istantaneo (nel senso ceh sensori diversi scattano comporanemante la stessa foto con esposizione diversa
inoltre come sua evoluzione si potrebbe bensare all'utilizzo di sensori diversi
sappiamo come certe scelte architetturali possano portare a vantaggi per certi aspetti e svantaggi per altri.....quin si potrebbero unire entrambi e lasciare al software di scelgliere il buono da ciascuno scatto, esattamente come succede con HDR

IlRompiscatole

Quello è l'obiettivo finale :-)
Ma come ci arrivi é fondamentale :-)
Sei tu che scatti e modifichi la foto oppure é il software che fa tutto?
Nel primo caso puoi metterci il tuo nome sopra, nel secondo é meglio scriverci "retrica", é più onesto :-)

IlRompiscatole

No, non credo avrebbe aiutato

ice.man

avevo del rum invecchiato 20 anni......ma non credo che versarlo sulla batterie avrebbe potuto aiutare.....
con me invece funzionava abbastanza

Marco

Yhwach

Djanno

Niente obiettivi, niente peso in avanti, meglio niente grip così diventa perfettamente tascabile, no!?

cdman

o a "membro di segugio"

red blizzard

anche detto pene di levriero...

ice.man

cmq a oltre 1.000E dovrebbe fare foto da Reflex....
visto quanto pesa il software....credo ci vorranno almeno un paio di versioni hadware e 2-3 anni di aggiornamenti software prima che diventi davvero valida (e si spera che nel contempo i prezzi scendano, magari versioni con qualche ottica in meno)
cmq considerato che Xiaomi riesce a montare i sensori Sony top su cellulari da 200E......credo che il costo industriale di sensore e ottica non possa superare i 20-30E
Quindi quello che si paga piu che l'hardware è il costo di sviluppo software

LaVeraVerità

Sicuro che non fosse colpa delle tue mani troppo fredde?

ice.man

no, ma dopo che sono 3 ore che cammini a -20 -30°C con la fotocamera nello zaino (avevo paura a tenerla sotto la giacca per l'effetto condensa) le batterie erano già fuori soglia termica
e cmq non è che nemmeno le dita si muovano come quelle di un pianista....
addirittura lo smartphone deve avere un qualche blocco di sicurezza sugli shock termici (o eventuali shock elettrici che ne sono stati la conseguenza) perchè per 8 ore malgrado fossi rientrato al caldo, non ne ha voluto sapere di ricaricarsi

LaVeraVerità

Ci hai messo parecchio ad arrivare a questa conclusione (di mettere a fuoco in manuale)

boosook

Ragazzi, non volevo aprire una discussione tecnica sul cloud. Sul quale vi assicuro non mi servono grosse lezioni. :) Era il concetto che mi interessava. Lasciate perdere il cloud e pensate al RAID 0. Va bene adesso? :)

Federico

Quindi meglio concentrarsi sull'immagine che avrà davanti agli occhi chi guarderà la tua foto lasciando perdere la realtà.

Marco F

potrebbe essere in effetti

guasta

Il Cloud è grid computing e virtualizzazione che insieme permettono di offrire servizi si su una piattaforma distribuita, ma a più utenti, isolandoli tra loro... Senza la multi-tenancy e la virtualizzazione (dei drive, o dei server) si parla di grid computing, ed è il concetto che tu stesso dici. Sono piccolezze comunque, ma avendoci fatto una tesi mi viene naturale specificare :D

italba

Probabilmente se fossero tutti allineati non si riuscirebbe altrettanto bene a correggere le imperfezioni della singola lente

alex-b

Ma credo che questa camera vuole strizzare l'occhio alle compatte, non a chi usa inflash esterni. Poi magari mi sbaglio eh

Vinz

Ma quale persona sana di mente usa il flash integrato?

LOL619

Affascinante la posizione dei sensori, prima si vedevano solo matrici fisse di più sensori, qui è alla CDC

italba

Dipende da come è fatto il software di interpolazione delle varie immagini, potenzialmente il risultato potrebbe essere molto buono. In astronomia si adopera da molto tempo lo stesso principio, sommando più immagini per ottenere più dettagli, e funziona benissimo

losteagle17

I vantaggi del cloud sono altri ovvero l'accessibilità di risorse su piattaforme e dispositivi differenti.
Non metti dati sul cloud perché sono troppo grossi per essere gestiti in locale, anzi un disco rigido da 10TB ti costa sui 450 euro, lo stesso spazio su cloud ti costa un botto e mezzo all'anno.

boosook

Ok ok il concetto è quello, cloud è la stessa cosa, anziché comprare un computer con 15 processori, 100 giga di ram e 100 tera di disco perché ho un database troppo grosso uso un database distribuito che gira su commodity hardware, e via dicendo.

IlRompiscatole

Avevi preriscaldato le batterie?

Squak9000

Solo 16?
Scaffale...

Squak9000

e anche grandi costi

Federico Bassan

speriamo sia (insieme a lytro) pioniera di una nuova specie di fotocamere per chi (come me) non ne fa una di corretta....

Patatoso_Morbidoso!!

Vi ricordate mitici amici quando le nostre foto venivano sfocate e poco definite?? Bene da oggi in poi grazie alla nostra nuova amicona Light L16 sarà tutto un vecchio e miticamente lontano ricordo!! Ora si possiamo avventurarci nel mitico mondo della fotografia iper definitivamente perfetta!! Hip Hip Hurrà!!

guasta

Quello non è Cloud computing, quello è calcolo distribuito, grid computing :)

Yuto Arrapato

E allora ciao proprio

il polemico

Siamo sui 1400$ più o meno!!

Yuto Arrapato

Euri?

ice.man

un prodotto del genere potrebbe dare nuova vita al settore delle compatte, ormai abbandonato da calibri come Nikon e Samsung, perchè fagocitato dalla ualità fotografia dei recenti smartphone top di gamma
.
questo tipo di fotocamere potrebbe diventare il futuro delle fotocamere x viaggiatori,
speriamo nei risultati e che in fuuturo spingano ancora un po sulle focali tele
sarebbeineressante sapere come si comporta anche in condizioni limite, per esempio riprendere l'aurora boreale (la mia mirrorless non riusciva a mettere a fuoco...poi uqnado mi è venuto in mente di mettere tutto su mauale....si è spenta per il freddo......

FabioSx

Con tutti questi obbiettivi farà foto in 3D ?

IlRompiscatole

Imho non è così.
Più software metti e più "snaturi" la foto. Discorsi da purista a parte, con un hardware buono scatti una foto che é la -cattura- della realtà, il più possibile fedele ad essa, con un software buono ottieni una -ricostruzione- della realtà, quella che il software ritiene più probabile.
Per quanto ottimo il software sia non avrai mai una trasposizione fedele, ne avrai al massimo una non troppo distante ma non potrai mai sapere quanto distante essa sia :-)
Un esempio per capire meglio:
la funzione "panoramica" di iphone la trovo in genere molto buona ma se fai attenzione ai dettagli, alle targhe delle auto etc etc ti accorgi subito di quanto il risultato sia snaturato ed imprevedibile.

Leon94

...Derivano grandi responsabilità.

OhnoJoke!

Da grandi poteri...

Hasselblad X1D e la sfida con la fotografia di strada | il nostro Test

Recensione Zhiyun Crane, stabilizzatore elettronico per reflex e mirrorless

FUJIFILM GFX 50S, X-T20 e X100F: prime impressioni | Foto da HDblog

Droni: regolamentazione, guida al volo, patentino, posizione Enac #report #regole