Philips Hue, tutte le luci per illuminare il Natale

21 Dicembre 2017 47

Philips Lighting porta avanti da divesi anni il progetto Hue, ovvero un sistema di illuminazione domestica smart, di facile installazione e controllabile tramite smartphone. In occasione della terza parte del video tour sulla stanza di Riccardo abbiamo notato un certo interesse da parte dei nostri lettori nei confronti dell'ecosistema Hue e ne approfittiamo per riassumere di seguito i principali elementi che lo compongono e che possono essere assemblati a liberamente dall'utente.

IL BRIDGE e i KIT

Philips Hue è infatti un sistema modulare che può essere ampliato a step successivi. Il perno attorno al quale ruota è il bridge acquistabile singolarmente (ma non ha molto senso, a meno che non si possieda una versione precedente e si voglia effettuare l'upgrade a quella più aggiornata), ma che più frequentemente viene proposto in bundle con uno o più lampade.

Si ricorda che un singolo bridge può controllare sino a 50 lampadine e 10 accessori. Numero più che sufficiente anche per le abitazioni di ampia metratura.

Alcuni esempi a seguire con kit con hub da due o tre lampadine E27 a luce bianca o colorata, o due faretti in formato GU10. Alcuni kit comprendono anche l'interruttore wireless di cui ci occuperemo nella sezione accessori.

L'hub deve essere collegato al router domestico tramite porta ethernet e dialoga tramte rete WiFi con tutti i prodotti per l'illuminazione Philips Hue. Questa è l'unica ''installazione hardware" che si richiede all'utente, oltre a quelle delle singole lampadine, lampade, strisce di LED di cui parleremo a breve. La restante procedura per gestire il sistema è esclusivamente di tipo software e viene effettuata tramite l'app per Hue disponibile per Android e iOS.

LAMPADINE

Philips Lighting ha ampliato nel corso degli anni il catalogo di lampadine sino a coprire i principali formati, compreso l'E14. Le lampadine sono disponibili sia nella versione con luce bianca, sia con luce colorata (16 milioni di colori selezionabili tramite l'applicazione). Un aspetto da tenere presente riguarda la differenza esistente tra le lampadine White e quelle White Ambiance: le prime producono luce bianca (fissa a 2700K) di cui può essere solo regolata l'intensità, le seconde permettono di variare anche la temperatura del bianco passando da tonalità più calde a quelle più fredde.

Si parte dalla classica lampada E27, acquistabile sia singolarmente, sia in kit che comprende una o più lampadine e senza bridge.

Si passa poi ai faretti in formato GU10 e alle lampadine E14 (a candela) anch'esse disponibili in versione White Ambiance o multicolore.

LAMPADE

Non solo lampadine e faretti da inserire nei portalampade preesistenti, ma anche lampade caratterizzate da design moderni e lineari, che si pongono come accattivanti complementi d'arredo. Tra le varie proposte segnaliamo la lampada Hue Go (acquistabile singolarmente o fornita in kit), portatile, senza fili e colorata.

Si passa alla lampada da tavolo Wellner, a luce bianca ....

... per arrivare a punti lampade da parete, a sospensione, punti luce e faretti da incasso. Il tal caso l'installazione è un po' più complessa rispetto al montaggio di una lampadina, ma esattamente identica a quella della corrispondente variante ''non smart" della lampada (es. installazione di un lampadario a soffitto).

STRISCE DI LED

Non mancano le strisce di LED che possono essere posizionate a piacimento in qualsiasi punto dell'abitazione. Riccardo l'ha installata dietro il monitor, ma nulla vieta di posizionarla sotto una mensola, dietro una libreria o un mobile. L'unico limite è lasciato alla fantasia dell'utente. E' possibile collegare più strisce estendendone la lunghezza. Nel kit che si riporta di seguito è presente una striscia da 2 metri, che può essere unita ad una seconda di 1 metro.

SENSORI E ACCESSORI

Il sistema può essere ampliato con alcuni accessori, a partire dal sensore di movimento. Permette di attivare automaticamente le luci in presenza di movimento nella stanza, e spegnerle trascorso un dato intervallo di tempo da quando il movimento non viene più rilevato. Da precisare che anche in questo caso l'installazione è semplicissima e non richiede alcun cablaggio.

Non manca un vero e proprio interruttore senza fili che permette di gestire l'attivazione delle luci. Viene fornito in bundle con alcuni kit o può essere comprato singolarmente per espandere un sistema già esistente. Il telecomando accende e spegne le luci, permette di regolarne l'intensità e di richiamare alcune scene (le combinazioni di luci) preimpostate dall'utente.

Un altro telecomando del kit Hue (un po' meno versatile del precedente) è l'Hue Tap ed è principalmente indicato per controllare gli scenari luminosi.

Da ricordare che anche tutti gli accessori appena descritti richiedono il bridge per funzionare correttamente (ad esempio, non è possibile controllare una lampadina con il semplice telecomando, ma bisogna che entrambe siano connesse al bridge).

MA LA SPESA VALE L'IMPRESA?

A tal proposito aggiungiamo una nota di carattere personale. Riccardo ha da poco installato il sistema, chi vi scrive ha iniziato ad utilizzare le prime lampadine Philips Hue più di tre anni fa e sono ancora quelle originali. Costano indubbiamente più di una lampadina tradizionale, ma, sulla lunga distanza, almeno personalmente, non ho riscontrato alcun problema di affidabilità e durata. A ciò si aggiunga che, trattandosi di lampade a LED, hanno anche un consumo inferiore rispetto alle tradizionali lampadine ad incandescenza: tutte quelle riportate nell'articolo sono certificate classe A o A+.

La ciliegina finale è rappresentata da un ecosistema in continua crescita: sono numerose le app sviluppate per sfruttare il sistema di illuminazione Hue, comprese le tante proposte di terze parti. Gli utenti più smanettoni non perderanno molto tempo a valorizzare il sistema che può essere usato, ad esempio, per sincronizzare l'illuminazione con le immagini di un video (come vi ha mostrato Riccardo nel video), interagire tramite la piattaforma homekit di Apple (avere un Apple Watch al polso ed impartire il comando "spegni tutte le luci" può produrre una certa gratificazione in un techno fan), o smanettare con IFTTT.

Il suggerimento rivolto agli utenti interessati è di partire con uno dei kit meno costosi, provare le funzionalità (e ce ne sono tantissime, dal supporto al geofencing che consente di spegnere automaticamente le luci quando ci allontaniamo dall'abitazione, alla programmazione dell'accensione/spegnimento di una o più luci, sino al controllo del sistema da remoto) e poi, se il risultato soddisfa, espanderlo pian piano. Installare esclusivamente lampadine, lampade e punti luci Hue in un'abitazione è un'operazione oggettivamente costosa, ma, se fatta gradualmente nel tempo può non essere così proibitiva.

Lo smartphone più richiesto del momento? Samsung Galaxy S8, compralo al miglior prezzo da ePrice a 497 euro.
Apple Iphone 8 Plus 256gb Grigio Siderale Space Grey è disponibile da puntocomshop.it a 899 euro.

47

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Banjo

Che quello il cavolo vorrei funzionasse con tutto. Magari Philips si decide a permettere di montare la sua tecnologia su altri marchi facendosi pagare!

Banjo

Vi ringrazio ho visto,ci penso, ma son limitati volevo come il philips su tutti gli ingressi possibili cavoli on posson vender brevetti agli altri farli montare e farsi pagare!

JUGHUY NONTY

se inizi a diventare annoiato, guarda film di alta qualità come ANT-MAN (2017) o puoi scaricarli solo su questo sito: NET-FLIX.US

JUGHUY NONTY

se inizi a diventare annoiato, guarda film di alta qualità come IT (2017) o puoi scaricarli solo su questo sito: NET-FLIX.US

Max

Allora non puoi ufficialmente perchè sono da 2m e basta senza possibilità di giunzione, infatti non vendono strisce da aggancio. Ma puoi metterne tante quante ti servono e comandarle con un unico punto via app o tramite pulsanti smart, che però necessitano di gateway della xiaomi. Un mio amico elettricista mi ha detto che però si puoi fare una giunzione artigianale, appena posso provare lo farò e ti dico.

Whommy

casomai luce gialla normale

Drake

Come sempre ottimo video Riccardo. Seguo i Philips Hue da un po' e spero di iniziare anche io gradualmente a sistemare l'illuminazione di casa e postazione lavoro.

Jam

Si, ma manca il supporto ufficiale all'italiano. Essendo però arrivato su smarphone mi aspetto, in accordo coi rumors, delle novità entro gennaio.

Stewie

Max una domanda: ma è possibile unire più strisce led insieme? Quelle Xiaomi se non sbaglio sono solo da 2M mentre a me servirebbe da 4, se si riuscissero ad unire in cascata e poi comandate da un solo telecomando sarebbe il massimo!

Stewie

Esatto, per noi poveri ci dovrà pensare Xiaomi

TheBestGuest

Io aspetto qualcosa di simile fatto da xiaomi a un buon prezzo..

Palux

Concordo

Palux

Su eBay è pieno di Google Mini.

Palux

Ci sono i kit gia pronti...
Dai una occhiata qui:
store . lightpack. tv

ric

io ho home mini e con hue e chromecast spacca davvero. il mio prossimo passo è il termostato

Banjo

Io aspetto sempre da due anni un articolo miniguida per trasformare un qualsiasi tv in stile Philips ambilight. Burano disse ci avrebbe pensato magari ci pensa Riccardo. Ci conto comunque chi ne sa qualcosa di più può dirmi mandarmi link ma di guide dirette chiare passo passo se ci sono!

Kristian Raia Pace

Quando le faranno da 1000 e più lumen avranno senso..così vanno bene solo per creare atmosfera..

Max

3 lampadine e 3 strisce a led xiaomi ti scostano meno di 100 euro e fanno le stesse funzioni senza usare null'altro. Per me ste philips sono una mezza sola, hanno dei difetti che non le possono porre a questa fascia di prezzo. 1 Non funziona la parte smart se non hai hub, in pratica se si rompe sono lampadine normali, le xiaomi non gli frega nulla basta avere la wi fi in casa 2 se va via la corrente le xiaomi tengono la memoria proprio perchè sono indipendenti 3 ho provato le philips e sono meno luminose delle xiaomi 4 la striscia a led non è fedele nei colori rispeto alle lampadine e quindi vengono scenari non omogenei 5 costano veramente troppo. Il lato positivo delle philips è che hai una miriade di accessori ma pure xiaomi non scherza. Se compri i tasti aqara puoi rendere smart anche le lampade controsoffitate.

Jam

Messa così ha un suo perchè, hahaha. Per cambiare 3 lampadine, una bedligh e una striscia led alla quale vorrei aggiungerne altre due mi costrebbe una badilata. Se solo google si decidesse a portare home mini in Italia potrei anche cambiare idea.

Max

prendi una xiaomi a 10 euro e provala poi valuta te.

Max

si ma a palla sta.

Max

e che salto sarebbe? prendere lampadine molto più costose, che hanno le funzionalità smart solo con l'hub e che hanno un lumen più basso delle xiaomi.

look47

Sì sì, per problematiche indendevo lampadari tipo Murano con lampade alogene.
Magari quando cambierò casa inizierò anche io con questa tipologia di prodotti.

Jam

Si, ma ha il difetto immenso di resettare la lampadina perdendo l'ultima impostazione e riportandotela con luce bianca normale.
Problema stupido che, ad esempio, le xiaomi non hanno.

Vincenzo

Io le ho montate su un vecchio lampadario con attacco e14 montando gli adattatori, in offerta un anno e mezzo fa a 120 euro non me le feci scappare per 'iniziare'...ora ci sono quelle e14 anche se meno luminose meglio le e27

look47

Sì sì, è vero che la spesa si può suddividere, però alla fine si spende parecchio. Inoltre se uno ha lampadari particolari può essere un problema avere questo tipo di luci.
Magari in un futuro prossimo le proverò

Vincenzo

Devi comprare obbligatoriamente l'interruttore Philips, ovviamente è scomodo usare sempre lo smartphone per spegnerle, l'interruttore lo devi lasciare sempre on altrimenti la funzione smart delle luci va a farsi benedire

Vincenzo

Ora hanno iniziato a fare i kit 2 luci,si spende 'meno', se uno vuole risparmiare bisognerebbe metterli nella lista desideri di Amazon e aspettare le offerte, si risparmia parecchio

guasta

È la cosa che mi frena di più :(

davmau

Giustissimo, non si può

guasta

Però da lampadina spenta con interruttore non posso accenderla via wifi giusto?

ReArciù

Tra l'altro è più o meno una citazione di una canzone di Caparezza

GeneralZod

Ikea Treadfri.

GeneralZod

Io ho preso un po' di roba Ikea Treadfri che condivide la stessa tecnologia ZigBee ed ha un costo abbastanza contenuto. Funziona bene. Principalmente consente il dimming, cambiare colore o temperatura, accendere le luci per movimento, programma o funzioni sveglia. Il tutto controllabile da telecomandi o smartphone. Compatibile con Apple HomeKit o Alexa, Ikea ha promesso di rilasciare le API a breve. Manca il controllo da remoto ma personalmente non m'interessa accendere o spegnere una lampadina se non ci sono. Anche perché per ingannare i ladri ci sono già gli opportuni programmi che le accendono e spengono nelle fasce orarie scelte.

Jam

Per ora mi diverto con le xiaomi. Alla prossima offerta del kit a meta prezzo faccio il salto .

davmau

Si, quando togli la corrente alla lampadina e poi la ridai si accende con luce bianca, come una lampadina normale

camillo777

Ma l'interruttore classico funziona ancora con lampadine hue?

Steve

le ho da un annetto (due lampadine colorate E27+bridge+tap) con Android ma mi danno molti problemi di connessione: spesso non sono raggiungibili. non capisco se sia un problema dell'app Android fatta peggio, della mia connessione (ma con gli altri apparecchi va bene) o il router wifi (indiziato: con tablet e smartphone perfetto, con IOT tipo netatmo ogni tanto perde colpi)

Enzo

tutto vero quello scritto nell'articolo... partito dal kit base e nel tempo ho ampliato tutto... per chi è appassionato di domotica è un must ed è a prova di niubbo... una postilla all'articolo molto utile penso... ovvero le prese smart della osram sono compatibili con le philips hue... si integrano perfettamente nell'app e costano 19 euro l'una su amazon... unica cosa funzionano solo come accese/spente

look47

AHAHAAHAAHAHAHAHAHAH

look47

Sono veramente belle e hanno un'implementazione tra di loro fantastica, però a parer mio sono veramente care (se uno volesse fare la zona comune di un appartamento da 100 m2 dovrebbe spendere almeno almeno un migliaio di euro senza contare le varie stanze).
La qualità costa, è vero, però credo che qui philips abbia esagerato un po'.

luca08

Scusate l’ot volevo sapere se conoscevate qualche lampadina a basso costo collegabile con Homekit, grazie

blablabla

Rosso
Bianco
Verde
Tutto molto patriottico.

Vincenzo

piano piano si stanno degnando di ampliare un po' l'app e hanno aggiunto un effetto per il natale invece di far comprare inutili app natalizie......il sistema ha potenziale ma l'app è veramente scarsa, mancano tante cose peccato....

GiankulottoGranbiscotto

sempre meglio che andare in bianco

marcoar

Non il rosso?

Epicuro

Un solo colore dopo le spese di natale. Il verde.

RECENSIONE Dji Mavic AIR: meglio o peggio del Mavic Pro?

LG mostra il TV arrotolabile che sparisce all'interno della sua base | Aggiornata

"Stranger Things" 2 è disponibile su Netflix | 7 COSE DA SAPERE | Video

Recensione TV OLED Panasonic TX-65EZ1000: il Plasma ha trovato il suo erede