Proiettori: le novità in arrivo e i nostri consigli per tutte le tasche

05 Ottobre 2014 51

Il mercato della videoproiezione domestica occupa sicuramente una nicchia di mercato: non tutti gli ambienti risultano adatti alla presenza di un proiettore, e sicuramente l'utilizzo non offre la stessa immediatezza di una TV. A proposito di televisori, è fuor di dubbio che il costante aumento delle dimensioni, che ormai superano i 100", ha finito per erodere altre quote di mercato ai proiettori. Nonostante tutto, la videoproiezione mantiene un fascino indiscutibile, soprattutto per gli appassionati di cinema. Guardare il proprio film preferito, su schermi da 2 o 3 metri di base, magari con schermi in formato 2,35:1 (quindi senza bande nere a video), è la via principale per ricreare un vero home cinema. Quali sono, dunque, i prodotti più interessanti tra quelli in arrivo, e quali sono le migliori scelte tra i modelli già disponibili? Vediamole insieme, partendo proprio dalle novità.

Sony


Forte della sua gamma di proiettori 4K per cinema, Sony ha da tempo realizzato modelli di pari risoluzione anche per l'home cinema. Il primo modello lanciato, nel 2011, è stato il VPL-VW1000ES, seguito, lo scorso anno, dal VPL-VW1100ES (il VW1000 può essere aggiornato a questa versione, con intervento dell'assistenza) e dal VPL-VW500ES, un modello di fascia più bassa. Ad IFA 2014 è arrivata la novità per il 2014, con l'introduzione di un ulteriore proiettore, progettato sulla base di VW500ES e proposto ad un costo ulteriormente ribassato. L'ultimo nato è il VPL-VW300ES, dotato di tecnologia SXRD (come i suoi "fratelli maggiori"), abbinata alla tecnologia proprietaria TRILUMINOS, un motore ottico ottimizzato che garantisce una riproduzione più intensa del colore. Questa funzione, unita alla luminosità di 1.500 lumen (inferiore, rispetto ai modelli di fascia superiore), offre una gamma cromatica più ampia e tonalità più sature. Anche la tecnologia Motionflow contribuisce ad offrire immagini più chiare e senza sfocature, durante la visione di scene in movimento. Il proiettore dispone anche di una modalità a bassa latenza, specifica per gli appassionati di videogiochi.

Sono supportati tutti i più recenti standard di connettività, come HDMI 2.0 e HDCP 2.2, per consentire agli utenti di usufruire dei moderni servizi con contenuti 4K. Le dimensioni del VPL-VW300ES offrono una maggiore flessibilità di installazione, grazie al sistema di ventilazione frontale del proiettore. L'ottica dispone di zoom 2,06x, con ampio spazio di movimento. Il trasmettitore integrato RF (a radio-frequenza) 3D semplifica ulteriormente l'adattabilità, grazie alla potenza del segnale wireless che garantisce copertura più ampia nonché maggiore stabilità per la sincronizzazione 3D (con occhiali attivi).

Quali sono le differenze, rispetto ai modelli superiori? Manca, anzitutto, un iris dinamico, ovvero un diaframma capace di aprirsi o chiudersi, in accordo con le immagini su schermo. La sua presenza, sui modelli superiore, permette di raggiungere un livello del nero più contenuto (l'iris, durante le scene più scure, si chiude, facendo passare meno luce). Sono inoltre assenti anche le memorie per messa a fuoco, zoom e lens-shift (è la funzione che permette di traslare le immagini lungo gli assi verticale ed orizzontale): si tratta di una funzione estremamente utile, per chi fa uso di schermi in 2,35:1. Con questo formato è possibile zoomare le bande nere fuori dallo schermo, riportando poi l'immagine entro i bordi, quando si utilizzano sorgenti in 16:9. Per farlo è imperativo modificare proprio i parametri che abbiamo appena nominato: in assenza di memorie, le regolazioni vanno effettuate sempre a mano, risultando decisamente scomode. Se invece si possono memorizzare i parametri, è sufficiente premere un tasto per richiamare tutti i parametri desiderati, che il proiettore regolerà automaticamente. VPL-VW300ES è disponibile al prezzo di 6.990 Euro.

Epson


Epson è il produttore che ha presentato il maggiori numero di novità, con quattro nuovi prodotti molto interessanti. I primi a giungere sul mercato saranno i 3LCD TW6600W e TW6600. Oltre a supportare la visualizzazione di sorgenti 2D e 3D (con occhiali attivi), i due modelli offrono una risoluzione Full HD ed una luminosità di 2.500 lumen, un valore che resta identico sia per la resa luminosa dei colori (Colour Light Output), sia per quella del bianco (White Light Output). Le modalità colore sono sette, ed è inoltre presente anche l'ottimizzazione automatica. La versatilità, in fase di installazione, è garantita dalla possibilità di spostare l'immagine lungo gli assi orizzontale e verticale (lens-shift), in modo da non dover allineare perfettamente proiettori e schermo. Le caratteristiche di TW6600W e TW6600 sono molto simili (come del resto si può intuire dagli identificativi utilizzati): il suffisso "W" indica la presenza della tecnologia WirelessHD, che permette di inviare il segnale audio-video in wireless, da tutti i dispositivi compatibili, oppure sfruttando l'apposito accessorio Epson. I due modelli si possono distinguere facilmente dal colore: quello wireless è bianco, mentre l'altro è nero.

EH-TW6600W sarà disponibile a breve a 1.930 Euro, mentre EH-TW6600 si attesterà a 1.625 Euro.

Per la fascia più elevata del mercato, invece, sono stati annunciati i proiettori EH-LS1000 e EH-LS9600W. La tecnologia utilizzata è molto interessante: si tratta della 3LCD Reflective Laser, che utilizza pannelli LCD riflessivi abbinati ad una doppia sorgente luminosa Laser. EH-LS10000 è il nuovo top di gamma, ed è dotato del 4K Enhancement, una soluzione che consente di simulare il dettaglio garantito da un proiettore 4K. La risoluzione nativa, però, sarà quella Full HD, per quanto migliorata dal ricorso a questa tecnologia, molto simile, sulla carta, al eshift di JVC.

EH-LS9600W, invece, si pone sulla fascia immediatamente inferiore, riprendendo tutto il funzionamento e e le tecnologie di base, ma offrendo una risoluzione Full HD, senza alcuna elaborazione per simulare il 4K. E' invece presente la connettività WirelessHD (come sul TW6600W). Entrambi i modelli garantiscono, ovviamente, i vantaggi correlati all'assenza di una lampada: maggiore durata, accensione e spegnimento pressoché istantanei ed una maggiore stabilità nella calibrazione, che si manterrà valida più a lungo (una lampada, avendo un ciclo vitale più breve, tende a mutare la sua condizione, e quindi i settaggi, in tempi relativamente brevi). Completano la dotazione la possibilità di selezionare uno spazio colore DCI, la certificazione ISF ed un sistema completo per la regolazione dei colori.

EH-LS10000 e EH-LS9600 sono previsti per il primo trimestre 2015. Per i prezzi vi sono solo stime ufficiose, ma sembrano basarsi sul listino americano (negli Usa l'uscita è imminente), che potrebbe presentare costi più elevati. Si parla, comunque, di una forbice compresa tra gli 8.000 ed i 10.000 Euro (ma ripetiamo di nuovo che non si tratta di prezzi indicativi, per l'Europa).

SIM2


Il marchio italiano (la sede è a Pordenone) ha presentato un nuovo modello di fascia molto elevata. Si tratta del Nero 3, un prodotto curato sia all'esterno che per quanto riguarda le tecnologie in uso. Lo chassis è realizzato in vetro e cristallo, materiali che conferiscono pregio ed unicità a questo prodotto. La tecnologia utilizzata è quella DLP, con una sorgente luminosa costituita PureLED, ovvero una tripletta di LED RGB. La risoluzione è Full HD, mentre la luminosità si attesta a 1.400 lumen, un valore decisamente elevato, per un proiettore a LED. Il rapporto di contrasto dichiarato è pari a 30.000:1, con una copertura più ampia del gamut NTSC (in sostanza il proiettore è in grado di riprodurre colori più saturi, più vicini a quelli che osserviamo nel mondo reale).

Completa la dotazione la compatibilità con sorgenti 3D, con refresh rate a 144Hz, una caratteristica che permette di visualizzare le immagini con la stessa tecnica dei cinema, chiamata Triple Flash. Ogni fotogramma viene ripetuto per tre volte, in modo da migliorare la stabilità delle immagini, riducendo il flickering (quel fenomeno che causa uno sfarfallio delle immagini, tendenzialmente fastidioso e stancante per la vista).

La disponibilità è data per fine Ottobre, al prezzo indicativo di 14.000 dollari.

Esaurito il capitolo inerente le novità (numericamente contenute: del resto il momento di passaggio, tra Full HD e Ultra HD, ha portato molti marchi a confermare i prodotti attualmente sul mercato), passiamo ai prodotti consigliati, che suddivideremo per fascia di prezzo (bassa, media, alta e top). Una premessa: non elencheremo, naturalmente, tutti i prodotti validi, ma quelli che riteniamo più validi, anche in relazione al prezzo, tra i modelli che abbiamo potuto provare.

Fascia bassa


Partiamo da un proiettore atipico: non si tratta del solito modello tendenzialmente ingombrante, da posizionare in un punto ben preciso senza spostarlo più. Il VIvitek Qumi Q5 è tutto il contrario: si tratta di un modello molto compatto, le cui misure sono 160 x 102.4 x 32.3mm, con un peso di 490 grammi. Qumi Q5 dispone di tecnologia DLP e sorgente luminosa a LED RGB, in grado di garantire 500 lumen. La risoluzione è la WXGA, 1280 x 800 pixel, con la possibilità di visualizzare immagini 3D (occorrono gli occhiali attivi DLP Link) e la capacità di riprodurre file multimediali, con 4GB di memoria integrata. Q5 è un vero tuttofare: può essere utilizzato per presentazioni al volo, come compagno di viaggio ed anche come proiettore da casa, se non si esagera con le dimensioni dello schermo (60-70" sono la dimensioni consigliata). La possibilità di montarlo su un comune treppiede, oltre alla batteria opzionale, lo rendono un prodotto che può essere messo all'opera in pochi minuti, validissimo per chi non dispone dello spazio necessario per un proiettore da home cinema. Il costo, in rete, è poco superiore ai 500 Euro.

Per chi necessita di un vero e proprio modello home cinema, a cifre paragonabili, consigliamo il EH-TW5200 Epson, un 3LCD Full HD, dotato di un'ottima luminosità, pari a 2.000 lumen. Anche in questo caso troviamo il supporto per il 3D, che sfrutta il refresh rate a 480Hz, con occhiali attivi RF (a radio-frequenza). TW5200 è anche dotato di un'apposita modalità per i videogiochi, utile per ridurre al minimo il ritardo nei comandi. Il prezzo si aggira tra i 680 ed i 700 Euro.

Se se dispone di una cifra superiore, la scelta consigliata è il BenQ W1400/W1500. Si tratta, in sostanza, dello stesso proiettore, con una sola differenza sostanziale, che vedremo tra poco. La base hardware è costituiva da un chip DLP DarkChip 3, con risoluzione Full HD e una luminosità di 2200 ANSI lumen. Il rapporto di contrasto dichiarato pari a 10.000:1, con un'ottica a tiro corto, 1.07 - 1.71 (84" a 2m di distanza), zoom 1.6x e lens shift verticale (in modo da poter regolare l'altezza dell'immagine proiettata). Il livello del nero non è al livello dei modelli di fascia superiore, ma la qualità generale delle immagini, l'elevata luminosità, le buone performance generali e persino un'interpolazione dei frame piuttosto buona (è la funzione che rende più fluide le immagini), rendono questa macchina una scelta decisamente buona, per chi non può investire somme troppo ingenti. W1500 offre anche un ricevitore WHDI (Wireless Home Digital Interface) integrato, capace di supportare l'invio di segnali HD in wireless senza compressione, e senza introdurre un elevato ritardo. In pratica non è necessario collegare un cavo HDMI: è sufficiente inserire il dongle HDMI (il trasmettitore) in dotazione nell'uscita video della sorgente, in modo da abilitare la connettività senza fili. W1400 ha un prezzo di circa 1.100 Euro, mentre W1500 è disponibile a circa 100 Euro in più.

Fascia media


Il primo prodotto che vi proponiamo è il VPL-HW40ES, annunciato lo scorso Aprile da Sony. Si tratta di una versione economica del HW50ES, dal quale riprende la maggior parte delle caratteristiche. La tecnologia utilizzata è la SXRD, con Full HD e una luminosità di 1.700 lumen. Come tutti i proiettori in questa fascia, è presente il lens-shift, ovvero la possibilità di spostare l'immagine lungo gli assi verticale ed orizzontale, per offrire più versatilità durante l'installazione. Le funzioni presenti sono molte e decisamente interessanti: troviamo il Reality Creation, un'efficace tecnologia proprietaria che utilizza, tra gli altri, una maschera di contrasto ed un filtro di riduzione del rumore video, al fine di aumentare il livello di dettaglio, il Motionflow, la compensazione del moto, e la compatibilità con le sorgenti 3D, tramite occhiali attivi. Le differenze, rispetto al modello HW55ES, consistono nell'assenza dell'iris dinamico, l'iride, posta sull'obiettivo, che si apre e chiude in relazione alle immagini a video, migliorando il livello del nero e, di conseguenza, il rapporto di contrasto. Sono inoltre assenti gli occhiali 3D in dotazione, e cambia anche il numero di impostazioni per il gamma, scese da 11 a 7. Il listino è fissato a 2.199 Euro.

Il diretto rivale del Sony è il JVC DLA-X35/DLA-RS46 (sono lo stesso prodotto, solo distribuito da canali diversi, uno consumer, uno professionale). La tecnologia utilizzata è la D-ILA, che si basa sullo stesso principio della SXRD, ovvero il ricorso a pannelli LCD riflessivi (LCOS). La risoluzione è Full HD, con una luminosità di 1.300 lumen ed un rapporto di contrasto pari a 50.000:1. E' infatti questo il pregio maggiore dei JVC: il livello del nero è il migliore tra i prodotti di questa fascia (e non solo), un fattore che permette di ottenere un contrasto nativo (cioè quello che conta veramente, al fine di determinare la qualità delle immagini) molto elevato. DLA-X35 è provvisto di memorie per zoom, lens-shift e messa a fuoco, un particolare che lo rende ideale per l'uso con schermi in 2,35:1. Non manca neppure la compensazione del moto (anche se non esattamente la migliore sul mercato), sotto forma di Clear Motion Drive. Il prezzo è fissato a circa 2.500 Euro.

L'ultimo prodotto consigliato, in questa fascia, è l'ottimo Epson EH-TW9200, un 3LCD Full HD dalle prestazioni più che convincenti e assolutamente completo. La luminosità si attesta sui 2.400 lumen, con un rapporto di contrasto dinamico pari a 600.000:1. TW9200 dispone di quella che, con tutta probabilità, è la migliore interpolazione dei frame sul mercato (la funzione che crea nuovi fotogrammi aggiuntivi, rendendo più fluide le immagini). Le numerose possibilità di calibrazione, il 3D gestito con occhiali RF a 480Hz, il Super Resolution (aumenta il livello di dettaglio su schermo) e la qualità complessiva delle immagini, rendono questo prodotto un'ottima scelta. Il prezzo si aggira tra i 2.600 ed i 2.700 Euro.

Fascia alta


Nella fascia alta abbiamo inserito tutti i modelli tra i 3.000 Euro circa ed i 10.000 Euro. Due dei prodotti consigliati sono i "fratelli maggiori" dei proiettori Sony HW40 e JVC X35/RS46. Il Sony VPL-HW55ES lo abbiamo già citato, proprio parlando del prodotto di fascia più bassa. Le caratteristiche sono essenzialmente le stesse, fatta eccezione per le differenze già menzionate, che si traducono, sostanzialmente, nella capacità di riprodurre le scene più scure con un livello del nero più basso, grazie all'iris dinamico, innalzando anche il rapporto di contrasto. Il prezzo è fissato a 2.899 Euro.

Il modello JVC di fascia superiore, invece, è il DLA-X500/DLA-RS49, dotato di caratteristiche molto simili al prodotto di fascia inferiore, ma con un superiore rapporto di contrasto, 60.000:1, e soprattutto con una funzionalità aggiuntiva. E-shift 3 è una soluzione che permette di simulare il risultato ottenuto con un proiettore a risoluzione 4K. Alla base di tutto vi è un segnale a risoluzione 4K in ingresso (che il proiettore può accettare fino a 60Hz): il proiettore accetta questo segnale e lo analizza, scindendo l'immagine in due singoli fotogrammi a risoluzione Full HD. I fotogrammi vengono poi sovrapposti, ma con una traslazione di mezzo pixel in diagonale. A questo punto interviene l'e-shift3 vero e proprio, che compie questa traslazione nel proiettare a video le immagini, permettendo di ottenere una risoluzione 4K simulata. Il risultato finale è un visibile incremento del livello di dettaglio. Il listino è fissato a 4.500 Euro circa.

Il terzo prodotto che vi proponiamo è particolare: si tratta di HD91 di Optoma, l'unico modello a LED a posizionarsi su una fasci di prezzo che non sia quella top. La tecnologia è DLP, con una matrice DarkChip3 a risoluzione Full HD, ed un rapporto di contrasto (dinamico) pari a 500.000:1. La luminosità si attesta sui 1.000 lumen, mentre le funzioni includono UltraDetail, per aumentare il livello di dettaglio senza introdurre artefatti, PureMotion4, l'interpolazione dei interpolation, PurColour che mira a riprodurre colori naturali, e Dynamic Black, ovvero l'iride dinamico che sincronizza il suo funzionamento a quello dei LED, per aumentare il rapporto di contrasto ed ottenere un nero più profondo. Le prestazioni sono buone, pur con qualche limite per quanto riguarda il livello del nero, non troppo contenuto, e la luminosità, non elevatissima. Se però si utilizzano schermi non troppo grandi (3 metri di base sono tendenzialmente impegnativi), questo prodotto può regalare soddisfazioni, anche grazie ai pregi dei LED, che permettono di evitare periodiche calibrazioni, onde compensare il decadimento della lampada (molto più rapido, rispetto a quello dei LED). Il prezzo si attesta intorno ai 4.000 Euro.

Chiudiamo con il proiettore 4K Sony VPL-VW500ES, il modello che si pone sulla fascia superiore, rispetto al VW300ES. Le differenze le abbiamo già elencate parlando di quest'ultimo: la luminosità del VW500ES è maggiore, 1.700:1 contro 1.500:1, e sono inoltre presenti l'iris dinamico e le memorie per zoom, messa a fuoco e lens-shift. Il listino è fissato a circa 9.900 Euro.

Fascia top


Con la fascia top chiudiamo la nostra panoramica sulla videoproiezione. Questa nicchia di mercato propone prodotti "senza compromessi" (in realtà nessun proiettore lo è, per ovvi motivi), caratterizzati da prestazioni elevatissime e soluzioni non presenti sui prodotti di minor costo. Tra le varie proposte presenti abbiamo selezionato due prodotti, soprattutto in virtù delle caratteristiche che li contraddistinguono. Il primo è un altro Sony con risoluzione 4K, per la precisione il top di gamma VPL-VW1100ES. La base è simile a quella dei due modelli Sony già citati. Vi sono, però, due notevoli differenze: la prima è la superiore qualità dell'ottica, che si traduce in una qualità più elevata delle immagini. La secondo riguarda la luminosità, che raggiunge i 2.000 lumen, un valore decisamente elevato, tanto da permettere l'uso su schermi fino a 4 metri di base (in questo caso si dovrà considerare un consumo superiore della lampada, ovviamente, con tempi di sostituzione ridotti). Il prezzo è elitario: il listino è fissato a circa 19.500 Euro.

Il secondo prodotto che abbiamo scelto è il SIM2 M.150, un proiettore DLP a LED RGB, dotato di una luminosità di 1.000 lumen. I LED producono una tipologia di immagine differente, rispetto a quella dei proiettori a lampada: i colori risultano non solo più saturi e ricchi, ma anche più vividi e naturali (da intendersi come più simili a come li vediamo nel mondo reale). Si tratta di una caratteristica che conferisce una spiccata personalità al proiettore. La qualità delle immagini non è da meno, con un equilibrio notevole (non c'è mai la tendenza ad esagerare o a "stupire con effetti speciali", se ci consentite di parafrasare una famosa pubblicità). Segnaliamo che SIM2 ha anche introdotto una versione aggiornata, il M.150S, che innalza la luminosità a 1.200 lumen (si tratta di un prodotto annunciato a Luglio, e che purtroppo non abbiamo ancora potuto vedere). Anche in questo caso il prezzo è elevatissimo, in linea con quello del Sony, ovvero circa 20.000 Euro.

Schermo Oled da 6 pollici in dimensioni contenute? LG V30, in offerta oggi da Tiger Shop a 404 euro oppure da ePrice a 523 euro.

51

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Raffaella Ricciardi

Ciao a tutti, é la prima volta che scrivo.
Vorrei fare un minicinema all'aperto per proiettare di notte partite di calcio Sky con una base di 4 metri.
Posso decidere io le distanze del proiettore e degli spettatori, é un terreno di 24 metri di lunghezza.
Vorrei cominciare con un proiettore molto economico, basta che non si vedano i pixel dei giocatori. Se avrá successo poi compreró videoproiettori fighi.
Ma per cominciare, per uno schermo 4mx2,2m, cosa mi consigliate?

Omom

Ciao,
mi avvicino per la prima volta al mondo dei viedo proiettori e la varietà è molto ampia e la scelta imbarazzante. Sarei interessato ad un proittore Home Cinema con buone prestazioni ma con costi contenuti. Cosa mi consigliereste?

SuplexCity

Salve, dovrei acquistare un proiettore per usarlo con il karaoke da collegarlo al pc tramite hdmi.. vorrei spendere sui 100-150€, che mi consigliate?

BuBy

mi stavo propio documentando sui proiettori..nella fascia media mi sento di consigliare il sony hw40 ..e` vero..ha meno contrasto rispetto al jvc..ma i colori sono pre calibrati... e` l'unico dei modelli che offre qeusto... e guardando imamgini e video comparativi la differenza si nota!!

Coddinci

Le TV OLED di LG saranno superiori ai videoproiettori?

Emanuele

peccato che da poco abbia preso una samsung smart tv, non mi sarebbe dispiaciuto un proiettore....

gepp

io ho un plasma 65 ma vorrei pure un proiettore solo full hd...
impianto gia costruito per dolby....

gepp

consigli su proiettori full hd magari senza 3d che non interessanjo?
quell'optoma che citavi?

Mobbastaperò

ok quindi non mi sbagliavo, e cmq un vizzietto costoso xd, ma appena posso credo che me lo farò, io gia di televisione ne guardo poca, mi servirebbe esclusivamente per film e videogame, grazie ciao.

LucaP

si vabbè penombra...

e comunque il proiettore illumina la stanza quanto basta, non è mai buia! ;-)

Andrea Ci

non ci si mette mai davanti a una tv al buio xD poveri occhi!

ErCipolla

Il mio setup, montato 3 anni fa, era:
Samsung Sp-A600B 1080p (700 € all'epoca)
HTPC: case mini-itx cubico + scheda madre basata su atome e nvidia ION2 + RAM (200€)
Disco fisso: Seagate Caviar Green 2TB (55€)
Sistema audio 2.1: quello che preferisci, io andai a risparmio all'epoca perchè il mio budget era esaurito, ma con 150€ qualcosa di decente lo trovi (2.1, per i 5.1 ci si sposta sui 300)

Calcola che da allora i prezzi si sono abbassati (dei proiettori soprattutto). Oggi un proiettore migliore di quello, tipo l'Optoma HD141X, lo trovi sui 550€. Sommando il resto con circa mille euro puoi cavartela per un setup basilare ma che fa tutto. Ovvio che poi su ogni componente puoi andare su finchè vuoi (a partire dal sistema audio, che può costare anche 500 e passa euro per qualcosa di veramente "serio"). Dipende tutto da quanto sei disposto a spendere alla fine.

efestopini

che supporta il fullhd vuol dire che accetta il segnale 1080p ma lo scala (lo fa uscire) alla risoluzione del proiettore

Antonio Zarcone

Salve, chiedo consigli per acquisto videoproiettore per la scuola. Userei il vpr tramite Miracast con ripetitore hd per proiettare ciò che scrivo nel mio tabletpc 8" con penna Wacom che ha risoluzione 1280x800 hd in formato 16:10. Porrei il vpr sulla cattedra a 1,5 mt dal muro. Essendo l'aula illuminata, anche se il sole non batte sul muro dove ho intenzione di proiettare, penso che mi servano almeno 2500-3000ansi lumen.
Quale la soluzione migliore per rapporto qualità/prezzo? Potete postarmi un modello hd ready con risoluzione 1280x800 sui 300€ e uno fullhd sui 600€? Un hd ready mi basta e avanza ora come ora (considerata poi la risoluzione nativa del TabletPc), ma se in futuro dovessi passare a un TabletPc con risoluzione fullhd non vorrei mangiarmi le mani per non aver preso un vpr fullhd.
Avevo pensato al benq 1070w come fullHd. Ci sono vpr di tal livello sui 600-700€ per il mio uso?
E vpr hd ready sui 300€?
L'uso principale è la videoproiezione di schemi scritti con la penna Wacom e libri digitali, ma all'occorrenza potrebbe essermi utile per la visione di video (quindi le casse del vpr potrebbero avere anche una certa importanza), ma non mi interessa il 3D!
Considerate che ho diverse classi e dunque potrei spegnerlo e accenderlo spesso. Forse a tal proposito la migliore soluzione sarebbe un picoproiettore led, ma hanno pochissimi lumen. Ho visto che all'IFA la casa Haier ha presentato qualcosa di molto interessante, ma in rete non vedo notizie né sul prezzo né sulla data d'uscita.
Grazie in anticipo,
Antonio

P.s. Nelle ricerche fatte molto allettante è l'Acer k335, che ha le entrate che mi servono (hdmi/mhl, usb a, micro b, vga, sd), una grande durata della lampada e una luminosità di 1000ansi! Tale luminosità non mi consentirebbe di lavorare discretamente considerato che il sole non picchia nelle pareti e che raramente faccio vedere video e più che altro proietterei file Office (OneNote con scrittura digitale tramite penna Wacom) ed Ebook per lezioni interattive? L'unica cosa che non riesco a comprendere è cosa significa che la risoluzione nativa è hd e che supporta la risoluzione in fullhd. Significa che se proietto tramite Pc fullHd un disco in bluray il film mi viene videoproiettato in fullhd?
P.p.s. Che mi dite invece del Benq w1070? Mi sembra un vpr polivalente, costa un po' meno dell'Acer, non ha una lampada a lunga durata come l'Acer, ma offre il FullHd e diverse cose in più (il doppio dei lumens e non solo)... Adatto per il mio uso? O meglio il Benq mh680 o il th681? Questi ultimi sembrano più adatti per un uso didattico rispetto al w1070, ma d'altra parte l'acer led è molto allettante per leggerezza, facilità di trasporto, mobilità tra classi e grande durata della lampada (che non guasta!).

efestopini

purtroppo la mia non è completamente dedicata, ma con telo 110" fisso e mascheratura nera su tutta la parete che avanza per un metro anche sulle pareti laterali e soffitto, mobile porta elettroniche casse ecc, della mia camera da letto resta solo il letto ed un armadio :) Per chi vuole cominciare poi i costi non sono così alti come si crede e anche lo spazio, con 3,5 metri in media si ottiene già 2 metri di base schermo

Stefano Cantarutti

Io ho una sala dedicata...proiettare un film e goderselo nella tranquillità di casa non ha prezzo...

olè

sì solo che ci sono stati dei problemi, del tipo che all'inizio non trovavo lo scontrino il tempo passava e allora l'ho portato da un tecnico e quindi garanzia invalidata, in conclusione il problema sarebbe risolvibile, però manca un pezzo che non arriva

olè

è no infatti, a mio modesto parere oltre a valere tutti i soldi spesi la qualità è anche superiore al prezzo.

Coddinci

L'immagine com'è? Si vede bene o male?

Nicola Buriani

I prezzi dei proiettori sono già crollati, meno di così è impossibile: si comprano già modelli Full HD da 500-600 Euro, come l'Epson che ho riportato nell'articolo.
A meno non converrebbe più venderli (e non oso immaginare che qualità avrebbero).

Mobbastaperò

immagino, è tutto un altro mondo, una volta andai a casa di un amico, aveva un cinema in casa, però con un tv di 60 pollici, praticamente una stanza dedicata, con play station, sky e impianto 5.1, era uno spettacolo gia quello, figuriamoci, un 110 pollici xd, cmq tu quanto hai speso in totale, mi potresti elencare i componenti oltre al proiettore naturalmente?, e se ne dovessi comprare uno domani mattina, quale sceglieresti, in rapporto anche alla tua possibilità economica, quindi non rispondermi quello a tiro corto da 50.000 euro xd.

p.s. cmq la storia si ripete, come i tv al plasma, che costavano anche cifre assurde tipo 100.000 euro, adesso sappiamo i prezzi che hanno, io dico che tra due o tre anni ce li tireranno dietro come i tv.

ErCipolla

Muro del salotto, proiettore piazzato sopra il divano con staffa e proietta sulla parete opposta. Io l'ho lasciata vuota appositamente, ma se si hanno mobili/quadri/ecc si può sempre munirsi di schermo motorizzato a scomparsa. Certo, si va a spendere di più, ma comunque meno di una tv di polliciaggio equivalente (sempre che ne esistano di così grandi, se esistono sicuramente costeranno uno sproposito)

ErCipolla

Quelli a tiro ultracorto sicuramente. Quelli classici forse ancora un po' "scomodi" per la massa. Io però non rinuncerei mai ormai, anzi l'ho avuto per un periodo in assistenza ed ero in astinenza da film... una volta che sei abituato una tv normale ti fa da ridere, anche se di polliciaggio decente.

Mobbastaperò

chiaro che è uno sfizio per appassionati di giochi e amanti del cinema, ma credo che sarà il futuro prossimo dei tv, altro che schermi curvi.

Mobbastaperò

non male direi eheh

http: //www. youtube. com/watch?v=iTfcAKsTUqk

ErCipolla

Le lampade moderne fanno tranquillamente 5k ore di luce, se lo usi per home cinema fai a tempo a buttare il proiettore prima di doverla cambiare. Anche se guardi un film tutte le sere comunque sei sulle 500 ore all'anno, quindi ti durerebbe 5+ anni, e questo se lo usi tutte le sere, cosa improbabile.
Se invece sei uno che guarda tanto la tv e hai intenzione di usarlo in sostituzione della tv, quindi magari anche accenderlo a pranzo, prima di cena, ecc... è un altro discorso. Io personalmente non guardo la tv quindi non ho quel problema.

Per quanto riguarda la luce ambientale, dipende da quanti lumens produce il proiettore, ma in linea di massima è come dici tu: più la stanza è buia meglio è. Anche qui, usandolo come home cinema tipicamente i film te li guardi di sera, quindi non è un problema. Quelle poche volte che lo guardo di giorno chiudo i balconi e pace.

Diciamo che la mia considerazione è: dipende dall'uso che ne fai. Per l'home cinema è eccezionale, se vuoi usarlo per sostituire la tv nell'uso di tutti i giorni forse non ti conviene, tra scarsa visibilità nelle ore diurne e consumo della lampada.

Mobbastaperò

ma non ha due anni di garanzia?

Mobbastaperò

su youtube te ne puoi rendere conto, insomma immaginare, sicuramente i proiettori sono il futuro, con un cosino di 30 cm mi faccio un 110", basta avere una parete libera, oppure una tendina a scomparsa, il limite consiste che con la luce, l'immagine perde molto tutto qua, diciamo che in camera da letto, è sicuramente meglio del tv, ma la spesa io la vedo ancora eccessiva, nel senso, che devi farti anche un impianto surround, comprarti delle cuffie wifi, lettore blu ray, insomma se vuoi farti qualcosa di decente credo che con meno di 1500 euro ti fai un impianto castrato, a sto punto meglio un tv 40" in una stanza.

olè

sinceramente preferisco i proiettori dlp a lampada, secondo me l'immagine è migliore.

olè

io ho provato il benq ms513p (amazon sui 300 adesso c'è il modello nuovo l'ms521) e se devo dirti la verità il muro non è il posto migliore sempre su amazon sui 50€ ho preso un telo ed era proprio uno spettaccolo, purtroppo il proiettore ha avuto un problema di accensione e quindi è morto con meno di un anno di vita, ma sono intenzionato a ricomprarlo.

olè

sulla finestra dipende molto dal proiettore, per esempio i benq che sono molto luminosi perdono veramente poco, e considera che io l'ho provato con un benq ms513p, preso su amazon a circa 300€, quindi... comunque avere un proiettore è tutto un altro sport, sia per i film che per le partite che per i videogiochi, è chiaro serve spazio (e secondo me questo è il vero limite) se poi ci si affiancano anche delle casse con un sub...

Coddinci

Mi spiegate come si vedono l'immagine e cosa serve? Vorrei farlo anche io eheh (apparte il muro asd)

Mobbastaperò

è un limite non da poco

LucaP

film, alcune serie, qualche gioco....insomma un po' mi ci perdo davanti allo schermo, magari anche più di due sere a settimana, ma il concetto rimane il solito!!!

;-)

davidebravo

Infatti, intendevo anche questo: il televisore è comodo se si è abituati a tenerlo acceso, o se lo si guarda distrattamente a cena o mentre si fa altro. Per me invece esistono solo film, e quando mi dedico a quello (una-due volte a settimana) non faccio altro, quindi ben venga la luce spenta.
Inoltre, sempre riguardo al prezzo, se non si hanno TV né altri sintonizzatori in quattro anni si ammortizza il costo di un proiettore semplicemente con i soldi risparmiati del canone RAI.

efestopini

la differenza maggiore è che i led non hanno bisogno di riscaldamento, appena li accendi sono alla massima luminosità mentre con la lampada classica ci vogliono un paio di minuti in più la durata dei led è pressapoco infinita, le lampade possono arrivare al massimo a 4000 ore, il problema è che di proiettori a led entro i 2k sono solo portatili che vanno bene a soluzioni mobili, per soluzioni fisse a led il prezzo sale vertiginosamente come per i Sim

Francesco Prochilo

hai un muro 4x3 su cui proiettare?Complimenti!Io l'avrei pure...infatti ero altamente tentato di comprare uno al posto della tv...visto che lo userei esclusivamente per vedere film....sarà una spesa da fare...il un prossimo futuro :D

davidebravo

Inoltre col LED il proiettore si può spostare senza troppa delicatezza anche appena dopo l'uso. Con le lampade classiche invece è opportuno attendere il raffreddamento.
Nel mio caso la postazione non è fissa e questo fattore è determinante.

efestopini

per un proiettore di circa 600€ la lampada può venire sui 250€ o giù di li ma per esempio con il mio primo proiettore, un epson tw450 mi sino tolto molte soddisfazioni e l' ho sostituito dopo 2 anni di servizio con un jvc rs46 e calcola che in 2 anni sono arrivato a poco più di mille ore sulle 3000 di durata stimata della lampada e ci ho guardato 2 campionati di calcio e almeno 300 film, per la finestra invece hai ragione, avere un proiettore è come stare al cinema, tutto rigorosamente buio pena la perdita notevole di qualita video

LucaP

il led dura circa 20000 ore, per me che lo uso solo per vedere film e giocare sono un'eternità. circa 5 ore al giorno per 10 anni. spero di diventare scemo se dedicherò così tanto tempo ad uno schermo prima della quartà età.

quanto alla luce:

di giorno col sole ovviamente perde tanto, ma se è giorno è c'è il sole o devo lavorare o se sto in casa ho di meglio da fare (:-P). altrimenti col cavolo che mi metto davanti ad uno schermo...

senza contare che il buio o la penombra per me sono essenziali per mettermi davanti ad uno schermo, sia esso proiettato o fisico...

ovviamente sono considerazioni personali!

ciao!

Pantheon

E di giorno lo puoi usare con la finestra aperta?
Che differenza c'é tra proiettori a led e a lampada?

Pantheon

Eh ma quanto costa poi cambiare la lampada?
E sopratutto non devi usarlo pure con la finestra chiusa o non si vede niente?

Bene

Non vengono menzionati qui i proiettori Wifi. Cosa ne pensate secondo voi quali tra quelli in circolazione sono buoni?

ErCipolla

Ho la fortuna di avere un "muro libero" proprio davanti al divano e credini, una tv non regge neanche il confronto.

Alla distanza giusta è praticamente come essere al cinema, tant'è che da quando me lo sono preso ci vado meno spesso. Sparare l'immagine su un muro 4 metri x 3 non è neanche paragonalibe alla tv, neanche quelle da 60-80 pollici.

E comunque costa meno di una tv grossa. Calcola che nell'articolo hanno proposto scelte un po' costose, anche in fascia medio/bassa. Ci sono 1080p della optoma con lampada "vera" (non led come i vivitek proposti nell'articolo) che stanno sui 500 euro e si vedono già gran bene.

LucaP

non è solo questione di prezzo (anche...)

senza contare che di un televisore sinceramente non saprei che farmene

davidebravo

Sono nella stessa identica situazione. Non cambierei mai il mio NEC L50WG, pagato poco più di 600 Euro, per un qualsiasi televisore.

LucaP

non ho la tv in casa da un sacco di tempo, e non credo che ce l'avrò più. ma ho un proiettore, modesto, a led. ti assicuro che è un altro mondo e le serate con amici a fare cineforum sono uno spettacolo. torrent ha un catalogo di film illimitato poi...

DeltaDiDirac

dipende dai pollici...e comunque ultimamente li vedo abbinati alle tv...tv appesa al muro di medio polliciaggio e in caso di film si abbassa il telo a scomparsa che occupa la parete...cosí non si deve lasciare vuota l'intera parete

Francesco Prochilo

Come mi piacerebbe una bella saletta homecinema! :Q.......

Ex.

Il proiettore ha il suo fascino ;)

Recensione TV OLED Sony KD-55AF8, alta qualità audio-video e Dolby Vision

Recensione QLED TV Samsung QE65Q9FN, nero profondo e ideale per i videogiochi

Recensione TV Hisense 55U7A, Smart TV HDR con buon rapporto qualità/prezzo

Recensione Logitech G560, speaker 2.1 con LED RGB