Box esterno anche per i TV Sony

03 Febbraio 2014 17


Poche settimane fa vi avevamo parlato del nuovo Evolution Kit per i TV Ultra HD di Samsung: a differenza delle soluzioni per i modelli Full HD, il One Connect Box (questo il nome attribuito dal produttore coreano) non è un piccolo dispositivo da collocare sul retro di una TV, ma di un vero e proprio set top box esterno. I vantaggi di questa soluzione sono numerosi: anzitutto è possibile aggiornare, con semplicità, elettronica ed ingressi, senza dover cambiare l'intero prodotto. Un altro vantaggio, nell'era dei TV sempre più sottili, consiste nel dover collegare solo un cavo sul retro, invece di dover occultare un groviglio di fili non propriamente accattivante, dal punto di vista estetico.

A quanto pare anche Sony adotterà una soluzione similare per i suoi nuovi televisori, come si può vedere nell'immagine posta in apertura. Le informazioni a riguardo sono pressoché nulle, ed è quindi impossibile sapere se il piccolo box conterrà anche il processore e se sarà facilmente sostituibile, come per i modelli Samsung. Confermata, come già sapevamo, la presenza di ingressi HDMI in versione 2.0, abbinati, naturalmente, alla protezione HDCP 2.2.

Schermo Oled da 6 pollici in dimensioni contenute? LG V30, compralo al miglior prezzo da ePrice a 610 euro.
Samsung Galaxy Book 10.6 Wifi 4gb/64gb è disponibile da puntocomshop.it a 625 euro.

17

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nicola Buriani

Soluzione giustamente accantonata: anzitutto la connettività wireless aumenta moltissimo l'input lag, in più, ai tempi, era limitata a 1080i (il wirless HDMI è arrivato molto dopo).
In pratica era solo una soluzione più cara.
Tra l'altro Sony investe sulla qualità da tempo, non da adesso.

Pinco Pallo

Ai tempi pre-dominio Samsung, Sony aveva un TV con gli ingressi che erano concentrati in una scatola che colloquiava col TV via wireless... ma non si trattava di prototipi, era un prodotto in vendita. Poi Samsung è partita e Sony è rimasta a fare la Mivar di turno. Da quel tracollo sta sforzando di venir fuori adesso.

Svasatore

Vedremo chi ha ragione, basta attendere 2-3 anni.

Enrico

no, il motivo è proprio l'aggiornamento eventuale di tuner, HDMI e HDCP senza necessità di dover cambiare tutto il tv.
in linea teorica l'idea è apprezzabile e a favore del consumatore

Nicola Buriani

Tutto è possibile, ma stiamo anche parlando del produttore che si è adoperato, con cambi di schede interne, per garantire l'aggiornamento di TV e proiettori.

Nicola Buriani

Sembra che l'obbligo possa saltare, ma anche se non saltasse non c'è pericolo che si trasmetta in simulcast, dato che manca la banda.
Dovrebbero realizzare canali ad hoc, ma ti lascio immaginare quanto è probabile che emittenti che non investono nell'HD decidano, dall'oggi al domani, di attrezzarsi, rinunciando a percentuali enormi di potenziali spettatori, perché è ovvio che di gente disposta volontariamente a cambiare ancora decoder/TV non se ne trova molta.
Stai pure "tranquillo": il DVB-T ce lo terremo a lungo.

Svasatore

Aspetta la possibilità di cambiare l'hardware non è il motivo perchè nascono queste box. Nascono per spostare tutte le prese dal tv rendendolo più fino e più comodo, pensa ad un'installazione a parete quanto è scomoda.
Poi se qualcuno vuole offrire la possibilità di aggiornare anche il box ben venga, ma è tutto in più. Scommettiamo che fra qualche anno la maggior parte delle tv avrà le prese nel box esterno e non prevederanno la sostituzione dello stesso aggiornandolo?

Fabrizio La Daga

...triste VERITA'...

Fabrizio La Daga

Lo spero, però in Italia la legge n.44 del 2012 ha stabilito l’obbligo, per tutti i produttori, di installare sintonizzatori DVB-T2 su tutte le TV, a partire da Luglio 2015 (chissà se con o senza il codec H.265, spero di si, mi sembra abbastanza ovvio), quindi qualcosa si sta muovendo, almeno sulla carta.
Spero che anche gli altri produttori introducano questa soluzione del box, ma che sia completa, processore compreso come dici tu, altrimenti perde senso.

Emilio Groppetti

Brutta bestia l'obsolescenza programmata...

stuck_788

solo a me sembra l'ennesima fregatura per far sprecare i soldi alla gente?

Maurizio Mugelli

se ho qualche esperienza di casi simili a questo, fra due anni uscira' una scatoletta nuova con il connettore incompatibile con la vecchia, come hanno sempre fatto.

Nicola Buriani

Vai tranquillo: il DVB-T2 non sostituirà nulla (tra l'altro ad oggi non vedo emittenti interessate a rivolgersi a questo sistema), occorrerebbe un nuovo switch-off, ed è un'ipotesi totalmente impossibile.
Per il resto, ritornando all'articolo, l'idea è proprio quella: spostare le connessioni per non dover "buttare" tutto ogni volta.
Da vedere se anche per Sony il processore è nel box esterno.

Mongomeri

Tralasciando la questione relativa all'effettiva utilità, non hai capito: si tratta dell'esatto opposto, cioè la possibilità, mediante apposita porta, di "espandere" l'hardware interno del televisore senza cambiarlo in toto.

Fabrizio La Daga

Se questa nuova politica considera i TV dei meri MONITOR a cui collegere tutta l'elettronica necessaria ed è facilmente aggiornabile nel tempo, allora BEN VENGA!
Se nel box sono quindi incluse tutte le connessioni, processore, recevitori (digitale, satellitare...) ecc mi sembra una buona e lungimirante idea.
Basti pensare al casino in Italia sul passaggio al DVB-T2 nel caso in cui questo non fosse retrocompatibile perchè alcuni dicono di SI, "aggiunge solo nuovi canali a partire dal 2015, non cambia niente alla fine, i programmi principali li vedrai comunque" (commesso negozio elettronica), altri invece dicono NI e che dopo il 2015, dopo una breve coesistenza, nel giro di qualche anno sostituirà in toto il DVB-T per liberare delle frequenze a favore delle reti per gli operatori telefonici e quindi comunque ci vorrà una nuova scatoletta per agganciare le nuove frequenze...
MISTERI TUTTI ITALIANI.

Enrico

La trovo una soluzione piuttosto intelligente

Svasatore

Ecco un altro motivo per far cambiare televisore alla gente, già mi immagino nel 2017 quando il cliente medio andrà da mediaworld per prendere un nuovo tv, quello con la scatoletta esterna perchè il suo è vecchio, ha le prese dietro la tv.

RECENSIONE Dji Mavic AIR: meglio o peggio del Mavic Pro?

LG mostra il TV arrotolabile che sparisce all'interno della sua base | Aggiornata

"Stranger Things" 2 è disponibile su Netflix | 7 COSE DA SAPERE | Video

Recensione TV OLED Panasonic TX-65EZ1000: il Plasma ha trovato il suo erede