Philips Hue: le luci di casa si controllano dallo smartphone | recensione

01 Ottobre 2013 4

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Forse tra una ventina d'anni tutte le funzioni della casa si controlleranno dallo smartphone ma, al momento, questa è una prerogativa di chi ha ha fatto della domotica il proprio pallino, spendendo spesso cifre non indifferenti. Con Philips Hue, però, la domotica (leggera) arriva alla portata di tutti grazie a un pacchetto facile da usare e da installare.

La confezione, infatti, include tre lampadine intelligenti e il bridge che le controlla. L'installazione è semplice: si collega il bridge al router wireless, si avvitano le lampadine (600 lumen/50Watt equivalenti ognuna, 80% in meno di consumi rispetto a una tradizionale) e si scarica l'app per iOS e per Android.

Ogni lampadina LED Hue può riprodurre diverse tonalità di bianco e la gamma dei colori, sia scegliendo tra quelli dei diversi preset, sia utilizzando una nostra foto o creandoli a mano dall'app.

Oltre a scegliere il colore e poter controllare l'on e l'off dal cellulare, Hue permette anche di sfruttare l'illuminazione in modo più evoluto, come ad esempio creare una sveglia "luminosa" o impostare un timer così da migliorare il risparmio energetico.

Interessante infine la possibilità di far interagire Hue con Ambilight, la tecnologia montata dalle TV a marchio Philips che estende i colori della scena rendendo la nostra stanza più cinematografica. Hue+Ambilight si può utilizzare solo con le TV Philips prodotte dal 2011 in poi.

Philips Hue è disponibile nello starter pack a 199€...o almeno prima dell'aumento dell'IVA, ora costa 200€ e 95 centesimi. Le lampadine extra (l'app ne supporta fino a 100) possono essere acquistate a 59.95€ ognuna QUI oppure scegliere la striscia luminosa QUO o la Hue LivingColors QUA, entrambe a 89.95€.



4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Franco Lanza

Che senso ha associare alla domotica una semplice automazione non integrata? La domotica e' prima di tutto integrazione.

http://www.unixmedia.it , azienda in cui lavoro, controlla giornalmente le luci anche da smartphone da anni, MA in una soluzione integrata con tutto il resto dell'impianto. Questa e' domotica, integrazione e interoperabilita', non dei costosi giocattoli che alla fine servono a poco.

AlessandroBaroni

Una domanda (forse banale?), ma perchè è venduto dall'apple store ? anche passando dal sito philips rimanda all'apple store!!

Sim0

sperando che poi non prendano fuoco!
Non sono assolutamente contrario ai prodotti cinesi, ma su certe cose, sopratutto quelle elettriche sono molto diffidente

losteagle17

Aspetterò la versione economica cinese ultra low cost .... troppo care solo per fare "il figo" !

Recensione TV OLED Sony KD-55AF8, alta qualità audio-video e Dolby Vision

Recensione QLED TV Samsung QE65Q9FN, nero profondo e ideale per i videogiochi

Recensione TV Hisense 55U7A, Smart TV HDR con buon rapporto qualità/prezzo

Recensione Logitech G560, speaker 2.1 con LED RGB