DJI AeroScope presentato ufficialmente alle autorità italiane

31 Maggio 2018 42

DJI AeroScope, il dispositivo capace di monitorare il volo dei droni e identificarne numerose informazioni, è stato presentato ufficialmente in Italia attraverso una dimostrazione che si è svolta presso l'Aeroporto dell'Urbe a Roma.

All'evento hanno partecipato tutte le principali autorità italiane come l'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile (ENAC), l'Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV), le Forze dell'Ordine e Armate. Tutti hanno mostrato particolare interesse verso questo sistema di tracciamento che, presto, diverrà quasi obbligatorio per la salvaguardia delle zone sensibili.

AeroScope è dotato di antenne e dispositivi specifici per intercettare il canale radio utilizzato per il controllo del drone e il segnale di telemetria video che lo stesso velivolo invia direttamente al trasmettitore. Grazie a tali tecnologie sarà possibile risalire alla marca, al modello, numero di serie, nome del proprietario, alla posizione esatta del pilota, alle coordinate di decollo e ad altri dati relativi al multirotore da intercettare.


Il dispositivo è disponibile in due versioni, una fissa in grado di monitorare uno spazio aereo di circa 25 km e una mobile dotata di un range ridotto, pari a 5 km. La prima viene già utilizzata in due aeroporti internazionali dell'Asia e può funzionare anche in modalità cloud per gestire contemporaneamente più apparati posizionati in differenti parti del mondo, la seconda è attualmente in fase di test in Europa.

Entrambi i modelli di AeroScope, per il momento, sono in grado di rilevare soltanto i droni prodotti dalla stessa DJI ma l'Azienda è già a lavoro assieme all'Agenzia Europea EASA per ampliare il supporto a qualunque tipo di velivolo radiocomandato.

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone XS, in offerta oggi da Tigershopit a 890 euro oppure da Media World a 979 euro.

42

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
TheAlabek

Vendo mavic pro

LaVeraVerità

Ho tanta pena per te.

Alessio Alessio

devi valutare diversi criteri: la zona.. devi controllare che la zona dove vuoi volare non sia soggetta a atz ctr e parchi nazionali, lo puoi fare scaricando la cartina da sito... però ci sono atz e ctr che partono da una certa quota tipo 200 metri e quindi sotto puoi volare... se la zona dove vuoi volare è libera e non ci sono edifici intorno, masse di persone etc. allora puoi volare tranquillamente rispettando però i limiti di altezza e distanza... il patentino serve per chi ci lavora con questi mezzi e quindi chiede autorizzazioni dove di solito non si può volare....... ma ma ma con l'arrivo del regolamento europeo semplificano le cose almeno per il patentino...

Andy M.

In realtà per quanto riguarda l'utilizzo in luoghi non critici, si potrebbe già considerare un pezzo di carta inutile

Riccardo Celio

Ma scusate l'ignoranza, se io volessi volare che so, in mezzo ai campi o tra le montagne dove non ci sta nessuno, avrei bisogno di questo benedetto patentino?

Fabios112

E se la legislatura cambia ti ritrovi con un bel foglio di carta da 1600€

Andy M.

Ho fatto da poco un preventivo per il patentino, anche per zone critiche e complessivamente mi costa circa 1600 euro, più del drone

Fabios112

Secondo te in Italia ci sarà il patentino a prezzi umani? Costerà più del drone.

Top Cat

L'occhio nel cielo....

Dike Inside

Onestamente non lo so. Dipende ovviamente molto anche da dove lo centri:
l'elica lo triturebbe, subendo qualche danno credo, cosa che porterebbe a un po' meno efficienza, ma dovrebbe comunque volare.
In generale credo che un Phantom 4 potrebbe fare un bel danno ad un piccolo aereo, ma non farlo precipitare, almeno lo spero :(
Dipende anche dall'aereo, e dal volo. In crocera un PA28 160 viaggia sui 100 nodi, circa 186 km/h, prima dell'atterraggio si va in crociera lenta a 80 nodi e con assetto più cabrato, (150 km/h circa).

Torto

ci sono ci sono!

luca bandini

oggetti carini ma con troppe limitazioni (giustamente in parte) che ne limitano fortemente l'uso.
dovrebbero creare delle società per noleggiarli. così uno ha sempre l'ultimo modello di drone solamente quando gli serve.

Torto

é un'idea peró cosí su due piedo direi una richiesta di volo dalle alle comunicando il luogo.. poi una volta tornato sotto 3g allora si controlla con il log del drone e si conferma la veridicitá

ice.man

sarebbe carino, ma se voli in una zona remota senza copertura 3G/4G cosa fai?

ice.man

250g a livello mondiale (il limite dei 300g vale solo in italia)

Alessio Alessio

beh ma non servirà più il patentino cmq... cioè chi ha speso tanti soldi ha un'ottima conoscienza ma con il regolamento UE non servirà a livello normativo...

Aniene

Basta che ENAC la pubblichi e spieghi come la recepisce, chi dovrà prendere il patentino, chi deve fare il questionario e chi è esente.
Vediamo.

LaVeraVerità

Sono anni che dico che questo è un mercato destinato a morire e quegli incompetenti (e disonesti) dei commessi MW continuano a dire ai clienti gonzi che possono farci quello che vogliono perchè non ne fanno un uso professionale.

Alessio Alessio

ma nonostante tutto vi consiglio di vedere quali sono le zone dove si può volare... ci sono km di area no limits tra veneto e lombardia e emilia per dire.....

Alessio Alessio

dipende con cosa si impatta... un conto è un boing, un conto è un cesna

Torto

lol non sapevo sorry

Philip

Il Cessna 182 arriva a 269 km/h ...e non ha certo la resistenza di un Boeing

Alessio Alessio

però ti dico anche che in settimana hanno cambiato delle cose.. ma mi devo aggiornare, sopra i 250 bisogna registrarsi online e rispondere ad un questionario online... ma non so da quando

Torto

un cessna non credo vada poi cosí tanto veloce ma ripeto sto chiedendo per curiositá :)

Tom Smith

Se va sulle eliche dell'aereo probabilmente precipiterebbe

Alessio Alessio

Quanto può essere grande un aeromodello?

Il Regolamento ENAC non fissa una dimensione massima. Oltre i 25 kg
oppure per potenza totale di motori superiore a 15 kW sono previsti
requisiti molto stringenti contenuti nell'art. 35 del Regolamento
stesso. Un aeromodello superiore a 300 grammi con velocità che
normalmente arriva a 60 km/h può essere considerato, per le energie in
gioco, inoffensivo.

Oltre i 2 kg un eventuale impatto può sicuramente provocare lesioni alle
persone. Una condotta responsabile impone quindi di non pilotare
aeromodelli sopra un certo peso senza un'adeguata capacità di
pilotaggio, che può essere acquisita o tramite un allenamento con un
aeromodello inoffensivo o, meglio, presso un Centro di Addestramento,
dove un istruttore con doppio comando può insegnare all'allievo le norme
per effettuare un volo in sicurezza.

Philip

Beh alla velocità di un aereo anche un sassolino può essere pericoloso... Quindi un drone potrebbe causare seri problemi

Aniene

Quindi oltre i 300 grammi fino a 25Kg si può volare senza prendere alcun patentino?

Torto

Premoetto l'ignoranza in materia.
Nel caso un aereo centri un phantom 4 per intenderci, sarebbe cosí un pericolo?
Togliendo dall'equazione danni che non compromettano il volo e paura.

Alessio Alessio

no, fai confusione con il regolamento apr e l'emendamento per i voli amatoriali...

Torto

Sicuramente no ahahah
Il bello é sognare

Aniene

Se fossimo un paese che fa le norme scritte bene, di buon senso e che siano eque saremmo in questa situazione?

Torto

Il che é la maxima presa per il c.ul0 dato che la gente li compra ugualmente e ci fa le peggio cavolate..

Account con login centralizzato cosí si sa quando voli e dove voli.

Patentino/licenza come la si vuol chiamare stile patente d'auto dato che alla fin fine stai comandando qualcosa che potenzialmente potrebbe fare danni a cose e persone come un'auto.

Se fai violazioni ti bloccano l'account e non voli piú.

Dike Inside

Mentre volavo con l'aereo sopra Lucca venerdì scorso l'AFIS mi ha avvisato di attività droni, avevo il terrore di c'entrarne uno :O

Aniene

Sei in italia, le cose facili ed a buon prezzo non sono contemplate.

Aniene

Droni con peso superiore a 300 grammi e inferiore a 25 Kg - SI Attestato, NO Licenza.
L'attestato è il patentino quindi il limite per non doverlo conseguire è 300 grammi.

Torto

Concordo! Certo é peró che siano di facilissima reperibilitá e, a mio parere, sarebbe meglio fare in modo si possa avere un patentino (quindi relativa tracciabilitá) piú facilmente ed ad un prezzo umano.. Cosé sarebbe piú semplice controllare la cosa secondo me

Alessio Alessio

Il limiti è 25 kg., i droni possono esser prof e amatoriali, la differenze la fa il pilota e la situazione in cui si vola... attualmente i droni fuori dal gioco sono quelli giocattolo che posso volare ovunque ma anche questa è una normativa che potrebbe cambiare. Siamo ancora in alto mare.

Fabios112

Giusto così. Sti droni non sono dei giocattoli e se ti finiscono in faccia fanno male. Specialmente quelli che volano in centro abitato per fare le riprese belle. (senza autorizzazioni)
Concordo con qualche commento sotto, ormai il mercato amatoriale dei droni non ci sarà più a meno che le aziende produttrici non prendano sul serio la sfida di sfornare qualcosa di ottimo sotto i 300g.

stiga holmen

Il velox dei droni in pratica.... bella cavolata...

Aniene

Ovviamente, incroceranno i dati dei proprietari di droni superiori al limite stabilito per legge per essere considerati amatoriali ed esenti da patentino e poi partiranno le multe per tutti quelli sprovvisti. Mi è già passata la voglia di acquistare il mavic air.

Alessio Alessio

Io seguo il mercato dei droni da un bel po', ci sono cose che fatico a capire. Io sono per il controllo e la piena sicurezza ma con la trainante del buonsenso perchè se no non si arriva a nulla. Per chi non vola professionalmente io al vedo durissima, a meno che non cambiano il regolamento, io prevede droni amatoriali banditi e basta.

Recensione proiettore BenQ TK800, Ultra HD e HDR luminoso per l'intrattenimento

Recensione Sony KD-55XF9005, Android TV UHD con Dolby Vision ed elettronica top

RECENSIONE GoPro Hero 7 Black Edition, la stabilizzazione è il punto di forza

Recensione Sony Alpha 7 III: provate a prenderla!