Roku, ecco i suoi primi altoparlanti wireless. Arriveranno a ottobre 2018 (USA)

16 Luglio 2018 5

La coppia di Roku TV Wireless Speakers rappresenta il debutto del produttore nel settore degli altoparlanti. Sono stati presentati poche ore fa, e sfruttano la piattaforma Roku Connect, annunciata a inizio anno nel corso del CES 2018 di Las Vegas. Grazie ad essa, la connessione di uno smart TV con software Roku agli altoparlanti sarà estremamente facile e immediata. L'obiettivo, d'altra parte, è quella fascia di mercato lì - un upgrade degli altoparlanti integrati del TV, senza cercare confronti con i sistemi hi-fi più prestigiosi.

Ogni speaker è un sistema a due vie, con un tweeter da 0,75 pollici e un woofer da 3,5 pollici. Essendo wireless, è sufficiente fornire ad ogni cassa un collegamento alla rete elettrica; nella confezione si trovano due telecomandi - uno tradizionale da TV con supporto ai comandi vocali e un Roku Touch Tabletop Remote, di forma piatta, pensato per essere appoggiato o appeso in una postazione relativamente fissa. Anch'esso supporta i comandi vocali.

Gli speaker Roku supportano la regolazione automatica del volume, utile quando arriva la pubblicità a metà film; hanno anche connettività Bluetooth, e si possono accoppiare con smartphone, computer e altri dispositivi. Per collegarsi ai TV, comunque, gli altoparlanti usano il protocollo Wi-Fi; per avviare l'accoppiamento basta collegarli alla rete elettrica e premere il pulsante Connect sul retro. Entro pochi istanti la connessione TV-speaker dovrebbe essere stabilita.


Roku dice di aver implementato una soluzione che riduce al minimo la latenza, problema che affligge in misura più o meno importante un po' tutti gli speaker wireless: eseguendo lo stesso sistema operativo su TV e su speaker, le due parti comunicano costantemente a basso livello per far sì che la sincronizzazione sia sempre ottimale. In scenari (tipo gaming) in cui non ci si può permettere nemmeno il più insignificante dei ritardi, comunque, è possibile passare automaticamente agli speaker integrati.

I preordini sono aperti da oggi, ma la disponibilità effettiva è ancora lontana - si parla di metà ottobre. Tuttavia, ci sono promozioni interessanti per chi decide di investire già subito: il bundle si può pagare 149,99 dollari per la prima settimana, 179,99 dollari da quel momento in poi. Il prezzo di listino ufficiale sarà poi di 199,99 dollari. Al momento si parla dei soli Stati Uniti.

Oggi uno dei migliori acquisti nella fascia media? Huawei Mate 10 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 374 euro oppure da Amazon a 489 euro.

5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nix87

Di solito i dispositivi elettronici non hanno problemi a funzionare sia in USA che Europa.

teenpc

Una soundbar importata dall America può funzionare in Europa se il voltaggio è differente?

NandoTheKing

Io sarei curioso di testare da vicino la suoundbar di xiaomi

Miss Psyco (Disagio)

Una soluzione molto bella e pratica, tuttavia vorrei più pezzi più potenti.

Stefano Ferri

Senz altro meglio di una sounds bar. Almeno la disposizione si può adattare alla tv ecc.

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli

Recensione TV Ultra HD Sony KD-65ZF9 Dolby Vision: Android TV finalmente vola

LG UltraWide e UltraGear: nuovi monitor per produttività e gaming | Video Anteprima

Recensione proiettore BenQ TK800, Ultra HD e HDR luminoso per l'intrattenimento