Panasonic FZ2000, fotocamera bridge con sensore da 1" e video in 4K

20 Settembre 2016 10

Oltre a presentare la mirrorless G80 e a fornire un primo contatto con la futura GH5, il Photokina 2016 di Panasonic è servito anche ad annunciare la nuova bridge FZ2000. Il nuovo modello è un'evoluzione della precedente FZ1000. Il corpo macchina misura 138 x 102 x 135 mm con un peso di 915 grammi (batterie incluse). Il sensore è un High Sensitivity MOS da 1" dotato di una risoluzione pari a 20,1 megapixel. Il processore Venus Engine permette di scattare raffiche a 12 fotogrammi al secondo (AFS) o 7 fotogrammi al secondo (AFC), per un massimo di 100 foto in JPEG o 40 in RAW.

La sensibilità si estende da ISO 125 a ISO 12800, espandibile a ISO 80 e ISO 25600. Il sistema AF può contare su 49 punti di rilevamento e promette una velocità di 0,09 secondi per la messa a fuoco dei soggetti. L'obiettivo LEICA DC VARIO-ELMART è caratterizzato da una lunghezza focale equivalente a 24 - 480 mm con F2.8-4.5. La costruzione prevede l'utilizzo di 16 elementi suddivisi in 11 gruppi e un diaframma a nove lamelle.


FZ2000 è dotata di interessanti funzionalità per quanto riguarda la ripresa di video. I filmati possono essere registrati a risoluzione 4K (4096 x 2160 pixel a 24 fotogrammi al secondo, in sostanza lo standard DCI) o a risoluzione Ultra HD (3840 x 2160 pixel fino a 30 fotogrammi) nei formati MOV o MP4. In entrambi i casi il bitrate si attesta ad un massimo di 100Mbps. In Full HD, invece, si raggiungono i 60 fotogrammi al secondo e si può utilizzare il formato ALL-Intra a 200Mbps. Gli utenti più avanzati possono anche utilizzare l'uscita micro HDMI durante la registrazione dei video, in modo da controllare le riprese su un monitor esterno.


I soggetti possono essere inquadrati tramite il mirino elettronico OLED da 2,36 milioni di punti con ingrandimento 0,74x. Sul retro è invece presene un display LCD da 3". Lo schermo è completamente articolato, è provvisto di touch screen e offre una risoluzione pari a 1,04 milioni di punti.

Tra le funzioni disponibili citiamo 4K Photo, Post Focus e la nuova Focus Stacking. La prima permette di selezionare un fotogramma all'interno di un video in Ultra HD, in modo da estrarre un'immagine da 8 megapixel. La seconda, invece, permette di scegliere il punto di messa a fuoco di ogni immagine, anche dopo averla catturata. Focus Stacking, infine, opera in modo simile al Post Focus ma con una finalità differente. Si inizia scegliendo una foto, dopodiché occorre selezionare un'area di messa e fuoco iniziale e un'area finale. Su schermo le aree a fuoco vengono evidenziate in verde in modo da poter comporre le immagini più efficacemente. Il risultato finale è uno scatto che combina la messa a fuoco in più aree per ottenere un maggior controllo della profondità di campo.

A completare la dotazione sono la connettività Wi-Fi (controllo remoto da dispositivi mobili e condivisione foto/video), la porta USB 2.0, l'uscita micro HDMI, l'ingresso microfono, l'uscita cuffie e la batteria da 350 scatti. FZ2000 arriverà a Novembre al prezzo di 1.199 Euro.

L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Tiger Shop a 584 euro oppure da Amazon a 639 euro.

10

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
alex

beh probabilmente fa un confronto con le reflex, visto che su questa fascia di prezzo ne compri una entry level con sensore di ben altra qualità e un obbiettivo equivalente, medesimo ingombro e stessa facilità d'uso in automatico, anzi alla fine risparmi anche qualcosa.
Questa Bridge non ha davvero senso a questo prezzo.

ross Rossi

Ma mi dici dove hai letto ...qualità mediocre...x te forse ma non x me

ice.man

certo che si può, ma sei costretto a farlo subito al ritorno dalle vacanze....vuoi mettere lasciar tutto cosi in automatico?"??

virtual

E' vero ma per non gravare troppo sulla batteria si può sempre usare lo smartphone e, se l'ora è sincronizzata, aggiungere i dati EXIF a posteriori.
Io faccio così per esempio.

Jes

infatti non capisco come si possa spendere certe cifre per una qualità immagine mediocre..chiaro che quello zoom non può esser di buon livello. Meglio una compatta premium a quel punto, o direttamente la mirrorless che pesa anche meno. Poi per il discorso videocamere può darsi..

Rocky

Sono compromessi compatti rispetto alle reflex. Le mirrorless hanno qualità paragonabile alle reflex, sensori leggermente più piccoli e zoom limitato, no specchio ma obiettivi intercambiabili. Le bridge non hanno gli obiettivi intercambiabili, il sensore è molto piccoli e questo consente uno zoom più elevato, ma la qualità è peggiore. Ad ogni modo le bridge con sensore da 1 pollice e possibilità di 4K sono ottimi sostituti delle videocamere compatte.

Alessandro Piccinini

Prodotti identici!

Jes

io non capisco proprio le bridge come prodotto: 1.200 euro per un sensore da 1 pollice..anche no. Comunque, se le producono, a qualcuno serviranno.

ice.man

considerato ceh le bridge sono destinate ai viaggiatori (che possono avere in un unico corpo macchina tutto lo spettro delle ottiche necessarie) ritengo un errore non montare anche un modulo GPS per il geotag delle foto.
La fotografia digiale permette di scattare molte piu foto di quelle che avremmo fatto ai tempi delle pellicole
Il cloud permette di conservarle per anni senza nemmeno doversi preoccupare di averle catalogate o geotaggae manualmente ex-post
.
poi riguardi le foto di un viaggio di 7-10 anni fa .....sai dal nome dell'album in che area del mondo eri, ma non sapresti nominare città e nome dei monumenti o panorami della foto
.
In una bridge il GPS è fondamentale

Francesco Torricelli

Se fosse stata tropicalizzata avrei puntato su questa, invece credo proprio mi sposterò sulla G80

Recensione TV OLED Sony KD-55AF8, alta qualità audio-video e Dolby Vision

Recensione QLED TV Samsung QE65Q9FN, nero profondo e ideale per i videogiochi

Recensione TV Hisense 55U7A, Smart TV HDR con buon rapporto qualità/prezzo

Recensione Logitech G560, speaker 2.1 con LED RGB