Breaking Bad, nuovo film in lavorazione diretto da Vince Gilligan | Rumor

07 Novembre 2018 87

Un film ambientato nell'universo di Breaking Bad potrebbe essere in lavorazione sotto la direzione di Vince Gilligan, creatore dello show e del relativo spin-off Better Call Saul. Non ci sono molti dettagli, ma tre testate rispettabili - Variety, Hollywood Reporter e Albuquerque Journal (giornale locale della città in cui è stata filmata gran parte della serie) - ne parlano, segno piuttosto concreto che qualcosa di vero c'è.

Le riprese del film dovrebbero iniziare già questo mese, ma non si sa se sarà un altro prequel stile Better Call Saul né su che personaggi si concentrerà la storia. Non ci sono nemmeno informazioni sull'eventuale coinvolgimento dei due protagonisti della serie originale, vale a dire Bryan Cranston (Walter "Heisenberg" White) e Aaron Paul (Jesse Pinkman); né se il film è destinato al cinema o alla TV.

L'ABQ riporta due informazioni (relativamente) solide: primo, il nome attuale del progetto è "Greenbriar", ma non è chiaro se è provvisorio o se il film si chiamerà effettivamente così; secondo, una delle narrative in esplorazione è la fuga di un uomo rapito e la sua ricerca della libertà.


87

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Fabio Braccioni

Si questo è vero, il suo essere così misterioso lo rendeva un villain tiratissimo

Patafrosti

Livello battute:
Top Cat

Jonathan Ditaranto

Una cosa non ho mai capito:ma Heisenberg muore alla fine o viene semplicemente arrestato?

Sgorbackor

A parte il fatto che Saul in BrBa non è assolutamente marginale, né tantomeno "un'ombra", stai anche dimenticando che Better Call Saul è incentrato anche su Gus Fring e Mike Ehrmantraut, entrambi personaggi che hanno avuto largo spazio in Breaking Bad, e che non sono stati affatto rovinati, anzi, sono stati approfondito e addirittura perfezionati.
Poi non vedo in che modo una storia sequel possa rovinare la storia originale, dato che, proprio perché si tratta di un seguito, la continua e di certo non la riscrive.
Onestamente non vedo il perché tutta questa sfiducia, Gilligan ha già dimostrato di non fare cose a caso o solo per fanservice, tutto quel che ha fatto finora è stato profondamente ragionato e sensato, per cui si può solo presupporre che hn sequel scritto e diretto da lui lo sia altrettanto.

supermariolino87

il Gorilla con gli Occhiali

Perchè Breaking Bad deve finire così e non ha senso fare altre storie rimischiando il tutto. Better Call Soul è diverso, si tratta dell'avvocato che in Breaking Bad è come un secondo personaggio, un'ombra, un optional e quindi si poteva benissimo raccontare una sua storia con un'altra serie TV. Per quanto riguarda la famiglia White secondo me abbiamo visto già troppo e non ha senso continuare perchè sappiamo tutto di loro mentre per quanto riguarda Jesse Pinkman potrebbe starci qualcosa ma credo che si andrà a rovinare un po' la storia nata in Breaking Bad.

green baburu

Se i risultati sono quelli ottenuti in Better Call Saul io gradirei un prequel su ogni singolo personaggio. BCS è COME MINIMO ai livelli di Breaking Bad.

franky29

Hl3 confirmed

franky29
Babi
Sgorbackor

*Di'

Sgorbackor

Che bisogno c'è di fare i disfattisti/puristi anche in situazioni come questa, dove Gilligan ha dimostrato, con Better Call Saul, di saper raccontare nuove storie (ottime, peraltro) ambientate nello stesso universo? Se l'idea è nata da Gilligan e il film è scritto e diretto da lui non vedo perché lamentarsi, dato che ci sono le basi per far creare qualcosa di ottimo.

Luca

Come linea di principio sono d'accordo. Ma dicevo lo stesso di Better Call Saul che ora adoro, e mi fido ciecamente di Gilligan.

riccardik
Utente9000

62 episodi perfetti ed auto-conclusivi che rendono qualsiasi altra cosa inutile e deleteria.

Luca

Il vantaggio in questo caso è che il protagonista ha 62 episodi di caratterizzazione alle spalle.

Luca

A dire il vero Breaking Bad è stata discretamente sconosciuta come serie TV per gran parte del suo ciclo vitale (da quando è cominciata nel 2008 fino almeno alla S5 nel 2012), poi tramite passaparola e con il grosso aiuto della emergente Netflix, è diventato il fenomeno di massa che è ora. Ma non è mai stata famosa in "modo spropositato", le prime due stagioni le abbiamo viste in quattro str0nzi.

Luca

Pare che quel progetto sia stato "congelato" ed oggi abbiamo scoperto il perché.

V4N0

Sembra che il film sia un sequel della serie ed il protagonista sarà Jesse!
Interessante, ma prima del film spero diano un finale come si deve a Better Call Saul!

matteventu

Che senso avrebbe far fare un remake TB allo stesso regista lol?

il Gorilla con gli Occhiali

Non toccate più quel capolavoro.

Utente9000

Sta sviluppando una serie su Jim Jones da quel che ne so.

Utente9000

Gus era figo perché di lui si sa poco o nulla IMO

Fabio Braccioni

Pienamente d'accordo, Gus era troppo figo :-)

Actarus71

Si, talento incredibile

supermariolino87

Dì il mio nome

ilmondobrucia

Sai leggere e capire il senso dell'articolo? I giornali si inventato accostamenti con la tv per far notizia?
"resa celebre dalla serie TV "Breaking Bad..." non che prima non c'era...

Tiwi
Marco SoC

Esistono da sempre. Sono molto più diffuse negli states che da noi. Dire che la colpa è di breaking bad fa un pò ridere i polli.

IlFuAnd91

Speriamo in una doppietta dai xD

IlFuAnd91

La serie è famosa in modo spropositato più o meno da sempre. Esistono casi di gente che ci ha provato dopo aver guardato la serie ma sono stati beccati tempo zero proprio perché non è che ci si improvvisa trafficanti di droga come se niente fosse.

Matt Ds

io non compro suv.

Mi piacerebbe apprezzare quel talento che Gillian e il suo team hanno dimostrato di avere impiegato su altri progetti.

ghost

E' 1.79 ce ne sono tanti di attori alti così
ba dum tss

Matt Ds

beh, ci starebbe invece un seguito in cui la cifra morale della serie viene sublimata e WW, sopravvissuto, prende il posto del defunto cognato in polizia, scala le gerarchie, diventa capo dell'FBI prima e presidente degli usa poi, e sradica per sempre la piaga della droga dal pianeta. ok, vado a drogarmi, e' ora.

den8

Su Netflix si può vedere in qualsiasi momento, figurati ora che se ne parla...

Matt Ds

adesso di vede? e' finita il secolo scorso, la serie...

Chevlan

Infatti! Io però penso che ci sarà un flashback nella quinta stagione :)

den8

D'accordo è uno specchio della realtà, ma tra gli effetti già si vede, leggendo i giornali, un principio di diffusione delle meteanfetamine, i famosi cristalli della serie.
E' vero che contiene messaggi di coesione familiare e di redenzione dalla droga, ma non vorrei che fosse preso, dalle persone più deboli e in particolare dai giovani, come esempio e fonte di istruzione per fare soldi o drogarsi.

Erik

Personaggio incredibile e così esplorabile! Sarebbe un sogno.

Mescal non dimentica

E' la stessa bufala di quando finì la serie tv The Soprano...film di qua,film di là..poi nulla!Vabbè,purtroppo morì pure il protagonista e quindi buonanotte.

qandrav

mi hai rubato il mio prossimo messaggio :)

esatto manca in pieno quella parte.
in BB abbiamo visto il socio chimico che viene fatto fuori, in BCS il buon Gus ha già un bel business avviato

Lupo1

Breaking bad è leggenda...

Max Dembo

Verissimo, ma resta un caso raro se non addirittura unico :)

Chevlan

Ahaha :) anche perché non hanno chiarito come mai Don Eladio non l'abbia ucciso quando invece fece fuori il suo socio

qandrav

XD

popcorn time e le trovi tutte :)=

qandrav

ehehehe aspettavo proprio te :)

al di là del tuo avatar, uno spin off su Gus non sarebbe male!
ok adesso con BCS sappiamo qualcosa in più ma quasi quasi ci starebbe una serie su di lui

Chevlan

Datemi qualcosa SOLO su Gus Fring in Cile prima e Messico poi.

Utente9000

Per me cambierebbe molto. Il modo in cui muore dà una dimensione morale alla sua vita. È morto liberando Pinkman, confrontando sua moglie e facendo piazza pulita del male che ha creato.

È il finale epico definitivo, e un nuovo capitolo lo rovinerebbe retroattivamente.

Sarebbe come fare Taxi Driver 2.

Carl Johnson

e tu perché al posto dello Stelvio non valuti una bella Pontiac Aztek?

Recensione Sony KD-55XF9005, Android TV UHD con Dolby Vision ed elettronica top

RECENSIONE GoPro Hero 7 Black Edition, la stabilizzazione è il punto di forza

Recensione Sony Alpha 7 III: provate a prenderla!

Recensione Jabra Elite 65T: cuffie di qualità con tanti pregi