Technics SP-10R e SL-1000R, giradischi in arrivo a 10.000 e 17.000 Euro

03 Marzo 2018 98

I giradischi SP10-R e SL-1000R, i prodotti top di gamma di Technics, si preparano ad arrivare sul mercato. I due prodotti dispongono di un motore a trazione diretta a doppia bobina, con doppio rotore privo di nucleo e bobine di statore su entrambi i lati per una trazione complessiva a 12 perni e 18 bobine.

Questa configurazione garantisce una rotazione stabile con oscillazioni e vibrazioni ridotte al minimo. Il piatto è realizzato da uno strato in ottone spesso 10 mm, abbinato a pesi ausiliari in tungsteno posti sul margine esterno. La parte posteriore è rivestita da uno strato in gomma che funge da ammortizzatore, riducendo le vibrazioni indesiderate

Technics SL-1000R

Technics ha separato l'unità di controllo dall'unità principale. L'alimentatore sfrutta un circuito di riduzione del rumore di nuova concezione. Anche la comunicazione tra unità principale e unità di controllo è stata sviluppata con il fine di ridurre gli effetti del rumore esterno. Le differenze tra i due modelli consistono nell'assenza della base e di un braccio di lettura su SP-10R.

SL-1000R integra invece un braccio a "S", realizzato in lega di magnesio ad alto smorzamento. Il braccio a sospensione cardanica impiega cuscinetti ad alta precisione e un cablaggio interno di tipo OFC (Oxygen Free Copper).

SP-10R è stato progettato per essere completamente intercambiabile con i precedenti modelli della serie SP-10, come l’SP-10MK2 e l’SP-10MK3. I nuovi giradischi Technics saranno disponibili su ordinazione e in quantità molto limitate. Si prospettano tempi di attesa di circa 3 mesi per ciascun ordine. Il listino è molto elevato, come del resto era prevedibile fin dalla presentazione. SP-10R verrà proposto a circa 10.000 Euro mentre SL-1000R si posizionerà a circa 17.000 Euro.


98

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
sailand

Le serie SL e SP nacquero come massima espressione per l’uso professionale in tempi in cui il vinile dominava. Questa non è una semplice operazione nostalgia ma il perpetuare una delle massime espressioni dell’analogico professionale che costava già in origine una cifra iperbolica.

sailand

Fermo restando che ormai tanti studi di registrazione usano registratori digitali, quel che dici è vero in principio, vero se ascolti da impianti hi-di adeguati specie in confronto con i normali cd. Ma se usi registratori digitali professionali ad altissimo campionamento le differenze si assottigliano.
Se poi usi minidiffusori amplificati neanche ti accorgi se uno streaming digitale è di bassa qualità.

Massimiliano Del Re

Il suono nasce analogico e termina analogico... La conversione in digitale è solo una comodità per la distribuzione

Nicohw

Parlavo dei 1200 standard.

boosook

Mi sono dimenticato... stessa testina? E non intendo stesso modello di testina, ma proprio la stessa testina. :)

kazimir77

Ciao, se ti infili nelle diatribe sulla qualità non ne esci più perché ci sono tifoserie agguerritissime. Si può dire però che con il vinile l'intera catena di riproduzione rimane analogica. I lati che premiano il vinile sono di contorno ed è legittima la posizione di chi li snobba, ma se ti interessa sono: un oggetto di cui aver cura, un oggetto non duplicabile in casa, l'esperienza di cercare registrazioni nei negozi, il baratto a volte, la modalità di ascolto (non metti su un vinile mentre lavi i piatti ad esempio), insomma tutto un corollario di rituali che ovviamente sfocia nel collezionismo. Si legge meglio da ereader o da libro? Ecco ponitela così la questione

italba

Il giradischi non "suona" proprio niente, l'unico componente attraversato dal segnale è la testina, se questa è montata con la geometria corretta il suono non potrà che essere identico qualunque giradischi (decente...) c'è sotto

italba

Si sta parlando di giradischi o di amplificatore? I cavi da 100€ sono una circonvenzione d'incapace anch'essi, ma se il cavo è appena decente il segnale che arriva dalla STESSA testina allo STESSO amplificatore suonerà sempre allo stesso identico modo, il giradischi "gira" e basta

Giuseppe75

Ma io non ho criticato il rock, ascolto anche io qualcosa rock e anche metal, però non si può dire che un artista che fa rock sia migliore di un dj professionale che non è sempre musica campionata come dici, comunque è un "creatore" di suoni e musica come chi suona il rock. Sono generi diversi, magari penserai "per fortuna" :)

Giuseppe75

Devi vedere come ci arriva all'amplificatore! Esistono cavi da 5 euro e cavi da 100 euro dipende tutto da come è fatto l'impianto in generale anche!

Giuseppe75

Certo certo hai ragione. Per questo i nuovi technics sl 1200g i giradischi attualmente commercializzati da technics costano sui 4.000 euro, proprio perchè i materiali utilizzati per costruirli non aiutano ad avere un suono migliore! Tutto Marketing! Ma no! Basta solo la frequenza di una puntina per avere la stessa qualità di un giradischi da 200 euro! Giusto!

Giuseppe75

si l'ho provato sullo stesso impianto il risultato è stato diverso a favore del piatto del mio amico. Di certo non dico che suona male il 1200 assolutamente,anzi non lo dico io ma è un ottimo giradischi. Io ho il modello MK2, ricordiamoci però che il nuovo Technics SL 1200G il giradischi attualmente commercializzato di Technics costa sui 4.000 euro e magari suona meglio degli MK2

anddrea

Sono ignorante
La qualità del suono del disco in vinile e superiore alla traccia audio di un cd o mp3 o qualsiasi altro formato digitale?

Ansem The Seeker Of Darkness

Vero, quasi nessuno di quelli che conosco sente il fischio degli schermmi a tubo catodico. Eppure io li sento e sono insopportabili

Slartibartfast

Te lo concedo, scientificamente impossibile nel senso che a parte una persona su 100000 nessuno ci riesce. Esattamente come Bolt.

Ansem The Seeker Of Darkness

Se guardi il sito che suggerivo prima vedrai che molti vinili recenti sono fatti meglio dei cd, probabilmente proprio perché indirizzati ad un pubblico più esigente.
In ogni caso è davvero triste vedere che i cd audio siano volutamente resi così male :(

Angelo Daniele

Mi piace la tua risposta quindi capisco anche il tuo punto di vista.

boosook

Questo e' vero per i cd recenti o i remaster recenti, negli anni '80 anche su cd non si appiattiva la musica come si fa oggi, si potrebbe dire che oggi il cd e' un mezzo sfruttato molto al di sotto delle sue possibilita', soprattutto per la gamma dinamica. Ma un vinile remasterizzato oggi soffrira' degli stessi difetti. Quindi il ragionamento non ha molto senso, a meno che tu non abbia una discoteca di vinili d'epoca. E comunque il vinile non e' mai stato granche' come gamma dinamica, molto bassa, quindi pure un cd di oggi fatto male mi sa che e' comunque meglio, perlomeno non ho rumori di fondo aggiunti dallo sfregamento della testina sul disco e la riproduzione delle frequenze e' comunque piu' fedele.

boosook

Decisamente gusti diversi. Ho suonato pianoforte e tastiere per oltre trent'anni, percio' prima di tutto potrei dire che la musica e' sia analogica che digitale, a seconda della sorgente. Secondo: sono d'accordissimo sul discorso imperfezioni, ma non c'entra niente con il fatto che il mezzo di registrazione/riproduzione sia analogico o digitale. Il crepitio del vinile, il rumore bianco del nastro non sono parte della musica, sono imperfezioni introdotte dal mezzo tecnico. Non ci sono nell'esecuzione di un'orchestra, di un pianista, di una cantante. Sono solo rumori che distraggono dall'esecuzione originale. Il digitale non fa altro che riprodurre in maniera piu' pura la musica originale, senza nulla togliergli. Chi asserisce altro, chi dice che la riproduzione digitale e' "fredda", non conosce la tecnologia digitale, il suo funzionamento o il teorema di Shannon. Oppure confonde l'essere abituato al suono del vinile (piu' distorto e piu' lontano dall'originale come spettro sonoro per definizione) con la qualita' del suono, solo per il fatto che per lui, per forza dell'abitudine, "suona meglio". Per quanto riguarda l'odore dei dischi... la musica e' immateriale, non mi interessa l'oggetto che la riproduce, sia esso vinile o cd o file audio su un computer. Ancora, il mondo e' pieno di gente che si lega a degli oggetti, li colleziona, trae piacere dal possederli, curarli, guardarli, toccarli. Questo, con la musica, non c'entra assolutamente niente. Vale la stessa cosa per i libri vs. ebook, per inciso. Se ti piace il libro cartaceo, se ti piace possederli, avere una tua libreria, va benissimo, ma il romanzo che leggi e' lo stesso su carta o su ebook e le emozioni non cambiano. Si confonde l'oggetto che veicola il messaggio con il messaggio stesso e, forse per giustificarsi, si iniziano a fare discorsi sulla presunta maggiore qualita' del vinile rispetto al digitale, quando sarebbe cosi' semplice ammettere "a me piace collezionare dischi" senza tirare in ballo cose che con la musica non c'entrano.

boosook

Provato a parità di condizioni, cioè sullo stesso impianto, nello stesso luogo, con lo stesso disco e nello stesso momento facendo il cambio fra l'uno e l'altro istantaneamente? Altrimenti stai tranquillo che è effetto placebo...

Angelo Daniele

Allora abbiamo gusti diversi. Io godo nel sentire il crepitio dei vinili. Godo nel sentire un ampli che non rende sempre uguale. La musica è analogica non è digitale... Una voce non è mai perfetta... Sono le sfumature e le imperfezioni che rendono unica la natura umana.certa musica la godo molto di più in vinile. Di 1200 ne abbiamo 4 in famiglia che mai venderemo. Più 2 tascam cdj... Se posso.. quando voglio sentire le sfumature... Mi piace sentire l'odore dei dischi ... Toccare la musica. Le sfumature ...

boosook

Sbagli di grosso: ho visto uscire il primo lettore CD. E quando usci', non sai quanto fui contento di potermi liberare delle limitazioni dei vinili e delle audiocassette e di avere d'un tratto un suono puro, cristallino, che non si deteriorasse nel tempo e con una gamma dinamica impensabile sugli altri supporti. Ah, la gamma dinamica di alcuni CD di classica registrati in DDD che comprai... Beethoven come non l'avevo mai sentito. Ogni piu' piccola sfumatura dell'orchestra, i pianissimo che quasi non si sentivano, i fortissimo che spaccavano i timpani. Altro che vinile!

boosook

Secondo me tutti e due. :) Sono quarant'anni che ascolto musica e una vita che suono, le emozioni incomparabili non le dà l'impianto stereo audiofilo, le dà la musica. Chiaramente sotto un certo livello non si potra' godere appieno di tutte le sfumature, ma garantisco... quel livello e' 20 volte sotto i 17000 euro di questo piatto. Le due cose sono allo stesso livello: se e' inutile la Mercedes, e' inutile anche questo piatto. Si entra in un campo dove l'oggetto ha valore in quanto tale (ovviamente, un valore che gli viene attribuito dall'acquirente) e non piu' in base alla sua funzione. Questo piatto vale 17000 euro non perche' riproduca musica 17 volte meglio di un impianto da 1000 euro, ma perche' l'audiofilo e' disposto a pagare l'oggetto in se'. L'audiofilo non ama la musica, ma l'attrezzatura. Lo stesso vale per la Mercedes. Chi la compra, gli da' un valore: realizzazione sociale, status symbol. E' uguale.
Tutto questo detto da uno che un 100k euro per uno Steinway li spenderebbe volentieri...

Angelo Daniele

e mi sa che non è l'unica cosa che non capisci.... Senza offesa....

Probabile tu sia giovane....

boosook

io non capisco chi spende anche solo 150 euro di giradischi, pensa un po'! :D

italba

Vai a dormire tu (di farti una pipp4 se ne parla quando sarai cresciuto) e sognati un mondo bellissimo dove chi ti fa pagare qualcosa 17.000€ è proprio perché quella cosa VALE 17.000€, certo, come no...

Ungarus

Ma fatti una pipp4 e va a dormire va

Alessandro

di certo non sono suoni campionati.. perdonami, sono l'ultimo romantico del rock

italba

"Scendere" de che??? Innanzitutto è perfino ridic0lo parlare di "scendere" e poi ascoltare musica da un sistema elettromeccanico da 19° secolo, e poi se qualcuno mi spaccia della costosissima fuffa dovrebbe essere LUI a dimostrare che ha una qualche minima influenza sulla qualità del suono, "sicuramente" un par de OO! A me personalmente non me ne può importare di meno se costa 17.000€, 1.700€ o 170€ (non comprerei nessun giradischi a nessun prezzo), ma tentare di giustificare il prezzo assurdo con il "materiale pregiato" (l'ottone costa 7€ al Kg, poi...) è una vera e propria circonvenzione d'incapace

The King

Ahahahahahahahahahahahah

Ungarus

Non lo so, non mi intendo di ingegneria del suono. Ma sicuramente è stato un progetto tecnico prima di essere un prodotto commerciale, e come tale, sicuramente non viene meno a tutta la prassi un po' comune alla tecnica.
Il punto è, che dipende fino a che ordine di grandezza sei disposto a scendere.
Ovvio che più questo è basso, più un materiale è preferibile ad un altro, e se parliamo di un prodotto da 17.000€ credo proprio che il livello sia moolto basso.
E non scordarti che il piatto è parte di un sistema meccanico, quindi il "solo" rimarca nient'altro la tua superficialità d'analisi.

italba

Io dovrei dare dei "supporti alla tesi"??? Sono LORO, semmai, che dovrebbero dimostrare che l'ottone non vibra, e dovrebbero impegnarsi parecchio a dimostrarlo visto che un disco di metallo massiccio è il miglior risonatore possibile! E quale diavolo di "proprietà meccaniche" dovrebbe avere il piatto di un giradischi? Bisogna avere una qualche proprietà meccanica per sostenere il peso di un vinile a 33 giri/minuto?

Ungarus

Scusami ma che ragionamenti fai?
Magari l'ottone ha proprietà meccaniche che lo rendono più adatto di altri materiali. Ovvio che tutto vibra e risuona ma che supporti alla tesi dai?
Anche una porsche si accartoccia, ma così dicendo dimostri solo una superficialità imbarazzante..

italba

Quale elettronica? Dalla testina il segnale va direttamente all'amplificatore!

italba

Sei capace a leggere tutto il post invece di una riga ogni tanto? Magari proprio dove parlavo di biciclette? L'ottone è un metallo e vibra eccome (hai presente i piatti delle batterie?) un altro metallo vibrerà anche lui, non cambia assolutamente niente. Non tutti i ricchi sono sc€mi, ma quelli che si spacciano per specialisti de sta cippa senza avere neanche le più elementari basi di fisica certamente sì

Ungarus

Per poi sentire musica masterizza per youtube, il male è alla radice

Ansem The Seeker Of Darkness

La testina è solo un componente. Non so quanto il piatto in un materiale piuttosto che un'altro influenzi, ma sicuramente tutta la meccanica ed elettronica di un giradischi influenza parecchio la qualità.

Ansem The Seeker Of Darkness

Al massimo si può dire statisticamente che è molto difficile da distinguere, ma non che sia scientificamente impossibile. Il recordo di bolt era "scientificamente impossibile" qualche decina di anni fa.

In ogni caso so che spesso un buon mp3 è difficile da distinguere da un flac, ma considera che i vinili sono mediamente fatti molto meglio dei CD, fatti un giro su loudness-war . info e guardo il confronto tra CD e vinile per farti una idea.
Ti chiarirà anche perchè molte volte tra mp3 e flac cambia poco.

Slartibartfast

Che sappia distinguere le varie frequenze non lo metto il dubbio, il punto è che i formati lossy come mp3 le frequenze udibili all'orecchio umano le modificano in modo impercettibile (con un bitrate sufficiente).

Slartibartfast

Eppure test fatti in modo scientifico dimostrano che anche con gli impianti migliori, con qualsiasi genere musicale, un mp3 di bitrate sufficiente sarà indistinguibile da Flac e WAV.
Questo ovviamente a condizione che l'ascoltatore non sappia quale versione sta ascoltando, e debba decidere senza pregiudizi.
Nel caso di Opus e AAC bastano bitrate anche più bassi.

StriderWhite

Ne prenderò uno per ascoltare i vinili dello Zecchino d'Oro ereditati da chissà quale parente... :D

Ansem The Seeker Of Darkness

Ma per favore. E come lo fai il test? Con che brano? con che impianto?
Prendi un pezzo di musica classica in flac e in mp3 e già con 400€ di casse ed una scheda audio dedicata la differenza è netta.
E' ovvio che se parliamo di rap è difficile distinguere persino un 128kbps a momenti.
Senza contare tutta la questione della loudness war che purtroppo ha peggiorato parecchio la qualità dei CD grazie a persone come te convinte che con 5€ ascolti benissimo la musica!

italba

Balle, se la testina è la stessa i giradischi suonano tutti (oltre un minimo, ovvio) allo stesso modo, e non potrebbero fare diversamente

italba

C'è poco da provare, è un piatto che gira, punto, se lo fai in ottone tornito o in zama pressofuso girerà (e suonerà) esattamente allo stesso modo, così come se adoperi dei contrappesi in tungsteno o in piombo. Si tratta di pure e semplici masturbazioni tecnologiche per ricchi sc€mi che si vogliono vantare dei loro costosi giocattoli, nient'altro. E lascia perdere le biciclette, una bici da corsa col telaio in carbonio costa per quello che vale, e la differenza con una bici da supermarket la può capire chiunque, così come la differenza tra un viaggio economico ed uno in prima classe con ristoranti stellati ed alberghi di lusso

Antares

guarda quanto costa oggi un iPhone 2g ma anche 3g e poi ne riparliamo...

Dilara Gomez

vai in streaming 13 hours goditi: [[ PERFECTMOVIE1.BLOGSPOT.COM ]]

Giuseppe75

:)

Giuseppe75

Il vero dj serio e professionale fa musica perchè non si limita soltanto al missaggio di due o più vinili, ma crea musica con suoni ed effetti partendo da zero o sulla base di una canzone esistente. Ce ne sono tanti di dj seri, forse tu non ne conosci o hai sentito solo dj che magari suonano con vinili numerati, non lo so. Anche per il rock la stessa cosa, ce gente che dice che suona rock, ma di rock la musica che suona non ha niente a che vedere :)

Giuseppe75

Io ho due SL 1200 ma ho un amico che ha un giradischi che ha pagato sui 5.000 euro, piatto in ceramica e costruzione con materiali per un suono migliore, e ti posso assicurare che suona molto ma molto meglio di un SL 1200 che io adoro comunque.

Alessandro

io non ci capisco una f4v4 di ste cose, xò il mio vecchio è diplomato in chitarra classica al Santa Lucia (nei tempi che furono) e ti assicuro che, cci sua, seppur ormai mezzo sordo.. non so come faccia, ma riesce ad orecchio ancora a distinguere le varie frequenze. Credo siano doti innate.

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli

Recensione TV Ultra HD Sony KD-65ZF9 Dolby Vision: Android TV finalmente vola

LG UltraWide e UltraGear: nuovi monitor per produttività e gaming | Video Anteprima

Recensione proiettore BenQ TK800, Ultra HD e HDR luminoso per l'intrattenimento