Samsung "The Wall", il primo TV MicroLED da 146" modulare | Video Tour

08 Gennaio 2018 227

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Le indiscrezioni circolate prima del CES si sono rivelate corrette: il primo TV MicroLED Samsung è stato svelato a Las Vegas. "The Wall" è un Ultra HD che misura 146" e si presenta come una soluzione modulare che promette in futuro di riempire intere pareti (da qui ne deriva il nome). Non ci sono più limiti inerenti ai tradizionali tagli: gli schermi saranno composti da moduli che si potranno assemblare per garantire la massima flessibilità in relazione allo spazio disponibile. Ogni modulo è caratterizzato da una cornice così sottile da risultare sostanzialmente invisibile ad occhio, quando si osserva il TV dalla normale distanza di visione.

La tecnologia MicroLED è direttamente derivata da quella utilizzata sui Cinema Screen. I pixel del TV sono composti da terne di LED RGB. Il "pixel pitch" (genericamente indicato come il passo, ovvero la distanza tra i pixel) è inferiore al millimetro. Questo tipo di display non ricorre più ad una retroilluminazione o a filtri colore: si tratta di una tecnologia "self-emitting", esattamente come gli OLED. La luce viene emessa direttamente dai LED. É quindi possibile offrire una luminosità molto elevata e neri assoluti, poiché i LED, corrispondenti ai singoli pixel, possono essere spenti. Il prototipo mostrato in fiera è accreditato di una luminosità di circa 2.000 cd/m2 - nits. Ovviamente non manca il supporto a HDR.

Al momento The Wall è un prototipo sprovvisto di una precisa data di uscita o di un prezzo di listino. Alcune fonti sostengono che Samsung cercherà di lanciarne una prima versione tra la fine del 2018 e l'inizio del 2019.


227

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mik

Nemmeno io ho parlato di vendite.
Semplicemente non sono d'accordo con te
Ma forse come sostieni non avrò le tue "esatte" info

The frame

Io non ho parlato di vendite, cosa c’entrano? Anche la panda vende moltissimo, ma non è la migliore auto. Per quanto riguarda la tecnologia, lg non é avanti, ma ha comprato i brevetti da Kodak, non ha sviluppato il White OLED. Mentre Samsung in questo momento è indietro.
Sony Panasonic sono i leader indiscussi dell’elettronica, con la quale migliorano non di poco la resa dei pannelli lg. Loewe é un po’ sotto i due Giapponesi ma re del l'assemblaggio e del design. Forse sei tu che dovresti informarti un po’. Saluti

Mik

Mah, opinioni.... Difficile determinare dove un costruttore è leader in qualità, dove in sviluppo tecnologico. In questi ultimi anni LG è Samsung sono stati davanti a tutti in tecnologia e design.... Gli altri a rincorrere. Sony indietro sempre! Forse solo negli ultimi mesi ha recuperato qcs. Ma i dati sono lì, a disposizione di tutti....basta leggerli!

Mik

....più gente di quanti si immagina!!!!
Io se avessi soldi da "spandere" lo farei: una parete intera "arredata" con questo display.

LeChuck

Non pensi che, se venisse studiata per essere appesa al tetto, si ovvierebbe anche a questo problema? Banalmente, le aste che tengono il pannello OLED ben teso potranno scendere fino all'altezza preferita dal proprietario. Che magari dovrà impostare quest'altezza solo la prima volta, in fase di configurazione, e poi il televisore manterrà l'impostazione memorizzata finché non ci sarà necessità di modificarla…
È veramente un non-problema.

The_Th

comoda la tv a 2metri e mezzo (anche di più)
tocca guardarla con il naso all'insù

LeChuck

È uno scatolotto (largo quanto vuoi, ma poco ingombrante nelle altre dimensioni) appeso al tetto, che fastidio ti potrà mai dare?

LeChuck

Uno smartwatch da 3" con risoluzione 320x200, che oggi è pure poco, ha un DPI di 125, questi schermi sono intorno ai 30. Perfino un TV 55" UHD ha un DPI inferiore di uno smartwatch, si ferma intorno agli 80.
Credo che prima di vedere questa tecnologia su tablet/smartphone/smartwatch ne dovrà passare parecchio, di tempo.

Roberto

Il concetto del "se è nuovo allora è bello" non rientra assolutamente nel mio modo di pensare. Sicuramente lo considero un bel prototipo, un assaggio di quello che "potrebbe essere" tra qualche anno.

Nembolo

Guarda che non è vietato parlare di smartphone soprattutto se si parla di micro led, visto che sono tanti ad aspettare questa evoluzione.
Pero se rispondi a me fallo sull'argomento del mio post se no ti apri un altro thread sullo stesso articolo.

Solaris

Ok, scusa anche tu. Pur condividendo le obiezioni sul concetto di "miracolo", ti faccio notare la contraddizione in termini che traspare dal tuo discorso: "Vecchio is bad, New is good", il che è un modo di pensare almeno grossolano. Una tecnologia nuova si porta dietro tutti gli svantaggi della novità, cioè il fatto che deve essere sperimentata ed ottimizzata. Una tecnologia matura, invece si porta solo lo svantaggio di avvicinarsi ai limiti tecnologici. Ma l'evoluzione tecnologica procede per entrambe. Quando riesci ad inventarti un dispositivo che combina i vantaggi della vecchia e della nuova tecnologia, rendendo la nuova immediatamente obsoleta, tu come me lo chiami? Magari non miracolo, non genialata? Furbata? Che termine useresti per dare il giusto spessore ad un avanzamento del genere?

Lu

Beh tu ti sei "attaccato" a un articolo che parla di una nuova tecnologia per schermi e TV di grandi dimensioni. Non vengono minimamente citati gli smartphone né gli Oled. Te ne sei accorto?

Nembolo

Tu ti sei attaccato al mio post dove parlo di smartphone. O non te ne sei accorto?
Delle tv non me ne puo fregà de meno, ci guardo solo il telegiornale.

Lu

E che c'entra un 6"?! Io sto dicendo che già con la miniaturizzazione di adesso potrebbero fare un 76" FHD...poi che la tecnologia vada perfezionata è ovvio e, se lo sarà, si vedranno i pro e i contro rispetto all'Oled (soprattutto su schermi grandi).

Nembolo

Si come no... e magari uno smartphone da 6" con una definizione di 168x88,7 pixel.
(Praticamente la sera fai l'appello dei pixel che sullo sullo schermo se no si sentono soli)

Antonio Guacci

La durata dei pannelli è sempre dichiarata sotto determinati limiti di tolleranza.

Ovvero: se il produttore decreta che un pannello è perfettamente operante anche se perde un X% di luminosità, se il suo deltaE sale a W, se ne "muoiono" Y pixel e se il burn-in è misurabile in Z, allora è prevedibile che in 100.000 ore quel pannello raggiunga X, W, Y e Z...

...Poi magari un pannello con X, W, Y e Z è un pugno nell'occhio a guardarlo, ma il produttore ti risponderà: "ma no, è in tolleranza!" (anche a me è successo, per il display AmoLED di uno smartphone Samsung: faceva vomitare a vederlo, ma l'assistenza me lo ha rimandato indietro dicendo che era nel range di operatività).

The frame

Capisco. Cavoli ero convinto che i pannelli OLED fossero longevi ormai... leggo di garanzia di 100.000 ore di durata! Certo se così non fosse non prenderò in considerazione di comprarne uno in futuro. Però mi sembra strano che garantiscano durate del genere se invece in pochi anni si rovinano. Boh francamente non so cosa pensare.

Antonio Guacci

Perché i siti "cavalcano l'onda": vedono la presa sui consumatori degli OLED, offrono quindi ai consumatori ciò che questi vogliono ascoltare (tralasciando poi la questione "sponsorizzazione" da parte delle case). Una vacca si munge al momento giusto, no?

Io personalmente continuo a preferirli: non compro una TV nuova ogni 2 anni, quindi mi affido a pannelli che mi possano offrire una buona fedeltà cromatica per più tempo, oltre che una maggiore definizione e più sfumature.

...Ma esistono anche consumatori che magari non stanno lì col lanternino a vedere la corretta scalatura dei gradienti di colore come faccio io, che preferiscono piuttosto neri assoluti, e che cambiano più spesso le proprie TV e quindi non fanno in tempo a percepire il degrado del pannello, quindi una risposta assoluta a questa tua domanda non esiste: la sua relatività dipende da preferenze, gusti e sensibilità di ogni singolo utente.

Francesco Renato

Certo, la mia non era una critica.

The frame

Grazie per le delucidazioni. Ti faccio un’altra domanda, senza ironia : ma come mai allora i siti specializzati elogiano gli ultimi tv OLED (vedi Sony A1) definendoli i migliori sul mercato? E in definitiva secondo te quindi sono ancora preferibili pannelli lcd edge led? Grazie

Svasatore

Sì credici vendono lo 0. Qualcosa di TV.
Capirai ricchissimi.

Io invece godo perché l'oled è già arrivato ai limiti tecnologici e con l'hdr morirà.

Roberto

Ed io ti ho già risposto. Il problema consiste nel gridare al miracolo quando è semplicemente l'evoluzione di una tecnologia vecchia.
MA, RIPETO, ben venga la ricerca in tal senso.

Solaris

Non ho risposto al commento sotto, mi pare.
Da quando è prassi evitare di rispondere domandando a tua volta? Ai miei tempi era considerata maleducazione.

Roberto

Il mio "comunque ben venga la ricerca in questa direzione" del commento sotto ti è sfuggito?
Semplicemente è l'evoluzione di una tecnologia esistente da anni, sulla quale hanno puntato. E vorrei ben vedere con tutta la potenza di fuoco di Samsung. Dove sta il miracolo? L'effetto wow citato da molti?

Antonio Guacci

Di nulla.
Comunque le risposte ai quesiti che sollevi sono: "no" e "no".

Ovvero: tu parli del fumo che Samsung getta negli occhi dei consumatori, ma Samsung fa esattamente quello che fanno anche gli altri produttori, compresi quelli di pannelli OLED.

Spiego. La tecnologia OLED quella è, ha i suoi limiti fisici, le cose che i produttori possono fare sono sostanzialmente 2: arginare la consumazione veloce della matrice (per aumentare la durata nel tempo a parità di performance in luminosità, oppure, come invece optano, per aumentare la luminosità del pannello a parità di durata nel tempo), e utilizzare maggiori quantità di materie prime preziose per ottenere una maggiore resa visiva del pannello.

La prima non risolve i difetti che ti ho sopra descritto, semmai li maschera (in soldoni, riallacciandomi a una frase che ti ho scritto più sopra, si traduce con un "mascheriamo la perdita di fedeltà cromatica nel tempo dell'immagine offrendo ai consumatori un'immagine sempre più bella).

La seconda invece arriva nel settore "consumer" solo a briciole, e solo finché il rapporto costo/guadagni è favorevole (ed è un confine sottilissimo, visto che non si parla di evoluzione tecnologica che abbatte i costi, ma puramente di materie prime, che invece continuano ad aumentare di prezzo), il resto invece rimane nel settore professionale di un certo livello e va a foraggiare quei display da 30.000 € a cui hai accennato tu... ed anche lì comunque non risolve certi problemi come il degrado e il relativo ingiallimento dei pannelli, per quello serve altro: ho visto alcuni OLED di quel tipo, per avere una resa ottimale e costante nel tempo devono lavorare in un ambiente a una determinata temperatura - se non ricordo male 16°C - e a una determinata pressione ambientale, 24h su 24 (praticamente, bisogna arredare a studio una camera sterile, con tanto di stanza di transizione per far passare chi vi entra da una condizione ambientale all'altra). In un salotto, anche un pannello di quel tipo avrebbe vita relativamente breve.

Solaris

Non capisco che problema ci sia. E' un TV modulare e già il fatto che riescano a non far notare i tagli ha del miracoloso. Ma quello che dovrebbe interessare di più è il tipo di led che unisce i vantaggi degli oled e dei led tradizionali. Praticamente stai vedendo la tecnologia che asfalterà gli oled tra qualche anno

The frame

Grazie per la risposta, probabilmente ci siamo fraintesi a vicenda. Per quanto riguarda i tv OLED è vero che hanno ancora limiti nella riproduzione della scala di grigi, ma è altrettanto innegabile che anno dopo anno i modelli di fascia alta abbiamo attenuato il problema. Per quanto riguarda il viraggio al giallo dovuto all’usura, francamente non ti so rispondere nel senso che le dichiarazioni di durata dei produttori sono molto rassicuranti, ma solo il tempo potrà esprimere una sentenza. Non vorrei che il tuo giudizio fosse condizionato da esperienze negative che hai avuto su prodotti di qualche generazione fa, dove la tecnologia era ancora un po’ acerba. Per quanto riguarda Samsung invece mi indispettisce che nel 2017 proponessero ancora led Edge spacciandoli per il massimo della tecnologia attualmente disponibile. Secondo me fanno pubblicità ingannevole. Saluti

il Gorilla con gli Occhiali

Appunto.

Leslieeeeee

In LG ho sentito che contano i soldi che stanno facendo vendendo i loro pannelli tv a Samsung.

Paolo Giulio

MAGARI... ne ordino 2 !

stefano

Certo è pieno il mondo di gente che spende varie decine di migliaia di euro per una TV :)

É principalmente per attività commerciali e poi per qualche riccone.

Antonio Guacci

Quale superiore? È tutto scritto sotto il nome di quel mio "per quanto mi riguarda" iniziale: la mia opinione è paritetica alla tua, per me.

Non è autoreferenza: sono un grafico e le mie riflessioni partono dalla mia esperienza professionale che ho spiegato, non poter dire cosa faccio equivarrebbe a non poterti dare nessuna spiegazione.

Ho usato OLED di ogni marca: per certi lavori sono gli strumenti peggiori da utilizzare.

...Sempre che, come dici tu, non si vada su soluzioni di certe fasce di prezzo, ma a quel punto sono prodotti di nicchia, e non più "mainstream".

...E le TV OLED sono invece prodotti mainstream, e come tali si portano addosso tutti i loro difetti (come la classica "cut-line": il confine dove un OLED passa dalla riproduzione corretta del grigio al pixel spento, laddove un altro display riprodurrebbe, correttamente, un altro grado di grigio, oppure l'inevitabile viraggio al giallo dei colori nel tempo, che portano anche un pannello perfettamente tarato a trovarsi completamente starato in un paio di anni, con una alta difficoltà a ricalibrarlo perché non riesce più a raggiungere il corretto punto di bianco, ecc.).

The frame

Primo, non fare il superiore e scendi dal tuo piedistallo autoreferenziale. Io non ho nessun prurito, si stava solo disquisendo e da parte mia con educazione. Ma vedo che con te è difficile, dato che ti credi a torto migliore .
Secondo: Che OLED abbia usato tu non lo so, a livello di tv attualmente è la migliore tecnologia disponibile e questo non lo dico io ma i professionisti che valutano i prodotti. Per quanto riguarda i monitor, lcd calibrati e antiriflesso sono usati per la maggiore, ma solo perché OLED sono antieconomici in questo settore. I monitor OLED professionali di Sony da 30.000 $ sono il meglio che ci sia in circolazione. Saluti

The frame

Io non lodo l’oled a caso, lo valuto sia tramite i miei occhi sia tramite le recensioni specializzate che potresti benissimo approfondire anche tu, invece di perdere tempo a scrivere stupidaggini. Guai a toccarvi Samsung! Saluti

The frame

Non sono assolutamente hater , non sai nulla di me. Qui l’unico che umilia la propria intelligenza con risposte fuori luogo sei tu. Saluti

The frame

La serie del 2017 sta sotto Sony Panasonic lg loewe... puoi guardarti le recensioni tecniche perché ovviamente non si può argomentare in 5 minuti

Riccardo

Siamo all'inizio ecchecca... Ci vuole un po' di critica costruttiva

Svasatore

E quindi?

limada

......he, he, campa cavallo, sempre Led sono, reimpastati, ma Led sono.

MarcoVSK

Mi riferivo al 250” MicroLed di Samsung farcito di tutto.
L’Oled arrotolabile per quanto futuristico pare di realizzazione più concreta.

Nicola Buriani

Perché mai dovresti togliere qualcosa quando guardi il TV?
Io credo che il problema nasca dal fatto che la maggior parte delle persone non ha mai visto (o quasi) un proiettore home cinema.
L'installazione tipo di un proiettore in ambiente domestico, senza saletta cinema dedicata (ce l'hanno in pochissimi), prevede uno schermo motorizzato da far calare davanti a mobili, librerie e anche un TV se presente (e spesso c'è).
Quando cala lo schermo nessuno toglie la libreria che c'è dietro, è proprio per poterla tenere che si prende un telo motorizzato e non uno fisso.
Con il TV arrotolabile vale lo stesso identico principio.

Francesco Renato

Sono micro rispetto ai led di retroilluminazione, ma il confronto deve essere fatto con le dimensioni dei pixel lcd che sostituiscono, rispetto a questi ultimi non sono affatto piccoli.

il Gorilla con gli Occhiali

E perchè in casa non lo si può mettere secondo te?! =)

PeppeTesla

Inizierebbe la fila di turisti in stile Piccadilly Circus ahah

The_Th

Si ma non è che da chiuso sparisce... La base rimane ed ingombra...
Lo spazio per aprirsi lo devi lasciare, non è che spegni la TV e su quel muro ci metti un quadro, poi quando accendi la TV lo togli...

Se non hai spazio per mettere un 100 pollici non lo hai, non è che lo hai 2 ore al giorno... A meno che ogni volta non monti e smonti la TV...

andrea55

Su telefono no, solo burn in

Roberto

Come fai a trasformarlo in un 50"? Stiamo parlando di moduli assemblati all'origine. Di risoluzione fissa. Un 50" sarà la somma delle singole risoluzioni.

Roberto

Lo vedo un percorso ancora molto lungo, comunque ben venga la ricerca in questa direzione.

Simone BB

si infatti, devono miniaturizzarli di almeno 4 volte per iniziare ad avere un uso domestico.

Roberto

Nessuno di quelli che gridano al miracolo ha notato che hanno DOVUTO assemblare un 146' che ottenere quella risoluzione? Capisco la redazione che deve campare. Ma cercare un po' di spirito critico negli utenti è chiedere troppo?

Recensione proiettore BenQ TK800, Ultra HD e HDR luminoso per l'intrattenimento

Recensione Sony KD-55XF9005, Android TV UHD con Dolby Vision ed elettronica top

RECENSIONE GoPro Hero 7 Black Edition, la stabilizzazione è il punto di forza

Recensione Sony Alpha 7 III: provate a prenderla!