Panasonic presenta i nuovi display videowall TH-55LFV5

14 Settembre 2013 3


Panasonic annuncia il lancio dei nuovi display videowall TH-55LFV5, ideati per spazi pubblici con un elevato livello di luminosità ambientale. La costruzione ha tenuto in grande considerazione il design, con una cornice ultra-sottile (5,3mm da schermo a schermo), come anche l'impiego di una superficie antiriflesso, necessaria dato l'ambito di utilizzo. TH-55LFV5 dispone di un pannello IPS D-LED, dotato di una luminosità di 500cd/m².


L'installazione e l'uso sono facilitati dal ridotto spessore, 122mm, dal peso contenuto, 36kg, e dai bassi consumi energetici, che ammontano a soli 220W quando si raggiunge la massima luminosità. LFV5 è precalibrato per essere installato facilmente, e garantisce, quindi, un'operatività virtualmente immediata. E' sufficiente regolare i colori per poter ottenere buone prestazioni, disponendo, ovviamente, della possibilità di salvare le impostazioni, per poterle richiamare anche durante una nuova installazione.


Come da tradizione Panasonic, per quanto riguarda i prodotti professionali, LFV5 è costruito per garantire un funzionamento 24 ore su 24: la robustezza è determinata dall’uso di un pannello ad elevata durabilità, inoltre sono state prese tutte le precauzioni possibili per ridurre al minimo il rischio di rottura durante le fasi di trasporto e installazione, elemento chiave per un prodotto che è indirizzato anche al noleggio.


Una robusta cornice di metallo contribuisce a migliorare ulteriormente la resistenza agli urti, ed evita qualsiasi eventuale deformazione dovuta al calore. Inoltre, uno speciale design studiato per l’imballaggio, che utilizza il polietilene, migliora la durabilità nel trasporto e protegge il dispositivo dalle vibrazioni.

TH-55LFV5 sarà disponibile in Italia a partire da novembre.

Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Gaming Pro a 419 euro oppure da Coop Online a 499 euro.

3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nicola Buriani

Devono pesare, e ti spiego anche il perché.
Sono robusti in tutti i sensi (perché sono prodotti che potrebbero non essere installati in un posto fisso per lungo tempo, ma magari vengono spostati spesso, rischiando di subire "maltrattamenti") e sono progettati per stare accesi sempre, quindi necessitano di un'adeguata ventilazione e di un sistema di dissipazione del calore molto efficiente. Ovviamente se si potesse farli pesare molto meno, senza pregiudicare quanto sopra esposto, sarebbe meglio, ma per il mercato business conta molto di più l'affidabilità e la robustezza (in certi ambiti restare "fermi" può anche costare di più del valore dell'oggetto in sé).

Matteo Capuzzo

Vuoi mettere una tv di 10 anni fa che sarebbe pesata anche 8 tonnellate?

Rick Deckard

Belli ma pesano sempre un'esagerazione i monitor professionali!
Nessuno tiene conto che anche per montare un monitor da 35 kg servono per forza 2 persone...
Alla fine se ci fosse una buona alternativa leggera..

Canon PowerShot G7 X Mark III: come va la compattina per gli YouTuber | Recensione

Canon EOS RP: la mirrorless full frame si fa leggera (anche nel prezzo) | Recensione

Recensione TV LG OLED55B8PLA: il campione del rapporto qualità/prezzo

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli