Display professionali NEC: ora è possibile integrare Raspberry Pi e Ubuntu Core

16 Settembre 2017 14

NEC Display Solutions Europe ha annunciato una collaborazione con Canonical e Screenly. L'intesa permetterà di creare una sinergia tra i display NEC, il Raspberry, l'OS Ubuntu Core e la piattaforma Screenly.. I Raspberry Pi Compute Module 3 (CM3) possono essere integrati all'interno dei display NEC Serie P e V, disponibili nei tagli da 40", 48" e 55". A gestire tutte le funzioni è Ubuntu Core, il sistema operativo nato come una versione semplificata di Ubuntu per l'IoT (Internet of Things) e per i dispositivi integrati. A completare il quadro è la piattaforma di Screenly, utilizzata per gestire le funzioni di digital signage (la cosiddetta "cartellonistica digitale").


I display possono quindi sfruttare un media-player capace di riprodurre i video in Full HD, le immagini e le pagine internet. Sono inoltre presenti sistemi di monitoraggio e controllo remoto. NEC ha quindi creato un ecosistema perfettamente integrato che consente di realizzare e gestire installazioni più o meno complesse per il digital signage, semplificando la messa in opera e l'utilizzo dei sistemi.

Jatin Bhatt, Strategic Alliance Manager presso NEC Display Solutions Europe, ha dichiarato:

Le aziende cercano tecnologie altamente affidabili per espandere e migliorare l'uso del digital signage. La cooperazione con Canonical e Screenly consente una perfetta integrazione delle funzioni di digital signage e la gestione dei contenuti all'interno di un unico dispositivo smart, sfruttando la potenza del Raspberry Pi CM3 all'interno dei nostri display Serie P e V. Questo permette di creare una soluzione unica, semplice, sicura ed economica per le applicazioni di digital signage.

Schermo enorme ma dimensioni decisamente contenute. Display bellissimo e batteria ampia? Samsung Galaxy S8 Plus è in offerta oggi su a 515 euro oppure da ePrice a 577 euro.

14

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ale

Più che altro il punto forte di raspberry non è tanto il prezzo ma il supporto. Certo, ci mettevano qualunque altra scheda, o facevano loro un lavoro custom integrando un loro processore ARM, si ma poi chi gestisce il supporto, ossia gli aggiornamenti, l'os che funziona male, driver che mancano i sorgenti, che non si riesce a montare una versione di Linux aggiornata, ecc

Almeno il raspberry sai che come potenza non è un gran che ma ha un supporto ottimo, ha aggiornamenti garantiti, ed è stabilissimo e funziona senza problemi, per quello che si deve farci alla fine, visualizzare un video o una pagina web, va più che bene

italba

Ma anche no, sono schermi che devono funzionare 7x24 per anni interi, devono avere anche una buona assistenza e supporto commerciale. Per mostrare una serie di diapositive con magari un minimo di interattività il PI3 va fin troppo bene

Aster

Perché cannocial sta spingendo sulla moda del momento, ovvero IOT,se raspbian non e integrato non me ne faccio niente,stessa cosa perché si usa ancora Windows xp e 7

Gios

Schede custom vuol dire linea di produzione, accordi con fornitori, progetto, sviluppare un os per uC, fornire una garanzia aggiuntiva etc etc.

Qui hanno già tutto il pacchetto ed economico. Solo qui sul blog siamo pieni dei cieloduristi dei soc, nella realtà l'ingegneria elettronica in questi ultimi 4 anni si sta focalizzando nuovamente su bassa Potenza di calcolo e altissima efficienza grazie all'iot, alle reti di sensori, i mini droni etc etc.

Te lo dico perché sto sviluppando uno strumento di misura per linee di produzione di elettronica nano/micro integrata e lo sto facendo con raspberry pi 3 proprio perché sarebbe facilmente adottabile da ogni azienda visto che costerebbe 60 dollari ad unità.
Se proponi ad un'azienda qualcosa di funzionale, rodato ed economico hai successo al 100%

ƒ(

Se fossero a loro volta dei sotto-ecosistemi di un ecosistema più grande, non ci sarebbero casini

MasterBlatter

se è quello che serve, un nec da 1400€ per fare da cartellonistica è un po' troppo migliore.

MasterBlatter

per cartellonistica ovvio che è anche sprecato, ma per quello che costano avrebbero potuto includerlo nel prezzo o fare schede custom apposite.

Valery Mashenko

"Ecosistema"

Parola spesso utilizzata a sproposito.

Un centinaio (se non più) di "ecosistemi", fanno solo casino.

Gios

Devi installare la cosa più economica che faccia la funzione a te necessaria.
Si parla di cartellonistica.

Semmai il commento avrebbe dovuto essere: perché usano Ubuntu core che funziona malissimo rispetto a raspbian?

italba

Va installato quello che serve, non quello "un po' migliore"

MasterBlatter

Schermi da migliaia di euro e per espanderli una schedina da 24€?
Ma una schedina un poco migliore, magari basata su CPU hynix qualcomm amlogic o Intel?

Kevin Campora Costa

Nec è sempre nec, ottimo.

N1C0

OT: c'è un nuovo speedtest che si trova nella pagina di ricerca di google :) https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

Aster

Ottimo.Nec all'avanguardia

Recensione Logitech G560, speaker 2.1 con LED RGB

Samsung QLED TV 2018: le principali novità nella nostra anteprima | Video

Sony Alpha 7 Mark III provata per voi: primi scatti e Video anteprima

RECENSIONE Dji Mavic AIR: meglio o peggio del Mavic Pro?