Asus Zenbeam E1 mini proiettore da 250€: la nostra recensione

09 Settembre 2016 40

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

I proiettori sono il futuro. No, non sono pazzo, dopo aver visto il concept di Sony lo credo fermamente, i display tradizionali sono sopravvalutati e in un futuro (spero) prossimo verranno rimpiazzati. Lo sviluppo di nuove soluzioni non si è mai fermato, ed anche i più piccolini sono divenuti validi, tra questi l'Asus ZenBeam E1 che ho provato in questo periodo estivo.

L'idea di Asus è quella di metterci in tasca un TV, senza troppi fronzoli e ad un prezzo accessibile. ZenBeam non è assolutamente un sostituto del vostro TV, mettiamolo subito in chiaro, la sua lampada Eco-LED da 150 lumen è infatti buona per ambienti in penombra.


(QUASI) PERFETTA IN MOBILITA'

Asus si rivolge con questo prodotto a professionisti, insegnanti e consumatori che desiderano proiettare i propri contenuti senza doversi preoccupare di soluzioni ingombranti. Le dimensioni sono infatti molto contenute (83 x 29 x 110 mm) e il peso di soli 307g lo rende estremamente portatile, anche perchè la sua batteria da 6000mAh gli garantisce 5 ore di riproduzione continua.

Cura per i dettagli che non manca, Asus include infatti una pratica custodia in simil cuoio che protegge ZenBeam E1 durante il trasporto. Purtroppo manca qualsiasi tipologia di connessione wireless, non c'è infatti il Wi-Fi, Bluetooth o modulo simile, una scelta netta che rimanda alle sole porte USB ed HDMI/MHL poste nella parte posteriore (c'è anche un jack audio da 3.5mm). Un vero peccato, mi sarebbe piaciuto potermi connettere tramite lo smartphone, se si parla di mobilità allora mi aspetto anche questo tipo di connessioni, ma capisco l'esigenza di mantenere bassi i costi finali.

DESIGN CONVINCENTE

Non a caso questo ZenBeam ha visto il Reddot Award 2016, la scocca il alluminio e i particolari sono davvero piacevoli, con 5 tasti posti nella parte superiore per la navigazione dell'interfaccia, due griglie laterali ben congeniate per la dissipazione del calore e uno sportellino a scorrimento per proteggere la lente quando non lo si utilizza. Non manca anche la griglia dello speaker con tecnologia SonicMaster, una soluzione che non mi ha entusiasmato, seppure il volume sia alto va subito in distorsione, consiglio vivamente di usare uno speaker esterno quando si vuole un audio di buona qualità per proiezioni più soddisfacenti.


FACILE DA USARE

Vista l'assenza delle connessioni wireless, tutto funziona tramite cavo HDMI quando vogliamo collegare un PC, una console o altra fonte del genere. Basta quindi eseguire le medesime operazioni che svolgiamo con i normali proiettori, con il vantaggio che lo ZenBeam E1 supporta anche il mirroring degli smartphone Android con ingresso USB Type-C 3.0: per provarlo direttamente ho usato un HTC 10, ma ho dovuto sfruttare un adattatore Minix di ultima generazione (ingresso HDMI e uscita USB Type-C per lo smartphone).

I tempi di risposta sono immediati, nessun lag o imperfezione, possiamo tranquillamente proiettare il nostro smartphone su una superficie ampia e anche il capovolgimento è letto all'istante, quando passiamo da portrait a landscape avviene in un baleno. Possiamo anche sfruttare media streamer e computer stick come Chromebit e Vivostick, sfruttando anche in questo caso la porta HDMI/MHL


LE ALTRE FUNZIONI

CI sono ovviamente tutti i classici controlli su luminosità e contrasto, ma la piacevole sorpresa sta nella gestione del trapezio: scordiamoci i vecchi sistemi manuali, con ZenBeam il trapezio si regola infatti da solo in pochi secondi, un vantaggio non indifferente per un piccolo dispositivo che possiamo posizionare agevolmente in diversi punti. Insomma, possiamo poggiarlo per terra con un piccolo treppiede e puntare su una parete lontana massimo 3m ad un'altezza che parte da 1m, in pochi secondi il trapezio si allinea, l'immagine proiettata viene raddrizzata al meglio. Il focus è manuale, la rotella si trova nella parte anteriore a fianco dell'ottica.

Si possono riprodurre contenuti fino a 1080p, ma la risoluzione massima del proiettore è WVGA (854 x 480) e scala tutto in questo formato, senza cambiare tuttavia aspect ratio. L'integrità massima è garantita per proiezioni che vanno da 15 a 120 pollici, oltre si perde di qualità e luminosità, ricordiamoci di avere sotto il cofano solo 150 lumen. Lampada che garantisce 30 mila ore di utilizzo e il 100% di gamma colore NTSC, la nota positiva è che non riscalda affatto il case metallico anche dopo ore di utilizzo continuativo.

Infine lo si può utilizzare come powerbank, basta infatti collegare il proprio smartphone o tablet tramite la porta USB posteriore per ricevere energia e ridare potenza al proprio dispositivo mobile.


CONCLUSIONI

ZenBeam E1 è una bella soluzione per chi viaggia tanto o per chi vuole sempre con sé un proiettore senza le noie del trasporto, 307g non sono molti e se riuscite a farlo entrare in tasca (in quelle dei jeans non entrano, almeno nei miei) potrete davvero portarlo ovunque. Mi aspettavo una minore resa visti i soli 150 lumen, ma i passi in avanti sono stati fatti nell'ottimizzazione della luce, adesso più efficiente e con consumi ridotti.

Le 5 ore di autonomia sono un 'plus' da non sottovalutare, e la batteria da 6000 mAh mi è stata comoda in più di un occasione per ricaricare lo smartphone. Un dispositivo castrato per la mancanza delle connessioni wireless, se lo pensi come estremamente mobile devi metterle in conto, anche a costo di alzare il prezzo di 20-30€. Quello reale è di 250€ circa su Amazon, ma lo trovate disponibile anche in altri store.

RICCARDO PALOMBO HA CONTRIBUITO ALLA REALIZZAZIONE DI QUESTA RECENSIONE


40

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Antonio Bello

Pochi euro.... In relazione ai proiettori che però, per quelle cifre li (800-1200 euro) ti permettono avendo lo spazio, di superare i 100 pollici e quindi, di avvicinarti al cinema ancora di più. Ah, e comunque in FHD nativo.

Pasquale Lionetti

Questo è impossibile. Se proietti su una parete illuminata il massimo livello di nero sarà quello della sorgente che colpisce la parete. :)

Darkat

Anni fa volevo sostituire la tv (che non vedo mai mai) con un prioiettore su cui vedere film, purtroppo la cosa è ancora lontana dall'essere possibile, le tecnologie ci sarebbero pure ma andiamo...le risoluzioni usate sono davvero ridicole, vedere un film con questo E1 sarebbe come tornare ai divx, ancora non si decidono a non aggiornare gli hardware di questi proiettori economici dannazione, se uno vuole avete un minimo di serietà deve comprare proiettori che costano quanto una tv da 65pollici ultraHD, ma scherziamo? Non c'è il minimo paragone, la strada per sostituire le tv è molto, molto, molto lontana

Psyco98

Più o meno a quanto sta un decente 720p (reale ovviamente)?

andrewcai

Optoma ml500

Madalin Bujor

Quando mai usi un proiettore per business lontano da un posto con una presa? Non ha senso spendere quella cifra se puoi avere lo stesso risultato per meno del terzo del prezzo dovendo soltanto sacrificare la batteria interna

L'acchiappafantasmi

un po' buio.

Mister chuk revenge

Non portatile, quindi che paragone è?

Madalin Bujor

non li vale quei soldi per quelle prestazioni, con 60 euro su amazon trovi roba (non portatile ok) che fa le stesse cose :)

Nicola Buriani

Magari interpreto male io, ma credo che per "esterni" non si intenda un utilizzo solo di notte (in quel caso vanno bene molti modelli in più).

sid_bradipo

le presentazioni non sono un test della vista: devi usare font grossi. E comunque se usi font piccoli la presentazione puoi pure non farla:se non si legge troverai sicuramente qualcuno che obbietterà e "proposta bocciata"... i 24 penso proprio siano visibili... cmq non è quello il problema del prodotto...

Rocky

Ormai con pochi soldi porti a casa un 65 pollici o un 75

efestopini

pienamente d'accordo specialmente per guardare la tv, il videoproiettore serve per altro eppure continuano a paragonarli

efestopini

non necessariamente, epson tw 450 cpn più di 1000 ore di lampada a più di 3 metri dallo schermo

Andrew23

Ecco cosa mi ricordava! XD

PadreMaronno

854 x 480 viva il progresso

And91

I proiettori non saranno il futuro fino a quando non si potrà proiettare su una parete completamente illuminata.
Ho il proiettore e sono un fan dei proiettori ma il TV è più comodo.

sardanus

Wall-E (f5)

Ngamer

a me invece non sembra malaccio per il prezzo

billkillusconi2014

Qual è secondo te il meno peggio??

AlphAtomix

grazie

Squak9000

Allora anche business è nammerda...

Chevlan

Ha il jack per le cuffie. SCAFFALE.

italba

Questo ha la batteria interna, e poi funziona a led. Inoltre un connettore per l'alimentazione deve pur averlo, usb o altro

Mark Leonard

Immagini scadentissime,pare quando metti la tv a luminosità 1. Sono soldi letteralmente buttati al cesso.

italba

Si trovano proiettori cinesi analoghi a questo per poche decine di euro, se proprio ci volete giocare

theprov

La cosa più bella è il trapezio automatico.

rsMkII

No beh dai ci sono un sacco di proiettori FullHD (1920x1080 veri) sui 700 euro. Diciamo che dai 650 in su si hanno già proiettori decenti, a patto di avere un buio abbastanza spinto nella stanza ovviamente.

pisqua187

fai conto che un full hd reale sta dai 1000 in su, quelli a tiro ultra corto semre full hd dai 4000 in su, proiettori 4k stai sui 10.000

rsMkII

3:56 "come vedete è tutto fottut0 funzionante"
forse voleva dire tutto f0ttut@mente funzionante? XD

Matteo Ronchi

parzialmente d'accordo

Mario

Premetto che non ho mai avuto un proiettore, mi chiedevo quanto influisce la risoluzione del proiettore nella resa grafica? Siamo arrivati all' 8k sui tv e qui stiamo parlando di un 854x480

IdRiS_IcE

Utilità=0

riccardik

questi proiettori sono un po' dei giocattolini, quanto meno non costano eccessivamente :)

Nicola Buriani

Per gli esterni servono prodotti ad altissima luminosità (doppia lampada, ad esempio).

AlphAtomix

immagino che all'esterno non si veda una cippa...

Salvo proto

le vera mancanza di questi proiettori, così come nei picopix; è la mancanza di poter alimentare i proiettori tramite porta microusb.
Sono tutti dotati degli ottimi DLP della Texas Instruments, ma non dando la possibilità di alimentazione tramite micro usb magari a 2.1 Ampere perdono di molto.
Attualmente utilizzo un picopix, ho provato vari mini proiettori cinesi ma quando si parla di videoproiettori meglio spendere 100 euro in più che avere delle ciofeche in mano.

Sabatino Pizzano

il proiettori business, aldilà della risoluzione che non rappresenta un aspetto fondamentale, si caratterizzano per l'elevata luminosità del fascio luminoso a discapito anche della fedeltà cromatica (che non gliene frega a nessuno). Questo perchè è impensabile proiettare durante una convention pretendendo di mettere tutti al buio assoluto. !50 lumens oltretutto non sono sufficienti nemmeno per coprire uno schermo da 1 metro di base con ambiente oscurato. In sostanza questo è un prodotto senza target

BuBy

nemmeno, una presentazione con uan risoluzione cosi bassa? devi scrivere il testo con font 72 :/.....

Squak9000

Roba utile solo per Business... per il resto... inutile.

Recensione TV OLED Sony KD-55AF8, alta qualità audio-video e Dolby Vision

Recensione QLED TV Samsung QE65Q9FN, nero profondo e ideale per i videogiochi

Recensione TV Hisense 55U7A, Smart TV HDR con buon rapporto qualità/prezzo

Recensione Logitech G560, speaker 2.1 con LED RGB