Qualcomm presenta nuovi chip audio per IoT, cuffie ed altoparlanti

14 Giugno 2017 6

Durante una conferenza stampa per gli sviluppatori tenutasi a Shenzhen, in Cina, Qualcomm ha presentato diversi chip audio specifici per l'IoT e per varie tipologie di device come cuffie e altoparlanti. Con questi nuovi prodotti intendono coprire e migliorare sia la fascia alta che bassa del mercato, offrendo soluzioni più performanti e consentendo la realizzazione di dispositivi sempre più avanzati.

Iniziamo subito con i nuovi CSRA68100 e QCC3XXX, due prodotti specifici per cuffie bluetooth e altoparlanti wireless. Il primo è indirizzato alla fascia alta del mercato, implementa un codec a 24 bit e 192 KHz, in entrata e in uscita, ed un doppio digital signal processor (DSP) a 32 bit programmabile dagli OEM e compatibile con diverse funzionalità come i comandi vocali e la cancellazione dell'eco. Il chip include anche il supporto NFC, BT a basso consumo e driver specifici per il controllo di LED e pannelli touch utili per gestire i dispositivi che lo integreranno.

QCC3XXX è, invece, una intera gamma declinata in 8 varianti, tre per altoparlanti e 5 per le cuffie, rivolta alla fascia entry-level del mercato. Tutti i chip supporteranno il Qualcomm aptX wireless codec, il BT 5.0, la cancellazione dei rumori e la tecnologia proprietaria TrueWireless.


Nonostante il mercato stia puntando maggiormente ai prodotti senza fili, Qualcomm ha realizzato anche due soluzioni per migliorare l'audio tramite le USB Type-C ed incrementare la produzione di auricolari con questa uscita a discapito dell'ormai quasi abbandonato jack da 3.5 mm. Anche in questo caso troviamo una soluzione top di gamma, chiamata WHS9420, ed una meno performante, denominata WHS9421. Entrambe supportano file audio a 24 bit e 192 KHz ma soltanto la prima proposta implementa un sistema per la cancellazione dei rumori ambientali.

Per incentivare l'ampliamento del mercato dell'IoT e dei vari altoparlanti smart, come i già conosciuti Echo di Amazon, Google Home ed il recentissimo Apple HomePod, Qualcomm ha presentato la nuova piattaforma Smart Audio basata sui SoC già esistenti, Snapdragon 425 e 212, dai quali sono stati eliminati alcuni componenti superflui (modem o moduli per fotocamere) ed ora ottimizzati per l'utilizzo all'interno di dispositivi audio.

Amazon Echo Show, Google Home e Apple HomePod

Gli sviluppatori interessati potranno sfruttare Smart Audio e le sue principali caratteristiche (BT, Wifi, audio a 32 bit, riconoscimento vocale, funzionalità biometriche, ecc) per creare device smart più prestazionali e avanzati. Le uniche mancanze di questa piattaforma sono il supporto a display e comandi touch, facilmente aggirabili con le altre specifiche già menzionate.

Qualcomm non ha dimenticato anche le più classiche casse portatili o soundbar per l'home cinema ed ha svelato il Direct Digital Feedback Amplifier (DDFA), un amplificatore di classe D indirizzato alla sola fascia alta del mercato.

Per ricevere informazioni più specifiche su tutte le novità presentate, vi invitiamo a leggere le tre press release che potete trovare nell'apposita sezione del sito ufficiale.

Il top gamma di piccole dimensioni per eccellenza. la scelta obbligata per un Android tascabile? Sony Xperia XZ1 Compact è in offerta oggi su a 475 euro.

6

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ezio

addio jack

TomTorino

Ottima notizia! L'audio è l'aspetto che più è rimasto indietro rispetto ai progressi degli altri componenti

Ale

abitiamo in un triste mondo ;(

AndAlf

Beh il melafonino 7 non ce l'ha più... quindi e come superato :P

Gaston3

Qualcomm presenta nuovi chip...

Ale

"discapito dell'ormai quasi abbandonato jack" ma dove?

Blade Runner: noi umani ne abbiam viste cose high-tech in 35 anni #report

GoPro annuncia HERO6 BLACK, FUSION 360 e drone KARMA | Anteprima

Recensione Android TV Ultra HD TCL U55C7006: dotazione completa a meno di 1000€

RECENSIONE DJI SPARK: tutto quello che dovete sapere | Limiti volo e Regole