Panasonic presenta i TV 2014 di fascia alta, con una serie Full HD ed una Ultra HD

25 Marzo 2014 7


Panasonic ha ufficialmente presentato la gamma europea di TV per il 2014, che si dipanerà su 10 serie in totale, tre delle quali apparterranno alla fascia alta. In questo articolo parleremo proprio di questo segmento premium, che sarà composto da AX800, LCD Ultra HD, e da AS800 LCD Full HD. I lettori si staranno quindi chiedendo quale sia la terza serie: si tratta di AX900, quella posta al vertice, ovviamente con risoluzione Ultra HD. Ne abbiamo accennato brevemente nel resoconto del CES 2014 (in fondo all'articolo), ma i dettagli sono ancora pochi: Panasonic ha infatti fissato l'uscita per l'Autunno. AX800 e AS800 sono dotati di interfaccia Beyond Smart e di un design moderno: AX800 si presenta con uno chassis nero lucido da 50 e 65 pollici, un piedistallo minimalista ed una struttura compatta, mentre AS800, disponibile nei tagli da 47, 55 e 60 pollici, è dotata di una base in titanio.I televisori  della serie AX800 dispongono, quindi, di una risoluzione pari a 3.840 x 2.160 pixel, quattro volte il numero di pixel di un dispositivo Full HD convenzionale. A gestire le operazioni è il Hexa Processing Engine PRO, affiancato, per la gestione delle immagini in movimento, dalla compensazione del moto Back Light Scanning (BLS) a 2000Hz e dal processore 4K Intelligent Frame CreationLa tecnologia Local Dimming PRO ottimizza il controllo della retroilluminazione, migliorando il rapporto di contrasto: il sistema opera analizzando e ottimizzando, in tempo reale, ogni singola area dell’immagine, migliorando l'intelligibilità sia nelle aree scure che in quelle luminose.

AX800 utilizza pannelli LCD equipaggiati con la nuova retroilluminazione LED high-colour-space. In particolare, la tecnologia Studio Master Colour permette di riprodurre con precisione i colori, anche a livelli bassi di saturazione e luminosità, aumentando, secondo Panasonic, la qualità di immagine nelle scene più scure. AX800 ha ottenuto la certificazione THX, mentre sia AX800 che AS800 sono anche certificati ISF, attestato che indica la capacità di eseguire una calibrazione di livello professionale. La serie Ultra HD è già dotata di tutti i più recenti standard: troviamo, quindi, HDMI 2.0 in grado di supportare segnali in ingresso fino a 60 frame al secondo, HDCP 2.2 (la nuova versione per la protezione dall'acquisizione dei contenuti: è richiesta, ad esempio, dal media player 4K di Sony, venduto esclusivamente negli Stati Uniti) e DisplayPort (che supporta i segnali 4K a 50/60Hz).


Gli appassionati di fotografia potranno rivedere i propri scatti con 4K Photo Viewer oppure con la funzione 4K Swipe & Share, attivata dalla App Panasonic TV Remote 2 sul proprio tablet o smartphone. I televisori VIERA UHD supportano anche la riproduzione video 4K da sorgenti USB, SD card od online, e sono compatibili con il nuovo formato HEVC (High Efficiency Video Codec). E' inoltre disponibile un web browser ottimizzato per la visualizzazione dei contenuti a risoluzione Ultra HD, mentre il “Panasonic 4K Channel (al quale si può accedere online tramite le TV) fornisce contenuti a risoluzione 4K.

AX800 e AS800 sono dotate di un doppio Tuner HD, satellitare e digitale terrestre, con la possibilità di registrare i programmi su un hard disk USB esterno. Per la visione di emittenti in pay per view, sono disponibili due slot Common Interface Plus. Per la connettività di rete sono invece presenti una porta Ethernet, Wi-Fi e DLNA.


La nuova piattaforma "smart" di Panasonic comprende diverse novità: abbiamo, anzitutto, l'interfaccia My Stream, che suggerisce contenuti e personalizza l'esperienza in base ai gusti dell'utente. Voice Assistant, disponibile sul telecomando touchpad e sulla App Panasonic TV Remote 2, è in grado di identificare quale membro della famiglia stia utilizzando il televisore, richiamando automaticamente il suo profilo My Stream. Le innovative funzioni di controllo e di interazione vocale non si limitano a interpretare singole parole, ma capiscono intere frasi. Info Bar rende anche lo stand-by "smart": un sensore di prossimità, accoppiato alla tecnologia Face Recognition, attiva la telecamera interna per riconoscere la presenza di persone davanti alla TV, visualizzando automaticamente informazioni importanti, come previsioni del tempo, messaggi, calendario e notifiche. Panasonic Cloud consente di sfruttare tablet o smartphone per guardare programmi in remoto, quando si è fuori casa; la funzione TV Anywhere permette di iniziare a guardare un film a casa, avviare la registrazione prima di uscire e, una volta arrivati a destinazione, riprendere dal punto in cui ci si era fermati. Ultima, solo in ordine di citazione, è Remote Sharing, utile per condividere messaggi, video e immagini con il TV a casa, tramite il servizio Panasonic Cloud, da qualsiasi luogo.

AX800 e AS800 saranno disponibili sul mercato Italiano a partire dal mese di Maggio.

AX800 – disponibile nei formati 50 e 65


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Max

I plasma aimè spariranno. Comunque se non ricordo male sta sviluppando gli Oled con Sony.

Andrea Serino

Lo so, ma al quanto pare è la stessa Panasonic che sta rinunciando a produrre televisori di punta con tecnologia plasma, penso che ottimizzeranno l'oled, ma di plasma ne vedremo sempre meno purtroppo

Max

Superata? Scherzi? Vai a vedere un zt60 o semplicemente un Vt60 ma anche un vt50. Ad oggi nulla si vede cosi bene. Sono andato pure a un po di fiere a vedere gli Oled ti assicuro che ad oggi non tengono il confronto con i plasma. Il problema é stato solo commerciale perché gli LCD costano di meno da produrre e la Samsung ha giocato bene le sue carte.

Andrea Serino

Si, è una tecnologia superata, con l'oled non ha piu' senso, purtroppo i prezzi sono ancora troppo alti. non so se panasonic abbia già puntato su di essa, mi auguro che lo faccia in futuro, i suoi plasma erano eccezzionali

Max

La trovi una cosa positiva?

Andrea Serino

Al massimo è il plasma che è morto..

Max

Senza Plasma possono pure morire.

Recensione Logitech G560, speaker 2.1 con LED RGB

Samsung QLED TV 2018: le principali novità nella nostra anteprima | Video

Sony Alpha 7 Mark III provata per voi: primi scatti e Video anteprima

RECENSIONE Dji Mavic AIR: meglio o peggio del Mavic Pro?