Epson presenterà il proiettore 3LCD Full HD EH-TW6800 a IFA

10 Agosto 2016 4

Tra le novità che vedremo all'IFA 2016 di Berlino ci sarà anche il proiettore Epson EH-TW6800. Questo modello va ad aggiungersi ai già annunciati EH-TW7300, EH-TW9300 ed EH-TW9300W. Come gli altri modelli citati, anche TW6800 utilizza la tecnologia 3LCD. La risoluzione è Full HD con una luminosità pari a 2.700 lumen. Non saranno invece presenti la tecnologia 4K Enhancement (simula una risoluzione 4K) e il supporto a HDR.

Il proiettore è dotato dell'elaborazione Super Resolution per il miglioramento del livello di dettaglio. L'iris automatico (che si chiude o apre in relazione ai contenuti a video, in modo da migliorare il rapporto di contrasto percepito) permette di ottenere un rapporto di contrasto dinamico pari a 120.000:1. Le specifiche riportano uno zoom 1,6x, il lens-shift (sposta l'immagine lungo gli assi verticale e orizzontale) manuale (orizzontale: ± 60%; verticale: ± 24%) e una lampada UHP accreditata di una durata di circa 5.000 ore in modalità Eco (quindi a basso consumo).

Completano la dotazione l'interpolazione dei frame, il supporto alle sorgenti video 3D tramite occhiali attivi, e gli ingressi HDMI 1.4a, component, composito, VGA e una porta USB. La disponibilità è prevista successivamente ad IFA con un prezzo indicativamente fissato a 1.899 Euro.

L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 605 euro oppure da Amazon a 658 euro.

4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Giulio Graziano

Grazie della risposta. La cosa migliore sarebbe poterli vedere in funzione per valutare l'acquisto. Ma non saprei dove andare. Una volta c'era il top audio dove potevi vedere di tutto e di più. Parliamo ai tempi della lira.come ci si orrienta, io sono rimasto un po indietro in fatto di video proiezione ai tempi del sim2 ht 200 era il migliore quando lo presi, oggi è archeologia.

Dipende tutto dal budget perchè tra i tre modelli che hai menzionato c'è una differenza di prezzo notevole che tuttavia, come ho già spiegato, non è pari alla differenza di visione. Il secondo parametro da prendere in considerazione è la flessibilità d'installazione perchè è indubbio che l'escursione delle lenti del TW9200/TW9300 è notevolmente più ampia di quella del TW6600/TW6800 ed in alcuni casi risulta necessaria.

Tieni presente che con il TW9300 è stato introdotto il "4K Enhancement" (fino ad oggi prerogativa del modello Laser LS10000 da 7.000€) e quindi il salto rispetto ai modelli precedenti ci sarà di sicuro ma siamo sui 3400€ contro i 1300€ che ho sborsato per il TW6600 (di listino però costava 1700€) che non ha certo una qualità d'immagine pari ad 1/3 (come il prezzo potrebbe indurre a pensare).

I casi sono due: o riesci a portarti a casa il "nuovo" TW6800 a non più di 1500€ (non spenderei mai una cifra superiore per questa fascia) oppure, se hai soldi da spendere, ti butti sul TW9300 che indubbiamente è al top della categoria 3LCD trasmissivo FHD.

Giulio Graziano

Il tw 6600 mi ha colpito. Poi ho visto che erano usciti i nuovi modelli e è iniziata la confusione. Sono passato ah valutare il tw6800 poi ho scoperto il tw9200 e il tw9300 che lo va a sostituire , penso forse un po troppo ingombrante. Ma il problema è che non è facile scegliere il video proiettore senza vederlo in funzione, solo con i dati pubicati i pannelli da 0.74 non dovrebbero avere una qualità migliore .non so dove orientarmi il tw 6600 continua a piacermi rispetto al nuovo 6800 ma con la serie tw 9200 .9300 sarei più soddisfatto della qualità?

Identico al mio TW6600 (che però è nero) e con gli stessi limiti --> Lens-shift (orizzontale: ± 60%; verticale: ± 24%). Epson ormai, di anno in anno, sforna prodotti quasi identici che differiscono per piccolissimi particolari rispetto al modello precedente e le novità vengono introdotte con il contagocce rendendo questo settore, a me tanto caro, sempre più stagnante. Nel corso degli anni ho posseduto TW700, TW5100, TW9000 ricondizionato e poi venduto a causa di difetti intrinseci ed oggi TW6600, del quale sono molto soddisfatto, e non pensate che tra questi modelli ci sia una differenza di visione così marcata come il prezzo ed il passare del tempo potrebbero far intuire. Andando contro corrente rispetto agli esponenti più autorevoli del settore vi garantisco che all'atto pratico ed in un installazione tipica da salotto (quindi non dedicata ma comunque con pareti grigio antracite e schermo fisso ADEO con cornice in alluminio nero) il TW6600 (e quindi suppongo anche questo TW6800) tiene tranquillamente testa a modelli che costano il doppio senza nemmeno sforzarsi più di tanto.

Con una calibrazione iniziale ed un aggiustamento dei settings relativi ai vari filtri applicati dall'elettronica del VPR in questione è possibile ottenere un immagine molto naturale (a default i colori sono troppo saturi e l'impostazione del super resolution è troppo aggressiva) che in abbinamento al processore del mio Denon X4000 (relativamente all'interpolazione dell'immagine e allo scaling) risulta molto dettagliata e priva di artefatti. Il nero di questo modello, inoltre, non è assolutamente mediocre come certe recensioni vogliono far intuire ed è proprio su questo punto che sono rimasto sconcertato al punto da chiedermi se non ci fossero dietro mazzette delle case produttrici (ai recensori) per spingere i prodotti più costosi.

I limiti sono il lens-shift davvero troppo breve (soprattutto quello verticale), al punto che ho dovuto allungare artigianalmente la staffa a soffitto che uso da un decennio con una struttura che io definisco "spider", e la difficoltà a mettere bene a fuoco i 4 angoli dello schermo (problema che si è verificato anche con un Panasonic PTAE8000 che ho avuto in prova per un paio di settimane). Per assurdo il vecchio TW700 è il più preciso nella messa a fuoco tra i modelli che ho posseduto.
I pregi sono una luminosità davvero elevata (che permette di vedere tranquillamente una partita anche in pieno giorno), una definizione dell'immagine a livello di un TW9200 e una ricchezza di colori difficile da non notare (intensi e vivi). Il livello del nero è buono ed assolutamente in media con l'80% dei proiettori di fascia medio/alta degli ultimi anni e nelle zone scure il dettaglio è ben percepibile. La rumorosità in modalità ECO (che è quella che consiglio a tutti), dopo circa 5 minuti dalla prima accensione, è davvero contenuta...a patto che nella stanza non ci siano più di 25-26 gradi. Durante l'inverno ovviamente è silenziosissimo.

Recensione Logitech G560, speaker 2.1 con LED RGB

Samsung QLED TV 2018: le principali novità nella nostra anteprima | Video

Sony Alpha 7 Mark III provata per voi: primi scatti e Video anteprima

RECENSIONE Dji Mavic AIR: meglio o peggio del Mavic Pro?