Samsung conferma TV modulare "The Wall" in agosto e i QLED 8K nel 2018

08 Marzo 2018 8

Samsung ha confermato l'uscita dei TV "The Wall" e dei QLED 8K. I due annunci sono stati effettuati nell'evento organizzato per la presentazione della gamma QLED TV 2018. Parliamo di conferma poiché al CES 2018 si era già parlato della disponibilità dei TV 8K nella seconda metà del 2018. Han Jong-hee, Presidente Visual Display Business di Samsung, aveva poi recentemente annunciato anche l'arrivo di "The Wall".

Riepiloghiamo le principali caratteristiche di questi prodotti. "The Wall" è un Ultra HD che misura 146" e si presenta come una soluzione modulare che promette in futuro di riempire intere pareti (da qui ne deriva il nome). Non ci sono più limiti relativi ai tradizionali tagli: gli schermi saranno composti da moduli che si potranno assemblare per garantire la massima flessibilità in relazione allo spazio disponibile. Ogni modulo è caratterizzato da una cornice così sottile da risultare sostanzialmente invisibile ad occhio, quando si osserva il TV dalla normale distanza di visione.


La tecnologia MicroLED è direttamente derivata da quella utilizzata sui Cinema Screen. I pixel del TV sono composti da terne di LED RGB piccolissimi. Il "pixel pitch" (genericamente indicato come il passo, ovvero la distanza tra i pixel) è inferiore al millimetro. Questo tipo di display non ricorre più ad una retroilluminazione o a filtri colore: si tratta di una tecnologia "self-emitting", esattamente come gli OLED. La luce viene emessa direttamente dai LED. É quindi possibile offrire una luminosità molto elevata e neri assoluti, poiché i LED, corrispondenti ai singoli pixel, possono essere spenti. Il prototipo mostrato ad oggi è accreditato di una luminosità di circa 2.000 cd/m2 - nits. Ovviamente non manca il supporto a HDR.

Inizialmente la configurazione disponibile sarà solo quella descritta. In futuro verrà concessa la possibilità di assemblare i display secondo le proprie esigenze, spaziando dal 16:9 al 21:9 e passando anche per formati particolari (Samsung parla anche di 1:1). La disponibilità è prevista per agosto. Il prezzo non è stato comunicato, ma non è difficile pensare che risulterà a dir poco elitario.


I QLED TV con risoluzione 8K, 7680 x 4320 pixel e ben 33 megapixel, utilizzano pannelli LCD con Quantum Dot e una retroilluminazione completamente inedita. Samsung parla di Micro Full Array, una soluzione Full LED con local dimming caratterizzata da LED di dimensioni più contenute rispetto a quelli normalmente impiegati sui TV. In questo modo è stato possibile incrementarne il numero, potenziare la luminosità e aumentare la quantità di zone di controllo.

L'esemplare mostrato al CES 2018, il QN85Q9S da 85", vantava un picco di luminosità di 4.000 cd/m2 - nits e circa 10.000 zone di controllo per il local dimming, un numero elevatissimo. Il processore video è stato completamente modificato per adattarsi alla risoluzione 8K. Samsung ritiene che il principale tallone d'Achille dei TV 8K sia costituito dalla sostanziale assenza di contenuti a risoluzione nativa (quindi 8K). Occorre quindi un'elettronica che possa applicare un upscaling ottimizzato per questo tipo di pannelli. La soluzione a queste problematiche si chiama AI Technology. Si parta da un database che opera su qualsiasi tipo di contenuto: Standard Definition, HD o Ultra HD.


L'AI sfrutta il database per analizzare le immagini su cui applicare l'upscaling. Questa fase consente di selezionare i filtri ottimali da utilizzare in fase di elaborazione delle immagini. La capacità di elaborazione, 64 volte superiore rispetto ai processori convenzionali, permette di migliorare anche la riproduzione delle sfumature di colore. La AI Technology viene infine impiegata per ottimizzare il local dimming, individuando le aree più importanti su cui operare per minimizzare il "blooming" ed enfatizzare i dettagli. Anche l'audio verrà elaborato tramite l'AI: il processore è in grado di ottimizzare il suono scena per scena, intervenendo ad esempio per amplificare l'impatto dei cori ad un evento sportivo o enfatizzando le basse frequenze durante un concerto.

I QLED TV 8K arriveranno in tagli ancora da definire: l'85", già confermato, dovrebbe essere affiancato da un 65" e/o un 75".


8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Sandra

Wow ora ce n'è uno nuovo in The Rendezvous : MOVIESERIES01.BLOGSPOT.COM

Mark

Ah speriamo, io vedo sempre televisori nuovi a prezzi folli, e quelli vecchi vengono “misteriosamente” cancellati dalla vendite...

Mic

i pink floyd lo presentarono nel lontano 79', direi che samsung è indietro

Antonio63333

Intanto LGD sforna pannelli Oled a tutta forza e rifornisce non solo se stessa ma anche: Sony, Panasonic, Philips, Loewe, B&O e tanti altri.

Fernando Bernardi

8k ahahahahahaha

Jarman

Le presentazioni servono anche per farsi un'idea di quel che sarà abbordabile entro una decina d'anni (speriamo meno). Meglio anzi che la gente inizi ad abituarsi da subito all'idea che il pannello singolo e non modulare è roba da archiviare che sarà soppiantata da moduli più efficienti e (nel tempo) economici.

Mark

Si presenta, si presenta, ma alla fine finita tutto in una nicchia solo per pochissimi.

Palux

https://uploads.disquscdn.c...

Recensione proiettore BenQ TK800, Ultra HD e HDR luminoso per l'intrattenimento

Recensione Sony KD-55XF9005, Android TV UHD con Dolby Vision ed elettronica top

RECENSIONE GoPro Hero 7 Black Edition, la stabilizzazione è il punto di forza

Recensione Sony Alpha 7 III: provate a prenderla!