Sony UBP-X1000ES: Ultra HD Blu-ray presto disponibile a 700 dollari

18 Aprile 2017 173

Il lettore Ultra HD Blu-ray UBP-X1000ES, il top di gamma di Sony, si appresta a sbarcare nel mercato statunitense. Ricordiamo che questo modello si posiziona in una fascia più elevata rispetto all'UBP-X800. X1000ES è un lettore "universale". Può leggere supporti Ultra HD Blu-ray, Blu-ray 2D e 3D, CD, SACD, DVD e DVD Audio. Per assicurare una corretta lettura di tutti i formati (con la dovuta precisione e qualità) viene utilizzata la tecnologia Precision HD.

Non manca la compatibilità con vari servizi in streaming: Sony menziona Netflix, Amazon Video e YouTube. E' ovviamente possibile la riproduzione di video in HDR: per la precisione si parla di HDR10, il formato privo di royalties e con metadati statici (le impostazioni non variano per tutta la durata del video). Chi non dispone di un TV capace di gestire HDR può sfruttare il lettore per convertire i contenuti HDR in SDR (Standard Dynamic Range). L'algoritmo sviluppato da Sony dovrebbe assicurare una corretta gestione della luminosità e delle sfumature.

La sezione audio utilizza un DAC (convertitore digitale-analogico) a 32-bit, compatibile con file DSD fino a 11,2MHz e con LPCM fino a 192kHz. Per quanto riguarda l'home cinema, sono ovviamente supportate le tracce in Dolby Atmos e DTS:X. Sony non ha lesinato sulla costruzione. Lo chassis è stato realizzato in modo da incrementare la rigidità strutturale.

Il lettore Sony è inoltre dotato dell'elaborazione Super Bit Mapping, utile per riprodurre le sfumature di colore con maggiore precisione. Il media-player integrato potrà riprodurre file HEVC, H264, VP9, Divx UHD, MKV UHD, MP4 UHD, TS, M2TS, AVI, WMV, FLAC, LPCM, DSD fino a 11.2 MHz, ALAC, AIFF e MP3. La connettività comprende Wi-Fi Direct, Bluetooth, DLNA e il supporto a Google Cast e Spotify Connect.


Le connessioni disponibili includono una doppia uscita HDMI per separare audio e video (HDMI 2.0a con HDCP 2.2), un'uscita stereo, un'uscita digitale coassiale, una porta Ethernet e il Wi-Fi integrato. X1000ES potrà essere integrato in impianti di automazione di vario genere, come quelli Control4, Crestron o Savant. UBP-X1000ES sarà disponibile a breve (si parla del mese in corso) negli Stati Uniti. Il prezzo è indicativamente fissato a 699,99 dollari.

Il compatto che non vuole arrendersi dalle ottime caratteristiche? Sony Xperia Z3 Compact è in offerta oggi su a 296 euro oppure da Amazon a 360 euro.

173

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mirko Antonini

e dove lo leggi il "solo" che mi attribuisci, volpone ?

Mirko Antonini

e sennò che scrivono?

il fatto poi che questi filtri siano un problema più che una risorsa per loro è del tutto secondario

Mirko Antonini

ah certo che le vedi.

Purtroppo

Quel che sto scrivendo da giorni è che è facilissimo dimostrare che queste modifiche sono del tutto inutili.
Anzi! si rivelano estremamente dannose perchè non tengono conto ( è impossibile) del tipo di pannello TV cui il lettore è collegato.

Quindi sono solo specchietti per le allodole per far credere che un lettore sia meglio di un altro, ma ai fini pratici è molto meglio quando non ci sono

Luca

Mi spiegheresti perchè se modifico nitidezza e rumore video in un lettore Blu Ray collegato via HDMI ad un TV vedo le modifiche fatte sullo schermo?

Mirko Antonini

tu continua a credere quallo che ti vogliono far credere, quello che dico io è verificabile da chiunque e continuerò a ripeterlo:

la decodifica dei blu-ray utilizza un algoritmo, uguale per tutti, algoritmo che elabora gli stessi dati in ingresso, quindi produce esattamente lo stesso risultato in uscita su tutti i dispositivi che lo utilizzano. Di conseguenza il segnale video digitale decodificato da una xbox one S da 200€ è assolutamente identico a quello decodificato da un qualunque lettore UHD bluray, compreso questo sony da 700€

Mirko Antonini

tu provochi ma con me caschi male.
ho scritto, e ribadisco, che un qualunque ampli decente è perfettamente in grado di estrarre il dolby atmos da HDMI

in ogni caso c'è l'uscita ottica che veicola il suo bravo segnale.

Aggiungo che questa storia del dolby atmos è un'altra trappola per allocchi. Per fruirlo in ambiente domestico servono ALMENO 2 altoparlanti sopra la testa di chi ascolta ( oltre al 5.1 classico) altrimenti è meglio restarsene con il 5.1
Voglio proprio vedere quanti di quelli che si vantano del dolby atmos hanno la configurazione giusta per fruirlo.

Mirko Antonini

non ami arrampico da nessuna parte. Ribadisco il senso della mia frase. I filtri che tu hai citato riguardano l'uscita analogica. Nel caso di uscite digitali sono perfettamente inutili. servono a far credere agli all0cch1 come te di aver speso bene i propri soldi

Mirko Antonini

piuttosto debole come prova, il fatto che le testate esaltino ( a vuoto) le differenze tra i lettori.

come non mi stanco di ripetere Il post processing a valle del decoder è una trappola per allocchi. il post processing lo deve fare la TV, non il decoder

Luca

Chissà perchè tutte le testate giornalistiche del settore audio/video eseguono sempre dei test video sui lettori BD e Ultra HD BD, se fossero tutti uguali, perchè farlo?

Luca

Tu l'hai scritto, tuo messaggio sopra: "guarda che quelle regolazioni riguardano l'uscita analogica (quando presente), non quella digitale
"
Questa è una fesseria, PUNTO, non arrampicarti sui vetri!!

Luca

Si stava parlando di Dolby Atmos e tu citi l'uscita ottica della xbox.
L'uscita ottica non può veicolare il Dolby Atmos ma solo la HDMI.

Forse non sai che l'uscita ottica e S/PDIF sono la stessa cosa?

Mirko Antonini

secondo me non sai leggere... chi ha parlato si spdif?

secondo te un ampli esterno non riesce a estrarre l'audio dall'HDMI?
per non parlare di uscita ottica...

Mirko Antonini

e chi lo ha detto che riguardano solo l'analogico?!

Quello che dico io è una cosa ben diversa: io dico che tutti i filtri di postprocessing introdotti tra il decoder e l'uscita HDMI sono nella migliore delle ipotesi civette per allocchi.

possono avere una utilità al massimo nelle uscite analogiche

Luca

Il Dolby Atmos è veicolato via HDMI e non via S/PDIF.

Luca

Nitidezza, rumore video, gestione del campionamento colore riguardano solo l'uscita analogica?
Ma per favore, non diciamo c......e!!!!

Mirko Antonini

ciao hikkikomori.

IO ho lasciato perdere tutti. Ma te non ti lascio.

So che non puoi fare a meno di rispondere. e so che continuerai a replicare a vuoto fino all'infinito. Fa parte della tua patologia.
quindi, tanto per non andare OT:
Chi spende 500€ in più per nulla è un folle.

Mirko Antonini

evviva! spendiamo 500€ per il rumore del disco o per le uiscite audio analogiche....

per inciso: il lettore di oneS è silenziosissimo... però ... sì! ho deciso di darti ragione. SENZA SACD non ha senso... -.-'''

Dark Entries

E' come dire che se devo comprare un Notebook, essendo che i programmi vengono decodificati tutti nello stesso modo, è lo stesso prenderne uno da 400 euro oppure uno da 1.500! :-)

Un lettore è costituito da molti componenti e caratteristiche.
Dalla qualità dell'uscita stereo in analogico, al rumore che fa la rotazione del disco, importantissima per ascoltare musica con alta dinamica come la classica, alla compatibilatà con SACD e a un numero notevole di altre caratteristiche. Altro esempio la capacità di correzione degli errori, è notevolmente diversa da un lettore ad un altro.
Sono cose ovvie per chi segue il settore.
Questo è un lettore da collegare ad un impianto home audio, costituito da almeno un tv, un sintoampli e almeno 5 casse.
Anche solo il supporto al SACD, che attualmente è lo standard de facto per la musica classica, vale l'acquisto.

Nicola Buriani

Non me ne volere ma non è ora di mettere la parola "fine" a questa storia?
Ti hanno lasciato perdere tutti (e tanti ti avevano posto domande, vedi l'ultima sollevata sulla linearizzazione del segnale), tanto si è capito benissimo che non risponderai mai a niente, hai sempre e solo buttato lì la stessa frase vaga e hai glissato quando ti si è chiesto di scendere nel dettaglio.
Passino ancora le offese (anche se come livello della discussione siamo davvero rasoterra: non rafforza le tue argomentazioni, potevi tranquillamente evitare invece di apostrofare chiunque non ti ha dato ragione), ma pensare che gli altri non si accorgano del "giochino" che hai fatto, beh...
Sugli argomenti tecnici che ti sono stati mossi (e su "scritte da chissà chi" sono caduto dalla sedia: parliamo di testate famosissime e di esperti nel settore, liquidarli così non squalifica loro, indica piuttosto che non sai come ribattere) hai qualcosa da dire NELLO SPECIFICO e RIBATTENDO CON ARGOMENTI TECNICI che possano smontare quelle tesi sì o no?
Ti ho anche posto domande che semplicemente si potevano risolvere con un sì o con un no, nemmeno a quelle hai risposto.
Se non puoi ribattere accetta di avere torto: che senso ha voler sostenere una discussione ripetendo agli altri che sono ignoranti all'infinito senza riuscire nemmeno ad entrare nell'argomento?
Immagina che bello se tutti facessero così: decine di persone che si danno reciprocamente dell'incompetente e dell'ignorante senza mai argomentare oltre...
Capisco l'insistenza, ma ad un certo punto si fa prima a smettere o ad ammettere di aver sbagliato qualcosa.

Mirko Antonini

però prenditi tempo adesso, così mascheri meglio.

quanto agli argomenti... ti stupirà scoprire che non li decidi tu. io posso anche parlare di cani e gatti se voglio. e visto che le mie risposte, anche semplificate all'estremo, non le capisci, posso serenamente passare all'argomento delle tue patologie psichiatriche.

E' argomento questo molto più interessante della tua totale ign0r4nza in materia. da giorni vai rovistando la rete, in cerca di due righe scritte da chissà chi, su questioni che io ho già più volte etichettato come "civette per allocchi" ( e quindi con buona probabilità per te) e continui a ripetere che non ti rispondo mentre nulla rispondi TU nel merito degli standard che ti ho sventolato sotto il naso ( per forza, non li capisci)

Nicola Buriani

Xbox One S costa sui 200 Euro, non credo ce ne siano a minor costo.

Storm937

150/200, esistono?

Nicola Buriani

Più o meno quanto vorresti spendere?

Storm937

Qualcosa di più accessibile in realtà..

Nicola Buriani

Altrettanto (avevo il dubbio che non fossi tu, non avevo detto niente per quello) :).

Joseph68

hehehe Nicola ... piacere di reincontrarti/rileggerti ;-)

Nicola Buriani

Ma se ti ho risposto una decina di ore dopo :D?
Argomenti sempre di altissimo livello vedo.
Comunque non mi hai risposto: chi parla di differenze nella gestione tra luma e chroma è un incompetente sì o no?

Mirko Antonini

le risposte sono state ripetute 150 volte qui sopra, studia e le capirai.

comunque adesso mi si spiegano molte cose.
Sempre online 7/24, e sempre pronto a rispondere. sei un hikikomori vero?

In questo caso il fatto di essere un fanfarone contaballe è giustificabile dalla patologia.

Nicola Buriani

Sì lo so che hai OGGETTIVAMENTE offeso tutti, non c'è bisogno che lo ribadisci, grazie comunque :).
Ma le risposte quindi? Ancora niente?

Mirko Antonini

offeso? sono dati OGGETTIVI.

non c'è modo migliore di definire chi ostinatamente, con le unghie e coi denti, senza spiegare nulla, sostiene tesi false , e corona la discussione dicendo che a fare tutto questo sarei io.

Sei esattamente e solamente questo: un pallonaro fanfarone incompetente.

Nicola Buriani

E' tempo perso, credimi :).

Nicola Buriani

Fosse solo quello il problema...

Nicola Buriani

Non hai mai risposto a NESSUNO e continui a non farlo :).
In compenso hai offeso tutti quelli che ti hanno risposto, notoriamente il tipico comportamento di chi ha argomenti.
Rispondi sul punto se sei capace :).
Fornisci dati scientifici, non fantasie: si parla di fatti concreti e misurabili, non di questione di fede.
Io non devo credere a te, sei tu che me lo devi provare.
Io prove ne ho portate, tu zero spaccato.
Hai ripetuto la stessa frasettina in loop perché oltre quella non sei in grado di andare.
Perdona la franchezza, ma è lampante il motivo per cui non mi rispondi: non sai nemmeno cosa ti ho chiesto :D.
Se non volessi dare lezioni agli altri sarebbe quasi divertente.

Joseph68

Linearizzazione segnale video --> questo sconosciuto :-(

Mirko Antonini

la decodifica dei blu-ray utilizza un algoritmo, uguale per tutti, algoritmo che elabora gli stessi dati in ingresso, quindi produce esattamente lo stesso risultato in uscita su tutti i dispositivi che lo utilizzano. Di conseguenza il segnale video digitale decodificato da una xbox one S da 200€ è assolutamente identico a quello decodificato da un qualunque lettore UHD bluray, compreso questo sony da 700€; e questo non sono io a dirlo ma i vincoli progettuali messi nero su bianco da chi ha "inventato" lo standard Ultra HD Blu-ray, vincoli che chiunque con un minimo di conoscenza della materia può andare a leggere per verificare che io dico il vero.

Mirko Antonini

i bugiardi malevoli mi incuriosiscono. Secondo la mia teoria i peggiori non hanno limiti, quindi tu puoi continuare a raccontare bugie, ed io continuerò a ribadire che la decodifica dei blu-ray utilizza un algoritmo, uguale per tutti, algoritmo che elabora gli stessi dati in ingresso, quindi produce esattamente lo stesso risultato in uscita su tutti i dispositivi che lo utilizzano. Di conseguenza il segnale video digitale decodificato da una xbox one S da 200€ è assolutamente identico a quello decodificato da un qualunque lettore UHD bluray, compreso questo sony da 700€; e questo non sono io a dirlo ma i vincoli progettuali messi nero su bianco da chi ha "inventato" lo standard Ultra HD Blu-ray, vincoli che chiunque con un minimo di conoscenza della materia ( quindi NON TU) può andare a leggere per verificare che io dico il vero.

Ti ripeto che se vuoi capirci qualcosa dovresti studiare come funziona un video digitale, un algoritmo di compressione video, e quali sono gli algortmi utilizzati da DVD, BD, e UHD BD, ovvero dai supporti video digitali di massa.

Fino ad allora sarai il solito fanfarone da commento di blog

Mirko Antonini

interessante.
ho risposto 100 volte, e continui a scrivere che non rispondo.
Ti spiego questioni di cui non capisci nulla (mentre te ne professi esperto) e continui a dire che non spiego nulla.
TU eviti di entrare nel merito, e di spiegare qualunque cosa, estrai 3 righe senza senso da una recensione e dopo aver aver fatto copia incolla ( senza minimante comprendere il senso di quello che hai copiato) pretendi di usarle come prova delle tue bislacche teorie...

Esiste una persona meno adatta di te a discutere civilmente? Tu fai della menzogna una bandiera, e sai da cosa si capisce? dal fatto che continui sistematicamente a replicare ad ogni mio commento scrivendo "la tua risposta non c'entra niente"

i bugiardi malevoli mi incuriosiscono. Secondo la mia teoria i peggiori non hanno limiti, quindi tu puoi continuare a vomitare rabbiose bugie da ign0rant3 qual sei, ed io continuerò a ribadire che la decodifica dei blu-ray utilizza un algoritmo, uguale per tutti, algoritmo che elabora gli stessi dati in ingresso, quindi produce esattamente lo stesso risultato in uscita su tutti i dispositivi che lo utilizzano. Di conseguenza il segnale video digitale decodificato da una xbox one S da 200€ è assolutamente identico a quello decodificato da un qualunque lettore UHD bluray, compreso questo sony da 700€; e questo non sono io a dirlo ma i vincoli progettuali messi nero su bianco da chi ha "inventato" lo standard Ultra HD Blu-ray, vincoli che chiunque con un minimo di conoscenza della materia ( quindi NON TU) può andare a leggere per verificare che io dico il vero.

Ti ripeto che se vuoi capirci qualcosa dovresti studiare come funziona un video digitale, un algoritmo di compressione video, e quali sono gli algortmi utilizzati da DVD, BD, e UHD BD, ovvero dai supporti video digitali di massa.

Fino ad allora sarai il solito fanfarone da commento di blog.

saccovr

Inutile perdere tempo a rispondere ad uno così, hai dimostrato fin troppa pazienza

Dark Entries

Le recensione audio video della xbox parlano di una qualità deludente. È parzialmente migliorata con gli ultimi aggiornamenti, ma rimane indietro rispetto ai lettori dedicati.
Leggiti ald esempio la recensione su whathifi

Dark Entries

Io ho moltissimi sacd e quando cambierò il mio blu-ray Pioneer, tale compatibilità sarà fondamentale

Nicola Buriani

E continuerò a ripeterle, visto che stai evitando accuratamente di rispondere :).
A parole tue, la domanda è precisa, la tua risposta non c'entra niente.

Meliodas

standard hdr credo sia proprio uno standard invece

Mirko Antonini

sono ore che dico che la decodifica è standard.

il resto del lavoro sta alla TV

i tuoi giri di parole servono solo a far capire quanto siano sterili e ottuse le polemiche che cerchi di fomentare

Mirko Antonini

ripeti sempre le stesse cose, e sono costretto a risponderti sempre allo stesso modo:
il post processing lo fa la TV, i tuoi lettori che "si comportano meglio di altri" sono civette per allocchi, perchè il segnale esce allo stesso modo da tutti i decoder

Nicola Buriani

La decodifica non rileva per nulla, se non fosse uguale per tutti non parleremmo nemmeno di uno standard.
Adesso rispondi a questo: perché la gestione di luma e chroma è importante e perché alcuni lettori si comportano meglio di altri?

Mirko Antonini

ecco la spiegazione:
la decodifica è letteralmente un algoritmo, uguale per tutti, e che elabora gli stessi dati in ingresso, quindi produce esattamente lo stesso risultato in uscita su tutti i dispositivi che lo utilizzano. Di conseguenza il segnale video digitale decodificato da una xbox one S da 200€ è assolutamente identico a quello decodificato da un qualunque lettore UHD bluray, compreso questo sony da 700€; e questo non sono io a dirlo ma i vincoli progettuali messi nero su bianco da chi ha "inventato" lo standard Ultra HD Blu-ray

se vuoi approfondire ti invitao a studiare come funziona un video digitale, un algoritmo di compressione video, e quali sono gli algortmi utilizzati da DVD, BD, e UHD BD, ovvero dai supporti video digitali di massa.

G.Rossi

La decodifica di uno standard è per forza standard. Grazie per aver scoperto l'acqua calda capitan ovvio. Peccato che ti sei perso tutto il resto e non ci hai capito niente in quello che hai letto. Gli altri saranno incompetenti ma tu sei quello che va contro mano in autostrada dicendo che sono tutti gli altri che vanno nella direzione sbagliata.

Nicola Buriani

Veramente ne ho spesi 79 per un Samsung poco tempo fa, per il lettore definitivo vedremo :D.
Certo che ad argomenti siamo messi maluccio se devi arrivare a questi livelli.
Io comunque aspetto sempre la spiegazione, a parole tue, tranquillo, così ci educhi tutti e magari lo facciamo sapere anche alle testate internazionali, anche loro hanno bisogno che le illumini.

Mirko Antonini

gli standard di cui sto parlando io sono relativi alla decodifica dei dati contenuti sei supporti ottici, e si fermano al cavo HDMI

di li in poi non esistono standard, ma solo risultati.
migliori o peggiori secodno le tecnologie hardware e software utilizzate.

quindi se hai speso un botto per un lettore e poi per risparmiare ti sei preso una TV ciofeca non hai fatto un grosso affare.

Quanto al fatto che degli incompetenti mi diano torto... direi che non mi spaventa molto. vi invito ad approfondire s coprirete che torto ce lo avete voi

Nicola Buriani

E stai sbagliando da ore infatti :).
Te l'ho anche dimostrato citando recensioni di testate stimatissime.
Ma ovviamente hai ragione tu senza provare assolutamente niente :D.

TV OLED Sony KD-65A1: la nostra Recensione

DJI Phantom 4 Advanced: la nostra Recensione

ACTION CAM DA 19€: Vale la pena? | Recensione

Hasselblad X1D e la sfida con la fotografia di strada | il nostro Test