Sony mostra un TV 8K da 10.000 nits con il nuovo processore X1 Ultimate

09 Gennaio 2018 89

Le novità presentate da Sony al CES comprendono anche due prototipi molto interessanti: il processore video X1 Ultimate e un display LCD con risoluzione 8K. X1 Ultimate è l'evoluzione del 4K HDR X1 Extreme che troviamo su tutti i migliori TV Sony della gamma 2017 e 2018. La capacità di calcolo del nuovo processore è circa il doppio. Questo consente di gestire risoluzioni superiori all'Ultra HD e anche di operare una rimasterizzazione HDR "object-based (già presente su X1 Extreme) molto più accurata. Le immagini vengono ottimizzata non solo fotogramma per fotogramma, ma anche intervenendo separatamente su alcuni "oggetti" individuati dall'elettronica, in quanto elementi sui quali vi è margine per un'elaborazione che possa migliorarne la resa a video.


Il processore si può utilizzare con TV LCD o OLED ed è il compagno ideale del nuovo TV 8K da 85", un LCD Full LED con local dimming con 7680 x 4320 pixel. L'esemplare mostrato, ancora in sviluppo, raggiunge un picco di luminosità elevatissimo, il più alto mai mostrato su un TV: parliamo di ben 10.000 cd/m2 - nits. Questo significa che teoricamente il display non avrebbe bisogno di ricorrere al "tone mapping", l'elaborazione che adatta la luminosità dei contenuti al picco del pannello. Anche i contenuti realizzati con i master più "estremi" raggiungono la stessa luminosità di picco del pannello, che potrebbe quindi mostrarli esattamente come sono stati pensati da chi li ha creati.

Per il momento non si parla di commercializzazione, ma non ci stupiremmo se l'8K e il nuovo processore dovessero prossimamente fare capolino sul mercato, in una qualche forma più o meno direttamente derivata da questi prototipi.

Oggi uno dei migliori acquisti nella fascia media? Huawei Mate 10 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 374 euro oppure da Amazon a 489 euro.

89

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Oliver Cervera

Spesso sì, sbagliano a tradurre, scrivono errori, o citano fonti improbabili. In questo caso specifico non ho controllato, era per fare la battuta.

Antonio

Allora hdblog in generale non è affidabile! XD
Pazienza!

Oliver Cervera

Purtroppo gli articoli di questo blog non sono affidabili come fonte XD

Babi

Ah ok, mi sembrava...

Singh Jaspinder

Profondità media della vagina

Nicola Buriani

Le unità di misura sono esattamente identiche, la differenza sono i metadati dinamici.
Anche se prendi il Dolby Vision usi la luminanza per determinare i valori a video.
Sempre PQ è, quindi la base è la stessa, le differenze sono altre.
Per il resto sono d'accordo che sul Rec.2020 siamo indietro, però per la scelta non li biasimo affatto: almeno hanno fissato uno standard che ci porteremo avanti per anni invece di cambiare trecento volte nel corso del tempo con tutti i problemi del caso (frammentazione tra dispositivi, lentezza nell'adozione degli standard, confusione nel supporto degli stessi eccetera).
Per la luminosità dipende: 10.000 candele sono probabilmente fin troppe e infatti non credo proprio che vedremo prodotti con questo tipo di retroilluminazione nelle case, almeno non nel prossimo futuro.
C'è però da dire che, proprio come scrivevo sopra, quel valore ti permetterebbe di coprire tutto l'arco utilizzato da chi realizza i contenuti, quindi teoricamente un TV fatto così potrebbe non dover mai applicare il tone mapping.
Il film X nella scena Y riporta un picco a 5.000 candele?
Il TV ci arriva e riproduce la scena esattamente come è stata immaginata dal regista ed impostata dai coloristi, nessuna elaborazione è necessaria per far entrare quella dinamica nell'intervallo utile del TV, dato che il TV ha una dinamica addirittura superiore.
Al momento il problema non sono tanto gli standard, che tanto non si escludono l'uno con l'altro: il problema è che manca lo standard per la calibrazione, quindi ognuno se la sbriga come vuole.
Il film X nella scena Y ha un picco di 1.400 candele, molti TV non ci arrivano e devono applicare il tone mapping.
La marca 1 scurisce l'immagine per mostrare i particolari che altrimenti sarebbero andati in clipping, la marca 2 mantiene una luminosità più alta e si mangia alcuni particolari.
Chi ha ragione?
E purtroppo sono parametri su cui non si può in alcun modo intervenire, quindi finché sono diversi ma fatti bene ok, quando sono fatti male sono dolori.

claudiomonza

Una cosa e' lo spazio di riferimento, l'alto e' l'unita' di misura.
HDR10 e HDR10+ ci tengono a dichiarare che misurano diversamente. Altrimenti perche fare la versione successiva dello stesso cavolo di rappresentazione?
Per divertirsi?
il PQ e' una funzione di trasferimento... storia lunga e sinceramente non la ricordo neppure bene. La lessi tanti anni fa.

Comunque ci sono le seguenti che penso che converrai con me:
1) e' maledettamente inutile fare dei sistemi che hanno riferimenti colori stratosferici (che hanno costi di licenza & HW) se poi il TV fa pena.
2) esagerare con la luminostita' (come anni fa con gli Hz, i watt, ecc) in casa non ha molto senso: i TV LCD sono fin troppo luminosi in una stanza alla sera. Ormai si vedono decorosamente all'aperto.
3) se non si definisce un sistema unico ci saranno sempre problemi. La longevita' dei sistemi "attuali" (ntsc, pal) la racconta molto lunga.
4) Se si esagera con nits, pixel e altre menate senza salire di prezzo rispetto al corrispondente senza "migliorie" il televisore meno "pieno di cose numerose" sara' dannatamente migliore.

Nicola Buriani

Quindi secondo te aumenti la luminosità tenendo fermo il resto non aumenti la gamma dinamica?
Siamo al terrapiattismo applicato al video praticamente :D.
In HDR vedi più dettagli proprio perché la coperta è più lunga, altro che "non estendo", altrimenti come faresti a mostrare picchi più alti che in SDR e più dettagli sulle alte luci?
Sarebbe impossibile: con dinamica fissa posso solo comprimere la luminosità per far saltar fuori più dettagli in alto o mantenere più lumuninosità in generale ma arrivando prima al clipping del bianco.
Tertium non datur.
E questo si misura con gli strumenti, per cui sono fatti.

Nicola Buriani

Hai buttato nello stesso calderone il DCI-P3 che è uno spazio colore, Dolby Vision, HDR10 e HDR10+ che sono formati HDR basati sul PQ (Perceptual Quantizer, che tu citi come se fosse un'altra cosa indipendente: leggiti i documenti SMPTE, lo chiariscono bene), HLG (che non è PQ invece).
A questo punto mi verrebbe da chiederti come credi che vengano calcolate le coordinate cromatiche in HDR10, Dolby Vision e HDR10+, sono quasi convinto che per te utilizzino spazi colore diversi.
E stai citando anche roba che non usa assolutamente N-E-S-S-U-N-O, quindi a chi interessa se esiste o meno quel formato?
É un po' come preoccuparsi di HDMI with Ethernet: non c'è su nessun dispositivo perché nessuno lo usa.
A me sembri piuttosto confuso su tante cose.

claudiomonza

i sistemi colori che un tv 4K odierno deve ottemnprare correttamente (e per quanto ne so nessuno ha una corrispondenza al 100% di almeno una) sono gia 7.
Per gli High Debris Rinocefal sono stati proposti, vado a memoria ma sono molti dd piu':
HDR10,
Dolby Vision,
Perceptual Quantizer,
SL-HDR1,
Hybrid Log-Gamma,
HDR10plus
DCI
DisplayHDR (che si basa, ridere, sulla luce massima anziche sulla corrispondenza colore) che gia da solo vale 3 (400, 800, 1000)

E questi non sono fatti da pippo e messi in cantina.
Cosa succede se vedi un programma BBC via sat codificato HLG, con un ricevitore che non lo supporta ma che ha pagato solo d-hdr, e un tv con PQ?
Vedi i gatti fluo?

sei sicuro che un tv HDR riesca a mappare un segnale YUV?
Mi sa che si ritorna ai fullhd che quando vedono un 576 si mettono a piangere abbassando la risoluzione a 200 linee. Solo che lo facciamo nel colore.

claudiomonza

se sposto più in su la luminosità non la estendo?
Se la matematica non e' un'opinione, no.
Equivale a sommare un numero fisso alla base. Poi, certo, nella realta' per la trasparenza che non e' lineare aumenti di un paio di bit ma e' come spararsi un gelato in fronte quando hai caldo anziche' togliersi il cappotto.
Forse dovresti leggere meno cataloghi e piu' cose come i documenti IEEE.

Nicola Buriani

Ti stoppo subito: voglio sperare che tu non sia parlando confusamente della gamma RGB completa che sui contenuti video non si usa.
I formati HDR in uso non sono 13, di quelli depositati da qualcuno, in lavorazione eccetera ma che tanto rimarranno a fare la muffa per sempre non importa giustamente nulla a nessuno.
Quelli in uso oggi sono 4, non 13 e continuano a non avere niente a che fare con il modo con cui sono fatti i contenuti, cosa che a questo punto temo non ti sia chiara.
Per il resto tanta confusione: ti ripeto che di TV TN ne trovi solo in fascia bassissima con dimensioni piccole, perché quelli sono derivati dai monitor.
Tra l'altro basta praticamente avere gli occhi per accorgersene: un TN ha prestazioni terribili.
I fornitori di pannelli per TV si conoscono, i pannelli montati sui TV si conoscono, non ho davvero capito dove tu abbia reperito l'informazione sui TN ma è totalmente errata.
Non so nemmeno come tu possa aver pensato che Sony abbia potuto montare un TN su un prototipo 8K super evoluto... Mettono i VA su XE85 e un TN sul prototipo 8K da mostrare in pompa magna al CES, perfettamente logico.
PS: siamo nel 2018, se devi ragionare sugli spazi colore almeno il Rec.709 per favore.

Nicola Buriani

Cosa c'entra la retroilluminazione con la frequenza di aggiornamento?
E nessuna delle due ha a che fare con il tone mapping.
Il gamma in HDR non c'è, ti è chiaro?

claudiomonza

ci azzecca perche cambiando la retro cambi anche il gamma e lo devi rimappare. Il tutto in tempo reale. Ppco rispetto all'upscalere ma e' benzina sul fuoco.

Deve farlo perche se alzi solo la luce sosti solo in avanti il gamma, non lo rendi piu' esteso.

forse ti manca una visione piu' globale.

Antonio

Genio, grazie per la tua risposta.
Peccato che su facebook nemmeno ci sto.
Posso darti ragione solamente quando me lo dimostrerai, dottore!

https://www. hdblog. it/2014/03/13/quale-la-risoluzione-dellocchio-umano-576-megapixel-video/

claudiomonza

modelli "buoni".

Ti ricordo che il 90% del mercato italiano non solo e' in mano a 2 marchi koreani che negli ultimi 10 anni, anche a caro prezzo, vendevano dei TN ad oltranza... tipo una certa S...

Quindi, si , esistono IPS, VA e si rescono a trovare anche a cifre "relative". Ma il 90% del mercato degli ultimi anni e' TN.

I formati hdr sono forse piu' di 13 (continuano ad aumentare). La maggior parte dei TV, anche costosi, fa fatica a mantenere la curva dei grigi sRGB.

Aumentare le pretese non serve a nulla se lo schermo e' medda. non trovi?

Tutti i TV provati di recente se davi un 10-10-10 davano un grigio quando e' un nero (come e' invece corretto su un pc). Quindi? Ci interessa dire che tra 0-10 ci sono 100 gradini anziche' 10 quando abbiamo di base un errore del 100%?

forse no.

Inoltre gli standard HDR sono spesso MOLTO diversi fra loro.
Ricordi, vero, che lo spazio colore oculare va anche in negativo?
Per evitare di vedere cose strane il file sogente (disco o cassetta che sia), il veicolante e il monitor devono avere TUTTI lo stesso profilo. Sai che spesso i vari componenti non sanno qual'e' il profilo in arrivo perche non standardizzato e quindi vedranno male di default?
In pratica l'HDR, e il 4k che ha gia diversi sistemi colore, e' una cosa malfatta.

E' un po come dire che abbiamo fatto una pista che ci permette di andare sicuri a 400Kmph anziche a 150.

Poi ci presentiamo con una panda 30 per provarla.
non solo, veniamo a sapere che la panda va ad un cilindro.

Forse sarebbe il caso di sistemare la panda di medda prima di pensare a velocita' folli, numeri incredibili e poi andare in giro a singhiozzo a 30Kmph.

Nicola Buriani

Cosa c'entra il tone mapping con la frequenza di aggiornamento?
E perché dovrebbe effettuarlo se copre tutto il range di luminosità utile.
RAM, processori: di cosa stai parlando?

Nicola Buriani

Ma neanche per sogno: la maggior parte dei modelli "buoni" sono VA e relative varianti.
Un TN non avrebbe mai le prestazioni che si misurano strumentalmente (nero e contrasto da lampadina da letto, senza contare i colori).
Su HDR i formati per veicolarlo (che non sono 13) non hanno niente a che vedere con i picchi di luminosità inseriti in fase di color correction.
In secondo luogo la luminosità è direttamente collegata ai picchi che può raggiungere un TV, alla relativa gamma dinamica, al volume colore e al numero di dettagli che può visualizzare sopratutto sulle alte luci (senza andare in clipping).
Lascio perdere su "HDR da stolti" perché è una frase completamente senza senso :).

claudiomonza

Il 4k in casa e' consigliato oltre i 200", sotto e' una stolta perdita di tempo.
il 4K e' il massimo che puoi vedere: vai a studiare.

Liliana Niarway

Se sei annoiato ora guarda i nostri canali di film come Geostorm HD e non dimenticare di copiare il sito web accanto a questo >>> CINEMAFOXHD.BLOGSPOT.COM

claudiomonza

se ha un tone mapping l'elaborazione esiste eccome.
Inoltre: per avere il tone su 60Hz, 8k "tonato" e la possibilita' di vedere il 4K la ram ddr3 non basta. Il processore di bordo necessita di 3 o 4 radeon e memorie HBM

claudiomonza

il 90% de TV che non sono IPS sono TFT-TN.

la luminosita' per coprire e' una caxxata. Ovvero ti aiuta con un TV malfatto (uccidendo la retina) ma non risolve l'ampiezza e la curva.
Inoltre sarebbe almeno, da parte tua, carino a dire a quale del 13 sistemi HDR ti riferisci.
L'hdr, come il 4k, e' per gli stolti.
Un tv ottimo, che rispetta gli standard, e' altro.

claudiomonza

una risoluzione angolare non puoi essere messa in pixel, ma se prorprio lo dobbiamo fare e parliamo di visione a colori e' meno di 1 megapixel

claudiomonza

nelle fantasie malate di facebook.
se fosse vera una simile stronxata una cartolina, generalmente stampata con UN megapixel, sarebbe un caos.
In pratica un occhio 10/10, ad una distanza "corretta" vede DI PICCO l'angolo presentato da un 4K (in casa vuol dire 250" circa). Di media vede circa 1/4
Per cortesia studia.

Nicola Buriani

TN su un TV?
Li trovi al massimo sui tagli molto piccoli che praticamente sono derivati da monitor.

Nicola Buriani

Solo una precisazione su un punto che forse non è chiaro a tutti.
Un pannello da 10.000 cd/m2 - nits non emette costantemente la sua massima luminosità.
Ci arriva in HDR solo se chi ha realizzato il contenuto a video ha previsto picchi così elevati.
Se il contenuto è realizzato con picchi a 1.000 candele, quello sarà il tetto massimo.
Il vantaggio dato da una retroilluminazione così potente è legato al tone mapping: potenzialmente non è più necessario che il TV adatti i contenuti alla sua luminosità, dato che dispone di tutta l'estensione necessaria a coprire interamente l'intervallo utile.
Quindi se un contenuto a video ha un picco a 4.000 cd/m2 - nits, il TV Sony può riprodurlo esattamente come è stato creato, senza alcuna elaborazione.

gaelom

grazie, molto gentile, era una curiosità
Quindi ce ne vuole ancora prima di vedere come nella realtà :-)

il Gorilla con gli Occhiali

Si. =)

BlueKleinebbasta

Dai, tra 4 miliardi di anni quando il Sole non ci illuminerà più potrà tornare utile, no?

Antonio

Menomale che tu hai gli occhiali! XD

Antonio

Ti faccio un calcolo più semplice.
Considerando che:
- 2K corrisponde a 4 megapixel
- 4k corrisponde a 8 megapixel

L'occhio umano risulta circa di 576 Megapixel.

pv000

direi che se ci guardi un'esplosione nucleare non credono bastano gli occhiali da sole di dovresti munire di occhiali da saldatore.

gaelom

ma l'occhio umano quanti K è

SommoPastore

https://uploads.disquscdn.c...
A 10 piedi (3 metri) come vedi non ti serve il 4k per dimensioni che trovi nei pannelli tv ma solo con proiettori.

Massi

È vero che il lettore bluray 4k costerà meno ma non costerà meno di 399 la ps5 come ps4 che costava 399 nel 2013

Robymart

Stiamo parlando ancora di prototipi e sinceramente non credo che nemmeno il prossimo anno ci siano modelli in vendita di tv 8k... forse non saranno 8 ma sicuramente 5/6 dato che dalla loro uscita bisognerà attendere che il prezzo si abbassi in modo da preferirli ai 4K.

claudiomonza

8k, ma quanti hanno 20/10 e un tv da 400"?
in piu' e' comunque un banale LCD TN TFT (non e' chiaro se TN o IPS)
Che almeno si curassero di rispettare il vecchio sRGB.
Inoltre la barzelletta dell'HDR: quale dei tanti HDR e' in grado di usare e per queli rispetta copertura e curva?

Anziche parlare di cose stolte pregne di siglette per iniziati da catalogo (aka polli) non sarebbe il caso di fare TV che producono immagini decenti anziche' quegli abomini che vedo in giro?
mah

limada

Il futuro come sempre viene presentato al CES, poi tra il presentare e commercializzare a prezzi terreni ce ne passa di tempo.

Leox91

I commenti sarcastici sono più belli della notizia. Vi adoro.

Maurizio

Hisense...non vorrai paragonarlo con Sony?

INFINITE

c'è già, ed è più che decente : LG

Utente9000

Più che non fregargliene è questione di competenze. La dirigenza Sony e la dirigenza RAI non si sono mai viste manco in cartolina.

Marco

https://uploads.disquscdn.c...

Michealknight

75" anche fra 5 anni

massimo mondelli

tra 8 anni chissà forse ci saranno proiettori olografici al centro del salotto...

massimo mondelli

un solleone di nits

Kaan Ekinci

"Dai amore guardiamo un film spegni le luci"..
"Aspetto che vado a mettere gli occhiali da sole"

Miliuz

se consideri che ad alimentarlo è una reazione nucleare e che ogni per ogni m2 passa più calore ogni secondo di quanto tutte le candele della storia dell'uomo messe insieme, il calcolo è facile :D

eberg93

Si ma il senso ogni volta di tirare fuori il digitale terrestre? I produttori dei televisori stanno andando avanti, ma sono le televisioni (intese come chi fa i programmi, non i device) a non investire e fare prodotti adatti ai nostri televisori. Quindi è inutile dire "tutto bello ma che pensassero ai contenuti". A sony, lg, samsung non gliene frega niente, loro vanno avanti.

Marco

Scherzavo, sto aspettando che escano per comprarmi un 4k decente

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli

Recensione TV Ultra HD Sony KD-65ZF9 Dolby Vision: Android TV finalmente vola

LG UltraWide e UltraGear: nuovi monitor per produttività e gaming | Video Anteprima

Recensione proiettore BenQ TK800, Ultra HD e HDR luminoso per l'intrattenimento