Netflix è in trattativa con Disney per i diritti dei film Marvel e Lucasfilm

11 Agosto 2017 29

Come abbiamo riportato in settimana, Disney ha deciso di non rinnovare l'accordo con Netflix e di lanciare due canali in streaming. Il nuovo corso comincerà a produrre i propri effetti dal 2019, motivo per cui ci sono alcuni aspetti che devono ancora essere definiti. Precisiamo che non si tratta di particolari secondari: se per i film Disney e Pixar è già tracciato il percorso (faranno parte del canale che Disney attiverà nel 2019), per le produzioni Marvel Studios e Lucasfilm non è stata ancora presa una decisione definitiva.

Bob Iger, Disney Chief Executive, ha dichiarato che non è stato ancora stabilito dove i suddetti film verranno distribuiti. Su questo punto si è instaurata una discussione con Netflix, confermata anche da Ted Sarandos, Chief Content Officer per il colosso dello streaming. L'obiettivo è molto chiaro: Netflix vorrebbe conservare i diritti dei film Marvel e Lucasfilm anche dopo il 2019. Ovviamente non è al momento possibile prevedere gli sviluppi di questi contatti tra le due compagnie ed è molto probabile che non si arriverà ad una decisione in tempi brevi.

Sarandos ha aggiunto che il servizio che Disney lancerà sarà complementare a Netflix e che lo considera una naturale evoluzione, date le condizioni del mercato. È proprio per questo che Netflix ha investito tanto nella produzione di contenuti originali. I dirigenti si aspettavano che le trattative con i detentori dei diritti sarebbero divenute sempre più complesse col passare del tempo. Non dovrebbero esserci invece conseguenze per gli show originali basati sui personaggi Marvel. Parliamo quindi di "Daredevil", "Jessica Jones", "Luke Cage", "Iron Fist" e l'imminente "The Defenders". È del resto evidente che in questo caso gli accordi siano differenti, tanto che Iger non esclude la possibilità di concedere altre licenze simili (quindi su altri personaggi Marvel) a Netflix.


29

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
kid-a

Sono d'accordo con @ale, non si può pensare che ogni casa di produzione faccia il proprio servizio streaming. Ok che lo attivi e disdici quando vuoi. Ma è possibile passare il tempo ad attivare e spegnere abbonamenti? Non è neanche sostenibile avere diversi abbonamenti anche a costi relativamente bassi. E per quando i produttori si impegnino è impossibile che tutto quello che producono sia di interesse di ogni singolo utente. Magari sbaglio ma l'eccessiva frammentazione non credo sia una buona evoluzione

takaya todoroki

per me a livello personale è un'ottima cosa che Disney si metta da sola.
Infatti le sue produzioni, Lucas e Marvel comprese, non mi interessano minimamente.
Per cui continuerei a pagare solo Netflix ma avrei molta più scelta perché qualcosa Netflix dovrà comprare/produrre per compensare l'assenza delle robe Disney, eheh

ale

Il punto è che Netflix è un servizio buono ad un prezzo onesto, e sono disposto a pagare 10 euro al mese, i contenuti invece che non ci sono su Netflix, beh mi dispiace ma di farmi un abbonamento ad un altro servizio streaming per vedere solo un contenuto ne faccio anche a meno.

Se disney volesse farsi il suo servizio in streaming, quanti lo pagheranno ? Cioè uno non si fa un abbonamento perché gli interessano due cose, o magari lo fa per un mese, guarda quello che gli interessa e lo disdice. Mentre su Netflix bene o male c'è di tutto.

stefano sicorello

Secondo me invece il canale è una grande mancanza di Netflix per conquistare L utenza ancora più casuale. Diciamo che per quanto riguarda la navigazione L interfaccia di netlfix potrebbe lasciare perplesso persone non avvezze alla tecnologia. Se facessero dei canali tematici azione, avventura, romantici, documentari, gialli etc con streaming 24h invoglierebbore anche altre persone ad abbonarsi. Poi uno vede un episodio di una serie e se la cerca nella libreria o gli si da una scorciatoia e continua a vedere quella serie.

Netlfix ha ancora ampi margini di crescita se ci pensate siamo in 7 mld e ci saranno si è no 100 milioni di abbonati? Facciamo conto che metà della popolazione non sia raggiungibile per questioni economiche, rimangono ancora centinaia di milioni di persone da colpire.

stefano sicorello

Considerando che netlfix ha pagato 1,6 Bilions $ L ultimo trimestre annualmente pagherà intorno i 6 bilions $. Dubito che li veda tutti Disney quei soldi, considerando tutte le case distributrici tra TV shows e movies, anzi se dovessi dire penso che Disney vedrà si è no 500M $ in un anno.

C'è tanta gente che nonostante ci siano i contenuti su netlfix, o siano prodotti da Netflix, preferisce piratarli e vederli in streaming.

P.s. Il business di Netflix è comunque preoccupante, perché gli utili sono pochissimi in relazione alle royalties che deve pagare, e tranne le proprie produzioni, campa su proprietà perlopiu vecchie concesse, non anteprime o film usciti di recente. Se Disney dovesse fare un proprio canale in streaming rilascerebbe probabilmente le anteprime, e in quel caso chi pensi vincerà? Io per adesso sono soddisfatto anche perché se nn lo uso io lo guarda la mia ragazza con il mio account o L altro che paga L abbonamento, ma nn nego che fosse solo per me diversi mesi l' anno lascerei scadere l' abbonamento.

stefano sicorello

Vedremo se e equando Disney lo farà quanto lo pubblicizzerà, magari anche prima dei propri film al cinema e in TV. Potrebbe decidere di fare un abbonamento anche a un costo inferiore a Netflix per quanto ne sappiamo

ale

Già, meglio allora non prendere nulla (perché se non c'è su Netflix molti ovviamente scaricano da torrent) piuttosto che guadagnarci comunque milioni (o miliardi) con i diritti Netflix...

Legend94

Ma sono l'unico a cui la Disney sta profondamente sulle pall3?

Ratchet

è la scelta più giusta.

stefano sicorello

Il costo di produzione di una serie o di una puntata di una serie è un tantino più alto di quello di un brano o di un album , normale che gente di HBO, CBS, AMC etc che magari spendono decine di milioni di dollari tra attori e produzione non possano affittare la visione dei propri prodotti alla stessa cifra di un album, considerando anche la fruizione del prodotto stesso una serie di solito la guardi una volta sola e basta ( durata una decina di ore, ipotesi), un album musicale bene che vada durerà 30/45minuti con una ripetizione della fruizione molto più alta essendo un media differente, più incline ad essere ascoltato più volte e di più breve durata.

boosook

E invece tu sei l'unico che ha ragione...

Ansem The Seeker Of Darkness

Plex è gratis e casualmente ha tutte le cose che interessano!

Ansem The Seeker Of Darkness

Quello che dice lui è che se io scelgo Spotify o altri non in bad agli artistici che seguo, ma al servizio offerto. Infatti la pirateria musicale è calata tantissimo.
Per film e telefilm invece ognuno vuole farsi il suo canale privato, rendendo di fatto tutti questi servizi inutili in quanto singolarmente offrono poco.

Astroturfer_pro

DI sicuro se Netflix perde pure la Marvel, si fa quasi certa la possibilità (dietro una pesante penale ovviamente ) di sfilare Daredevil JJ e piazzarli sul nuovo servizio targato Disney.
Un colpaccio del genere annichilerebbe di botta le azioni Netflix and chill
sai che botta. dai dai Disney rompi le reni a questi cowboy della silicon Valley e rispediscili a giocare con gli algoritmi di stoca....
hahahaha

Nuanda

il problema non è il tuo post demenziale ma i 10 celebr0lesi che ti hanno messo mi piace....

Nuanda

nessuno ti vieta di farne uno alla volta di abbonamento, oppure vedi 10 cose contemporaneamente?!?

Nuanda

più che altro nel 2017 lanciare due canali live senza ondemand lo trovo ormai anacronistico...

Yellowt

Canale e streaming non possono stare nella stessa frase. Se Disney vuole fare 2 "canali" per trasmettere 24 ore su 24 va a farsi benedire l'on demand e si preannuncia un bel flop.
Spero siano le solite imprecisioni giornalistiche.

Nicolas

Sarebbe bello avere un unico abbonamento su cui trovare tutte le serie TV e film che si vogliono, ma è pressoché inverosimile. Fintanto che gli abbonamenti per i servizi in streaming si potranno attivare e disdire mese per mese senza nessuna penale non mi lamento, certo, se l'andazzo sarà un'eccessiva frammentazione e servizi caratterizzati quasi in toto da servizi esclusivi non è proprio il massimo.

Manuel

Per me possono crearne anche mille di servizi di streaming, basta che gli abbonamenti siano gestibili come quello di Netflix. Un mese ti abboni ad un servizio, guardi quello che devi vedere e il mese dopo passi ad un altro servizio. E la concorrenza sicuramente farà alzare gli standard del settore pena l'esclusione dal mercato.

Emanuele Vasina

Comunque il catalogo di questo servizio Disney sarebbe ottimo: tutte le serie ABC, tutti i film Marvel, film Disney, film Disney Pixar, tutti gli Star Wars, lo Sport di ESPN

ghost

Non servono queste cose per sentirsi giustificati a piratare xD

stefano sicorello

Il tuo discorso non ha senso, soprattutto considerando che i servizi si possono attivare e disdire mensilmente. Già che ci sei pirata anche i contenuti di Netflix. non è che se paghi uno, allora tutto il resto lo può pirata re per diritto. Se il servizio Disney varrà la pena magari lo si userà e si stoppers il resto.
Io sono abbonato Amazon prime e sfrutto prime video e allo stesso tempo divido un account Netflix con un amico. Ma nel momento in cui Netflix non ha niente che mi interessa disdico e passo ad altro non aspetto di certo che tutto arrivi su netlfix.
P.s. Io servizi tipo Spotify non lì comprendo ( Apple Music,groove , google Music ) sopratutto nella variante free che non ti fa ascoltare quello che vuoi. Le canzoni che voglio me le compro per 0,99€

Paolo Giulio

Sinceramente troverei abbastanza autolesionista da parte di Disney lanciare ben 2 canali e lasciare ad "altri" (netflix in questo caso) determinate esclusive che è noto essere trainanti...

Il catalogo Disney (compresi tutti gli acquisti recenti, Lucasfilm in testa) è per certo vasto, ma le serieTV sono anch'esse un fortissimo richiamo per una larghissima fetta di pubblico.

Se poi bisogna digerire questo moltiplicarsi di "abbonamenti" necessari per vedere dei contenuti, io, fossi in Disney, non lascerei certo le mie serieTV in mano alla concorrenza... altrimenti non annuncio 2 canali e non ci investo miliardi di dollari.

Cmq, visto il successo planetario di NF, era pacifico che i grandi player prima o poi "ci avrebbero provato"... e NF lo sapeva (vedi il recente fiorire di autoproduzioni negli ultimi 18 mesi) ... il consumatore? ... beh, A QUESTI PREZZI, difficilmente uno potrà sottoscrivere più e più abbonamenti... anche perchè, lo sappiamo tutti, online trovi "alternative senza abbonamento" in più siti........

Rieducational Channel

Disse Bill Gates.

Rieducational Channel

"Non dovrebbero esserci invece conseguenze per gli show originali basati sui personaggi Marvel". Mannacc'. E io che ci speravo invece :(

boosook

Disney troppo esosa, come al solito. Netflix è lo standard di fatto. Gli altri farebbero bene a cedere i diritti e accontentarsi. Quello che non c'è su Netflix, si piraterà. Devono capire che la gente non può attivare un abbonamento per ogni serie differente, che deve essere come avviene con la musica dove su Spotify e simili trovi praticamente tutto. Altrimenti la pirateria non la batteranno mai. Più sono esosi, più la gente li piraterà. Disney si merita solo la pirateria.

Davide Bissoli

ci credo che poi la gente scarica i film o li guarda in streaming illegalmente. servirebbero una decina di abbonamenti per avere tutto quello che serve

ghost

Lato utente nessun problema 1 o 2 abbonamenti in più non fanno differenza xD

Recensione QLED TV Samsung QE65Q9FN, nero profondo e ideale per i videogiochi

Recensione TV Hisense 55U7A, Smart TV HDR con buon rapporto qualità/prezzo

Recensione Logitech G560, speaker 2.1 con LED RGB

Samsung QLED TV 2018: le principali novità nella nostra anteprima | Video