"Gomorra 3": esordio con ascolti superiori a "Il Trono di Spade"

19 Novembre 2017 288

La terza stagione di "Gomorra" ha esordito su Sky con numeri da record. Il primo episodio della produzione realizzata in collaborazione con Cattleya e Fandango ha ottenuto ascolti medi pari a 1 milione e 13 mila spettatori, un risultato che la pone al di sopra di tutte le serie di acquisizione trasmesse dalla pay TV satellitare. Il primo episodio della settima stagione de "Il Trono di Spade", ad esempio, è stato seguito da 572.000 spettatori, anche se in questo caso si parla della versione in lingua originale con sottotitoli.

Molto importante anche il dato relativo alla permanenza: quasi tutti gli spettatori hanno seguito gli episodi fino alla fine. Parliamo di circa l'80%, un dato che supera qualsiasi altra serie al debutto su Sky e che si attesta ai livelli di una finale di Champions League. Complessivamente si parla di una media pari a 978.000 spettatori e di 1 milione e 495 mila spettatori unici. La serie conferma quindi il successo di pubblico ottenuto anche nei cinema: le anteprime del 14 e 15 novembre hanno fatto registrare incassi superiori ai 500.000 Euro.


288

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Adriano

E dimmi intelligentone, cosa c'è di così stupido nel non apprezzare questo genere di serie in cui si tende ad esaltare la visione della criminalità?

Giovanni

No non sei strano, sei superficiale e stupido, che è diverso :'-)

Jon Snow

E dove sarebbe la complessità nelle caratterizzazioni dei personaggi di Gomorra? Savastano che torna dall'Honduras e diventa Terminator? Banalissimo.
Non dimenticare che GoT segue dei libri (che io non ho letto) e chi li ha letti, ha trovato in linea la caratterizzazione dei personaggi

Jon Snow

Esatto! Molti personaggi, specialmente dorniani, sono stati trascurati, tipo il re e le figlie della vedova di Oberyn, ma quì non è questione di caratterizzazione, ma proprio di averli volutamente lasciati in secondo piano.

Jon Snow

O' viern sta arrivann', sfaccimm.
Tu nun sape nu cazz, giosnò. All'anim e kitemmuort. Tenimm o foc, i drag, i surdat.

Jon Snow

Quì lo dico e qui lo nego: il cast di Gomorra, non avrà alcun successo al di fuori della serie. In qualsiasi altro ruolo, fallirebbero.
Qualsiasi attore nel ruolo del mafioso (mi viene in mente il capo dei capi) viene riconosciuto come grande artista. Chissà perché... Forse perché bisogna recitare la parte di un sistema ben insidiato nel nostro Paese e che tutti conosciamo perfettamente? Qualcuno si è stupito sul metodo di voto con le schede segnate? O di un uomo che ammazza una bambina baciando prima la croce? Tutte cose già successe a cui siamo preparati. Ed è la cosa peggiore quando un popolo è rassegnato all'ordinarietà

Jon Snow

Ci sono tornato per una notifica su questo articolo

FuckingIdUser

Grazie mille.

pasomatt

Secondo me stiamo confondendo la coerenza con la scontatezza.
Se un personaggio viene presentato in un certo modo, si presuppone che, fino ad una sua eventuale evoluzione si comporti in modo corretto con la sua psicologia. Se questo non succede, non significa che quello è un personaggio a tutto tondo, significa che è stato scritto male. Faccio un esempio pratico: se Ditocorto viene presentato come un personaggio machiavellico, sempre pronto a sacrificare tutto e tutti per i suoi interessi, e poi nella prima stagione avesse mantenuto la parola con Ned Stark, invece che tradirlo e provocare la sua morte (spero che nessuno si incazzi per lo spoiler, è roba di sei anni fa ormai abbastanza nota) sarebbe stato incoerente con la sua psicologia. Potrai dirmi che era banale, scontato (che poi così tanto non era, secondo me), ma vuoi forse dirmi che l'alternativa sarebbe stata meno banale? Perlomeno in questo modo, anche se qualcuno avrebbe potuto trovarlo banale, sarebbe stato comunque coerente con se stesso.
Perciò è questo il punto. Un personaggio non è adolescenziale se si comporta in modo prevedibile, e in Game of Thrones non è così, voglio dire, chi si aspettava (senza aver letto i libri) quello che è successo alle Nozze Rosse? Chi si aspettava che Joffrey Baratheon morisse in quel momento? Chi si aspettava della morte di Jon Snow? Di colpi di scena ce ne sono tantissimi in Game of Thrones, e anche quando ciò che accadrà appare quasi scontato, è la messa in scena che fa la differenza. Altro esempio pratico: nella 4x06, durante il processo a Tyrion, mi aspettavo che in qualche modo si sarebbe ribellato. Ma questo non ha tolto nulla al monologo di Tyrion davanti a suo padre, a Cersei, a Jaime e a tutta la corte, che è stato probabilmente il mio momento preferito di tutta la serie. Perché? Perché la scrittura, l'interpretazione di Peter Dinklage e la costruzione generale del processo (prima Tyrion subisce, in silenzio, poi si ribella) hanno fatto sì che quel momento "scontato" diventasse magistralmente epico.
Con questo spero di aver chiarito la differenza tra coerenza dei personaggi e banalità.
Oltretutto, non condivido l'analisi che hai fatto dei personaggi.
Ned è onorevole fino alla fine (coerente) e ha un forte senso del dovere, ma come si è visto non è particolarmente furbo, il che non gli è stato d'aiuto.
Jon è probabilmente uno dei personaggi principali più statici dell'intera serie, e nelle ultime stagioni è diventato sempre più simile al classico eroe fantasy, ma la cosa è compensata dal ruolo che gli è stato affidato nell'economia della storia.
Cersei: una stronza, sì, che ama i suoi figli e farebbe di tutto per proteggerli. È stata sposata per 17 anni con un uomo che principalmente faceva due cose: andare a puttane e bere vino, è una profezia dice che verrà spodestata da una regina più giovane e bella di lei, e che un fratello minore la ucciderà. Ditemi voi se tutto questo non l'ha cambiata un po' nel corso degli anni. La cosa migliore però è che il suo personaggio si fa odiare perché scritto apposta per farsi odiare, un po' come Ditocorto. E nonostante tutto, riesce a non essere mai banale ma coerente con se stessa.
Jaime era tutto tranne che il classico cavaliere/eroe, data la sua vanità, ma nella seconda stagione, quando uccide un suo ex scudiero per liberarsi, viene fuori anche il suo lato più spietato, e nella terza ha una grande evoluzione in senso positivo, così come nella quarta, mostrandoci altri tratti della sua personalità.
Declassare Tyrion a un semplice "intelligente" vuol dire non aver capito niente di lui. È intelligente, certo, è furbo, ha ottime qualità strategiche, politiche e retoriche. Ed è anche l'unico personaggio tra quelli cosiddetti "machiavellici" che non pensa a ottenere il potere, pensa a sopravvivere. Cosa che ha sempre dovuto fare sin dalla nascita, essendo un nano odiato da suo padre è da sua sorella e pr

Alessio Alessio

Secondo me attira più la gente del sud..

pasomatt

The Punisher viene introdotto nella seconda stagione di Daredevil quindi ti conviene vedere prima DD e poi The Punisher. Le altre serie compreso the Defenders non c'entrano niente invece con The Punisher

Fiber to the gabinett

Scusa ma "noi italiani" cosa? Parla per te.

KiTo

Mai guardata, già quel dialetto per me è un grosso deterrente.

Andreino

Personalmente alcune delle mie serie preferite sono vikings, peaky blinders, penny dreadful, stranger things,black mirror...generi diversi ma li reputo assolutamente superiori a got o gomorra

Andreino

troll tua zia.

Danny #

Più tardi

Andreino

ooo quanto siete innovativi (è ironico eh, in realta siete dei ritardati) quando date dell'hipster a quelli a cui non piacciono cose che piacciono alla maggioranza.

Andreino

jon snow che mi risponde così... posso solo applaudire ahahhahaah

Andreino

ma fatte na sega

simo

non ho la barba e non sono benaltrista (è palese che non conosci il significato del termine), ho solo buon gusto...a differenza tua

Adriano

Non capisco come possa piacere roba di questo genere francamente... Sarò strano io...

Jon Snow

nemmeno Frodo Baggins è cambiato così tanto da quando era alla contea a quando è arrivato al Monte Fato

DeeoK

Ah, sì, senza dubbio. In generale poi in Italia si tende sempre a bistrattare il prodotto italiano elogiando a priori il prodotto estero.
A me personalmente Gomorra piace un sacco e trovo che abbia poche pecche. Di contro GoT ultimamente è di uno scadente degno di nota, quindi il calo di ascolti ci starebbe tutto.

BestInTheWorld

AHAHAHAH più che la recitazione di S.Esposito che non è né eccellente ma neanche malvagia, quello che mi lascia perplesso è la caratterizzazione e l'evoluzione del personaggio che interpreta, gli è bastato un viaggio in Honduras per trasformarsi completamente (neanche la guerra in Vietnam ha trasformato così tanto i soldati americani come ci hanno sempre raccontano i film statunitensi)

Jon Snow

L'unico difetto di GoT con cui convivo è che l'essere diventata la serie più famosa di sempre, ha attirato su di sé sciami di pseudo-critici che cercano il marcio per criticarla. Buon per loro

Jon Snow

Si chiama "recitazione" anche in "io speriamo che me la cavo" il bambino riesce a emulare l'atteggiamento camorrista. Serve la "cazzimma" e comunque stiamo parlando di dei tra gli insetti, almeno 10 livelli sotto attori di serie come BB o GoT

Jam

Dei premi me ne fott0, perdonami.
I premi dicono che la musica migliore è di Miley Cyrus et similia.
Got è un capolavoro, ma ha dei difetti. Convivici.

Jam

Assolutamente si. Ne sono più che convinto. Nella prima stagione, nonostante lo scetticismo, ho trovato il suo personaggio realmente spaventoso. Sai perchè? Perchè è risultato reale, e non solo ispirato alla realtà. E quella paura, credimi, si è sentita tutta.

Jam

Che delle volte, e non mi riferisco a te, ma anche al sottoscritto, facciamo molta fatica a riconoscere la qualità di un attore che recita nella nostra lingua, rispetto a quella di una star holliwoodiana. E' un discorso che vale anche per la musica, uno come De Andrè avrebbe potuto essere tranquillamente un Bob Dylan se fosse nato altrove.

Jam

Mmhmh forse ci stiamo ingarbugliando sulle definizioni così.
Se ad un ruolo associo una carattestica predominante, come l'orgolio, il coraggio, l'astuzia, l'invidia, la debolezza etc etc, lo rendo evidente e anzi, lo rimarco financo a caretterizzare QUEL determinato personaggio su QUELLA determinata caratteristica, sto semplificando la personalità di quel personaggio.
Questo non significa non riconoscere delle doti recitazionali da paura da parte dei protagonisti, non significa svilirne il lavoro.
Significa solo eliminare una certa dose di complessità. Tendenzialmente una persona più matura ha affinato gli strumenti a disposizione per cogliere le sfumature comportamentali di un determinato soggetto, un adolescente ne è capace in misura assai minore.
Trattandosi di una serie "popolare", le persone devono potervisi immedesimare.
Sul resto del discorso non metto bocca, e non definisco nemmeno questa come una critica. E' più una constatazione se proprio vogliamo trovare un difetto in quella serie TV (dopo l'ultima serie i difetti sono aumentati comunque).

Danny #

Allora ho capito male, chiedo scusa.
E sì, un essere del genere manco Dante saprebbe dove collocarlo.

Jon Snow

Non ho mai detto di avercela con lei, ho detto che le mie condoglianze all'animale si limitavano nella condivisione di quel tweet

Danny #

Certo ma non ho capito cosa abbia fatto di male la ragazza. A me è sembrato un tweet in cui lei lo ricorda per quello che era veramente e invita a non dimenticarlo. Non capisco perché ce l'hai cn lei.

BigSlave16

What?!?!

Jon Snow

Gomorra ne ha uccisi molti nella serie, ma ancora di più dietro lo schermo.
R.I.P. neuroni
https://uploads.disquscdn.c...

Jon Snow

Io sono il primo a dire che non so nulla, ma a differenza di un hater come te, non cerco di sembrare il predicatore della verità assoluta per poi essere un perfetto ign0rante

Jon Snow

Sì, poi ti svegli tutto sudato. Ciao fenomeno

Jon Snow

E allora cosa intendi? La caratterizzazione? A me sembrano tutti molto maturi e anche quelli più piccoli.

Jon Snow

di male solo quello che ha fatto l'animale. Di buono nulla. Di riflessivo e doloroso tutto. Leggendo la storia raccontata dal pentito Chiodo su come è stato ucciso il bambino, vorresti essere Zeus per punire Riina come hai fatto con Prometeo, solo che non ti limiteresti a fargli mangiare il fegato ogni giorno per poi farglielo ricrescere ogni notte, ma a torturarlo e ucciderlo ogni giorno per poi resuscitarlo ogni notte.

DeeoK

In che senso? Mi riferisco alla prima parte del commento, ovviamente.

Desmond Hume

Capisco più i dialoghi in madrelingua di Narcos rispetto a Gomorra?

Mark

Il problema è che la gente li vede come idoli

BestInTheWorld

io non sto denigrando Gomorra che alla fine mi piace anche ed è oggettivamente al di sopra degli standard televisivi italiani, sto solo evidenziando che sotto molti aspetti ,anche in questo caso oggettivamente, le prime due stagioni sono nettamente inferiori a BB... sei tu che valuti, esprimi opinioni, fai paragoni senza neanche aver finito di guardare la serie in questione, ti sembra una cosa sensata??
e ci credo che non puoi stare al mio gioco, semplicemente non ce la fai...

Marco Cerasoli

Infatti leggi sotto l'altro mio commento

Marco Cerasoli

No ti ha battuto 2 messaggi fa

Marco Cerasoli

So polletti...poi magari danno dell'esterofilo agli altri e vanno in giro col Volkswagen

lars_rosenberg

Guarda, Breaking Bad è la mia serie preferita, ma Gomorra come qualità regge assolutamente il confronto.
L'unica cosa che mi intristisce un po' è che in Italia riusciamo a produrre prodotti di qualità solo a tema malavitoso (vedi anche l'ottimo Suburra di Netflix, che seppur inferiore a Gomorra è una delle cose migliori prodotte in Italia negli ultimi anni).

Marco Cerasoli

Ma assolutamente...ho una 500 e sono un adoratore della mentalità e capacità del Biscione. Gli italiani sono capaci di grandi cose e sono abili in tutti i settori, ma il piccolo schermo lo devono proprio abbandonare. Hanno stufato polizieschi e trame napoletane o siciliane. Se dovessero cambiare rotta allora forse sarò interessato

Danny #

Meno male che non sei esterofilo.

Danny #

Che due stagioni sono e sono alla fine della seconda, non mi manca molto. Penso di poter parlare di questa serie; dovessero far pietà ora cmq direi solo che le ultime puntate fanno pietà ma il resto è bello, come l'intera settima stagione di GoT fa pietà ma il resto è bello.
Non ho mai visto Arrow né Flash e Don Matteo lo vedevo quando avevo 10 anni circa e cmq non era male tra gli sceneggiati RAI, faceva il suo per l'epoca.
Tra me e te c'è una differenza: io dico che sono stupende tutte e due. Tu devi denigrare per forza qualcosa per innalzare l'altra.
Non posso stare al tuo gioco perché quando vedi tanta pochezza rischi di entrare in un mondo non tuo e mi batteresti con l'esperienza.

Recensione TV OLED Sony KD-55AF8, alta qualità audio-video e Dolby Vision

Recensione QLED TV Samsung QE65Q9FN, nero profondo e ideale per i videogiochi

Recensione TV Hisense 55U7A, Smart TV HDR con buon rapporto qualità/prezzo

Recensione Logitech G560, speaker 2.1 con LED RGB