Aspirapolvere robot LG Hom-Bot Square: i modelli presenti al Roadshow 2013

15 Maggio 2013 5


In occasione del Roadshow 2013 di LG, tenutosi proprio una settimana fa, abbiamo avuto modo di toccare con mano non solo i prodotti audio-video, ma anche alcuni elettrodomestici tecnologicamente evoluti. Tra i più idonei da trattare in questa sede vi sono gli aspirapolvere robot, una tipologia di prodotti affacciatasi sul mercato qualche anno fa e che sta conquistando sempre più spazio ed attenzione. Quasi sicuramente tutti i lettori avranno almeno visto qualche volta questo tipo di elettrodomestico: si tratta di piccoli aspirapolvere che non devono essere azionati da mani umane, ma che sono dotati di un funzionamento autonomo, e che girano per casa pulendo gli ambienti automaticamente (ovviamente è possibile regolarne il funzionamento in vari modi).

La linea di prodotti proposta da LG si chiama Hom-Bot Square, ed è composta da vari modelli prodotti con varie colorazioni, tutti con caratteristiche tecniche sostanzialmente simili.


Come potete leggere le specifiche comuni a tutti sono il design, che utilizza linee squadrate variando solo la tinta e gli accostamenti cromatici, l'utilizzo di una doppia telecamera (una è puntata verso l'alto per mappare il soffitto, l'altra è invece posta inferiormente, e serve per mappare il pavimento), denominata 2.0 perché funzionante anche al buio, una batteria al litio capace di garantire un'operatività di 100 minuti, il filtro Hepa ed i sensori antiurto e anti-caduta.


I modelli nuovi sono i due ritratti più a destra, ovvero quello completamente rosso e quello posto subito sotto, con una finitura nera e argento. Il modello che abbiamo potuto osservare all'opera è, invece, quello il basso a sinistra, ovvero il VR6260LV. Esteticamente il prodotto si presenta con dimensioni compatte, soprattutto in altezza, e con una livrea rosso-nera. La forma quadrata è stata appositamente impiegata per rendere più facile la pulizia degli angoli, facilitata anche dalle spazzole anteriori, situate lateralmente e con setole più lunghe, in modo da raggiungere anche i punti tendenzialmente critici. Il funzionamento è determinato dai vari programmi a disposizione, ovvero Zig zag, cell by cell, My space, Repeat, Spot,Turbo Manuale. E' inoltre possibile programmare l'attività giornalmente, decidendo l'ora in cui Hom-Bot inizierà a pulire, il programma e se l'attività deve essere una tantum o giornaliera.


Nel caso in cui la batteria inizi a scaricarsi durante la pulizia, Hom-Bot tornerà automaticamente alla sua base per ricaricarsi, riprendendo poi dal punto della casa ove si era interrotto, senza bisogno di alcun intervento. Altra caratteristica interessante è la presenza di una scatola nera all'interno: questa, proprio come quella che si trova su aerei od imbarcazioni, provvede a registrare l'attività del prodotto, fornendo tutte le informazioni necessarie ai centri assistenza in caso di guasti, in modo da poter sapere immediatamente in cosa consiste il problema. Durante la dimostrazione a cui abbiamo assistito, Hom-Bot ci ha convinti soprattutto sotto un particolare punto di vista: il riconoscimento degli ostacoli. LG ha dotato i suoi robot di due tipologie di sensori: al fine di evitare caduta vengono impiegati sensori ad infrarossi per individuare il vuoto, mentre per gli ostacoli vengono utilizzati gli ultrasuoni. La prova che abbiamo organizzato, grazie alla collaborazione dei gentilissimi addetti, ci ha permesso di rilevare un fatto che forse non è noto a tutti: diversi prodotti di questo tipo, quando si trovano di fronte ad oggetti di colore nero, non riescono a rilevarli come un qualcosa che abbia una consistenza fisica, ma li trattano come se fossero spazio vuoto. Le conseguenze sono facilmente immaginabili: urti indesiderati, rischio di cadute (se ad essere nero è, ad esempio, un pavimento) ed oggetti spostati all'interno della stanza. Con il modello LG questo non accade.


Nell'immagine soprastante abbiamo immortalato il VR6260LV in azione, mentre pulisce a ridosso di un mobile completamente nero, senza mai arrivare a cozzargli contro: si può fare in modo che il robot si avvicini molto (ad esempio non dandogli modo di muoversi ai lati, come è stato fatto nella prova), ma in ogni caso esso si fermerà in prossimità del mobile, rilevandolo nonostante il colore.

L'unica azione demandata all'utente è lo svuotamento del filtro Hepa 11, accessibile aprendo il lato superiore del robot: l'operazione è semplicissima ed anche la conformazione del filtro, che è in sostanza una vaschetta dotata di maniglia, rende l'intervento molto rapido.


VR6260LV è disponibile al prezzo di listino di 499€.

Uno smartphone concreto, veloce e con un display eccellente? Asus Zenfone 5Z, in offerta oggi da Computer Shop Pisa a 399 euro oppure da Amazon a 454 euro.

5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Fabry

io cel'ho e fidati funziona benissimo!!

Hack Game iOS

Ma qualcuno lo ha? Io vorrei prenderlo ma non vorrei che servisse a poco!

iV1n5

Ho visto alcune comparative tempo fa e questi robot LG sembrano effettivamente comportarsi meglio della concorrenza...

gerry

Ecco, brava LG, datti agli aspirapolveri, lascia stare gli smartphone che non è roba tua.

Donald barocelli

Carino

Recensione proiettore BenQ TK800, Ultra HD e HDR luminoso per l'intrattenimento

Recensione Sony KD-55XF9005, Android TV UHD con Dolby Vision ed elettronica top

RECENSIONE GoPro Hero 7 Black Edition, la stabilizzazione è il punto di forza

Recensione Sony Alpha 7 III: provate a prenderla!