Approvate le specifiche definitive dell'Ultra HD Blu-ray, con HDR e HFR

12 Maggio 2015 30

Dopo un'attesa piuttosto lunga, si sono finalmente conclusi i "lavori" sul formato che succederà al Blu-ray. La Blu-ray Disc Association (BDA) ha infatti completato le specifiche dell'Ultra HD Blu-ray, rilasciano anche il logo ufficiale. Rispetto alle notizie trapelate in precedenza, non vi sono molte novità. La risoluzione dei supporti ottici sarà di 3840 x 2160 pixel, con supporto sia ai gamut più estesi (necessari per riprodurre una saturazione dei colori più realistica), sia all'High Dynamic Range (HDR), che consentirà di elevare la dinamica delle immagini.

Viene inoltre citato anche il supporto all'High Frame Rate (HFR), ovvero quei formati cinematografici che presentano più di 24 fotogrammi al secondo. A dare il via a questo tipo di contenuti è stato Peter Jackson, con Lo Hobbit. Altre caratteristiche degne di nota sono il supporto ai formai audio object based (ad oggetti), quindi Dolby Atmos e DTS:X, ed il digital bridge, una funzione opzionale (quindi probabilmente concessa a discrezione dei titolari dei diritti) che consentirà di poter accedere ai contenuti non solo tramite il disco, ma anche tramite una copia digitale (l'acquisto del disco, in sostanza, darà diritto ad accedere anche ad una copia "liquida").


Ovviamente confermata (ma era assolutamente scontato) la totale retro-compatibilità con gli attuali dischi in Blu-ray: tutti i nuovi lettori potranno quindi riprodurre qualsiasi film distribuito nel suddetto formato (mentre non sarà possibile il contrario: nessuno dei vecchi lettori potrà riprodurre i nuovi supporti).

Victor Masuda, chair, BDA Promotions Committee, ha dichiarato:

Per anni i Blu-ray hanno fissato lo standard per la qualità audio e video in alta definizione, a livello domestico. L'Ultra HD Blu-ray farà lo stesso per l'intrattenimento domestico in Ultra HD. Le caratteristiche dei supporti Ultra HD Blu-ray, in particolare la significativa capacità di stoccaggio dei dati e l'elevato transfer rate, permetteranno di offrire un'esperienza UHD senza pari.


30

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Vittorio D'Antuono

Beh i BluRay UHD avranno anzitutto più versioni, una da 66GB fino ai triple-layer da 100GB e un bitrate massimo di 108Mbps. Utilizzando l'HEVC o H.265, non credo sia impossibile che ci stia un film in 4K, con il massimo della qualità. Altrimenti avrebbero fatto male i calcoli, perchè se deve vedersi peggio rispetto ad un normale BluRay, allora non è una gran cosa. Penso che un film in 4K con compressione H.265 a 100Mbps di circa 2 ore, dovrebbe starci in 100GB di spazio, forse anche in 66.

Sandro

hey amico non correre

Ale

L'8K attualmente è previsto non prima del 2022 (olimpiadi di Tokyo) e dubito che prima di allora il mercato sarà invaso da tale formato, come tempi ci siamo. Sarebbe come dire che i primi BD dovevano supportare il mercato 4K...

Nicola Buriani

Perché devono utilizzare pannelli ed elettronica più evoluta (negli LCD serve assolutamente un buon local dimming), quindi li propongono prevalentemente per la fascia alta, come del resto gran parte delle novità.
Probabilmente vedremo una più larga diffusione dall'anno prossimo, anche perché l'HDMI 2.0a sta rendendo un po' confusionario il panorama (LG nelle specifiche ufficiali non parla più di HDR, probabilmente lo farà solo quando arriveranno gli aggiornamenti firmware).

Nicola Buriani

Sì certo, si perderanno semplicemente quelle caratteristiche.

Fandrea

FALSO, i Bluray hanno uno standard massimo anche per il bitrate che si aggira sui 40mbit/s per i video (non ricordo il valore esatto).
In fase di authoring puoi forzare il bitrate anche più in alto ma poi sei fuori standard e rischi che il lettore non regga il flusso video.
Quindi non è che siccome hai 30 minuti di video puoi riempire 50GB di bluray impostando un bitrate altissimo.

Banjo

Ma perché questa tecnologia hdr è solo per pochissimissimi ? Unico tv meno costoso di tutti e compatibile con tutto " il nuovo " è incredibilmente il panasonic Cx800 che ufficialmente panasonic sulla sua brochure catalogo ufficiale 2015 dice compatibile hdr ( con aggiornamento firmware insieme al vaglio della certificazione thx 4k ) e costa a quanto tu avevi pubblicato poco piu di 2000€, considero il 55" per tutte le marche ). Quind mi sembra unico acquisto consigliabile su quella cifra. Tutti gli altri non hanno hdr....sony ha comunicat solo x93 e x94 con aggiornament firmware ( prezzo si parte da 3500€ il più basso ) e x85c a 2000 € non è compatibile...Samsung compatibilità hdr solo sui suhd curvi ( solo curvi!!) con prezzi ancora a partire dai 3500€, il ju7000 a 2000 € non è compatibile.... Lg ancora hdr solo per i modelli uf9000 con color prime e costo di 3000 € e passa, modello 55uf 8507 dal costo sui 1800€ è classificato come super uhd ma assolutamente, ufficialmente, manca del color prime e quind dell hdr....stessa cosa per philips col pus 7600 al prezzo di 2400€ non dovrebbe aver hdr ! Mi sembra il panasonic vinca molto facile e dovresti recensirlo e cmq il quadro generale è ridicolo.....gia 2000 € so cifre altissime e nascon tutti obsoleti........illuminami tu se sbaglio !

G.Rossi

Molti film non lunghi sono su supporti da 50 giga, anche perché dentro non devono mettere solo il video, c'è anche l'audio.
Di sicuro non si mettono a comprimere meno i film corti perché così forse si vedono un po' meglio.

LeChuck

No, ma solo perché se un film è corto, il distributore non usa lo stesso supporto del film da 3 ore, ma quello più economico con uno strato in meno.
È anche vero che al giorno d'oggi non vedremo mai dei BD in versione "Superbit" (chi se li ricorda?), la ciò non toglie che abbassare il bitrate quando si ha spazio a disposizione o, ancora peggio, per usare un disco con un layer in meno, è semplicemente far male il proprio mestiere.

G.Rossi

In teoria puoi fare tante belle cose, poi però c'è la pratica.
Ti risulta per caso che i film che si vedono meglio siano quelli più corti?

LeChuck

Veramente, la compressione in h.264 può essere variata (fino ad arrivare ad un teorico lossless senza compressione). Avere 50 GB a disposizione e comprimere tutto il contenuto in 30 GB, per esempio,è semplicemente fare male il disco.

Asura 02

finchè l'utente medio continuerà a guardare un 40" da 4 metri mi sembra più solo un buon modo per ricominciare a fare utili

G.Rossi

Allora sono fatti male quasi tutti, perché pochi occupano tutto lo spazio.
La compressione è sempre quella, non si adatta di certo per cercare di occupare tutti i 50GB, tanto più che ci sono anche audio e extra da tenere in considerazione.

Achille Emmollo

campa cavallo... mesà che gli 8k li distribuiranno direttamente su SSD!!! ASD

LeChuck

Se i BD non occupano tutto lo spazio disponibile, semplicemente son fatti male. Essendo un formato comunque compresso, meno lo comprimi, migliore sarà la qualità finale.
Il mio timore è che dovendo gestire molti dati in più, ripeto, già solo il fatto che la profondità di colore passa da 8 bit a 10 è una marea di dati in più. Inoltre si deve gestire anche l'HDR, altri dati per ogni singolo pixel. E poi c'è il semplice quadruplicamento del numero dei pixel.

Gabriele

ma si potranno vedere sui tv uhd anche se non compatibili hdr e 10 bit?

G.Rossi

Appunto: lo spazio raddoppia e l'efficienza quasi.
Con 100GB dovrebbero starci anche perché non è che tutti i Blu-ray occupino 50GB.

LeChuck

Ma, fisicamente, i BD saranno gli stessi? Anche usando un triplo strato, lo spazio non è un po' pochino per tutte queste informazioni? A voler essere generosi, e dando per buono che con H.265 si riuscirà a dimezzare la spazio necessario a parità di qualità rispetto all'H.264, con una quantità di pixel da gestire quadrupla (senza contare la maggior profondità di colore per pixel), c'è sempre almeno il doppio di dati da immagazzinare sullo stesso supporto fisico…

Game_Over14

Beh si hai ragione, ma se tutte le aziende farebbero cosi mettendo subito il meglio nel mercato dopo qualche anno falliranno. Mentre così ora si spendono soldi per acquistare questi nuovi dischi nuovi lettori e nuove tv, fra qualche anno la stessa routine con un prodotto upgrade. Troppi interessi ci sono ahimè, ahinoi..

chojin999

Sì. Ma un video 4K per ogni fotogramma contiene il quadruplo di informazioni praticamente avendo una risoluzione che è di 8 Milioni di pixel contro i 2 Milioni di pixel di 1080p FullHD.
Benchè H.265 in media riduca il bitrate necessario a parità di qualità di un 40% rispetto ad H.264 .. comunque 100GB di spazio su disco sono pochi per avere una qualità elevata. Molti film rischiano di vedersi di fatto peggio invece che meglio.

Fabri

Ma useranno h265?

chojin999

Queste cose le fanno quelli del marketing. Non i tecnici, ingegneri e progettisti.

chojin999

Grave errore dei produttori non uscire subito con uno standard completo per UltraHD 8K.
La commercializzazione dell' 8K è prevista nei prossimi mesi per tv, proiettori... ed i produttori cinesi invaderanno il mercato più rapidamente di quanto hanno fatto con il 4K ed i prezzi crolleranno.
Ed ancora una volta il mercato resterà bloccato perchè i produttori non si sono messi d'accordo sull'uscire subito con uno standard disco fisico per vendere film e serie tv in 8K.

floop

bene muovetevi

AlphAtomix

quindi hdmi 2.0a e hdr sono d'obbligo nel prossimo televisore

Antonio Exidor

Se vado indietro con la memoria quando uscì il dvd un'immagine di confronto simile appariva sulle riviste di settore, stesso tipo di immagine quando ad uscire fu il blu-ray messo a confronto con il dvd.
Alla fine il nuovo ha immagini più luminose mentre le vecchie sono così cupe che sembra notte inoltrata.
E noi consumatori ad aprire il portafogli...

Nicola Buriani

I lettori avranno per forza una HDMI 2.0a, altrimenti non potrebbero gestire l'HDR.

JacopoRS

Non hanno parlato però se i devices monteranno hdmi 2.0a oppure una "classica" 2.0 aggiornabile via firmware, giusto?

Nicola Buriani

L'uscita? Forse a fine anno, lo capiremo meglio all'IFA.
Al momento stanno lavorando per licenze ed authoring, bisogna capire se faranno in tempo per il 2015.

walle

a quando????

Recensione TV Ultra HD Sony KD-65ZF9 Dolby Vision: Android TV finalmente vola

LG UltraWide e UltraGear: nuovi monitor per produttività e gaming | Video Anteprima

Recensione proiettore BenQ TK800, Ultra HD e HDR luminoso per l'intrattenimento

Recensione Sony KD-55XF9005, Android TV UHD con Dolby Vision ed elettronica top