Le novità in arrivo al Consumer Electronics Show 2015

21 Dicembre 2014 18

L'edizione 2015 del CES è ormai alle porte: la più grande fiera dell'elettronica mondiale si svolgerà dal 6 al 9 Gennaio 2015, a Las Vegas. Alcune anticipazioni sono già state comunicate, sia in via ufficiale, sia tramite indiscrezioni. Quali sono i prodotti che possiamo attenderci? Iniziamo con le TV, un settore che presenterà molte novità. Tra i marchi più attivi vi sarà sicuramente LG, che ha già annunciato, in parte, alcuni dei prodotti in mostra. Troveremo, infatti, i primi TV LCD dotati di tecnologia Quantum Dot. Dietro questa dicitura si nascondono minuscoli nanocristalli (tra i 2 ed i 10 nanometri, in genere), capaci di regolare la lunghezza d'onda della luce in base alle dimensioni.

I TV Quantum Dot saranno proposti anche da altri marchi (TCL ha appena lanciato il modello H9700 in Cina: anche questo è un prodotto che sarà probabilmente presente al CES), ed è facile capirne il motivo. La capacità di controllare l'emissione di luce con notevole precisione, unita al costo di produzione contenuto, consente di realizzare televisori capaci di riprodurre uno spazio colore più esteso, utilizzando una tecnologia collaudata, come quella LCD. In questo modo i produttori possono migliorare la fedeltà cromatica senza ricorrere a soluzioni più costose. E' infatti sufficiente inserire i nanocristalli in pellicole da porre davanti alla retroilluminazione degli LCD, senza dover cambiare i metodi produttivi. Anche Samsung dovrebbe presentare TV con Quantum Dot, secondo gli insistenti rumor circolanti dalla scorsa Estate (le stesse fonti parlavano anche di LG).

TV 98" Samsung 8K mostrato a IFA 2014

Al CES dovremmo vedere anche alcuni TV con risoluzione 8K, cioè 7680 x 4320 pixel, quattro volte l'Ultra HD e sedici volte il Full HD. Questa tipologia di prodotti non sarebbe una novità: già da tempo, a manifestazioni come CES o IFA, vengono mostrati prototipi a 8K, fino ad ora sempre con tecnologia LCD. Negli ultimi mesi, ad esempio, sono stati presentati modelli realizzati da Sharp, LG e Samsung. Cosa potrebbe cambiare, rispetto al recente passato? Secondo alcuni rumor, LG dovrebbe presentare un 55" 8K sotto forma di prodotto praticamente pronto per la vendita. L'intento del produttore coreano è di testare il polso del mercato, per capire se può già esserci interesse in una primizia di questo tipo: in caso di responso positivo, il produttore coreano potrebbe avviare la produzione già entro il 2015. E' comunque facile immaginare che, nel caso questa indiscrezione venga confermata, LG non sarà la sola a presentare prodotti 8K (la concorrenza non vorrà mostrarsi meno tecnologicamente avanzata).

Ovviamente c'è anche il capitolo OLED: LG, l'unico produttore al momento capace di commercializzare questa tecnologia, mostrerà la nuova gamma, più ampia della precedente (per dichiarazione della stessa LG). Troveremo sicuramente una più ampia disponibilità di modelli Ultra HD, e potrebbero arrivare anche i "primi" (se escludiamo EA8800, non esattamente un prodotto consumer) TV con schermo piatto. La vera domanda è: cosa faranno gli altri produttori? Samsung sembra intenzionata ad attendere: i tempi non sono considerati ancora maturi, e non è escluso che si attenda la maturazione delle tecnologie sviluppate dalla californiana Kateeva, una compagnia su cui Samsung ha investito. Potrebbero annunciare novità Sony e Panasonic, che da tempo sono al centro di indiscrezioni insistenti: si ipotizza, infatti, un accordo per l'acquisto di pannelli OLED LG, che verrebbero utilizzati per realizzare TV in proprio. Sony ha però recentemente dichiarato che ridurrà il numero di modelli in produzione: sarà quindi interessante capire come si comporrà la nuova gamma per il 2015. Al CES 2015 dovremmo anche vedere i TV Toshiba serie U, annunciati a IFA 2014 come un "antipasto" delle novità per il 2015. Si dovrebbe trattare di LCD Ultra HD con HEVC ed una retroilluminazione particolarmente evoluta.


Dall'americana Vizio dovrebbero giungere, ad un anno dalla presentazione, i TV della serie Reference. Nonostante il lungo ritardo (sarebbero dovuti uscire nel corso del 2014), questi modelli sono ancora molto interessanti: la dotazione comprende un pannello LCD Ultra HD con retroilluminazione Full LED, con ben 384 zone di controllo indipendenti. Sono inoltre presenti la tecnologia Dolby HDR ed una sezione audio 5.1. Torneranno anche i TV 3D senza occhiali: a proporli sarà Stream TV, grazie alla tecnologia proprietaria Ultra-D, che questa volta sarebbe pronta per la commercializzazione. L'ultima novità, in ordine di citazione, sono le TV flessibili: alcuni modelli sono già stati mostrati alle fiere mondiali, sia sotto forma di LCD, sia sotto forma di OLED. In sostanza si tratta di televisori dotati di un meccanismo motorizzato, che permette di regolare la curvatura da telecomando, rendendola più o meno accentuata (lo schermo può anche divenire piatto).

Passiamo all'audio: le anticipazioni sono state davvero poche, e circoscritte a prodotti e marchi ben precisi. E' scontata la presenza di cuffie e di amplificatori per cuffie con DAC (convertitore digitale-analogico) incorporati, una categoria di prodotti sempre più diffusa, dato il cambiamento nelle abitudini di ascolto degli utenti (si utilizzano, sempre di più, smartphone e prodotti nati per la mobilità). Ovviamente il "focus" sarà incentrato, quasi certamente, sull'audio in alta risoluzione, considerato come uno dei veicoli su cui far leva per dare nuova linfa al mercato.


Per quanto riguarda l'home cinema, l'attenzione si concentrerà sulle codifiche Dolby Atmos e Auro-3D, i nuovi formati che prevedono un ampliamento del suono in senso verticale, per offrire un coinvolgimento superiore. E' proprio in quest'ambito che potrebbe giungere la novità più rilevante: da tempo si parla di una novità in arrivo da DTS, proprio per contrastare Dolby Atmos e Auro-3D. Alla base del nuovo formato via sarebbe il Multi Dimensional Audio (MDA), sviluppato da SRS, una controllata di DTS. Secondo alcune indiscrezioni, il nuovo formato verrà presentato proprio al CES, con il nome di DTS-UHD.

Ovviamente non mancheremo di offrirvi una copertura completa del CES 2015: scopriremo così quante delle indiscrezioni troveranno conferma, e quali sorprese ci riserverà questa edizione.


18

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Thomas Turbato

Me li vedo tenere il pulsante home + spegnimento per sbloccare la tv crashata sul canale dei pornazzi.

Thomas Turbato

Alzano la risoluzione a 16K per poter vedere i 100" a 2 metri e mezzo senza vedere la grana
In parole povere gli architetti non dovranno più disegnare la parete fra cucina e salotto

Lorenzo Cesari

se è per questo anche la serie B e la Lega Pro......

Nicola Buriani

L'anno prossimo: Sony lo utilizzerà, ad esempio.

MARIOZ®

Dovrebbero uscire nel 2015...sicuramente verranno presentate al CES di las vegas e al MWC

Giorgio

La sagra della tv inutili!
In Italia, ma non credo che nel resto del mondo sia poi così diverso, circa il 70/75% degli abitanti vivono in appartamento, di solito non sono più grandi di 100/120 mq con soggiorni di circa 30 mq.
Ma chi li vendono tv da 50 e passa pollici?

rom

Lo chiedo a te che sei un'androidiano Doc . Ma le tv cob piattaforma Android tv quando escono?

rom

Ma tv con android tv quando usciranno?

marco

E quelli della serie J

MARIOZ®

nemmeno due anni di 4K...sempre più inutili questi standard di risoluzioni

Nicola Buriani

Mannaggia al correttore :D.
Grazie non me ne ero accorto.
PS: con certi termini non va proprio d'accordo, vedi "Denon" che diventa "Degno", "Harman Kardon" che diventa "Harman Pardon" e "Blu-ray" che ultimamente tenta di correggermi in "Bulgari".

Paolo Romano

"Tra i 2 e i 10 MANOMETRI" mi ha fatto piegare! :-D

Wandroid

ssssshhhh ... lascialo vivere nel suo mondo

G.Rossi

Sei completamente fuori tema, qui non si parla di cellulari.

Wandroid

hai dimenticato la serie j

Carl (2014)

La serie A la hanno già annunciata genio

Androidsoft

Speriamo annuncino la serie L altrimenti avranno poco da annunciare, meno di 30 telefoni.

Androidsoft

Samsung dovrebbe presentare pochi telefoni, ha detto che ridurrá il numero.

Per ora sono attesi solo quelli della serie A

A3
A5
A7

Quelli della serie E

E3
E5
E7

Quelli della serie S

S6 exynos
S6 snapdragon
S6 dual sim
S6 edge
S6 plus

Quelli della serie note

Note 4 snapdragon 810
Note edge snapdragon 810

Quelli delle serie minori

Forse annunciano quelli per giugno della serie A

A2
A4
A6

Quelli della serie E

E2
E4
E6

Poca roba.

Recensione TV Hisense 55U7A, Smart TV HDR con buon rapporto qualità/prezzo

Recensione Logitech G560, speaker 2.1 con LED RGB

Samsung QLED TV 2018: le principali novità nella nostra anteprima | Video

Sony Alpha 7 Mark III provata per voi: primi scatti e Video anteprima