Arri presenta la videocamera Alexa Mini, compatta con video in 4K, HDR e HFR

25 Febbraio 2015 6

La Arri Alexa è un prodotto molto conosciuto, nel mercato delle videocamere digitali: è infatti un prodotto largamente utilizzato ed apprezzato, un chiaro segnale dell'ottimo lavoro svolto da Arri. E' quindi normale che l'annuncio di un nuovo modello desti interesse ed attenzione. La novità si chiama Alexa Mini, un prodotto compatto, dalle dimensioni simili a quelle della Red Epic. La forma è cubica, con un peso di circa 2,3 chilogrammi.

Il sensore è un Super 35mm ARRI ALEV III CMOS, con 14 stop di gamma dinamica e una sensibilità fino a ISO 800. I video possono essere ripresi a risoluzione HD, 2K e 4K. I video in 2K supportano l'High Frame Rate (HFR), fino a 200 fotogrammi al secondo (utili per creare effetti di slow motion), mentre quelli in 4K raggiungono i 60 fotogrammi.


I formati di registrazione supportati sono numerosi: troviamo PRoRes 4444XQ, 4444, 422 (HQ), 422, 422 (LT) e Arriraw. In accordo con le ultime tendenze del mercato video (l'edizione 2015 del CES è stata emblematica, in questo senso), Alexa Mini è anche in grado di riprendere video in modalità HDR.

L'uscita sul mercato è fissata per Maggio.


6

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
marco.versus

Scusa non avevo capito allora, o meglio avevo capito il contario, avrò letto troppo frettolosamente :D
Si gli accessori della Red sono molto costosi rapportati a ciò che Sony offre, ma stiamo parlando anche di due aziende che lavorano in maniera completamente diversa e quindi secondo me i prezzi alti degli accessori sono un po giustificati da questo fatto. Comunque non voglio addentrarmi troppo nella questione in quanto ti dico la verità, non ho mai potuto provare gli oggetti in questione, non ho mai trovato nessuno che li utilizzasse, quindi non posso difendere l'uno o l'altro. Una cosa è certa: noi comuni mortali non possiamo permetterci nulla del genere (almeno io parlo per me ahah), sono corpi macchina dalla qualità elevatissima, ma tra una Alexa Mini e una Red Epic Dragon mi butterei sicuramente su quest'ultima soprattutto per il fattore ISO e perchè essendo uscita nel 2013 la Red ha avuto modo di essere molto più collaudata (la Sony f55 la tralascio semplicemente perchè non la conosco così bene e non ho mai avuto modo di approfondire in rete).
Certo che non ti piace proprio sta Red eh? :D Secondo me è un gran corpo macchina, un giorno mi piacerebbe provarne una. Il fatto che nel video riesca ad arrivare tranquillamente a 4000 iso era che effettivamente si riescono a ottenere dei buoni risultati anche in notturna. Ma come dicevi te non è solo merito del corpo macchina. E c'hai ragione, ma dimmi c'è qualche video-maker che non fa un elaborioso lavoro di post-produzione e di color processing (quindi anche denoising) sui propri filmati a riprese terminate? E' un presupposto che fa parte del lavoro, ma che dimostra come comunque dai file "grezzi" che sforna la camera si riescano ad ottenere delle immagini nitide e prive di rumore (anche se per apprezzare veramente servirebbe un monitor 6k con il filmato originale, io purtroppo ho potuto guardarlo solo su il mio 4k calibrato via web, ma comunque mi sembra un ottimo risultato). C'è anche da dire che il tutto non rende se messo su YouTube, mentre Vimeo è leggermente meglio e il confronto sarebbe stato più equo.
Parlando invece della A7S è sicuramente una macchina che comprerei! Ti parlo da amante della fotografia, il video editing mi interessa più per curiosità personale ma non lo ho mai praticato veramente, se non per i timelapse e qualche cortometraggio "tra amici". La A7S è una macchina che comprerei molto volentieri, perchè amo fare foto in notturna e il sensore "piccolino" da 12 Mpx che monta è il top e riesce a stracciare qualunque altra mirrorless/reflex nel mercato. L'unica che forse può tenergli testa è la D800E, ma ha un sensore troppo grande per i miei gusti e richiede ottiche di qualità elevata. Unico neo della A7S secondo me è il parco ottiche ancora molto limitato della Sony, ma spero che quest'anno introducano nuovi obbiettivi e soprattutto qualche alternativa più economica, hanno dei prezzi abbastanza più alti della concorrenza. L'ho provata da un ragazzo che conosco e l'ho vista in azione in qualche video notturno senza alcuna luce e il risultato è davvero fantastico, mai visto nulla di simile e mai avrei pensato che si potessero ottenere risultati simili da un corpo macchina così piccolo e compatto, che tra l'altro è in grado di sfornare Raw di elevata qualità, quindi puoi utilizzarla come più ti piace :)

marco.versus

So benissimo quanto costa essere operativi con materiale del genere, tempo fa avevo fatto una ricerca su tutto il materiale necessario per poter girare con questi mezzi e un po' son rimasto sbalordito per l'enorme cifra, ma d'altronde si sa che la qualità si paga cara ,soprattutto nel campo del video e dell'audio. La mia voleva essere una battuta sul fatto che comunque fosse più economica di una Red Epic Dragon, e il confronto mi sembrava adeguato ed equo dato che entrambe le aziende prevedono la vendita del solo corpo, infatti non ho mai acennato a monitor, batterie, memorie e attrezzature da studio, che non centravano nulla con il termine di paragone, perchè in ogni caso il corpo macchina della Alexa Mini, abbiamo ipotizzato, che verrebbe a costare meno :)

Per quanto riguarda gli 800 iso non sono assolutamente d'accordo, credo che siano un grande limite della Alexa e che la costringe ad essere utilizzzata principalmente in studio o all'aperto ma con condizioni di luce molto favoreli. E non sono d'accordo neanche sul fatto che la Red non riesca a fare miracoli. A giustificare le mie affermazioni ti lascio un video del video maker Mark Toia, girato appunto con una Red Epic Dragon l'anno scorso: https://vimeo. com/71666317 . Come puoi benissimo notare, le riprese (per interni o esterni) vengono girate mediamente a 1000 iso, mentre in condizioni particolari di luce arriva fino a 4000 iso senza batter ciglio. E se devo dirla tutta non penso che sia il suo vero limite, dato che le immagini sono ancora prive di qualsiasi rumore digitale.
Avere un limite MASSIMO (quindi vuol dire avere delle immagini leggermente sgranate perchè si sta spingendo al limite) per un corpo macchina del genere, che si definisce anche "Mini" per venire incontro alle esigenze di portabilità e flessibilità per un video maker e quindi fatta per essere trasportata per riprese outdoor e non in studio, mi fa pensare che tutto ciò sia un controsenso. Nei video non si può giocare con i tempi d'esposizione come lo si può fare in una reflex/mirrorless e quindi bisogna usare dei gli iso molto più alti in proporzione.
Ora prova a cercare il limite massimo di iso a cui può arrivare la Red, riguardati il video che ti ho postato e fammi sapere :)

IlRompiscatole

Gli 800iso sono un bel limite e la rendono quasi esclusivamente adatta a produzioni sul set, con molte luci a disposizione e tanto personale. Non che la red faccia tanto meglio, arrivando ad avere un immagine utilizzabile non oltre i 1600iso. Poi i 32000€ (come anche i 50000€ delle red) sono solo il prezzo del corpo, per renderla utilizzabile servono monitor, batterie e memorie (rig, cavalletti, dolly, crane, luci ed obbiettivi diamo per scontato di averceli). Tenendo conto che con un 4k 60fps si raggiungono i 700MB per minuto e si svuotano batterie che é una bellezza servono circa 130000€ per essere operativi :-)

marco.versus

Beh non sempre la parola "Mini" si può asociare alla parola "economico", anzi la tecnologia spesso ci ha abituato al fatto che più gli oggetti in questione diventano compatti e più il costo per produrli e farci stare tutto dentro diventa elevato. Però puoi consolarti con il fatto che costerà un po' meno di una Red Epic che attualmente costano ancora 50'000$ :) Una magra consolazione ahahah ma d'altronde utilizzano delle tecnologie davvero avanzate e gli amatori possono scegliere altro, non sono obbligati a prendere queste bestie.

Comunque il fatto che arrivi solamente a 800 iso non mi convince moltissimo, la Red riesce ad arrivare ad iso altissimi e vengono utilizzati quasi sempre 1000 iso o più nelle riprese giornaliere (figurati di notte) chiudendo un po i diaframmi

Robymart

Per un attimo avevo inteso il nome "mini" come modello semi abbordabile per gli amatori... aimè, il prezzo di partenza sarà di circa 32.000 €...

mat

Che spettacolo questi concentrati di tecnologia :O

Recensione Sony KD-55XF9005, Android TV UHD con Dolby Vision ed elettronica top

RECENSIONE GoPro Hero 7 Black Edition, la stabilizzazione è il punto di forza

Recensione Sony Alpha 7 III: provate a prenderla!

Recensione Jabra Elite 65T: cuffie di qualità con tanti pregi