Stream TV prova a rilanciare il 3D con i TV Ultra-D senza occhiali

17 Gennaio 2018 47

Stream TV non crede che il tempo dei TV 3D sia finito. La compagnia statunitense è da tempo al lavoro sulla tecnologia Ultra-D, una soluzione che dovrebbe consentire di ottenere un'esperienza di visione ottimale senza l'ausilio degli occhiali 3D. I primi annunci e i primi prototipi sono stati mostrati ormai da diversi anni. Stream TV è del resto una presenza fissa al CES e anche quest'anno ha voluto portare le sue novità.

L'ultima versione aggiornata di Ultra-D utilizza tre elementi per ricreare la visione in tre dimensioni: un modulo che converte qualsiasi sorgente 2D in 3D, un DSP che elabora i segnali in ingresso e controlla il funzionamento dei sub-pixel presenti sugli schermi LCD, un substrato aggiuntivo abbinato al pannello LCD. Il suddetto substrato è composto da numerosi strati rifrattivi e difrattivi che agiscono in sinergia con i sub-pixel degli LCD. Questo sistema consente di ricreare quello che Stream TV definisce un "campo di luce" che si estende orizzontalmente su schermo con una transizione progressiva. Questo sistema ricrea una visione completa e separata per ciascun occhio: lo spettatore percepisce quindi un effetto 3D. L'angolo di visione dovrebbe risultare migliore rispetto ad altre soluzioni analoghe, pesantemente limitate proprio sotto questo punto di vista.


Il prototipo mostrato al CES 2018 era un 65" dotato di 8 milioni di pixel. Per ricreare l'effetto 3D si utilizza una parte dei pixel per le immagini in 2D e il restante per generare il senso di profondità (depth map), liberamente regolabile dall'utente da zero fino ad un massimo prefissato. I prodotti che Stream TV vuole portare sul mercato saranno LCD 8K, 7680 x 4320 pixel. La risoluzione, ritenuta generalmente inutile da Stream TV, viene impiegata per il 3D senza occhiali. Al momento non è stata stabilita la quota di pixel definitiva da riservare a 2D e 3D (per il senso di profondità): è però probabile che si arrivi ad utilizzare circa 8 milioni di pixel per il 2D, generando quindi un'immagine in Ultra HD, in modo da riservare gli altri circa 25 milioni per la depth map.

Parlare di prototipi rischia di risultare però uno sterile esercizio di stile. Stream TV sembra averlo capito ed ha per questo raggiunto un'intesa con la cinese BOE, uno dei principali produttori di pannelli LCD al mondo. BOE supporterà la tecnologia Ultra-D integrandola in alcuni dei pannelli che realizzerà nel corso del 2018. Stream TV spera di vedere i primi TV sul mercato a partire dal terzo trimestre del 2018. Il 3D avrà quindi la sua rivalsa o sarà l'ennesimo fuoco di paglia?

Il miglior Xiaomi ad oggi? Xiaomi MI 9 è in offerta oggi su a 277 euro oppure da Amazon a 369 euro.

47

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
DeeoK

E' un effetto wow, più o meno come la capacità registica di Michael Bay. Tempo mezz'ora e l'effetto è finito.

tony do

Sicuramente!!

Squak9000

a vabbé... peró la questione tattile penso sia più complicata da introdurre...

jacksp

Beh è in 3d.

tony do

Io pagherei sarebbe un esperienza full immersion

tony do

Gli odori faranno parte del futuro 5D il 4D riguarda solo le sensazioni tattili

tony do

Ma il pacchetto non verrà mai aggiornato con nuovi film.

roby

Ma quale bambini che fa il suo effetto in quasi ogni ambito, ha avuto solo un problrma di occhiali e risoluzioni

DeeoK

Mai trovata una reale utilità in un effetto che stanca dopo mezz'ora.

Francesco Renato

L'effetto 3D non è inutile, è eccellente, ma il prezzo da pagare in termini di perdita di luminosità è eccessivo.

Francesco Renato

La tecnologia passiva comporta una perdita di risoluzione e di luminosità in quanto ogni occhio vede solo le righe pari o dispari.

BM

8$ per una Heineken?

DeeoK

Probabilmente non hai gli occhiali...

DeeoK

Perché è una tecnologia sostanzialmente inutile buona solo per bambini e qualche effetto wow.

roby

Ma la tecnologia non si e' evoluta perche non ha visto molto il consenso del pubblico proprio perche la maggior parte non ne sapeva il contenuto e l interazione con I film e quindi non apprezzandone I vantaggi e' andato piano piano scomparendo. Riguardo ad avatar io ho apprezzato l idea almeno era innovativa poi la storia e' soggettiva..cameron deve ancora fsr uscire il secondo e stiamo nel 2018 forse nemmeno lui e' piu tanto convinto ma gli incassi dicono il contrario pero' bo

gioboni

7 anni fa ci provò Toshiba con lo ZL2 ma non ebbe successo (la tecnologia era diversa però), staremo a vedere cosa risuciranno ad ottenere questi.

zorro101

continuo a non capire tutta questa riluttanza per gli occhiali 3D!!!
la tecnologia passiva era eccezionale (almeno sugli oled)

Enrico

Inoltre tutta l’esperienza del 3d viene ora impiegata per il senso di profondità nei visori per la realtà virtuale. Sinceramente non capisco tutti questi commenti negativi, quando ben implementata mi ha sempre dato un coinvolgimento maggiore. Sicuramente il 3d si SKY non ha una qualità sufficiente per decretarne il successo, di gran lunga meglio un blu-ray.

Lolloso

Avatar? Il ballo coi lupi spaziale? Anche a me ha fatto schifo!

Marco Seregni

finalmente un altro a cui avatar ha fatto schifo :D non mi sento più solo xD

Philip

Sarebbe bello

Babi

Ti vogliono salvare

Babi

Vero

fr16_reda

I contenuti 3D su Sky rimangono, hanno deciso di renderli disponibili solo su OnDemand al posto di farli vedere su un canale dedicato.

leo1984

dopo che sky (per quel che conta è comunque uno del settore) chiude il canale 3d, loro pensano a far nuovo tv.. mi sembra la scelta azzeccata!

ErCipolla

Ma se nessuno fa più i contenuti, ha senso mantenere la feature?

Se fosse a costo zero ti darei ragione, ma i pannelli per il 3D "passivo" sono più complessi e costosi da realizzare, e quello attivo (ovvero quello con cui ti serve mezzo chilo di occhiali a batteria per la fruizione) non lo vuole nessuno.

ErCipolla

Non è che ci sia stata poca propaganda sui contenuti e sulla qualità, semplicemente i contenuti erano pochi e di qualità infima.

Basta guardare la lista dei film in 3D per rendersene conto, il 90% sono puro trash di serie zeta che ha usato il 3D come specchietto per le allodole per convincere i gonzi a pagare 2 euro in più di biglietto. Quali film "di spessore" hanno fatto buon uso del 3D? Nessuno. Anche il tanto acclamato Avatar se togli il 3D è un B-movie all'americana infarcito di cliché che dura un'ora in più del dovuto.

red wolf

sai che sbocchi in salotto quando la tv sa dimmmerda perchè ce n'è una nel film???!!!

scrofalo

Certo bellissima esperienza. Peccato che era uno dei pochi veramente fatto in tre dì. La maggior parte delle cose uscite dopo erano girate normalmente e poi trasformate in 3d. A morte sta boiata.

boosook

Eh, infatti le tv 3D le hanno comprate a vagonate, guarda... :)

Svasatore

No non ha senso, troppo invasivo.
L'hdr ora che arrivi a 10mila nits ci metterà 3 anni.

Squak9000

Ma siiiiiii... vedi che per le caxxate pazzesche la gente ci va matta!
Serve solo un buon marketing come è successo per il 3D.

emmeking

Lo trovo quantomeno improbabile... Le tv andrebbero ricaricate con i serbatoi per gli odori, il che è una c4zzata pazzesca, inoltre chi è quell'1mbecille che pagherebbe di più per avere la tv che emette odori? Ma nemmeno nel duemilamai

Squak9000

sono sicuro appena finisce la storia dell’ HDR ripiegheranno per un anno sul 4D con TV che emettono odori e profumi (secondo me per glininizi del 2019 ci sará qualcosa).

Finita la moda del 4D Si tornerà a parlare di TV 8K...

roby

Sul 3d ci e' stata poca propaganda informativa sui contenuti e sulla qualita' per cui non e' che non interessava aI clienti ma che I clienti non sapeva in realta' cosa fosse realmente. Peccato perche a me piaceva

Davide M.

Parole ovvie che a quanto pare non tutti capiscono.

berserksgangr

Sante parole

Sky77

Finalmente qualcuno che la pensa come me.

Desmond Hume

il 3D nei TV è quasi peggio dei testimoni di Geova quando compaiono sul mio citofono la domenica mattina.
Ormai metto il citofono in silenzioso.

Stefano Orlandi

Trovo scandaloso e inaccettabile dopo aver venduto contenuti, tv e lettori decidere di abbandonare.... La feature andrebbe mantenuta comunque, al limite differenziando i prodotti e i costi per chi vuole o non vuole fruirne, il fatto che a qualcuno dia problemi è soggettivo e non deve essere pregiudizio verso chi come me non ha mai avuto problemi, ne al cinema e neppure sui miei due tv Samsung/LG che adottano tecnologie diverse, attiva/passiva.
La cosa da difendere sempre è la libertà di scelta, personalmente non sostituirò mai se non obbligato da guasti nessuno dei miei apparecchi se non ritroverò sul mercato qualcosa che mi faccia continuare a riprodurre i media che ho acquistato.

Scottyy Wiz

Eh ma senza niente...stile jarvis di iron man ahahah

Fabio Biffo

Eh quello sarebbe bello, ma tecnicamente é forse troppo complicato... La gente vuole buttarsi sul divano ed accendere la tv, non imbragarsi con cavi e visori

GTX88

il problema sono i contenuti, qualcosa in 3d è davvero figa ma è roba che funziona solo in 3d se mi fai un film normale anche in 3d ovviamente farà schif0

Luca Vallino

A me il 3d non dispiaceva... anche solo per la profondità..ricordo avatar al cinema ed era davvero ben fatto

Scottyy Wiz

più che 3D bisognerebbe puntare sulla realtà aumentata ...una sorta di immersione quasi completa

Fabio Biffo

A quanto pare, non durerá a lungo comunque... Finche non inventeranno un 3D veramente realistico, con oggetti che "escano dallo schermo", che non richieda occhialini o faccia venire l'emicrania dopo 15 minuti, é meglio non averlo proprio... Putroppo quel giorno é ancora molto lontano...

GTX88

ancora? ma il 3d non è ormai un malato terminale?

Canon PowerShot G7 X Mark III: come va la compattina per gli YouTuber | Recensione

Canon EOS RP: la mirrorless full frame si fa leggera (anche nel prezzo) | Recensione

Recensione TV LG OLED55B8PLA: il campione del rapporto qualità/prezzo

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli