Panasonic annuncia la fotocamera "smart" Lumix DMC-CM10 con Android 5.0

19 Gennaio 2016 15

Panasonic ha annunciato una nuova versione del DMC-CM1, l'ibrido smartphone/fotocamera presentato al Photokina 2014. Il nuovo modello prende il nome di DMC-CM10, e si presenta con un'estetica apparentemente quasi identica a quella del predecessore (cambia solo l'obiettivo, quasi completamente nero, anziché nero e argento). Le dimensioni sono 135,4 x 68,0 x 21,1 millimetri, con un peso di 204 grammi. La prima differenza netta, tra i due modelli, è data dall'assenza del modulo telefonico, eliminato nel CM10. E' comunque presente la connettività 4G (con slot microSIM), utilizzabile per inviare SMS e per scambiare dati (ad esempio per l'upload delle foto sui servizi cloud). Sono inoltre supportati Bluetooth e Wi-Fi dual band.


Le specifiche tecniche non mostrano, invece, particolari cambiamenti: il cuore del sistema è costituito da Android 5.0, gestito da un SoC Qualcomm Snapdragon 801 quad-core a 2,3GHz, abbinato a 2GB di RAM e a 16GB di memoria per l'archiviazione di foto e video, espandibili tramite microSD. Il display touchscreen ha una diagonale di 4,7" e una risoluzione Full HD.


Il sensore sembrerebbe lo stesso del predecessore: si tratta di un MOS da 1", dotato di una risoluzione pari a 20,1 megapixel. L'elaborazione delle immagini è affidata al VENUS Image processing engine, mentre l'obiettivo è un LEICA DC ELMARIT, con focale equivalente a 28mm e F2.8. La sensibilità si estende da ISO 125 a 12.800, espandibile a ISO 100 e 25.600. Il sistema di autofocus utilizza 23 punti di messa a fuoco, con riconoscimento dei volti e varie opzioni disponibili.


Per quanto riguarda i video, è possibile riprenderli a risoluzione Full HD, fino a 30 fotogrammi al secondo. E' teoricamente presente anche la possibilità di registrare a risoluzione Ultra HD (3840 x 2160 pixel), ma solo fino a 15 fotogrammi al secondo, un limite che rende non molto utile questa funzione. In qualunque caso non è consentito eccedere i 29 minuti e 59 secondi di registrazione, oppure i 4GB per il singolo file. La batteria consente di riprendere, in Ultra HD, fino a 100 minuti.

DMC-CM10 è stato annunciato, per ora, solo in Giappone, dove arriverà il 25 Febbraio, al prezzo di 100.000 Yen, circa 780 Euro.


15

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
losteagle17

Caxxo no !! Ora inizieranno i commenti : ma come non ha neanche Marshmallow ??
A quando l'aggiornamento ??

Gark121

Ma anche no. Si può benissimo comprare una mirrorless, una compatta di fascia altissima o comunque qualcosa di più portatile di una reflex. L'unica certezza, è che non si compra un telefono che non telefona.

Gark121

Oggetto inutile e insensato.

Chual Chuno

Fermacarte... Dopo il boom iniziale, sarà brutalmente abbandonato.
Forse un dispositivo del genere potrebbe funzionare ad un prezzo sotto i 300€.
Ma sopra i 500€ la maggior parte delle persone si compra una reflex.

Neutron

un telefono da 780€ che non telefona??
una fotocamera da 780€ senza ottiche intercambiabili e sensore da 1' ?

ma WTF ?

Fabrizio Degni

Almeno l'altro aveva l'aspirazione di essere uno smartphone con modulo fotografico top, questo proprio non ha senso...

eric

un "fermacarte" costoso come qualcuno a fatto notare......ma lo sono tutti i cameraphone ;)

Thranduil Vala

infatti, dov'è il senso di questa roba qua, peraltro bella costosa, rispetto ad una compatta?

feelingblue

E lo stabilizzatore?

Simone Vinci

interessante..è passato da costoso cameraphone a costoso fermacarte.
non si sono sprecati neanche a cambiare quel volgare flashled..

Antsm90

In pratica gli sono avanzati Lumix CM1 e li hanno rinominati in CM10 presentandoli come smartcamera anzichè come cameraphone

Antsm90

Ma è il Lumix CM1 presentato a fine 2014 come cameraphone!

onlykekko

mah.
bel sensore, ma almeno uno zoom ottico ci stava. mi pare un prezzo davvero troppo eccessivo.
la buona notizia è che siano riusciti a far stare un sensore di quelle dimensioni in così poco spazio. rispetto agli attuali sensori sugli smartphone top di gamma è una specie di salto quantico.

AS MotorsAndreaSanso

Galaxy Camera

KaIser

fermacarte

Recensione Logitech G560, speaker 2.1 con LED RGB

Samsung QLED TV 2018: le principali novità nella nostra anteprima | Video

Sony Alpha 7 Mark III provata per voi: primi scatti e Video anteprima

RECENSIONE Dji Mavic AIR: meglio o peggio del Mavic Pro?