Sony annuncia una videocamera Ultra HD e due modelli Full HD

14 Gennaio 2016 27

Sony ha annunciato la nuova gamma di videocamere al CES 2016. A comporla sono i modelli FDR-AX53, HDR-CX625, HDR-CX450. Tutti i modelli permettono di sfruttare lo streaming live tramite USTREAM, riproducendo audio e video in HD direttamente dalle videocamere, con il solo requisito di un punto di accesso wireless alla rete. E' inoltre presente la funzione Hilight Movie Maker, capace di selezionare automaticamente i punti più interessanti dei video, per poi utilizzarli in modo da creare montaggi in automatico.

Passiamo alle specifiche dei singoli modelli, FDR-AX53 è l'unico modello dotato delle riprese a risoluzione Ultra HD. il sensore utilizzato è un CMOS Exmor R da 1/2,5" retroilluminato, con una risoluzione pari a 8,29 megapixel. L'obiettivo è uno ZEISS Vario-Sonnar T, con una lunghezza focale equivalente a 26,8 - 536 mm (zoom ottico 20x, zoom Clear Image 30x in Ultra HD e 40x in Full HD).

Sony FDR-AX53

Sony ha utilizzato lo stabilizzatore ottico SteadyShot a 5 assi, dotato della modalità Intelligent Active, mentre per l'autofocus si è fatto ricorso all'algoritmo Fast Intelligent AF, presente anche sulla fotocamera α7S II, capace di assicurare una velocità molto superiore, rispetto ai modelli precedenti (Sony parla del 40% in più). Il mirino, da 0,24", è dotato di 1.555.200 punti, mentre il display LCD Xtra Fine, da 3" con touchscreen, offre una risoluzione pari a 921.600 punti.

Per la registrazione dei video sono disponibili vari formati: quello che garantisce la massima qualità è lo XAVC S, capace di garantire un bit-rate massimo di 100Mbps in Ultra HD. I filmati in Ultra HD raggiungono un massimo di 30 fotogrammi al secondo, mentre quelli in Full HD si spingono fino a 60, con in più la possibilità di realizzare slow motion a 100 fotogrammi al secondo. Le registrazioni audio, invece, si affidano ad un microfono 5.1, capace di registrare l’audio a 2 canali in XAVC S 4K/HD, oppure in surround a 5.1 canali in AVCHD. Completano la dotazione la connettività Wi-Fi con NFC e l'uscita HDMI.

Sony HDR-CX625

Sony HDR-CX625 utilizza un sensore Sensore CMOS Exmor R 1/5,8" retroilluminato, con una risoluzione pari a 2,29 megapixel. L'obiettivo è un Sony G, con una lunghezza focale equivalente a 26,8 - 804 mm (zoom ottico 30x, zoom Clear Image 60x). Lo stabilizzatore è lo stesso che equipaggia anche la FDR-AX53, come anche il microfono integrato. Il display è un LCD Clear Photo da 3,0" con touchscreen, dotato di una risoluzione pari a 460.800 punti. I video vengono registrati in Full HD, fino a 60 fotogrammi al secondo e con un bit-rate massimo di 50 Mbps in XAVC S. Completano la dotazione il Wi-Fi e l'uscita HDMI.

Sony HDR-CX450

HDR-CX450 utilizza lo stesso sensore della HDR-CX625, abbinandolo ad un obiettivo ZEISS Vario-Tessar, con lunghezza focale equivalente a 26,8 - 804 mm (zoom ottico 30x, zoom Clear Image 60x). La dotazione comprende anche lo stesso stabilizzatore ottico e lo stesso display presenti sul modello di fascia superiore. Anche la registrazione dei video non presenta differenze sostanziali.

FDR-AX53 arriverà sul mercato a Marzo, mentre i due modelli Full HD saranno disponibili da metà Febbraio.

Tra i più desiderati del 2018, superato solo da Mate 20 Pro? Huawei P20 Pro, in offerta oggi da Tecnotradeshop a 549 euro oppure da Amazon a 609 euro.

27

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mario L

Cerca una ax100 usata. Se non devi zoomare prendi di una fz1000

virtual

Solitamente col buio (perché alla fine sarai con la luce spenta), le telecamere di quella fascia di prezzo non si comportano mai benissimo (servono buone ottiche e sensori grandi, però entrambi costano)... Però bisognerebbe provare!

Alex

È che onestamente nn mi interessa del 4k mi basta un fullHD.. Il mio problema è a teatro nn ho idea di come potrebbero comportarsi

virtual

Io sto attendendo l'uscita di questa Sony FDR-AX53 e della Panasonic VX980 per vedere come si comportano.
In alternativa, già uscita sul mercato, tanti parlano bene della Panasonic X920 che citi.

Alla fine non è che queste forniscano un 4K a 50 Hz, quindi anch'io mi sto chiedendo se valga la pena... però ero soprattutto curioso di vedere se su queste Sony hanno migliorato lo stabilizzatore prima di decidere.

Alex

Alzando la posta fino ad arrivare a 600/700 € se te ne intendi mi sapresti dare una mano?

Sono indeciso tra sony hdr pj810 oppure panasonic x920...

:) grazie mille

CAIO MARI

Con quell'oggetto non potrai mai fare un video professionale, lo usavano tutte le persone qualche anno fa perché gli smartphone non facevano i video decenti, ora non ne venderanno più una perché c'è molto meglio a maggior prezzo e ci si accontenta benissimo con minor prezzo

GaSe

Dipende dalle tue esigenze e per cosa la utilizzi, in una parola è soggettivo

CAIO MARI

Ma l'utilizzo che ne fai è il medesimo, questa cam non la utilizzi professionalmente, non ha senso

GaSe

Essendo in possesso della AX33 probabilmente non vale la pena cambiarla con la AX53, ma attendo qualche recensione approfondita quando uscirà

GaSe

Paragonare la ripresa di uno smartphone con una handycam di fascia sempre, mi pare al quanto bizzarro

GaSe

Che queste handicam aiutano con gli automatismi l'operatore, inoltre non hai bisogno di alcun altro accessorio, se non hai particolari esigenze. Una mirroless ha un prezzo maggiore di almeno 5 volte alla handycam in quanto devi accessoriata ed avere una conoscenza sia della macchina sia di tecniche di ripresa video

GaSe

A questo prezzo non avrai mai quello che cerchi

Marqus

Grazie.Sì intendevo esattamente questo, interessante...Premiere lo uso anche.
Ora provo questo procedimento con i video fatti con l'S6 Edge alla massima qualità.

virtual

Il peso del filmato ovviamente è quello che grava sulla CPU, pertanto se riprendi in 4K poi devi montare in 4K, anche se alla fine il rendering lo fai in Full HD.

Però alcuni programmi di montaggio video, tipo Adobe Premiere per esempio, hanno la funzionalità offline. Sostanzialmente lui converte il filmato di origine all'inizio in uno a bassa risoluzione. Quindi fai il montaggio e alla fine solo per il rendering il programma utilizza il file ad alta risoluzione anziché quello compatto. Lo svantaggio è il dover convertire tutto il filmato all'inizio.

Marqus

Le fotocamere poi hanno il limite dei 15 o 30 minuti per video.
Rigurado il form factor il mio preferito era quello verticale ad inizio anni 2000.Ho una Sony PC-105 che era ed è fantastica(peccato la mancanza di HD).
Questa 4K mi fa gola, vorrei capire se, pur non avendo ancora un pc che può supportare il 4K, posso editare in HD(pur avendo ripreso in UHD).

Mattia Lentini

direi che il maggior problema che colpisce le videocamere per il mercato consumer è il form factor.

Alex

Ragazzi.. RICHIESTA:
una buona videocmera di queste per poter riprendere in modo (non professionale ma almeno decente senza troppo rumore) degli spettacoli in teatro? quindi fissa su cavalletto con non moltissima luce?

Mi date un consiglio... spesa massima 400€

LaVeraVerità

Non parliamo poi dell'ergonomia di strumenti pensati per il video rispetto a quella di una reflex

CAIO MARI

Con lo smartphone sei limitato, un banale zoom rovina la ripresa

Francesco

ma che senso ha girare i film con costose e ingombranti fotocamere da 20 mila euri quando basta un iphone per girare in 4k?

Mario L

si, questa richiede meno attenzione nel riprendere, stabilizzatori ideali per il video, sono leggere e hanno molta zoomata, hanno autonomie elevatissime, peso contenuto, basso ingombro, gli automatismi fanno quasi tutto il lavoro sporco inclusa ricerca dei volti, basta preoccuparsi delle inquadrature e dei movimenti, E per chi fa streaming per giornalismo o conferenze, la tecnologia ustream è fantastica, fino a qualche hanno fa bisognava avere pesanti zaini elettronici per lo streaming.
La prima potrebbe essere un'ottima telecamera di backup.
Comunque la seconda e la terza per me non sono da prendere in considerazione per il formato del sensore.

Roberto

ma c'è differenza oggi nel fare video con una di queste e una buona mirrorless/reflex?

Federico M

Prova a fare un video a ISO medio/alti con una action cam o smartphone, oppure a fare delle leggere correzioni (colore, esposizione ecc) in post produzione. poi ti accorgerai che queste medio-gamma possono servire eccome

CAIO MARI

C'è da dire che queste semi compatte registrano un ottimo audio a differenza delle action cam e di molti smartphone

Paolo Panzeri

oltre allo zoom, ricorda che distorsioni, aberrazioni e flare si posticciano col software ma il top lo si ottiene con la lente. Poi ci son più controlli, eccetera. sono come le camere compatte, tempo di crisi per il punta e scatta, ma chi vuole di più senza andare su sistemi complessi, può trovare quel qualcosa in più

Nicola Buriani

In Full HD in effetti la concorrenza è ormai spietata.
In Ultra HD avrebbero ancora molto da dire, ma anche qui tra mirrorless (alcune realizzano video spettacolari) e limiti presenti (ho provato alcuni modelli degli anni passati: se la luminosità non è ottimale, in alcuni casi la qualità video scende vistosamente) la strada non è propriamente in discesa.

CAIO MARI

Non vedo più il senso di queste cam pseudo/compatte, avevo comprato una JVC nel 2006 a 700 euro (una delle prime al mondo con hard disk integrato).
Ora o ti prendi una action cam molto compatta, o utilizzi lo smartphone o utilizzi quella professionale su treppiede/spalla/stabilizzatore
Queste al massimo le utilizzi se ne vuoi una compatta che abbia uno zoom elevato
(Mi ricordo che la mia con zoom ottico e poi digitale faceva un 64x)

Recensione proiettore BenQ TK800, Ultra HD e HDR luminoso per l'intrattenimento

Recensione Sony KD-55XF9005, Android TV UHD con Dolby Vision ed elettronica top

RECENSIONE GoPro Hero 7 Black Edition, la stabilizzazione è il punto di forza

Recensione Sony Alpha 7 III: provate a prenderla!