LG TV OLED e LCD 2018, tutte le novità nella nostra anteprima | Video

06 Aprile 2018 73

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

LG ha ufficialmente presentato la nuova gamma TV in Italia. A comporre la fascia più alta sono quattro serie OLED e tre serie LCD Super UHD. Ovviamente gran parte dell'attenzione è rivolta verso gli OLED, prodotti su cui il marchio coreano punta molto anche per via dei risultati ottenuti fino ad ora.

Nel mercato televisivo italiano LG ha venduto oltre 43.000 TV OLED nel corso del 2017. La progressione rispetto agli anni precedenti è evidente: nel 2016 le vendite si erano attestate a circa 32.000 unità, nel 2015 a 11.000 e nel 2014 a circa 2.000. Complessivamente LG ha quindi piazzato poco meno di 90.000 OLED in Italia e si aspetta di sfondare quota 100.000 a breve (considerando che i dati si fermano al 2017, il raggiungimento dell'obiettivo potrebbe essere già avvenuto).

Le altre leve per la crescita del mercato sono i modelli di ampia diagonale e i Super UHD. I televisori molto grandi stanno conquistando quote sempre più significative, ne abbiamo parlato in varie occasioni e tutti i dati sono concordi nel confermarlo. Si parla nello specifico dei modelli dai 55" in su. Anche gli LCD di fascia più elevata hanno riscosso un buon successo, motivo per cui nella gamma LG li troviamo affiancati agli OLED.

Vediamo quindi tutte le novità in dettaglio.

Gamma OLED 2018

La gamma OLED è costituita da quattro serie: B8, C8, E8 e W8. Manca la serie G8, che non verrà distribuita nel nostro Paese come del resto era già avvenuto lo scorso anno con i G7. I modelli dal C8 in su si renderanno disponibili a breve, mentre la serie B8 arriverà nei negozi a partire da giugno.

I tagli proposti sono i seguenti:

  • B8: 55" e 65"
  • C8: 55", 65" e 77"
  • E8: 55" e 65"
  • W8: 65" e 77"

Salta all'occhio l'ampliamento della gamma C8, che da quest'anno comprenderà anche un 77", il taglio maxi più "economico" (relativamente agli altri OLED commercializzati fino ad oggi) tra quelli presenti sul mercato.

I W8 sono i Wallpaper TV extra-sottili con soundbar Dolby Atmos separata al cui interno è contenuta anche l'elettronica. Il design ci è parso assolutamente identico a quello dello scorso anno e del resto la necessità di apportare modifiche non si percepisce. La soluzione con spessore di 3,85 mm (per il 65", meno di 6 mm per il 77") e supporto da parete con aggancio magnetico è ancora di forte impatto.

E8 presenta invece alcune modifiche a nostro avviso molto azzeccate. La cornice in vetro ricopre sia il frontale che il retro e si estende fino alla base, che è incastonata nel vetro stesso. La soundbar integrata è ancora presente anche se ad una rapida occhiata è praticamente invisibile. La configurazione è a 4.2 canali con un'erogazione pari a 60W (20W per il woofer), la stessa che troviamo sui W8 anche se ovviamente meno raffinata (si avverte anche un minor senso di spazialità).

B8 e C8 adottano il Cinema Screen Design, una soluzione un po' più semplice che ricalca le linee dello scorso anno. Le basi sono leggermente differenti. C8 esibisce un supporto centrale piuttosto ampio caratterizzato da forme morbide. B8 è più in linea con lo scorso anno: la base è squadrata e più ristretta.

LG OLED W8

La Smart TV è basata su webOS 4.0, gestita da processori quad-core. Per controllare tutte le funzioni si utilizza l'ormai collaudato telecomando dotato di puntatore su schermo. La novità più consistente è costituita da ThinQ AI. Il marchio coreano parla di molteplici novità riguardanti soprattutto i controlli vocali. Gli utenti potranno interagire sfruttando il microfono presente nei telecomandi, come già avviene da qualche anno per gli Smart TV LG.

La differenza consiste anzitutto nel supporto a Google Assistant e Alexa di Amazon. Non si parla più di riconoscere semplici comandi prestabiliti, ma di un vero e proprio assistente vocale, capace di gestire interazioni più complesse basate sul Natural Language Processing (NLP). Dietro questa dicitura si cela una tecnologia basata sul deep learning e capace di offrire una migliore interazione vocale.

Esempi concreti delle potenzialità offerte sono le ricerche vocali mirate e contestuali. L'utente può ad esempio chiedere di mostrare tutti i film in cui compare un determinato attore. ThinQ AI supporta i servizi basati sulla guida elettronica dei programmi (EPG). Tramite la propria voce si potranno ottenere tutte le informazioni sui contenuti in onda, ricercare la colonna sonora di un film o spegnere il TV quando un determinato programma finisce.

I TV con ThinQ possono inoltre fungere da "smart hub" e sono quindi in grado di controllare altri prodotti per la cosiddetta "smart home", come ad esempio robot aspirapolvere, condizionatori e purificatori d'aria, luci a LED, speaker multi-room ed altri dispositivi collegati al televisore tramite Wi-Fi o Bluetooth. Viene inoltre facilitato il collegamento e la gestione di sorgenti e sistemi audio, come ad esempio le console da gioco e le soundbar.

LG OLED C8

Nuovi sono anche i processori video utilizzati dalle serie C8, E8 e W8. LG li ha chiamati Alpha 9 e li ha dotati di numerose ed importanti novità che tratteremo in un capitolo separato. B8 è invece differente: monta i processori Alpha 7 come la gamma Super UHD. Le prestazioni dovrebbero essere più o meno in linea con quelle offerte dalla gamma 2017.

Tutti gli OLED (e anche i Super UHD) sono provvisti del "black frame insertion" (BFI), una tecnologia utilizzata per gestire più efficacemente le immagini in movimento. Di cosa si tratta? L'occhio umano non riesce a mettere efficacemente a fuoco le immagini in movimento quando queste persistono a lungo sulla retina. Al momento tutti i TV presentato un funzionamento di tipo "sample&hold": i pixel rimangono accesi durante il passaggio tra un fotogramma e l'altro e quindi le immagini persistono a lungo sulla retina.

Per ovviare a questo problema e quindi per mostrare immagini in movimento più dettagliate, si ricorre ad artifici come appunto il BFI. Il black frame insertion aggiunge fotogrammi neri alle immagini, alternandoli a quelli del contenuto da mandare a video. Questa alternanza comporta una minore persistenza a video dei singoli frame, elevando il dettaglio percepito. Ci sono però due controindicazioni: si riscontra una diminuzione della luminosità e si genera il fenomeno noto come "flickering". Quest'ultimo si può descrivere come la perdita di stabilità delle immagini, che infatti sembrano leggermente tremolanti. I TV 2018 LG offrono la nuova opzione all'interno del menu che regola il TruMotion: la voce è disponibile come "Motion Pro".


Tutti gli OLED LG vengono definiti 4K Cinema HDR. É garantito il supporto ai formati HDR10, Dolby Vision, HLG e Advanced HDR by Technicolor. Per i formati sprovvisti di metadati dinamici (le informazioni che permettono di adattare la resa fotogramma per fotogramma) è possibile ricorrere ad una funzione che applica il tone mapping (l'elaborazione che adatta i contenuti alle reali capacità dei TV) in maniera dinamica. Questa elaborazione si traduce nelle diciture HDR10 Pro e HLG Pro (ricordiamo che originariamente HLG non prevede l'uso di metadati).

La gamma 2018 potrà gestire l'audio in Dolby Atmos direttamente tramite gli speaker o le soundbar integrate. Chi possiede un impianto audio dedicato potrà scegliere di inviare il segnale tramite HDMI eARC (Enhanced Audio Return Channel). Questa funzione permette quindi di semplificare i collegamenti. La gamma 2018 integra inoltre la tecnologia DTS Virtual:X. Questa tecnologia è stata progettata per ricreare un suono avvolgente senza l'ausilio di diffusori posti dietro l'ascoltatore o in posizione più elevata. Parliamo quindi di una soluzione che opera ricreando un surround virtuale, capace di supportare segnali che spaziano dallo stereo al 7.1.4 (quindi nel formato a oggetti, come DTS:X e Dolby Atmos).

A completare la dotazione sono i sintonizzatori DVB-T2 e DVB-S2, il supporto a tivùsat, tivùon!, HEVC e HbbTV 2.0.1. A seguire i prezzi di listino:

W8

  • OLED77W8 (77"): 14.999 Euro
  • OLED65W8 (65"): 7.499 Euro

E8

  • OLED65E8 (65"): 4.499 Euro
  • OLED55E8 (55"): 2.999 Euro

C8

  • OLED77C8 (77"): 9.999 Euro
  • OLED65C8 (65"): 3.499 Euro
  • OLED55C8 (55"): 2.499 Euro
Il processore Alpha 9

La vera novità portata dalla gamma OLED 2018 è l'elaborazione dei segnali video, affidata al nuovo processore Alpha 9. La capacità di calcolo è stata incrementata significativamente. Si parla per la precisione di CPU e GPU il 35% più potenti rispetto allo scorso anno e memorie DDR più veloci del 50%.

La maggiore capacità di elaborazione ha permesso di includere vari miglioramenti. La riduzione del rumore video avviene ora in quattro passaggi contro i precedenti due. Le immagini vengono analizzata comparando più fotogrammi per poi applicare la riduzione temporale (così definita perché opera appunto su una sequenza di frame). La precedente versione eseguiva invece una riduzione spaziale, analizzando l'immagine all'interno dello stesso fotogramma.

Viene poi applicato il De-countour, una tecnica utilizzata per migliorare la riproduzione delle sfumature cromatiche. L'obiettivo di questa tecnica consiste nell'eliminare la transizione troppo netta tra una sfumatura di colore e quelle contigue. Questo fenomeno a volte si può tradurre nel "banding", bande di colore che mostrano un passaggio troppo repentino tra una sfumatura e l'altra. Sia la riduzione temporale sia il De-countour vengono applicati due volte per ottenere un miglior risultato (ed ecco come si arriva ai quattro passaggi).

LG OLED E8

Una volta eseguita la riduzione del rumore viene poi applicato un filtro di "sharpness", il cui compito consiste nell'incrementare il livello di dettaglio presente su schermo. Un'altra novità è l'Image Enhacer, un'elaborazione che viene eseguita solo se si utilizza la modalità Vivid. L'intervento del processore è su due livelli. Il primo è l'Object Depth Enhancer, che identifica i soggetti principali su schermo separandoli dallo sfondo e incrementando il contrasto tra i due piani, in modo da migliorare la sensazione di profondità del quadro.

Il secondo intervento è sulla riproduzione dei colori: i dati cromatici dei fotogrammi vengono analizzati per aumentare il contrasto tra i colori dominanti. I colori divengono quindi più vividi e ricchi. Si tratta evidentemente di una funzione non per i puristi dell'immagine, ma per coloro che ricercano un notevole colpo d'occhio. Anche l'interfaccia dei televisori è stata oggetto di affinamenti. Il processore esegue un upscaling alla risoluzione Ultra HD e migliora la leggibilità e particolari quali i bordi, il testo e i colori.

LG OLED B8

Alpha 9 introduce anche il supporto a HFR (High Frame Rate), ovvero alle immagini fino a 120 fotogrammi al secondo anche se non da sorgenti esterne. La compatibilità con HFR sarà quindi garantita sostanzialmente tramite USB. Anche il processore Alpha 7 permetterà di ricorrere a HFR ma con alcuni limiti. Alpha 9 può utilizzare HFR in Ultra HD con HDR, mentre Alpha 7 mostra o HFR o HDR, oppure entrambe ma in Full HD.

Il processore Alpha 9 permetterà infine di eseguire una calibrazione molto più accurata dei TV. Si opera infatti su una 3D LUT (Look-Up Table) composta da 33 x 33 x 33 punti (35.937 in totale). La 3D LUT è il sistema con cui viene corretta la riproduzione dei colori, in modo da ottenere risultati estremamente precisi. I precedenti OLED utilizzavano una versione su 17 x 17 x 17 punti (4.913 in totale). Per eseguire la calibrazione è necessario un PC con installato il software CalMAN con licenza dalla Enthusiast a salire.

Calibrazione automatica dei TV OLED LG

Il computer si collega tramite Wi-Fi o Ethernet e sono poi necessari anche uno strumento di misura e un generatore di segnale compatibile (ce ne sono vari esterni ma si può usare anche il PC stesso, se opportunamente configurato). Il sistema permette di calibrare in HD, Ultra HD, HDR10, HLG e Dolby Vision. L'utente ha accesso a 11 modalità video, cinque per SDR (Standard Dynamic Range), tre per HDR e tre per Dolby Vision. Le immagini vengono inviate automaticamente ai TV e le misure vengono utilizzate per apportare tutte le correzioni necessarie.

A differenza di altri sistemi simili, l'interazione tra CalMAN e i TV OLED LG 2018 avviene a livello hardware. C'è quindi una comunicazione diretta che permette un'integrazione molto superiore. Generalmente la calibrazione automatica sveltisce le procedure, ma consente di accedere solo ai controlli già disponibili all'interno dei menu. In questo caso si interviene invece a monte e con un livello di precisione più elevato. Il tempo impiegato è direttamente proporzionale alla precisione ricercata e al numero di punti realmente misurati. Anche utilizzando l'iter meno dispendioso in termini di tempo si possono ottenere risultati tanto precisi da apparire perfetti per l'occhio umano. In generale dovrebbe essere possibile ottenere un DeltaE (lo scostamento dal riferimento) inferiore a 1 (la soglia critica per l'occhio è 3) con al massimo qualche decina di minuti. La calibrazione automatica è disponibile anche per i TV OLED B8 e Super UHD, anche se in una versione meno raffinata.

I TV LCD Super UHD

I super UHD sono gli LCD di fascia più elevata. Le serie in arrivo sono SK9500, SK8500 e SK8100. Tutti i modelli sono basati sulla tecnologia Nano Cell, introdotta lo scorso anno al CES 2017. Questa soluzione proprietaria utilizza nano-particelle (circa 1 nanometro di diametro) per filtrare la luce emessa dai pannelli LCD.

Nano Cell assorbe le lunghezze d'onda indesiderate, restituendo componenti cromatiche rosse e verdi più pure. Il fine ultimo è lo stesso dei Quantum Dot: rappresentare colori più saturi e naturali. Il contributo combinato di Nano Cell (riduce più efficacemente le riflessioni generate dalla luce in ambiente) e dei pannelli LCD IPS consente di garantire una maggiore fedeltà cromatica su un più ampio angolo di visione. LG dichiara una riproduzione praticamente perfetta dei colori fino ad un angolo di 60°.

LG Super UHD SK9500

La retroilluminazione delle serie SK9500 e SK8500 è Full LED con local dimming. Parliamo quindi della migliore tipologia possibile per un LCD, superiore rispetto alle soluzioni LED Edge applicate ai Super UHD del 2017. SK9500 utilizzerà la tecnologia Full Array Dimming Pro con un maggior numero di zone di controllo rispetto alla Full Array Dimming di SK8500. SK8100 è invece LED Edge con local dimming.

I TV Super UHD utilizzano il processore Alpha 7 e offrono varie funzionalità già elencate per gli OLED. Troviamo HFR (sempre con il limite di 120fps o HDR in Ultra HD), la stessa compatibilità con i formati HDR, la calibrazione automatica, il supporto a Dolby Atmos e ThinQ AI. Sul 49" della serie SK8100 non sembra presente il black frame insertion.

A seguire i prezzi di listino:

SK9500

  • 65SK9500 (65"): 2.999 euro
  • 55SK9500 (55”): 2.099 euro

SK8500

  • 65SK8500 (65”): 2.599 euro
  • 55SK8500 (55”): 1.799 euro
  • 49SK8500 (49”): 1.399 euro

SK8100

  • 75SK8100 (75”): 3.499 euro
  • 65SK8100 (65”): 2.199 euro
  • 55SK8100 (55”): 1.499 euro
  • 49SK8100 (49”): 1.199 euro


73

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nier

qualcuno te l ha chiesto se parti??

Lucio

C8 55" a 1500$ al black friday da Unieuro.

limada

Per me, sul mio, una immagine migliore senza stare a manipolare immagini e colore dal menù, è perfetta, provare non nuoce, poi si ripristina, io l'ho fatto per errore, poi ho messo Italia parlando con tecnico LG, da far pietà, ho ripristinato uk, perfetto. l'unica cosa è che devi risintonizzare i canali, per me ne è valsa la pena.

Nicola Buriani

I pannelli intendi? Sono 10-bit da anni sugli OLED.

Alessio Alessio

si, si vede molto senza contare gli oled

Alessio Alessio

andrà a 1500 e poi sparirà di certo...

effe zeta

Io questa storia dei settaggi UK e Italia diversi l'ho letta più volte ma faccio fatica a capire come sia possibile e in cosa si manifestino queste differenze abissali: io uso il preset ISF diurno con qualche modifica personale... usando UK, cosa vedrei?

Sandros

Per quanto riguarda l'HDR, si tratta di HDR a 10 bit o 8 bit?

Nicola Buriani

Dovrebbero essere tutte appannaggio delle serie 2018.

Vincenzo

Conoscendo LG nessuna

Babi

Di queste novità c'è qualcosa che passerà anche alla versione 2017??

Dea

Vedi 'Totem' copia solo il sito e apri nuove pagine tutte le lingue complete qui: BEEMOVIEZHD.BLOGSPOT.COM

mircop

Ho visto che da Unieuro il c7 è in promozione a 1700 (che ormai è il prezzo online). Magari fra un mese quando c'è il c8 scende ancora, ma già è un ottimo prezzo!

Laila

Vedi 'Dynasty' copia solo il sito e apri nuove pagine tutte le lingue complete qui: FLIXMOVIESS.BLOGSPOT.COM

limada

Se ti può interessare io nel mio 55E6V, non ho calibrato niente, per errore ho lasciato settato paese di origine UK, tutto perfetto, l'assistenza LG mi ha fatto notare dopo chiamata che per Ray Play, che non vedevo, dovevo settare Italia, non l'avessi mai fatto, peggio di un LCD migliore, di Rai Play non me ne può fregar di meno, rimesso UK, ed opla, la perfezione. Questo è stato per me.

limada

Se uno si accontenta, io no, ho il 55E6V, è un'altra storia.

Vincenzo

Esiste sempre la garanzia

Un 55B7 si trova a 1400€ e non è un "buon OLED" ma un "ottimo OLED". Basta evitare di comprare l'ultima serie per avere il giusto rapporto qualità/prezzo sui TV.

mail9000it

conosco gente che quando non ci sono partite in italia o in europa si mette a riguardare vecchie partite registrate di 10 anni fa.
i gusti sono gusti.

mail9000it

Sono appena uscite le specifiche di hdmi 2.1.
Nessuna tv di questo giro ha avuto il tempo di implementarlo.

mail9000it

concordo.
Monitor + media player o mini pc

Ansem The Seeker Of Darkness

Peccato, è una funzione utile per chi gioca :(

acitre

Chissà se scenderanno un altro pochino i b7 con l'uscita di questi. Avevo adocchiato il 55.

GeneralZod

Sì, ma riproducono contenuti a 50 o 60 fps. A 100/120 si arriva mediante interpolazione.

GeneralZod

Assolutamente no. Ma sto mentendo.

Ansem The Seeker Of Darkness

In sintesi sì. Per quanto mi riguarda la differenza tra un oled e un LCD, soprattutto economico, è abissale

apps accaunt

domanda da parte di uno che di tv se ne intende meno di zero (comprato da 6 mesi la prima tv in assoluto)...ma c'è davvero tutta sta differenza di visione (o che almeno giustifichi a volte i 2.000 euro di differenza) nella visione di un Bluray o video in UHD tra questi super modelli e che ne so un banalissimo (come il mio) LG 55UJ6307 da 500 euro?

Apocalysse

Si, se non hanno difetti di banding e illuminazione non omogenea

Vincenzo

Be lg li garantisce,i pannelli 2016 o 17 non ricordo ma se non sbaglio i 16, per 50000 ore quindi penso che bene o male si è 'coperti' per parecchi anni così come per il burn in, si, possono avere questo problema se usati in un determinato modo ma nell'uso quotidiano è davvero difficile rovinarli tant'è che anche i plasma avevano questo problema e oggi dopo 5? 7? 10? Anni? I possessori di plasma ancora non sanno se passare ai nuovi oled quindi...

Kol

Si quello l'ho capito, però mi riferisco al rapporto qualità-prezzo.
Con qualità non intendo solo i neri e l'immagine ma anche la durata del pannello.

Jay Gatsby

Ma un 43" a prezzi umani?

mircop

Avevo il tuo stesso dubbio, ma visto che ad oggi anche gli OLED LG 2017 (B7 e C7) si trovano a quelle cifre, e magari anche meno appena esce la serie 2018, quasi quasi mi butto su questi...

Marco -

Da possessore di un b7 65'' da giugno scorso me ne sto buono in attesa di un 77'' sotto i 4000€. Considerando che questo parte a 10.000, prevedo che tra un paio di anni ci saranno modelli al prezzo attuale dei 65''.

Nicola Buriani

Come dicevo sopra mi risulta giugno e infatti anche dall'estero non giungono notizie.
Ormai siamo in aprile, anche volendo prima di maggio dubito si possa fare qualcosa a questo punto.

Vincenzo

Un buon LCD è sicuramente un buon TV ci mancherebbe però un oled è sempre un oled, i neri assoluti e quei contrasti hanno una marcia in più specialmente se uno guarda spesso la TV la sera con poca illuminazione

Liam G.

Grandissimo Nicola! Finalmente sei tornato con i video! <3

Ryusei

Come qualità no, come prezzo se si vuol spendere meno per forza...
Comunque anche gli lcd di qualità top hanno prezzi vicini agli oled!

Ryusei

Data certa per Panasonic? Non è un po’ “tardi” visto che i mondiali di calcio di solito trainano nuovi acquisti?

Kol

Ma come rapporto qualità prezzo non sarebbe meglio un LCD?
A me non sembrano sfigurino tanto da costare dai 1000 ai 2000 euro in meno, durano anche di più in teoria.

Nicola Buriani

Per ora non lo hanno menzionato.

Ansem The Seeker Of Darkness

A 28 meglio prendere un monitor da pc con Amazon stick

Ansem The Seeker Of Darkness

Si sa se questa funzionalità ci sarà o sarà aggiunta su qualche oled 2018?

Bach05

Non vedo l'ora vengano testati. Il C8 è interessante. Chissà se questo processore riuscirà a star dietro ai colleghi giapponesi.

Certo la calibrazione, se pur costosa, può essere utile. Potrebbero fornire dei bundle con sonda e software .

Vincenzo

Quella soundbar che si vede nel video simile alla sj9 ma squadrata? È nuova? LG mi disse in una mail che doveva uscire una sj9 per il mercato italiano è questa?

Ivan Degni

Scusate ma questi LG montano sotto un a9 o un a7.....Sony? :D
Il logo sembra proprio quello ;)

Marco Paternuosto

Min sembra di capire che in generale per un buon oled chi vogliano almeno 2000 euro e per un shd 1500...

dumyspeed

Vabbè ciao proprio. Andarsi a leggere i frame e gli Hertz ..

Nicola Buriani

Il refresh rate dei TV è 100/120Hz da anni, con l'eccezione dei prodotti di fascia bassa.

Slartibartfast

Cosa diavolo sono 120fps reali... Un pannello da 120hz è a 120hz e basta, e ci sono già a da anni anche a prezzi relativamente abbordabili.

Zippo

Ma quando saranno distribuiti?

Recensione TV Hisense 55U7A, Smart TV HDR con buon rapporto qualità/prezzo

Recensione Logitech G560, speaker 2.1 con LED RGB

Samsung QLED TV 2018: le principali novità nella nostra anteprima | Video

Sony Alpha 7 Mark III provata per voi: primi scatti e Video anteprima